CANALI
  • Categorie
  • Archivi Blog

    Images tagged "inquinamento"

    Commenti disabilitati su Images tagged "inquinamento"

    0 risposte a Images tagged "inquinamento"

    1. Fabrizio

      Grande AVS, talmente grande che arriva anche a Lecco!

    2. Pingback: Sei sotto stress? Qui puoi saperne di più | Wise Society : Valutazione dei rischi da Stress Lavoro-correlato

    3. cristina

      incredibilmente interessante!
      finalmente una sorpresa positiva, costruttiva, creativa.
      cristina

    4. Pingback: Hai poco tempo? Ecco il volontariato che fa per te | CookingPlanet

    5. ASMONNIER

      …e cosa dire dei concorsi dove i posti sono già assegnati
      l’assenza di riconoscimenti, di meritocrazia…

    6. adelina

      Complimenti per l’articolo bravissima ma devo dirti anche bellissima la tua foto. Ade

    7. La sua filosofia commerciale, intelletuale,da vecchio leone nella giungla dei”commercianti”…stilisti? Nel triangolo della moda? Sempre coerente come trent’anni fa
      quando nelle riunioni di azienda ci spiegava le strategie dell’azienda.
      Signor Paolo Boggi ruggisca ancora piu’ forte abbiamo bisogno delle verita’ oggi piu’ che mai.
      Suo Angelo Lisci

    8. finalmente qualcosa di saggio e utile per la puglia che sta crescendo !!!!!!!!!!!!!!!! avanti così per la buona riuscita !!!!! bravi e grazie

    9. Niki

      Complimenti per l’ iniziativa.

    10. stefania

      raul bova,grande figura in tutti i sensi.Unico…

    11. enrica rigo

      il lusso ,l’eleganza ,la raffinatezza ,la magia ,l’eternita’ ,il sogno ,la ricchezza ,la sublime bellezza ogni VOSTRO cristallo e’ vivo a qualsiasi donna fa incantare ,sublime cristallo averlo tra le mani inondato di luce e’ qualcosa che ti riporta in un tempo vissuto e mai dimenticato tra le mani l’immenso con la sua fragilita’ insomma tra le mani la vita enrica

    12. Elena T.

      Per chi fosse interessato a leggere il libro precedente di Loretta, “Economia Canaglia”, che chiude il cerchio tra cause e conseguenze della globalizzazione (e in cui vi è un intero capitolo dedicato alla Cina), segnalo che ne trovate gratis corposi estratti di ciascun capitolo su http://giannigirotto.wordpress.com/indispensabili/libri/

    13. Elena T.

      Per chi volesse approfondire le proprie nozioni in tema di fonti energetiche, rinnovabili e non, consiglio il libretto “Energia oggi e domani” dei prof.univ.bolognesi Armaroli+Balzani che le esaminano tutte con metodo e criterio scientifico, ma senza tralasciare tutti gli importanti aspetti collegati. Lo trovate gratis su http://giannigirotto.wordpress.com/indispensabili/libri/

    14. jacky kalonji

      Sono un cittadino italiano con origine congolese(zaire),la vostra iniziativa é da prendere d’esempio da molti.Tuttavia vorrei fare una considerazione non da poco, spesso sento lo slogan: “meglio insegnare uno a pescare che dargli da mangiare”. Da cittadino africano reputo sia importante sostenere materialmente chiunque abbia la volontà morale d’investire le sue conoscenze pratiche, intelettuali, tecniche…per un futuro migliore. Poiché sono diversi mesi che sto cercando un auito concreto per realizzare un centro agropastorale in Congo, spero che anche la mia iniziativa possa raccogliere consensi per diventare realtà. Vogliate accettare i miei distinti saluti.

    15. Pingback: Sempre più Rsi sul Web: il report 2011 di “Extrapola” | eXtrapola

    16. Con riferimento alla bio plastica domando se avete preso in considerazione l’utilizzo dello speller di soia, materia prima residuale, che si ottiene durante la lavorazione di olio di soia. Questo materiale potrebbe essere utilizzata come materia prima naturale e biodegradabile per la produzione di “bioplastica”? Siamo in contatto con il mercato di riferimento in Argentina e stiamo cercando nuove applicazioni al materiale indicato. grazie, cordiali saluti. Mario Rubinacci

    17. roberto macaione

      Più che commentare le asserzioni del prof. Settis che condivido pienamente, vorrei sapere se il cittadino è titolare del diritto al paesaggio. La domanda scaturisce dal fatto che il mio dirimpettaio ha piantato tanti alberi di alto fusto creando una barriera visiva che non consente più a diverse famiglia di poter fruire di una veduta e di un paesaggio in virtù dei quali parecchi residenti maturarono la decisione di acquistare delle villette in un incantevole luogo collinare del territorio di Cefalù.

    18. massimo palladino

      Da scrittore e da amante della storia mediovale, potrò anche io ordinare una bottiglia di Venissa!
      Massimo Palladino

    19. bruno troise

      COMPLIMENTI!!!. A seguito della sua intervista in tv ho avuto modo di apprezzare il suo pensiero umano e SPIRITUALE.AGURO a lei e personale tutto ogni bene.

    20. luca lisandro

      sono 200 anni che l’oemopatia galleggia fra eterni fallimenti e remoti e arbitrari barlumi di efficacia, credo che si debba lasciar perdere…è un fallimento..non sono le chiacchiere di pochi interessati ,peraltro ciarlatani, che possono modificare la realtà, ciarlatani e millantatori, pronti a cavalcare la millenaria credulonità per il minuscolo interesse personale

      lisandro luca

    21. Pingback: I 5 TIBETANI fanno bene

    22. Mario

      sig Caserini
      Erik il Rosso è un personaggio semileggendario le cui gesta vengono raccontate sui dei libri Vikinghi che possiamo tranquillamente paragonare all’Odissea, non ti puoi mica basare sulle sue presunte memorie visto che tutta la sua vita è avvolta nell’alone del mito…

      Fatto sta che fino a prova contraria, quando si studiano i Vikinghi sui manuali storici sono riportati pareri di paleoclimatologi e paleoarcheologi che esaminando le tracce lasciate avallano che l’isola fosse abitabile e che addirittura sulle coste vi potevano coltivare e vi restarono per qualche secolo sbarcando anche sulle coste Americane (altro che Colombo…), le colonie poi furono in fretta e furia abbandonate proprio a causa del brusco abbassamento termico che si ebbe dal 1300 circa che rese la zona inospitale, se poi all’IPCC vogliono anche cambiare la storia, mi trovino anche i motivi di queste migrazioni, visto che per gli storici che hanno analizzato tutte le fonti e i resti disponibili la motivazione è questa..

    23. angela

      Egregio dott.Mio marito ha 69 anni e da un paio d’anni ha carenza di memoria.Il medico fatti gli esami ha notato che mancava la vit.b12, ferro, folati. ecc. inoltre gli avevana consigliato di non bere alcolici, e lui ha abolito anche il bicchiere di vino rosso che beveva ai pasti. ora leggo quanto segue: è importante tenere d’occhio i valori della omocisteina che cos’e? negli esami del sangue ha un’altro nome?
      i cui livelli vengono ridotti con l’assunzione di acido folico e vitamine B6 e B12; è bene quindi consumare molta verdura fresca cruda e frutti verdi come il kiwi.Noi consumiamo molta verdura e anche Kiwi, oltre ai lamponi che produciamo dall’orto e congelo .A questo proposito Le chiedo il prodotto surgelato mantiene le stesse qualita’ di quello fresco?.
      La ringrazio se mi dara’ una delucidazione.Cordialmente Angela.

    24. Stefania

      Ho trovato il vostro sito per caso mentre stavo facendo una ricerca sulla violenza alle donne nelle favelas per motivi di scrittura. Sono felice di avervi incontrato e vorrei notizie sul turismo responsabile nelle favelas
      Grazie
      Stefania Bologna

    25. Luca

      Mi chiedo come mai quando sono terribilmente carenti di argomenti gli omeoscettici passino sempre all’insulto personale. Ciarlatana e millantatrice sarà lei, che insulti 11 milioni di italiani e 20.000 medici regolarmente iscritti all’Albo che quotidianamente si curano con questo paradigma di salute. Io non uso l’omeopatia per curarmi, ma ci vorrebbe un maggior grado di rispetto per la libertà di scelta terapeutica dei pazienti e del loro medico curante. Inoltre, nella fattispecie, ci va un bel coraggio dopo aver letto quest’intervista a parlare di interesse personale: quando Novartis e Lilly dedicheranno il 5% del proprio fatturato per progetti di charity allora ne riparleremo
      Luca

    26. cristian nadia

      amo i viaggi solidali e vorrei conoscere l’egitto tramite le comunità che sostengono progetti x lo sviluppo. vorrei sapere se è possibile avere informazioni x soggiorni e conoscenza di tali realtà in maniera alternativa e sostenibile. in attesa saluti nadia.

    27. giorgio lernir

      condivido, ciance e castelli in aria

    28. Stefano

      per Stefania

      ti conviene scrivere direttamente a Barbara (in questi giorni è in Italia, ma la posta riesce a leggerla): info@ilsorrisodeimieibimbi.org oppure a Barbara Pascali:
      ba.pascali@gmail.com
      barbara.pascali@ilsorrisodeimieibimbi.org

      Se ti interessano altre info da me:
      zanoobia@tin.it

      Ciao e grazie

    29. LIA

      L’articolo è eccezionale, è un documento che deve girare il mondo intero, perchè questo massacro sta continuando, non è finita….pultroppo nonostante gli sforzi di questa brava gente.
      ma esiste ancora la fondazione “delphin project” ??… e Richard O’Barry è ancora vivo ??.
      perchè non creiamo un sito per la raccolta delle firme da tutto il mondo in segno di protesta ??
      verso il governo Giapponese ?? oppure esiste già e io non ne sono a conoscenza ??
      Io mi associo………Lia

    30. LIA

      Ma come è possibile che nessuno abbia avuto un commento su una storia simile, ma la gente è
      diventata così insensibile ma è mai possibile ??? Io non sapevo niente di questo blog……. ma chi lo ha visto ?? nessuno ??… prego calorosamente, a chi ha scritto questo articolo, di pubblicizzarlo, in modo che non passi inosservato, perchè questa è una vera vergogna per l’Italia….. Scusate lo sfogo, ma mi è difficile rimanere indifferente a vedere che non ci siano altri commenti, sul comportamento di un popolo così incivile……….Lia

    31. Monica

      Vorrei vendere il mio appartamento ed acquistare un piccolo terreno per poi avere una casa ecologica ed a risparmio energetico.

      Abito in provincia di Treviso. A chi mi posso rivolgere?

      Monica

      • chiarabondioli

        Provi a guardare i nostri pezzi sui produttori di prefabbricati. Magari troverà qualche primo suggerimento per orientarsi sulla scelta di una casa ecologica.

    32. carla

      è veramente terribile quello che succede in Giappone ed è veramente importante che la cosa sia diffusa e fatta sapere il più possibile, perchè io credo che le persone siano sensibili a questo argomento, ma forse molti no lo sanno, come non lo sapevo io; contribuirò a divulgare la notizia!!

    33. emanuela

      sono rimasta molto affascinata dal coraggio e dalla persona
      buon lavoro
      emanuela

    34. luisa

      se non si fa la rivoluzione vuol dire che siamo un popolo (gentucca direbbe Dante). Questo è storicamente il peggiore governo della repubblica? ma credete che la sinistra non abbia i suoi interessi? amici, sono tutti in cordata. ma non vi accorgete che anche la sinistra non vuole
      rinunciare ai suoi privilegi? sono tutti uguali, ignoranti,saccenti,sbruffoni e ladri. pensateci sù.

    35. chiara chiapperini

      Gentile Emiliano,
      sono una docente di filosofia in un liceo perugino e co-fondatore di una associazione, Amica Sofia, che si occupa di pratiche filosofiche nella scuola a partire dall’infanzia, oltre che giornalista e consulente filosofico. Dirigo la rivista Amica Sofia (può trovare informazioni su http://www.amicasofia.it) e vorrei pubblicare un suo pezzo sulla rivista…possiamo sentirci per scambiare delle idee?
      grazie,
      Chiara Chiapperini

    36. silvano

      credo che una componente necessaria per il progetto sia la decrescita digitale, il minor consumo di tempo attivo e passivo alle prese con dispositivi diretti e indiretti di natura binaria e digitale. è da tempo che penso cose in proposito. sono ancora disomogenee, ma forse si potrebbe tentare di ragionarci, in comune, provando a costruire un punto di partenza anche da questo.

    37. Ho avuto modo di sperimentare sulla mia persona la lettura dell’iride. grazie al mio eccellente Iridologo, nonchè pregiatissimo Omeopata, il Dott. Birello. Ho scoperto o avuto conferma di sensazioni ed emozioni represse. Trovo che lo studio dell’iridologia sia affascinante e molto interessante per introspezioni e studi della propria anima.

    38. Concordo con le dichiarazioni del collega Pasciuto, al quale voglio però segnalare l’esistenza di ISDE (International Society of Doctors for the Environment) fondata in Italia nel 1990.

      • Antonio Maria Pasciuto

        Caro Gerardo, grazie per il tuo commento e la tua osservazione. Devo comunque dirti che non solo conosco l’ISDE, ma da due anni sono socio di questa associazione. A mio parere, come già in passato ho più volte detto agli amici di ISDE, bisognerebbe complementare l’attività dell’associazione con un impegno in senso formativo indirizzato ai medici. Si deve passare dalla medicina ambientale alla medicina ambientale clinica, quella cioè che consenta, mediante esami di laboratorio, strumentali e rilevazioni in loco, di arrivare ad una diagnosi strutturata ed articolata che evidenzi le diverse concause che portano al determinarsi di molte patologie croniche. Questo in Italia ancora non è possibile perchè i laboratori non sono attrezzati (non vogliono atrrezzarsi) in quanto i medici non sono al corrente di accertamenti che ad esempio in Germania vengono fatti quotidianamente, e non richiedono tali importanti acertamenti. Come vedi un cane che si morde la coda, un circolo vizioso che potrebbe essere interrotto solo offrendo ai medici una formazione in medicina ambientale clinica. Io l’ho fatta in Germania. 120 ore di corso, riconosciuto dall’Ordine dei Medici di Baviera, completata da convegni, congressi, incontri che vengono continuamente proposti ai medici e che vertono su argomenti come i metalli pesanti, gli inquinanti ambientali, le muffe, le nanoparticelle, l’elettrosmog, gli organismi geneticamente modificati, l’alimentazione…….. Da parte mia non solo sono sempre molto interessato a poter riproporre anche qui in Italia una formazione di questo tipo, ma rimango a disposizione di una organizzazione come quella che può offrire ISDE, per portere avanti un progetto in tal senso.
        Un caro saluto. Antonello Pasciuto

        • Mi trovo di nuovo in sintonia con il tuo pensiero e la tua esperienza. In attesa che associazioni ed istituzioni prendano coscienza dell’importanza di passare dalla medicina ambientale alla medicina ambientale clinica, mi sono organizzato per mio conto, ispirando e contribuendo alla nascita del centro studi e ricerche Mineral Test, che si occupa da più di dieci anni dell’analisi degli elementi traccia negli organismi viventi (mineralogramma) e propone soluzioni all’intossicazione da metalli tossici; e questo a Civitanova Marche, Italia. Abbiamo proposto screening per i metalli tossici per la popolazione, senza costi per i vari comuni a cui ci siamo rivolti, trovando ostacoli di tutti i tipi; perseverando, finalmente si partirà in ottobre con il primo test. Ora stiamo valutando la possibilità di offrire un ampliamento dei servizi, proprio nella direzione da te auspicata, cioè fornendo quegli esami di laboratorio che non è possibile effettuare in Italia. Per questo sarebbe ottimale una tua collaborazione.
          A presto, Gerardo Rossi

    39. Francesco Petrucci

      Molto interessante e spiegato tutto con semplicita’.Molto consistente dal punto di vista dei contenuti.Amica dovrebbe segnalare di piu la persona del dottor Pasciuto secondo la mia opinione.Sono stato colpito da due punti di visti o tre direi
      1-quando parla dell’educazione che deve partire dall’infanzia.
      2-quando indirettamente propone una formazione dei medici sin da quando si intraprende lo studio di medicina e propone corsi di formazione.Ho constatato che moltio medici per esempio non sanno cosa é la Mcs e i sintomi che si espongono vengono curati come allergie addirittura propongono la psicoterapia anche se tutti ne avrebbero bisogno.
      3-in Germania la malattia Mcs é studiata da molti anni oltre ad essere riconoscita ,ma soprattutto gli studiosi vengono interpellati prima quando il Governo deve emanare una legge.

    40. Dina

      il ns paese essendo pieno di debiti non è in grado di pagare la ricerca in generale. Questo è quello che ci viene normalmente propinato dai mass media. In realtà il problema, a mio avviso, è molto più complesso. Il debito che i ns politici e gerarchi, oligarchi, hanno generato, se lo sono creati loro rapinando tutte le aziende, tutti i tessuti sociali, tutte le classi sociali, indistintamente e solo con il fine di arricchirsi personalmente! I soldi per la ricerca ci sarebbero e dovrebbero essere finanziati da loro, perchè noi per primi siamo stati da sempre da loro rapinati. Non è vero che il debito è stato creato negli anni ’60 ’70’ ’80 e via dicendo; gli amministratori dell’epoca non ci avrebbero mai messi in condizione di non poter più provvedere alla salute pubblica, questo con tutti i loro limiti! Perchè cmq agivano ancora nell’interesse del popolo. La casta di oggi al potere, non se ne occupa e non gliene frega proprio niente del popolo e delle malattie rare, (MCS), o della sanità in generale. Loro hanno creato la malasanità, questa parola è uscita adesso e se ne parla sempre con più frequenza, senza aver il coraggio, di affrontare il vero problema all’origine! “ridateci i SOLDI che ci avete derubato”, che così potremo parlare ancora di sanità equilibrata, di assistenza ai malati, agli anziani e ai bambini. Viviamo in una situazione paradossale, dove se una persona deambula e ha l’arsenico al 90 % nel sangue e non riesce più a pagarsi i farmaci, non può usufruire neppure di un piccolo indennizzo, perchè la casta ha deciso di tenersi questi soldi per sè!Gli scandali delle sostanze tossiche inquinanti vengono coperti dalla casta, perchè danneggerebbero ancora una volta le loro tasche! pensate solo se per caso uscisse la notizia che l’acqua contenuta nelle bottiglie di plastica possa generare malattie al sistema immunitario, non per ultimo intolleranze ai monomeri e polimeri, con conseguenze di mcs, tumori e via dicendo!! Oggi come oggi alla casta risulta molto più facile giustificare una guerra in Libia, piuttosto che bonificare l’ambiente, in quanto è molto più conveniente per loro spendere soldi che vanno alle loro industrie, che si sono comperate, per fare la guerra! ecco perchè è difficile pensare che questa casta provveda ai ns bisogni sociali e sanitari, perchè non hanno un loro tornaconto! La sanità loro la vogliono privata, lì sì che possono avere il loro tornaconto, perchè sicuramente compreranno tutte le cliniche e gli ospedali per fare i loro interessi, alle spalle sempre dei più poveri e diasagiati, che sono la maggioranza del popolo!! Un’ora di volo di un aereoplano in missione dall’ Italia alla Libia costa euro 60,000.00!!! un pieno non oso immaginare cosa possa costare, ma se un’ora costa così, ognuno arrivi alle proprie considerazioni! noi non andiamo mai a farci un pieno da 60,000.00 euro. di carburante nella ns utilitaria, ma purtroppo accendiamo dei mutui per pagarci le case assai costose, che come minimo costano euro 120,000.00! Tutto denaro che mancherà sempre alla ricerca, alla salute, alla cultura, alla vita dei malati e ai giovani che verranno!! la casta non si pone questo problema!! agiscono come le cavallette, razziano tutto quello che possono razziare ora e non pensano alle nuove vite che arriveranno e alle ns che stanno naufragando!!!Chi non pensa al futuro dei propri figli, non potrà mai fare qualcosa di buono per il mondo!!!

    41. Giovanni Mancini

      Caro Antonio,
      quello che tu proponi è un argomento molto delicato per le possibili fobie ingiustificate che potrebbe generare (vedi gli esempi dei crolli delle vendite di carne bovina per la “mucca pazza” o di polli per l’influenza aviaria o delle verdure per la recente infezione da Escherichia coli). Bisogna naturalmente studiare il problema ma non possiamo al momento sostenere con prove inequivocabili che le malattie degenerative neurologiche siano tutte correlate a sostanze tossiche, bisogna prima provarlo altrimenti si rischia un terrorismo ingiustificato ed indiscriminato. Ti appoggio nella tua campagna culturale e nel diffondere in Italia la possibilità di test per sostanze tossiche o sensibilizzanti, ma attenzione a possibili estremizzazioni di messaggi (penso alla diffusa odierna tendenza alla “ortoressia” di molte persone che fanno diete assurde nel timore di intolleranze che non hanno!).

    42. gianni fasani

      Ciao a tutti
      I “vecchi” di Olinda spero si ricordino ancora di me: ho partecipato a due edizioni di “Nessuno da vicino è normale” 2000/2001 e sono state esperienze indimenticabili. Complimenti per la continuità e costanza. Con affetto,
      gianni
      (ora abitante ad Anzio dal 2002)

    43. alessandra n.

      Caro dottore, sono d’accordo con lei, ma dobbiamo non tralasciare assolutamente il livello culturale e la sensibilità verso queste tematiche delle famiglie italiane. I bambini apprendono molto a scuola, spesso anche dei cicli di smaltimento dei rifiuti (sarebbe utile ad esempio portarli a vedere come si compone in realtà, per comprendere fino a che punto essi possono essere smaltiti…) salvo poi i genitori sentire in tv che a dicembre chiuderà, ad esempio, la discarica di Malagrotta, vicino Roma,ed esistono le possibilità che finiremo come Napoli.
      Inoltre a me è stato detto che dovrei rimuovere delle otturazioni proprio in virtù della tossicità di cui parla, ma non so dove andare! Può consigliarmi lei qualcuno? La ringrazio in anticipo e non molli.

      • Antonio Maria Pasciuto

        Cara alessandra n., credo che gli elementi base su cui si basano i cambiamenti , le forze vitali a cui ci dobbiamo rivolgere per modificare qualcosa in modo concreto, siano in primis la scuola e la famiglia. Naturalmente queste devono essere sostenute da persone che possasno spiegare in modo fruibile e comprensibile l’importanza dell’ambiente in cui viviamo; il fatto che la qualità dell’ambiente, essenziale per una vita sana, dipende principalmente da noi, e che si può sempre fare molto per raggiungere gli obiettivi in cui crediamo. E che, se gli obiettivi sono importanti, nobili, e riguardano valori etici, non saremo mai soli. Io mi sono reso sempre disponibile ad incontri e colloqui in ambito di comunità, scuole, associazioni, per parlare di questa problematiche, e approfitto di questa occasione per ribadire la mia disponibilità a farlo, se ci fossero persone interessate ad organizzare eventi in tal senso.
        Per quanto riguarda l’amalgama dentale, si tratta di un tema molto complesso e che avrebbe bisogno di molto tempo per essere approfondito come merita. Rimane comunque il concetto di base che l’amalgama è costituito principalmente da mercurio, argento, ed anche rame, stagno, zinco e talora palladio. Sono sostanze potenzialmente tossiche e sarebbe bene non averle nel cavo orale. Per quanto riguarda la rimozione, è anche questo un tema delicato in quanto ci si dovrebbe rivolgere a professionisti che abbiano un’esperienza specifica in proposito, in modo da utilizzare tutti i presidi tecnici idonei per tale procedura, e che sappiano consigliare il paziente in relazione ad eventuali terapie chelanti, o di accompagnamento alla rimozione stessa. Le consiglio di fare una ricerca, eventualmente in internet, per vedere se nella sua città ci sono odontoiatri che si rifanno a tali principi, aiutandosi con le parole chiave: “rimozione protetta amalgama”.
        Grazie per il suo commento e per il suo incitamento. Sicuramente non mollerò: quando una cosa ci sta a cuore fa parte di noi e non la abbandoniamo mai!

        • alessandra n.

          a chi lo dice!
          grazie, effettuerò la ricerca, anche se le dico sin da subito con poche speranze.Il mio timore è che queste rimozioni “protette” possano costare uno sproposito… comunque vedremo. La terrò aggiornata, così se avrò notizie ne potranno usufruire anche altri.
          Buon lavoro,
          alessandra

          • Cara Alessandra, mi permetto di intromettermi nella discussione.Sono una collega del dr. Pasciuto, ho seguito parecchi suoi corsi e sono un dentista olistico. La volevo solo rassicurare sui costi della rimozione dell’amalgama, sono pressochè uguali a quelli di una otturazione normale( almeno per il mio studio). Anche dovesse spendere un pochino di più l’importante è che il dentista che gliela rimuove abbia un protocollo di rimozione protetta altrimenti, paradossalmente, è meglio lasciarla dov’è!
            Saluti. Dr. Corsini

            • alessandra n.

              Gentile dottoressa,
              la ringrazio molto per il suo intervento, in effetti sto già cercando qualcuno che intervenga in tal senso a Roma (ho letto che lei lavora a Verona) e andrò presto.
              Grazie,
              alessandra n.

    44. Raffaella

      Ho un bambino di quasi 6 anni, che non è un gran mangione, non lo è mai stato pero’ la sua alimentazione è molto varia. In ogni caso i bambini hanno bisogno di molto meno cibo di quanto pensino gli adulti e non hanno bisogno di abbuffarsi. La mamma decide cosa si mangia ma è il bambino che decide cosa e quanto mangiare. Io invece sono d’accordo a far mangiare i bambini quando hanno appetito, anche perchè a scuola hanno orari differenti di pranzo ogni giorno…vi posso assicuirare che i bambini sono molto piu’ sereni e tranquilli,si responsabilizzano maggiormente e soffrono di meno di disturbi di vari tipi…anche loro sono degli essere umani e hanno diritto di prendere le loro piccole decisioni!!! La prima regola di vita in ogni caso è l’educazione, non rispettare l’orario di pranzo o cena!!!

    45. daniele

      interessante argomento e bell’articolo ! domanda: nell’ultima frase si dice che il percorso terapeutico non dovrebbe durare oltre i due anni ( e già mi sembra eccessivo) mentre in un pezzo sopra si parla di un p.t. strutturale che dura 5 o 6 anni. sono percorsi diversi ? 5-6 anni mi sembrano davvero moltissimi

      • Caro Daniele, la tua domanda è del tutto legittima. Nell’intervista cercavo di spiegare la differenza che intercorre fra una terapia psicoanalitica classica e la psicoterapia dialettica che ho ideato e che pratico. Sono entrambi interventi sulla struttura globale della personalità, ma mentre la prima esamina un po’ a caso (con la tecnica delle associazioni libere) tutto ciò che viene alla mente del paziente, la terapia dialettica parte dall’episodio di ansia e ne ricava la struttura funzionale, che rinvia sempre a un problema generale della personalità. Per esempio che soffre di agorafobia spesso ha una personalità dipendente e non ha compiuto tutti i passi maturativi che la sua età presupporrebbe. In questo senso, l’intervento dialettico, anche se affronta la struttura dell’episodio sintomatico, cambia, modifica l’intera personalità, ma con un percorso abbreviato. Quindi ciò che la psicoanalisi fa in anni e anni, la dialettica può ottenerlo talvolta anche in pochi mesi. Tuttavia, la brevità non è un buon criterio per valutare un intervento terapeutico. Ogni soggetto ha un tempo suo, ciascuno di noi è diverso. Inoltre alcuni sono casi gravi, e per loro il tempo non è facilmente quantificabile.
        Un saluto cordiale.
        Nicola Ghezzani

    46. CARMEN PISANO

      Anche io sono malata di SM, lo so solo da 10 mesi e nonostante la disperazione che provo qualche volta, cerco di pensare positivo e penso che queste belle iniziative aiutino a non sentirsi soli perchè la cosa più brutta non è la malattia, ma l’indifferenza di alcune persone.

    47. …e noi sosteniamo Bollani!

    48. Andrea

      Ciao Roberta complimenti mi sei piaciuta e penso che il tuo/vostro progetto arriverà molto in alto!! Grazie per quello che fai!!!

    49. gabriella ceccarelli

      interessante perchè approfondito, e descrittivamente molto chiaro.

    50. Linda

      Concordo con molte cose dichiarate. ma esiste la certificazione dei prodotti Biologici, proprio per evitare quanto sostenuto dal Dottore. Gli enti di certificazione richiedono ingredienti di origine naturali ma anche un alta percentuale di ingredienti Bio ( ottenuti solo con processi fisici e certificati Bio),inoltre controlla i claims in etichetta e richiede di inserire le percentuali di ingredienti bio presenti. in tal modo l’azienda che produce non può “inventarsi” che un cosmetico è biologico sono inserendo lo 0.00002% di un olio essenziale/estratto Bio.

    51. Renzo

      L’idea di curare gli attacchi di panico solo per via psicanalitica è interessante, ma… nel caso che gli attacchi fossero dovuti non a un’insicurezza o a un remoto trauma, ma a reali scompensi di tipo psichiatrico (tipo bipolarità o schizofrenia), sarebbe ancora possibile (e consigliabile) tentare questo approccio? O il ricorso allo psicofarmaco rimarrebbe l’unica strada praticabile? Non so, ho l’impressione che i casi di origine psichiatrica siano molto più frequenti di quanto non sembri, e temo che la demonizzazione del farmaco porti spesso a ritardare la soluzione del problema.

    52. Caro Renzo, hai frainteso la mira dell’articolo e del metodo che vi descrivo. Lo psicofarmaco non va mai demonizzato, e mai nemmeno divinizzato. Il problema sta nel fatto di stabilire se la causa del disturbo d’ansia sia organica o psichica. Se è psichica il processo terapeutico deve avere come linea centrale il percorso psicologico. Potrà usare i farmaci come coadiuvanti (e spesso lo sono e con profitto), ma il percorso è psicologico, riguarda cioè l’aumento della consapevolezza dei conflitti evolutivi personali. Se invece è organico, la psicologia non c’entra nulla, a nessuno verrebbe in mente di curare la sindrome d Down (il mongolismo) con la psicoterapia. Io penso che chi soffre di attacchi di panico non sia omologabile a un Down , non abbia una patologia organica (anche se lo scompenso emotivo genera sempre scompensi chimici). Quindi propongo la mia teoria psicologica. Grazie dell’intervento e un caro saluto

    53. Riscrivo il commento per essere ancora più esaustivo. Dicevo a Renzo che ha frainteso quale fosse l’oggetto principale dell’articolo e del metodo (la Psicoterapia dialettica) che vi descrivo. Lo psicofarmaco non va mai demonizzato, ma mai nemmeno divinizzato. Il problema che ho cercato di circoscrivere consiste nello stabilire se la causa del disturbo d’ansia sia organica o psichica. Questa è la vera questione. Se riteniamo che la causa sia psichica allora il processo terapeutico deve avere come linea centrale il percorso psicologico. Potrà usare i farmaci come coadiuvanti (e spesso lo sono e con profitto), ma il percorso è psicologico, riguarda cioè l’aumento della consapevolezza dei conflitti evolutivi personali. Soffrire d’ansia patologica significa allora che abbiamo paura di affrontare i nostri conflitti di crescita personale, di cui siamo poco consapevoli e esserlo significa domare la paura e aumentare l’autonomia. Se invece si decide che il disturbo d’ansia è organico, la psicologia non c’entra nulla. A nessuno verrebbe mai in mente di curare la sindrome di Down (il mongolismo) con la psicoterapia. In questo caso occorrono “solo” psicofarmaci e avvertire i malati che hanno un problema nel DNA che con elevata probabilità trasmetteranno ai loro figli (quindi sarebbe meglio per loro non riprodursi, non avere figli). Questa sarebbe onestà medica. Ebbene, io penso che chi soffre di attacchi di panico non sia omologabile a un Down, non abbia una patologia di natura organica (anche se lo scompenso emotivo genera sempre scompensi chimici che possono essere gestiti anche con farmaci). Quindi, per onestà intellettuale e morale, propongo la mia teoria, che è psicologica. Grazie dell’intervento e un caro saluto

    54. Salvatore Trimarchi

      E’ doveroso constatare come la percezione della realtà sia essenzialmente frutto delle nostre categorie mentali. Le stesse categorie mentali che poi ci guidano quando – armati di metodo scientifico – costruiamo e verifichiamo i modelli fisici.
      Ma i modelli fisici sono solo sistemi descrittivi matematici “aderenti” quanto più possibile alla casistica fenomenica accessibile: si basano su precisi principi assiomatici e hanno uno specifico ambito applicativo, al di fuori del quale perdono di significato.

      La meccanica quantistica ha un fondamento matematico imprescindibile, non è una teoria nata da un’idea intuitiva affine alle categorie mentali come la posizione di un oggetto. Tanto è vero che le conclusioni interpretative di quella struttura matematica non sono compatibili con il senso comune.
      L’ambito applicativo della meccanica quantistica è esclusivamente l’estremamente piccolo: la scala di grandezze subatomiche.
      Pertanto una particella (“pacchetto d’onde”) non risulta dotata in sè e per sè della proprietà “posizione” in senso classico (newtoniano). E la particella risulta poi localizzabile nello spazio solo dopo aver interagito con un apparato di misura (che causa il collassamento del pacchetto d’onde).
      Su scale di grandezza maggiori la meccanica quantistica non è applicabile (i pacchetti d’onda sono già collassati).

      La meccanica quantistica è un modello matematico deterministico probabilistico (non epistemico): non afferma che la realtà è un’illusione, né che la realtà assume una forma definita solo dopo l’interazione con l’osservatore. Semplicemente la realtà microscopica – e solo quella – ha caratteristiche non compatibili con le categorie mentali che l’uomo utilizza in modo naturale su scale di grandezza maggiori. (Tanto è vero che tali categorie si sono sviluppate per gestire le percezioni sensoriali su scale di grandezza dell’ordine delle dimensioni del corpo umano.)

      Quindi non c’è alcun nesso tra la meccanica quantistica e le possibilità logicamente ammissibili che la mente influisca in qualunque senso sulla realtà: la mente è fuori dall’ambito applicativo della meccanica quantistica.

      Si può credere che la mente interagisca con l’ambiente in modi cruciali, anche attualmente non immaginabili, o addirittura paradossali (parà dòxa: contro il senso comune, come alcuni modelli fisici).
      Si può credere negli effetti sulla realtà del “sentimento profondo che abbiamo di noi stessi”, ovvero il logos, il messaggio intimo che costantemente generiamo al centro del nostro sistema di pensiero.
      Si può credere inoltre – e si dovrebbe per umiltà – che lo strumento scientifico sia solo uno dei possibili strumenti conoscitivi, quindi comunque limitato dai propri presupposti assiomatici e dai propri ambiti applicativi che possono anche non coincidere con il tutto conoscibile. (Basti pensare ai vari modelli fisici che si sono susseguiti nella storia confutandosi e perfezionandosi a vicenda.)
      Ma tutto ciò riguarda un tipo di approccio nell’indagine conoscitiva. Un modo di “vedere le cose”.
      Non c’è attinenza con la descrizione quantistica di un sistema microscopico.

      • flavioius

        concordo con Salvatore. Qui assistiamo ad un vero e proprio travisamento di dati ed interpretazioni generalizzanti e senza fondamento senza alcun legame con la realtà e con la conoscenza della fisica quantistica. Il bello che uno dei maggiori esperti di meccanica quantistica disse:” chi dice di aver capito la fisica quantistica, non ne ha capito nulla!”
        Estendere leggi del microcosmo al macrocosmo è come andare a cacciare mosche per l’universo con la bomba atomica!

        – «Proiettate contro una barriera con due fori, le particelle, invece di transitare per i due fori una alla volta li attraversarono simultaneamente» non è vero! l’esperimento afferma invece che non si può sapere da quale delle due fenditure passa; tra l’altro qui si parla di particelle ma i fotoni hanno duplice natura: onda e particella.

        – «La conclusione fu che l’osservatore aveva influenzato la particella attraverso il semplice fatto di essere presente all’esperimento» balla! Non è così! E’ il fatto di voler “misurare” il fenomeno che ne altera gli effetti conclusivi

        – « l’universo esiste in quanto numero infinito di possibilità sovrapposte tutte presenti contemporaneamente come possibili»
        questo nasce dal paradosso del gatto di Schrodinger. Ma non possono esistere universi infiniti ne infinite possibilità per il semplice fatto che ciò richiederebbe energie inimmaginabili ed infinite (dov’è il rasoio di Occam?). Anche questo è una induzione logica senza fondamento e snaturata dal contesto da dove è sorta.

        – «Oggi, anche la fisica quantistica afferma che la realtà è un’illusione» frase inventata senza alcuna dimostrazione. I due primi nobel citati hanno spesso discusso sulla modalità con cui si manifestava il mondo fisico a livello sub-atomico, e ciò era in contrasto con le leggi fisiche a quel tempo conosciute. Tant’è che la fisica quantistica è tra le discipline scientifiche più precise (= con margini di errore molto ridotti) pertanto non potevano affermare che la REALTA’ è un’illusione.

        – «Per quanto ne sappiamo il conscio rappresenta solo il 10/15 percento dell’elaborazione, per cui non siamo consapevoli di ciò che stiamo elaborando realmente.» Dati completamente privi di fondamento. Sul conscio e l’inconscio si può dire tutto e il contrario di tutto. Ricorda la vecchia teoria che noi usiamo solo il 10% del nostro cervello! Provate per credere!! Alla faccia dell’evoluzione che fa si che un organo come il cervello assorba così tanto glucosio e flusso sanguigno!

    55. sandro

      Interessante ma non sono del tutto convinto. Non è un po’ la stesso messaggio
      di The Secret? C’è forse un collegamento? Grazie

    56. Renzo

      Boh… mi sembra che qui si applichino a casaccio teorie scientifiche nate per ambiti molto ristretti ad ambiti nettamente diversi. A questo punto, fantascienza per fantascienza, perché non contrapporre le teorie di Brian Whitworth (vedi “The Physical world as a virtual reality”), o di Nick Bostrom, secondo i quali la realtà fisica (noi compresi) in effetti potrebbe essere nient’altro che una simulazione al computer? Ovviamente, se così fosse, noi saremmo poco più di sofisticati programmi, senza alcun potere di cambiare l’universo. Potere che apparterrebbe solo al proprietario del computer che sta facendo girare la simulazione, il “dio” della situazione.

    57. Ciro

      Tutto molto affascinante e intrigante anche per uno come me che si reputa una persona concreta e non abituata a pensare “alternativo” , pero’ ………c’è da rifletterci su, non può essere sempre un caso le cose che succedono!

    58. wsadmin

      molto interessante!

    59. chiaretta

      Sarà anche un metodo sostenibile, ma non mi convince la plastica a contatto con il cibo in un ambiente comunque caldo e la presenza di detersivo, che non dovrebbe penetrare ma non si sa mai.
      E poi il tonno viene passato comunque in padella.
      Siceramente preferisco la cottura a vapore tradizionale o cucinare direttamente in padella (se si cuoce bene il tonno non viene stopposo).
      Cucinare sarà ad impatto zero, ma l’uso della lavastoviglie certo non lo è.

      • Ciao Chiaretta,
        I sacchetti sottovuoto che propongo di utilizzare sono fatti per cuocere in sicurezza a temperature superiori ai 100 gradi e con la lavastoviglie non superi mai i 75 gradi. Per quanto riguarda il detersivo ho fatto analizzare tutti i sacchetti in commercio e le analisi hanno dimostrato che i sacchetti non solo non cedono nulla, ma isolano il cibo che in questo modo non entra in contatto con l’acqua di lavaggio.
        Se in ogni caso non hai dimistichezza con il sottovuoto ti consiglio di provare con i vasetti di vetro. Relativamente al tonno alalunga ci sono indubbiamente molti modi di cuocerlo. Quello che io propongo è di cuocerlo in lavastoviglie esclusivamente mentre lavi i piatti. Se sei una che lava i piatti a mano continua pure a cuocere con i metodi tradizionali. In ogni caso ti assicuro che il risultato in lavastoviglie è ottimo e molto facile. A presto
        Lisa

    60. eleonora

      il consumo di corrente ricompensa il riciclo di scarti?

    61. storai stefania

      ok e il periodo giusto per provare

    62. roberto montefiori

      Ho trovato affascinanti le iniziative dell’Associazione, desidererei saperne di più, come possa avere il Vs: telefono

    63. paolo

      condivido in pieno il commento di chiaretta …

      cmqe interessante e farò esperimenti anche io

    64. ERMANNA

      ho trovato la cosa veramente interessante ed ho deciso di regalare il libro ad alcune persone ..mi sembra un bel dono di natale!!!

    65. La felicità o la guerra? La nostra è una corsa: un proverbio delle mie parti dice “. .piano, piano ! perchè vado di fretta!” Meno,male che ogni tanto c’è qualuno che pensa al contrario. . . si ferma a pensare e grida ” ma dove stiamo andando!?!?!?” E, ci invita a pensare e allora ci rendiamo conto di cose che stanno esapserando il nostro villaggio globale al punto da finire nella munnezza.
      Avanti, che stiamo sulla buona strada. E’ da tanto che faccio incubi, mentre vorrei sognare cose semplici. . sicuramente più pulite,realizzabili, se non altro , a misura d’uomo per chi ancora vuole credere alla solidarietà e ai valori umani. Facebook Antonio Panzone Complimenti a Maurizio Pallante

    66. Il dott. Rossi ha fatto si che il mio organismo naturalmente si liberasse dagli elementi tossici e contemporaneamente si riequilibrassero gli oligoelementi. La mia Sclerosi multipla che era già in fase SP (lenta degenerazione inarrestabile), ormai è completamente ferma dal 2003 come testimoniano il mio neurologo e le RMN che ho pubblicato sul forum del mio sito cristianadistefano.it
      Non credo possa essere solo un caso poichè si è fermata anche altri colleghi malati che hanno fatto il mio percorso. Grazie dottore!!!

      • con i minerali-oligoelementi di sintesi-laboratorio, dati dal dott.gerardo Rossi, non si va da nessuna parte,perché, in linea di massima , inefficaci !! quindi Lei Mente, egregia signora Cristiana o,non ha mai avuto la SM in fase Sp !! Chieda a Massimo Nicoletti, con SM, che risultati ha ottenuto, dopo 6 anni di utilizzo dei minerali-oligoelementi prescritti dal dott.Gerardo Rossi,ove lui stesso, ammette che i risultati si cominciano a intravedere dopo tre anni circa ‘! Mentre ,utilizzando a costo zero,se autopreparato in casa, i minerali naturali, senza alcuna estrapolazione-laboratorio, da prodotti marini pescati e/o da acqua di mare, ove sono tutti già metabolizzati ed quindi, a livello di IONI, che l’organismo accetta in toto,i risultati si vedono dopo minimo tre mesi e , ripeto a Costo Zero e senza effetti collaterali !! vedi su internet-Google,” la mia bevanda alcalina osso seppia ” e poi, se vuole,ne riparliamo !

    67. Aldo

      perche’ il mineral test non vine preso in n considerzione dalla medicina detta ufficiale?
      non tuti possono spendere 150.00 euro per il test perche’ non viene riconociuto dal SSN.?

      • gabriella fasone

        esiste una proposta di legge in parlamento, esamina anche questa questione, giace lì da anni, ecco perchè attualmente c’è un movimento di informazione in giro volto a sensibilizzare il pubblico che si avvantaggerebbe di una legislazione che permetta di fare il mineralogramma in convenzione. per dettagli puoi chiedere a cristiana di stefano
        puoi contribuire anche tu, inviando una mail di appoggio, al senato

      • Andrea Porkolab

        E’ necessario precisare che il mineralogramma (cioè l’analisi dei minerali dei capelli utilizzata nel metodo Mineral Test) è riconosciuto dalla medicina ufficiale! Infatti è RACCOMANDATO dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) per il biomonitoraggio del mercurio nelle popolazioni; è stato utilizzato dall’Istituto Superiore di Sanità (analisi dei capelli dei bambini di Montalto di Castro) e dal CNR di Pisa (analisi di giovani donne nella zona di Priolo, Sicilia); ASL di Trento; ….. Su PubMed (http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/), biblioteca informatica mondiale di pubblicazioni medico scientifiche, digitando le parole chiave -hair mineral analysis- si trovano ben 579 lavori su questa metodica. Quindi è vero che purtroppo non è ancora riconosciuto dal SSN (Servizio Sanitario Nazionale) e l’ottenimento di questo riconoscimento è proprio uno degli obiettivi di Mineral Test. Quindi non è vero che non è riconosciuto dalla medicina ufficiale, casomai è POCO conosciuto.

    68. gabriella fasone

      L’ho eseguito io e tutta la mia famiglia, anche i miei figli sono risultati intossicati dal mercurio, e mio marito ha 9 volte più di me questo metallo tossico pur avendo avuto solo un’amalgama, da ricerche effettuate mi sono accorta che è esposto alle polveri della stampante a laser nel suo ufficio sulla sua scrivania……Il mineralogramma è attualmente, a mio parere, l’unico modo per prendere il toro per le corna, infatti conoscere il nome del proprio nemico significa sconfiggerlo già per metà. Lo consiglio a tutte le persone che conosco e che, secondo me, presentano i sintomi tipici di una intossicazione cronica di metalli pesanti, bambini compresi.

    69. giovanni

      Salve, sono stato sempre affascinato dall’arte dell’AIKIDO, vivo a Pescara e vorrei sapere da voi la palestra più vicina a questa città. Colgo l’occasione per augurarvi sempre buon lavoro! Giovanni

    70. giovanni

      Soffrivo spesso di Herper Simplex accompagnata poi da manifestazioni cutanee sul palmo delle mani e dei piedi. Ho fatto diverse visite specialistiche anche da noti professori della città in cui vivo, senza avere una risposta concreta tranne che utilizzare cortisone! Grazie a mio cognato sono venuto a conoscenza del MineralG Test. Per farla breve posso dirvi con certezza che dopo la somministrazione dei minerali la situazione è nettamente cambiata. Nel mio caso hanno riscontrato un eccesso di alluminio ed altri minerali. Ora la consiglio a tutti i miei pazienti! Giovanni.

    71. rosalda

      sono al secondo ciclo in intengrazione per il riequilibrio dei minerali, il primo m.test evidenziava molto mercurio e allumio, il mio organismo aveva preso una brutta degenerazione, va molto meglio, ho eliminato quasi tutto il mercurio oggi ho iniziato ad assumere quelli per eleminare l’alluminio. Il dott, Rossi e’ una persono molto seria, magari l’avessi incontrato prima.

    72. paola

      Vorrei sapere se e come è possibile insrirsi e partecipare ad un cohousing

    73. Buon giorno,
      mi chiamo Gianni Cocchi e sono ineressato a discutere il calcolo approssimato delle persone che hanno vissuto sulla terra, per poterne essere più sicuro.
      Per favore legga il mio blog “http://blog.libero.it/Aurocg/view.php?nocache=1321578438”, per chiarire meglio il mio tipo di calcolo.
      Attendo una risposta, e la saluto rispettosamente.

    74. sergio nicoletti

      Gianotti mi ha fatto scoprire un nuovo modo di camminare,che dà un senso a spazi e luoghi diversi. Sono curioso di approfondire e conoscere meglio il suo viaggiare, per me, appassionato di sentieri di montagna, molto interessante.

    75. Adriano Decarli

      Gentile Dott.ssa D’Antona,
      ho avuto il piacere di incontrarla venerdi scorso a Firenze nell’ambito della riunione di Europa Donna Italia . I tempi stretti non mi hanno permesso di complimentarmi con lei per tutto quello che sta facendo per sensibilizzare l’intera comunità sui problemi relativi alla salute della donna.
      Mi metto a disposizione per qualsiasi tipo di contributo che possa essere di mia pertinenza e di utilità alla mission dell’associazione dai diretta.
      Cari saluti
      Adriano Decarli
      Sezione Statistica medica – Dipartimento Medicina del Lavoro
      Università di Milano
      Via Vanzetti, 5 – 20133 Milano
      Tel 02-50320853
      Cell 349 8447457

    76. Parmegiani Mario

      metodi ottimi per tutti.

    77. GABRIELLA

      ….finalmente…..lisa sei formidabile dai spiegazioni intelligenti e reali su quanto spreco di soldi e di proprietà sul cibo che buttiamo…..ma tutto in natura ha la sua funzione…grazie

    78. vincenza

      una bellissima idea. mai avevo pensato a delle ricette con gli scarti! complimenti!

    79. naida

      trovo questo modo di cucinare fantastico,sono rimasta entusiasta della ricetta del dado fatto in casa,proverò sicuramente a farlo.Mi piacerebbe avere altre ricette,per ora un saluto:Naida

    80. mirellik

      ……ma i sacchetti sono biodegradabili??????? E quanto costano?????????

    81. Andrea

      Grazie al Mineral Test e al riequilibrio dei minerali sono riuscito a superare la mia intossicazione pesante da Mercurio, Piombo e Alluminio, ora la mia salute è ritornata, ho più energie, più memoria e sono più ottimista, è stata la miglior cura che ho fatto in vita mia!

    82. vito matteo vieli

      Mi sono convinto da qualche tempo dell’integrazione eseguita con la mineral test e leggendo questo articolo lo sono sempre di piu’.

    83. Diana del Carmen Espinosa .

      El artículo del Dr. Fabrzio Duranti, es muy interesante, práctico y completo. Las 5 Reglas: Control de la Dieta, Actividad Fisíca, Desintoxicar el Cuerpo, Técnicas de Relajación y Tomar Micronutrientes. Son métodos alcanzables y prácticos para todo tipo de persona. La verdad felicito al Dr. Fabrizio Duranti, desde la Ciudad de México. Gracias por ayudarnos hacernos la vida mejor de una forma sencilla. Muchos Saludos.

    84. Aldo

      c’e una grossa problematica sul mineral test non è riconosciuto dalla medicina di base…… perche’

      • Andrea Porkolab

        Scusi Aldo, ma Le copio la risposta che avevo dato poco sopra. E’ necessario precisare che il mineralogramma (cioè l’analisi dei minerali dei capelli utilizzata nel metodo Mineral Test) è riconosciuto dalla medicina ufficiale! Infatti è RACCOMANDATO dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) per il biomonitoraggio del mercurio nelle popolazioni; è stato utilizzato dall’Istituto Superiore di Sanità (analisi dei capelli dei bambini di Montalto di Castro) e dal CNR di Pisa (analisi di giovani donne nella zona di Priolo, Sicilia); ASL di Trento; ….. Su PubMed (http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/), biblioteca informatica mondiale di pubblicazioni medico scientifiche, digitando le parole chiave -hair mineral analysis- si trovano ben 579 lavori su questa metodica. Quindi è vero che purtroppo non è ancora riconosciuto dal SSN (Servizio Sanitario Nazionale) e l’ottenimento di questo riconoscimento è proprio uno degli obiettivi di Mineral Test. Quindi non è vero che non è riconosciuto dalla medicina ufficiale, casomai è POCO conosciuto.

    85. Andrea Porkolab

      Vedi sopra!

    86. lucia vitiello

      Con immenso piacere lascio a lei un mio parere su quello che ha scritto.Concordo pienamente sulle sue direttive riguardo al mantenimento di una buona qualità di vita per stare in buona salute.Sono una salutista a cui piace anche la buona cucina ,sulla scelta dei prodotti da portare sulla tavola sono molto pignola e preferisco i prodotti naturali e biologici a quelli commerciali.Sono una sportiva e non sto mai ferma e il movimento è il mio stile di vita .La corsa è stata sempre la mia passione ma pratico anche altri sport tra cui lo spinning,tutto questo mi da’ la carica giusta e ottimale per vivere! Pero’ non farei mai modifiche con l bisturi o altro sul mio fisico anche se passano gli anni . Una buona attivita’ fisica costante è meglio di piccoli interventi che a volte peggiorano invece che migliorare . Invecchiare con dignita’ è l’accettazione di se’ e del tempo che se ne va .

    87. giuliana dell'acqua

      ho un figlio quasi quattordicenne che è arrivato a rifiutare totalmente di andare a scuola e malgrado ogni tipo di strategia non riusciamo a fargli sopportare lo stress che egli dice provare per verifiche interrogazioni preparazioni per esami così vuole mollare tutto. Io e mio marito non ci capiamo più niente

    88. Pingback: Equo di Bergamo | Bergamo e Palermo più vicine con Cittadinanza Sostenibile

    89. Hanna Di Fortunato

      Il dottor Cairo è ancora in Afganistan? Il suo indirizzo e’mail?? Il suo conto bancario?
      Saluti, Hanna DiFortunato

    90. federica ansaldi

      Salve. Ho 50 anni e faccio un lavoro molto pesante con animali e terreno. Lo sforzo maggiore avviene sulle braccia sulle mani e le spalle. Sento che i miei muscoli sono molto affaticati e doloranti e vorrei sapere se c’è qualche alimento in particolare contro l’affaticamento muscolare o che aiuti il loro nutrimento. Grazie

    91. Pingback: MASSI NINNI photographer » Calendario Croce Verde A.P.M.!

    92. pierpaolo lorenzoni

      tutto vero quello che scrivete, come posso fare per aiutarvi?

    93. emanuela maria varisco

      La Rinnovata Pizzigoni e’ stata la mia scuola dal 1966 al 1970 ed ho avuto anche la fortuna di averla ad un passo da casa. E’ una scuola unica straordinaria…ho bellissimi ricordi di quando coltivavamo l’orto e delle altre attivita’ particolari che svolgevamo fra cui anche la piscina.
      Un vero privilegio l’averla frequentata.

    94. Rosa

      Sono rosa ho 43 anni e soffro di disturbi del sonno ormai da anni ho provato a risolverli ma senza successo ora vorrei contattare il dott Lino Nobili x un eventuale appuntamento. Grazie e buon lavoro

    95. valter

      potrei conoscere il prezzo a bottiglia del venissa grz sono veneziano doc ciao valter

    96. Asia

      Iginio sei grandeeeee! Spero che tu decida di creare anche la terza serie di Huntik, cosa che moltissimi fan stanno aspettando. Huntik è il mio solo e unico mondo

    97. Marco Donizetti

      Posso testimoniare di essere stato partecipe della creazione di relazioni equilibrate e positive in azienda e di aver avuto occasione di osservare, direttamente in prima persona, importanti benefici. Ho imparato che la valorizzazione di tutti coloro che poi spendono quotidianamente se stessi nel proprio lavoro con entusiasmo è frutto di capacità derivanti da un’ intelligenza acuta, non comune. Tra le altre cose ricordo piacevolmente il primo giorno in azienda quando la Signora Luisa Traversi Guerra, con un grande sorriso, mi disse “Marco, siamo felici che ora tu sia qui con noi”. Marco Donizetti

    98. flavious

      se la forza del pensiero cambiasse le cose,

      tutte le prede sarebbero prese dai predatori!

      e infine tutti i desideri sarebbero esauditi…..

      così non è !

    99. La Sicilia, era ferma prima del 1861 ed è rimasta ferma amche dopo l’Unità. Se elevazione culturale c’è stata in un secolo e mezzo, non è mai quella che avrebbe potuto e dovuto esserci. Il risultato è che, parte de i siciliani che decidono oggi di andare ad investire altrove il proprio futuro, lo fa con un palmare in tasca. La maggioranza di quelli che rimangono, dormono il sonno del nulla incupito dai sogni della paura. Paura del fare, di muovere l’aria, di trasformare la Sicilia in un campo di battaglia che poi, deriva da una paura personale, di perdere la propria tranquillità o il proprio piccolo benessere. Questo è quello che prevale da due secoli almeno.

    100. Sara santori

      E’difficle curare il male dell’anima!!!!

    101. carmencita

      per caso mi è capitato di vedere la ricetta della torta con le bucce di zucca ..molto originale .sicuramente molto buona da provare…grazie

    102. rita

      bravissima!!!!!! finalmente consigli di come evitare tento spreco

    103. Rosa Sforza

      Sono un’ insegnante di religione, presso il liceo linguistico “Selmi”di modena. Nei giorni 6-7 febbraio insieme ad altri colleghi partecipiamo, con più di cento studenti, quasi tutti di quinta, ad un percorso spirituale ad Assisi, attraverso la figura di S.Francesco. Studenti maggiorenni, alle porte di una scelta fondamentale: dopo il diploma, lavoro o università? Oltre al percorso scandito dalle varie testimonianze dei frati e delle clarisse ad Assisi, volevo testimoniare loro che esiste un mondo del lavoro che imposta l’attività e l’impegno lavorativo nel rispetto dei diritti umani. Lette le varie informazioni dell’aspetto valoriale sul quale si basa l’impostazione dell’azienda gestita dall’imprenditore Brunello Cucinelli, mi chiedevo: che possibilità ci sono per poter visitare l’azienda? Per i giovani, in questo momento è necessario ricevere testimonianze che possano sostenerli nel guardare al futuro con occhi diversi, diviene indispensabile alimentare in loro la speranza che ideali sani e valori vissuti in ogni contesto della vita possono davvero fare la differenza. Sarebbe davvero interessante far fare loro esperienza diretta: di persone e luoghi che già da tempo e anche oggi perpetuano, giorno dopo giorno a “farla” questa “differenza”, attraverso una qualità di vita lavorativa a misura d’uomo.
      grazie infinite. Nell’attesa di un riscontro relativo al mio quesito, cordialmente saluto.
      Rosa Sforza

    104. Franca

      Mumble mumble…l’anguria cresce per terra e la sua buccia è come una spugna, assorbe e filtra tutto quanto …nel bene e molto spesso nel male purtroppo: composta sì nel senso di compostaggio 😉

      • Wise Society

        Ciao Franca! Beh una soluzione potrebbe essere trovare informazioni sui prodotti che si acquistano, oppure scegliere produttori selezionati da agricolture biologiche magari!! La nostra amica Lisa Casali qui lancia un semplice messaggio, che probabilmente è in linea con quello che pensavano le nostre nonne: non sprecare il cibo, non solo quando il piatto è finito e deve essere consumato, ma anche quando lo si cucina!

    105. Per maggiori informazioni sul territorio dei Colli Euganei, vi consiglio di visitare il nuovo sito

      http://www.euganeamente.it.

      Un portale di informazione e promozione del territorio che coinvolge attivamente tutti i suoi utenti, promemoria di eventi, manifestazioni e servizi per favorire il dialogo, la crescita e la consapevolezza di tematiche sociali ed amibientali.

    106. Cinzia Manella

      Laura sei un mito…..ormai è da molto che sono in cura con te e so per certo che la mia guarigiaone è iniziata con l’aver davvero ascoltato le tue parole in tutti i sensi…è come se il mio corpo si fosse fidato di te ancor prima della mia mente.
      Grazie

    107. Ruggero

      Brava. Complimenti per la posizione netta, chiara e sopratutto scientificamente esatta. Continui la battaglia per la scienza sperando che gli uomini politici un giorno o l’altro capiscano che la loro opposizione agli OGM sta causando gravi danni economici all’ Italia.
      Ruggero Cimatti
      Agronomo

    108. Ruggero

      Il biologico è un lusso che l’umanità non si può permettere. Senza prodotti chimici, sopratutto fertilizzanti azotati, con la coltivazione biologica per produrre abbastanza cibo per 7 miliardi di persone, sarebbe necessario coltivare il 78 % della superficie terrestre, perché il biologico ha rese molto inferiori. In quanto al non uso di prodotti chimici non è vero. Nel biologico si usano molto i sali di rame che sono molto tossici sopratutto per il terreno. Gli insetticidi naturali poi sono altrettanto tossici e in molti casi di più di quelli sintetici. Vedi il caso del Rotenone che pur essendo naturale è stato proibito perché gli studi tossicologici hanno evidenziato un’associazione con il morbo di Alzheimer. In quanto a CO2 emessa a causa delle lavorazioni molto frequenti del terreno necessarie per combattere le erbe infestanti molte coltivazioni biologiche inquinano in totale più di quelle convenzionali. L’unica cosa buona del biologico è che fa guadagnare di più agli agricoltori.

      • Alessandro Triantafyllidis

        Risposta Triantafyllidis al commento
        Caro Ruggero, per quanto riguarda il problema della fame nel mondo il punto dirimente della questione non è tanto quanto si coltiva e produce, ma con quali finalità si coltiva la terra, per uso alimentare, per produrre mais, soia e foraggi finalizzati alla produzione di mangimi, o ancora per produrre biocarburanti?
        Già oggi nel mondo si produce una quantità di cibo che basterebbe a sfamare 9 miliardi di persone, il problema vero, casomai, è garantire a tutti i popoli il diritto e l’accesso al cibo. Negli ultimi 50 anni, come evidenziato anche dalla FAO nel recente rapporto The state of the world’s land and water resources for food and agricolture – SOLAW 2011, sebbene sia aumentata la superficie coltivata (+12%) e sia aumentata anche la produzione agricola (+ 150%) non siamo riusciti a risolvere il problema della fame nel mondo e quasi un miliardo di persone sono oggi denutrite.
        Oltre alle finalità con cui si coltiva e con cui si impiega il suolo agricolo, e oltre alla disparità nell’accesso al cibo, il problema della fame riguarda anche gli sprechi di cibo.
        Tanto per dare qualche numero che aiuti ad inquadrare il fenomeno, nella pattumiera degli italiani finiscono ogni anno ben 37 milioni di euro di alimenti, pari al 3% del PIL. Una cifra con cui in un anno si riuscirebbe a sfamare una popolazione pari a quella della Spagna, ovvero circa 44.5 milioni di persone1 (Un anno contro lo spreco 2010). Lo spreco è una pesante realtà in nazioni come la Gran Bretagna, dove l’associazione inglese Waste & Resources Action Programme (WRAP) stima si gettino ogni anno 6.7 milioni di tonnellate di cibo perfettamente commestibile per un costo annuale di 10 miliardi di sterline . O ancora in Svezia dove in media ogni famiglia getta via il 25% del cibo acquistato. Di male in peggio, gli USA sprecano circa il 40% del cibo prodotto nel loro territorio.
        Passando alla questione pesticidi e agrofarmaci, invece, devo precisare che in agricoltura biologica non si usano prodotti chimici di sintesi.
        Il termine “agricoltura biologica” indica un metodo di coltivazione e di allevamento che ammette solo l’impiego di sostanze naturali, organiche o minerali presenti cioè in natura, escludendo l’utilizzo di tutte le sostanze di sintesi chimica (concimi, diserbanti, insetticidi).
        In agricoltura biologica, quindi, si usano esclusivamente sostanze presenti in natura. Sono principalmente tre classi di sostanze che vengono usate in bio: estratti vegetali e composti a base vegetale, come il piretro che viene estratto dal crisantemo (un insetticida naturale molto efficace,il cui principio attivo è stato riprodotto e ‘copiato’ anche dalla chimica di sintesi per produrre insetticidi più persistenti);il piretro pur non essendo selettivo è però fotolabile e quindi ha un’azione insetticida molto breve; oppure microrganismi, come il Bacillus thuringiensis, molto selettivo (colpisce solo alcune famiglie di insetti, risparmiando ad esempio le api) e molto efficace nella difesa delle colture; o minerali, come i sali di rame o lo zolfo utilizzati per il controllo delle patologie funginee. Per la concimazione si usa, oltre al letame e al compost, una serie di prodotti di origine organica e minerale per sostenere le produzioni ove necessario.
        Il rotenone è così poco usato che la sua correlazione con il morbo di Alzheimer mi sembra sicuramente trascurabile vista la diffusione di tale sindrome. Come del resto Lei ben sa i pesticidi che ogni tot anni vengono ritirati dal mercato hanno dimostrato impatti ben più pericolosi e documentati sulla salute umana e sull’ambiente.
        Per quanto invece l’energia è vero l’assoluto contrario, ed ormai esiste una quantità di studi disponibili , anche su internet, che evidenziano la netta superiorità del biologico rispetto all’agricoltura industriale e a quella convenzionale in genere. Nel bio non si usano diserbanti, ma la strategia per sottrarsi alle malerbe, non è la lavorazione bensì l’agronomia: ovvero la rotazione, la pacciamatura, la consociazione, la falsa semina etc. che implicano una consistente diminuzione dei passaggi dei trattori in campo. Infine la fertilizzazione: il solo fatto di non usare concimi azotati quali urea, e nitrati vari, fornisce alle aziende biologiche un netto vantaggio rispetto a chi fa uso di concimi generati esclusivamente bruciando petrolio.
        Il bio fa inoltre guadagnare di più gli agricoltori, come giustamente Lei ha affermato, non è mica poco, ma non solo questo, non impatta l’ambiente e fa bene prima di tutto a chi coltiva oltre che a chi consuma.
        Cordiali saluti
        Alessandro Triantafyllidis

    109. Ferdinando Pandolfi

      Ciao a tutti, dopo 30 anni di comunicazione per una Medicina Integrata nella Natura, devo constatare l’ enorme difficoltà da parte degli operatori Sanitari e della gente verso un Nuovo Paradigma di Medicina Naturale Ambientale. Resto dell’ opinione che bisogna insistere ed essere di esempio verso il prorio entourage ! Ferdinando Pandolfi

    110. daniele

      bell’articolo, davvero! interessante vedere come si possano creare delle sinergie da due modi di intendere in definitiva la vita o in particolar modo il tempo libero. inoltre affascinante l’unione di due discipline così differenti, ma allo stesso tempo così simili, legate fondamentalmente dal rispetto per se stessi e verso il prossimo. mi auguro che ci possa essere un grande seguito per questa nuova “disciplina” 🙂

    111. Antonio Maria Pasciuto

      Caro Fedirnando,
      sono d’accordo con te. A questo proposito mi fa piacere comunicare a te ed a tutti i colleghi interessati che, dopo un lungo lavoro di preparazione, sono riuscito a realizzare una Scuola di Formazione in Medicina Ambientale Clinica in Italia, sulla falsariga di quella che già da anni si fa in Germania e che è riconosciuta dagli Ordini dei medici tedeschi. Si tratta di 6 fine settimana (sabato e domenica mattina e pomeriggio) e probabilmente inizierà il prossimo ottobre a Milano. Avremo tra l’altro la partecipazione come docenti del Presidente dell’Accademia europea di Medicina Ambientale ed il Presidente dell’Associazione tedesca di Odontoiatria Ambientale.
      Nelle prossime settimane forniremo ulteriori dettagli in proposito.
      Un caro saluto
      Antonello Pasciuto

    112. marco fogliazza

      Sono pienamente d’ accordo con te si raggiunge in questo mondo il piena armonia ed equilibrio dell’ anima con l’ universo spero riuscirai a creare una scuola

    113. Cara Collega,
      sono un medico che da anni si occupa di Medicina Ambientale e collaboro con Europaem (Accademia Europaea di Medician Ambientale). Il tema degli Ogm è sicuramente molto vasto e complesso, ma non credo sia giusto ignorare alcune considerazioni, che qui di seguito vorrei fare a beneficio di chi leggerà:

      Gli Ogm non servono a contrastare la fame e la povertà nel mondo ne’ ad accrescere la resa agricola ma hanno determinato un massiccio aumento dell’uso di pesticidi e continuano ad essere respinti in Europa.

      Le popolazioni rurali, invece, beneficiano positivamente dei sistemi agricoli verdi, primo tra tutti quello biologico, che creano nuovi posti di lavoro, preservano l’ambiente e garantiscono la crescita economica delle comunità.

      L’adozione delle colture gm ha condotto a un massiccio aumento dell’uso di pesticidi:
      Studi governativi dimostrano che l’uso dell’erbicida Roundup (glifosato) è aumentato 15 volte negli Stati Uniti e quasi dell’80% in Brasile. Ciò ha causato a livello mondiale un aumento del numero di erbe infestanti resistenti al glifosato, più elevati costi di produzione per gli agricoltori e gravi danni all’ambiente.

      Gli Stati Uniti, inoltre, hanno evidenziato un aumento nell’uso di pesticidi tossici, uno dei quali vietato in Europa:
      Il maggior ricorso al glifosato non serve più a far diminuire l’uso di altri pesticidi. Tra il 2002 e il 2006 l’uso di 2,4 D (componente dell’agente Orange) per la soia è più che raddoppiato;
      Tra il 2002 e il 2005 l’uso dell’atrazina (vietata in Europea perché dannosa per la salute) per il mais è aumentato del 12% negli Stati Uniti.
      Le colture gm non servono a combattere la fame e la povertà
      La grande maggioranza delle colture gm finora commercializzate viene utilizzata nei mangimi per animali e serve ad alimentare i mercati della carne e del bestiame dei paesi ricchi industrializzati, non a sfamare i poveri.
      Le colture gm, in quanto parte del modello dell’agricoltura intensiva, concorrono a sottrarre terra e fonte di sostentamento ai piccoli agricoltori e non contrastano la povertà.
      Meno del 2% di tutto il mais coltivato in Europa è geneticamente modificato e cinque stati europei hanno vietato il mais della Monsanto per le crescenti prove del suo impatto negativo sull’ambiente. Un’analisi dell’andamento delle biotecnologie in Europa ha confermato che il settore non produce risultati positivi.

      Concludo con una semplice ulteriore considerazione: molti Ogm vengono prodotti in modo da resistere ad insetticidi e pesticidi (tossici e cancerogeni). Conseguenza: se ne possono impiegare in quantità molto maggiori…tanto la pianta resiste!! Ma tali sostanze velenose vanno nel terreno (e naturalmente rimangono sulla pianta) oltre a contaminare le falde acquifere entrando nel circuito alimentare. Inoltre: chi produve Ogm produce spesso anche gli insetticidi che così si possono usare di più (il circolo si chiude in modo molto “elegante”).
      E poi: almeno dessero la possibilità al consumatrore di scegliere ciò che vuole mangiare informandolo correttamente sulla provenienza dei prodotti!
      Non parliamo poi del principio di precauzione, per cui si dovrebbe fare molta attenzione a spacciare per “scientificamente dimostrato” ciò che non lo è assolutamente. Eric Lander, Direttore eel Progetto genoma Uomo ha dichiarato: “Quanto più approfondiamo le nostre conoscenze relative alla genetica, tanto più interrogstivi si presentno”.
      Non sono solo quindi logica e buon senso a dirci di evitare l’uso di OGM, ma anche tanti studi, ricerche, dati di fatto.

      Antonello Pasciuto (www.europaem.org)

      • Wise Society

        Grazie Antonello del commento molto completo e appassionato, si vede che sei molto competente sull’argomento e post come il tuo non possono che arricchirci, quindi grazie da parte di tutta la community. Questo tuo commento ha quindi stimolato la creazione di un sondaggio sulla pagina Facebook, per capire come si divide la nostra comunità sul tema agricoltura. Vedremo nei prossimi giorni cosa pensano le persone che ci leggono. Un saluto, Maurizio.

    114. nel mio hotel ho 2 chef, ma nessuno di loro ha mai pensato di fare quello che fai tu. Sai quanto risparmio e meno spreco ci sarebbe!!!! Sei formidabile e innovativa. Brava 10 e lode.

    115. Skyline

      Ho letto con molto piacere l’articolo e avrei bisogno di alcuni chiarimenti.
      Sono una podista, a suo tempo ho fatto maratone, ma ora causa artrosi al ginocchio dx mi limito a fare pochi chilometri al massimo 10-12.
      Vorrei sapere se con la “proloterapia” potrei risolvere il mio problema, ho il ginocchio sempre gonfio e dolorante, ma nonostante questo non riesco a rinunciare alla corsa.
      Inoltre vorrrei sapere chi pratica la “proloterapia” nella provincia di Venezia.
      Grazie.

      • claudio

        la puoi trovare a treviso presso il centro euni in via ghirada dal proff. alberto alexander

    116. Gentile podista, la proloterapia è una terapia rigenerativa non chirurgica e con artrosi in uno che vuole fare sport, io consiglio la proloterapia, perché veramente i risultati si possono ottenere. Al massimo non funziona.. La statistica è che oltre 90 % delle persone che fa questa terapia sta meglio.
      Posso vederLa a Treviso. Cell 3920581185

    117. Decisamente belle! Nessuna novità, la qualità delle tue immagini è superlativa. Bravo Fabio!

    118. paola ortensi

      Ortensi Paola · Rome, Italy
      E’ un avventura interessantissima e soprattutto una speranza che davvero l’esperimento si confermi e possa estendersi dalla vigna ad altre essenze .L’dea della biosonorità delle vibrazioni come mezzo per comunicare con le essenze vegetali iniziando dalla vigna ha un fascino oltre che un interesse scentifico enorme ..vibrare è un modo di ascooltare parlare forse rispondere

    119. Vi segnalo che il video e la nuova infografica di approfondimento dedicata alle tendenze nei comportamenti degli utenti internet in relazione a email marketing e social network, con dati estratti dall’ultima edizione dell’European Email Marketing Consumer Report di ContactLab, sono disponibili al link http://www.contactlab.it/email-marketing-e-social-network
      Grazie,
      Federica

    120. …E’ proprio vero la corsa e lo yoga possono andare di pari passo, quanto meno per il riscaldamento muscolare e la respirazione ; brevemente da ragazzo ho praticato la corsa a livello agonistico, poi verso i 25 anni ho iniziato con il ciclismo e il nuoto però questa volta a livello amatoriale, sempre per caso o per destino…ma direi forse per curiosità ho praticato per un periodo lo yoga – senza mai lasciare però la corsa – …si sà il primo amore non si scorda mai . Attualmente sto sperimentando l’arte marziale, sarà questo un altro gradino da scalare verso: ” il vivere la vita nel quotidiano”. Sè avete la possibilità fatevi suggerire il titolo del Cd musicale che accompagna a tratti il video, e di qualche anno fà ma molto bello.

    121. veruska cocco

      Sono cocco Veruska,Io, Davide (mio Marito), i nostri 3 bambini (2-10-12 anni) ed Ettore (mastino napoletano), possediamo un rustico (da demolire) di circa 600 mq piu un bassocomodo su un terreno di oltre 3000 mq ubicato nel comune di Nonantola tra Modena e Bo l ogna .
      Il comune permette di ricostruire relizzando fino a 3 unità abitative.
La nostra idea è quella di trovare altri due nuclei familiari disposti a :
1) vivere in campagna, la casa infatti si trova a c.ca 4 km dal centro abitato ai confini con un bosco (riserva naturale della LIPU)
2) realizzare una struttura che preveda una parte comune (c.ca 200 mq) per attività professionali, teatrali, olistiche, counselling, artistiche, et
3) relizzare le tre unità abitative (alloggi)
4)utilizzare il terreno di pertinenza (TUTTO già recintato) per coltivare frutta e verdura (eventualmente animali da cortile) utili al fabbisogno dei cohousers
5) utilizzare nella ristrutturaziore pannelli solari, fotovoltaici, pozzo e tutto ciò che può avere un basso impatto ambientale.
      La zona è servità da scuola bus anche per la scuola dell’infanzia.
      ovviamente il nostro contributo è quello cedere parte dell’immobile e del terreno in cambio di risorse economiche per realizzare il progetto.
      chiunque fosse incuriosito o interessato anche solo a fare due chiacchiere davanti ad un bicchiere di vino o una fetta di torta saremo lieti di accoglierlo nella nostra casa.

      p.s. a breve neve permettendo abbiamo un incontro con una famiglia di Modena interessata

      • chiarabondioli

        Grazie per Veruska per questa interessante segnalazione.Daremo visibilità alla tua richiesta nella speranza che il tuo progetto possa realizzarsi presto

    122. In Italia produciamo giardini verticali con la tecnica dello sfagno, realizzando la composizione in appositi box di alluminio. Per tale motivo proponiamo, da un anno, anche il noleggio delle pareti. Cordialità A.Vitali Ortisgreen

    123. mariella miraglia

      Bravo, vorrei provare a farlo, non sembra molto complicato, anche perchè comprarlo già pronto è un po costosino….grazie

    124. claudio

      creare o riciclare!questo non dovrebbe più essere un dilemma!!!!!!!!!!!!!!

    125. katia

      Compro i vostri prodotti da tre mesi e sono favolosi!!!! Sarebbe bellissimo poter visitare i vostri luoghi che sono favolosi. Complimenti!

    126. antonella brina

      Se c’è un posto libero, mi offro!! Alla disperata ricerca di una vita umana, per restare umana:
      Buona vita a tutti voi, coraggiosi!
      yatra

    127. graziella crippa

      C’è posto per questa estate?

    128. DI MATTEO GIOVANNI

      sono affetto da sclerosi multipla secondariamente progressiva da circa vent’anni, vorrei sapere se posso
      trarre beneficio dalla terapia . risiedo a Bari. grazie

      • Gerardo Rossi

        Gentile Sig. Di Matteo, per i pazienti affetti da SM seguiti da Mineral Test non si può parlare di guarigione, ma di risultati comunque eclatanti. In tutti i malati trattati si registra un miglioramento dello stato di salute generale, della qualità di vita e/o una riduzione della disabilità. Il risultato più rilevante sembrano averlo raggiunto coloro che si sono sottoposti a più di un ciclo di cura nell’arco di tre anni. Non vi sono effetti collaterali degni di nota e/o controindicazioni assolute; la terapia è a base di minerali e vitamine, ed è compatibile con qualsiasi altra terapia farmacologica in atto.
        Può inviare il campione da analizzare per posta, senza doversi recare in sede.

      • Gerardo Rossi

        Per i pazienti affetti da SM seguiti da Mineral Test non si può parlare di guarigione, ma di risultati comunque eclatanti. In tutti i malati trattati si registra un miglioramento dello stato di salute generale, della qualità di vita e/o una riduzione della disabilità. Il risultato più rilevante sembrano averlo raggiunto coloro che si sono sottoposti a più di un ciclo di cura nell’arco di tre anni. La terapia è a base di minerali e vitamine, senza effetti collaterali degni di nota e/o controindicazioni assolute; è compatibile con qualsiasi cura farmacologica in atto.
        Per effettuare il Mineral Test può spedire il campione senza doversi recare in sede. Segua le istruzioni su http://www.mineraltest.it

    129. aldo lupo

      E’ molto interessante. Sarebbe opportuno divulgare più massicciamente i benefici che si traggono dall’agopuntura e dalla fitoterapia e da una corretta alimentazione.

    130. simona

      A mio avviso per realizzare una società eco-etico-sostenibile bisognerebbe creare un’alleanza che, non solo è sempre mancata, ma si evince anche dall’articolo e dai commenti (seppur scherzosi, intendiamoci). Se avessimo un welfare accogliente in accordo con il nostro cielo capovolto, tutto cambierebbe. Come sempre è la struttura sociale antropologica a dover cambiare (detta alla Rousseau) verso la famiglia, i figli e di conseguenza il lavoro, la città, i luoghi e la possibilità di affermare i propri spazi. Ma solo in accordo con la presenza maschile, con il sostegno maschile, non l’uno contro l’altro ma l’uno per l’altro. 🙂

    131. Giorgio Cerrigone

      Credo sia un ottimo lavoro quello di divulgare notizie e scoperte di questo genere in maniera tale
      che il lettore/consumatore possa riflettere e scegliere se introdurre nel proprio corpo alimenti
      benefici sperimentati nel corso di millenni o “ cacciar giù “ pseudoalimenti , costruiti in laboratorio,
      che il corpo umano farà fatica a riconoscere e di cui, prima o poi, presenterà il conto da pagare!
      E mi sembra che questo articolo illustri molto bene le tematiche in gioco.
      Quando l’illustre fisiologo Sig. Mark Post dice che la richiesta di carne è in crescente aumento
      bisognerebbe , a mio parere, dirgli che ,al mercato, si potrebbe rispondere con una adeguata
      informazione/educazione alimentare rivolta a combinare i vari alimenti vegetali sostitutivi della
      carne ( informazioni ben note ma sottovalutate o ignorate ) : la mattanza degli animali e
      l’antieconomico sfruttamento dell’agricoltura verrebbero comunque evitati.
      Ben vengano le novità, il vero progresso, ma non il progresso / regresso che serve a far divertire
      qualche studioso e a nutrire le tasche di un finanziatore anonimo!

    132. ELENA

      Sono una tua fan, ti seguo a mattina in famiglia e trovo veramente utili le tue ricette, ma a dire il vero io sono una che non ama sprechi, pertanto qualcosa con gli scarti faccio anche io. I miei complimenti per le tantissime idee che ci regali!!!!!!!!!!

    133. LETIZIA VITALI

      BRAVISSIMI!!!! IDEA FANTASTICA!!!! ANCHE IN ITALIA ABBIAMO CERVELLI CHE VALGONO!!!! qUESTA E’ LA DIMOSTRAZIONE!!!! 10 E LODE!

    134. maurizio

      foto splendide veramente coinvolgenti. grazie

    135. Nina Rosenblum

      Pierpaolo Mittica is a brilliantly courageous photographer. Thank you for publishing his brilliant work and this important article. He is a true hero of our time. The world must know this story, which his photographs go right to the heart of this most timely and pressing issue. The world must take heed and take action to wipe out nuclear energy and go for clean, green energy, or we will end in a nuclear hell.

      Nina Rosenblum, Producer/Director, Daedalus Productions, Inc.

    136. Giorgio Dini Ciacci

      avanti Alberto che vengo a vederti alle OLIMPIADI in Brasile

      un abbraccio Giorgio Dini Ciacci

    137. Giorgio Dini Ciacci

      FORZA ALBERTO resisti sino alle OLIMPIADI del BRASILE del 2016 che vengo a vederti

      un abbraccio Giorgio Dini Ciacci

    138. diasis35

      Don Silvio è la quinta essenza di come dovrebbe essere un ‘uomo che rapprenta la chiesa e che rappresenta nel modo migliore che conosco la parola di DIO .Un grande Uomo.

    139. anna maria leonora

      concordo su tutto!! mi auguro di trovare sempre più spesso questo tipo di informazione-formazione!
      Grazie!

    140. elisa cavallin

      molto positivo visitateli

    141. elisa cavallin

      molto bello andate a visitarlo

    142. lobattisti

      Sono un installatore con esperienza in campo domotico (ho fatto corsi e installato il sistema Hei di Came) e anch’io ho mi sono reso conto fino in fondo delle esigenze dei disabili solo nel momento in cui ho installato l’impianto in un’abitazione abitata da una famiglia con una persona disabile. La domotica offre grandi potenzialità per le persone che hanno difficoltà di movimento, si tratta di un’innovazione tecnologica che permettere di vivere la casa in maniera più libera, il progresso in questo caso può garantire davvero una vita migliore.

    143. Nicla

      Cara Paola,
      da quando ho divorato il tuo libro penso spesso alla tua storia e alla tua persona. Purtroppo il male esiste e ne sapeva bene Maurizio.
      Sei riuscita a lottare in tutti i sensi e alla fine il tempo ti ha dato ragione.
      Sei una persona positiva e 2 angeli custodi ti sono vicini.
      Ti voglio bene
      Nicla da Firenze

    144. Francesco

      E’ fantastico. Riace dovrebbe diventare un modello di riferimento.

    145. Alfredo Dolcemascolo

      Ho ascoltato proprio stamattina il Dott.Cavallino nella trasmissione del dott. Recca, vivere meglio, con molto interesse. Io da qualche anno sono affetto da artrosi in tutto il lato destro (spalla, anca, ginocchio), e da qualche mese ho dolori soprattutto alla spalla e all’anca destra . Tra qualche giorno farò delle radiografie complete per vedere a che punto è la degenerazione. Vorrei sapere se la proloterapia potrebbe essermi d’aiuto e come fare per una eventuale visita diagnostica. Grazie…….

    146. Alfredo Dolcemascolo

      Come contattare il dott. Cavallino…cell. 3406499315.

    147. ornella

      Buon giorno
      abito ad Imperia e volevo sapere se il Dott Cavallino S. riceve nella mia provincia o dove posso prendere un appuntamento .
      Ringrazio anticipatamente
      Ornella Agnese

    148. giovanni

      salve

      dovrebbono prendere esempio tutti direttori dei carceri italiani dalla dott. castellano

      che dio vi dia tanta vita e tanta serenita’

      lei ha un cuore grandissimo

      grazie dott. castellano che dio la benedica
      siete unica in italia

    149. maria resce

      vorrei gentilmente sapere se il mineral test puo’ essere utile anche per il les.
      per il les sono entrata in coma per 3 gg.,
      Ultimamente ho avuto ammoniemia con perdita di coscienza.

      GRAZIE
      MARIA

      • Gerardo Rossi

        Non ho avuto in trattamento casi di LES (Lupus Eritematoso Sistemico), ma in molte altre patologie autoimmunitarie abbiamo ottenuto dei buoni risultati. La terapia è a base di minerali e vitamine, senza effetti collaterali degni di nota e/o controindicazioni assolute; è compatibile con qualsiasi cura farmacologica in atto.

    150. come fare x avere un pezzo di terra ?

    151. Flavio Giussani

      Sono interessato all’acquisto dei mattoni.
      Desidero conoscere pezzature e costi del prodotto, con eventuali sconti quantità.
      Con quotazione separata, vi chiedo anche costo trasporto da vostro sito produttivo a Besana in Brianza.
      Domanda tecnica:
      sarebbe possibile usare i mattoni per creare ‘casse di coltivazione’ da usare in serre? (in altre parole si creerebbe una vasca, composta di fondo e pareti in mattoni, che verrebbe riempita di terriccio per coltivazioni)
      Cordiali saluti

    152. Gent.le Sig. Giussani,
      abbiamo ricevuto la sua richiesta attraverso il nostro sito web http://www.equilibrium-bioedilizia.com.
      Nel giro di 2-3 giorni verrà contattato direttamente da un nostro responsabile tecnico.
      Cordiali saluti,
      PR

    153. Pingback: La Mineral Test all’evento “Be Wise” a Milano « Mineraltest's Blog

    154. Andrea Allasia

      Caro Eddy…
      Leggendo il tuo libro che custidisco come una pietra preziosa, mi sembra di conoscerti da una vita…
      Ed oltre ad una grande ammirazione inevitabile, provo anche invidia…giá invidia, perché la tua impresa é sempre stato un mio sogno che non ho mai provato a portare a termine fino in fondo x 2 motivi: Soldi e donne…
      Ma arriverá il giorno che questa febbre sará insostenibile… Lo so …
      Ciao Eddy… Un abbraccio, ANDREA

    155. Per raggiungere un valore “U” di 0.20 W/mq.K che spessore di mattone devo utilizzare ?
      Staticamente presumo che problemi non ce ne siano, comunque quanto porta questo nuovo mattone?
      La ringrazio per le risposte.
      Roberto Caronna
      architetto SUP/Otia

    156. luca fiorilli

      ciao a tutti sapete se il dottore si reca anche a roma?
      grazie

    157. bianca

      mi scuso…ma io non la conoscevo e non sapevo niente del suo “modus operandi ” e del suo pensiero e del suo rapportarsi con gli altri e con la vita……..sono contenta di sapere che esiste…è una speranza !!!!!!!!!!!!!!la saluto e le auguro una felice e serena Pasqua. bianca

    158. anna

      Sono di Pescara. Ho letto casualmente di questa tecnica e mi piacerebbe poterla sperimentare. Ho 48 anni, una dentatuura non proprio perfetta e mal di schiena ( anche problemi intestinali, colite…) Ho letto delle testimonianze e mi hanno colpito. Considerando che ho fatto tante cose per risolvere i miei problemi di schiena (osteopatia, chiropratica, agopuntura, posturale…) senza risultati di rilievo mi piacerebbe provare questa tecnica. Inoltre a 16 anni ricordo di essere rimasta bloccata con la mascella mentre mangiavo, ma non m isono mai fatta vedere, per paura, e credo che si sia spostato qualcosa dentro. Forse è da lì che sono partiti i miei problemi di schiena? (ho 2 ernie, 1 cervicale e 1 lombosacrale). Vi sarei enormemente grata se mi forniste qualche informazione/contatto di strutture che operano in questo senso. Grazie

    159. luisa

      Buongiorno Dottoressa Lucia Castellano, sono la sorella di un detenuto del carcere di san vittore di milano, mio fratello Gianbattista ha una condanna per truffa finanziaria (dodici anni fa).
      Al momento dell’arresto (26 marzo 2012) la sua condanna era di 3 anni e 6 mesi, lui aveva già scontato 5 mesi e 17 giorni di domiciliari, il giorno seguente sia il suo avvocato che mio fratello sono venuti a conoscenza che aveva avuto un’ulteriore condanna di 1 anno e 6 mesi per lo stesso motivo, però a civitavecchia, cosa della quale mio fratello giura e spergiura di non aver mai ricevuto notifica, infatti il suo avvocato si ta muovendo per fare dei controllo più precisi in merito ed eventualmente per richiedere la continuazione di pena. San vittore come lei ben sa è sovraffollato, parlano di circa 1500 detenuti in più, le celle sono piccolissime e ci sono dai 4 ai 5 detenuti per cella, non le aprono mai se non per l’ora d’aria, al mattino dalle 9.00 alle 10.00 e il pomeriggio dalle 13.00 alle 15.00, vivono veramente una situazione di degrado assoluto. mio fratello non è un criminale, ha fatto un’errore ed è disposto a pagare, però io credo che comunque la dignità dell’essere umano non vada mai e poi mai annullata, che esistono reati e reati, quindi eventualmente modalità diverse di dover scontare la pena. la prego, la sto implorando mi aiuti a fare in modo che mio fratello venga trasferito presso il carcere di bollate da lei gestito, le assicuro che mio fratello è una persona pacifica, positiva.
      Mi dica cosa devo fare, mi aiuti, le lascio anche il mio numero di telefono 347 7824841.
      spero di vero cuore che lei legga questa mia mail e che mi dia un cenno di risposta.
      grazie, grazie e ancora grazie
      Cucca Luisa

    160. LUISA ROVARIS

      Ciao, con alcuni amici di Genova cerchiamo persone interessate a realizzare insieme un cohousing in zona Genova, progetto tutto da costruire….. Noi siamo di Bergamo, e vedremmo questa opportunità come eventuale seconda casa, finché non riuscissimo ad abitarci definitivamente…. gli amici genovesi invece la vedrebbero come prima abitazione.
      Saremmo per ora 5/6 nuclei, ma abbiamo appena comunciato a pensarci, quindi nulla di concreto.
      Se qualcuno fosse interessato, potremmo confrontarci.
      grazie mille

      • roberta

        Io vorrei trasferirmi a Genova e sono interessata al progetto cohousing. Siamo in tre, io e mio marito sessantenni e mia figlia di 20 che attualmente studia altrove.

      • giordana casagni

        ciao, stiamo cercando un gruppo per concretizzare il progetto di cohausing. abitiamo a Genova Borzoli, periferia di Genova. sarebbe interessante approfondire l’argomento. sentiamoci. a presto giordana

    161. LUISA ROVARIS

      ciao, con alcuni amici di Genova stiamo cominciando a pensare a un progetto di cohousing in zona Genova. Siamo 5/6 nuclei, ma per ora è solo una pura idea, nulla di concreto: alcuni di noi sono di Ge, e la vedrebbero come prima casa, altri lombardi (seconda casa, speriamo prima casa in futuro, se arriveremo alla pensione ….).
      Qualcuno potrebbe essere interessato a confrontarsi?
      grazie mille

      • roberta

        Anch’io sono interessata ad un cohousing a Genova ma in zona urbana, non in campagna. Ho letto un’inserzione di vari appartamenti in un unico caseggiato in ristrutturazione in vendita a Genova in corso Paganini, zona castelletto. A chi interessa?

    162. gianmarco

      buonasera ,
      vorrei delle informazioni.. tecniche e costi x reventivo casetta da 100mq circa
      grazie

    163. Agostino Bertani

      da anni mi occupo di progettazione industriale (industrial & research-design) e ho realizzato alcuni brevetti e altri interessanti materiali anche compositi da utilizzare nel sistema edile a secco – Mi complimento per il suo interessantissimo materiale ( direi più concetto costruttivo) che credo possa aprire la strada a tutta una gamma prodotti di serie veramente innovativi. Vedrò di contattarla direttamente per una collaborazione alla realizzazione di alcuni prodotti da me ideati e perfettamente allineati alle sue tematiche, che sono parte di una ricerca collegata alla realizzazione di strutture abitative in prefabbricazione a secco studiate per zone svantaggiate. In Argentina un gruppo di amici con il supporto di un centro universitaro, si stanno attivando per realizzare questi temi che ho proposto e stimo che la sua idea sia da presentare senza dubbio. Complimenti ancora e in bocca al lupo per la sua azienda perchè purtroppo si trova ad operare in un paese di grande avanguardia nei concetti ma di arretratezza enorme nella messa in pratica e nell’uso degli stessi concetti.

    164. Agostino Bertani

      Gent. Gregorio Fogliani, credo di disporre tra i miei progetti, della naturale estensione al suo concetto di carta elettronica per buoni pasto. Come research&industrial designer, ho progettato da qualche anno un distributore di cibo caldo che con le tecniche dell’abbattimento e della cottura attuali, è divenuto oggi realizzabile penso facilmente. Il mio sistema di distribuzione automatica del cibo utile nel piccolo privato come nelle grandi comunità come ospedali, centri turistici, marine etc. credo possa aver rovato attraverso il suo sistema la perfetta quadratura del cerchio. Vedrò di contattarla direttamente per uno scambio di idee

    165. agostino Bertani

      una piccola domanda….ma quando si parla di ricerca, innovazione, sostegno…perchè si parla solamente in chiave giovanile? a prescindere che io sia più o meno vecchio o giovane, la mente non ha età, la mente può crescere all’infinito e una mente volitiva produce ricchezza da giovane come da meno giovane. Forse fa più effetto vedere una giovane mente dare risultati eclatanti, ma pur sempre chi oggi è un giovane ricercatore o brevettista domani non sarebbe più da sostenere?
      Dunque per cortesia aiutate la ricerca senza differenziarne le stagioni, avvicinate invece con creatività i pensieri e i concetti di generazioni diverse all’interno di spazi liberi dall’obbligo della resa. La mente non deve essere costretta a produrre solo ciò che è utile a qualcuno, la mente lavora al di la del concetto di resa che prettamente appartiene a chi immagina che una idea si trovi rovistando dentro un qualunque cassetto. Quando comprenderemo la gioia di un ricercatore nel giungere ad una soluzione, forse comprenderemo perchè si fugge da questo paese condotto in maniera veramente indignitosa. Grazie dello spazio

    166. Agostino Bertani

      Da anni produco progetti di sviluppo territoriale, collegati direttamente allo sviluppo di un concetto produttivo innovativo, dove il capitale impiegato, non è più il maggior azionista, ma uno qualunque degli attori della produzione. Ciò permette di liberare il modello produttivo dalla costrizione della contribuzione verso un unico soggetto, per portarla nell’ambito degli attori del sistema. Voglio complimentarmi per l’iniziativa e metto a disposizione i miei concetti e progetti se e nel caso fossero di interesse per l’associazione. Grazie dello spazio offertomi

      • st lavorando ad un saggio che ho chiamato IL PROFITTO SOCIALE che esamina il tema del cambiamento sociale in una ottica rgenerativa della società sotto molteplici aspetti ,sociali,culturali morali giuridici etc.
        Sono graditi contributi intellettuali,apporti di idee e progetti

    167. anna maria

      volevo sapere se a napoli c’è qualche iniziativa del genera almeno in progetto grazie anna maria

    168. Pingback: Il tuo livello di mercurio? Scoprilo con Mineral Test « Mineraltest's Blog

    169. Maria Grazia

      Le donne italiane dovrebbero trovare il coraggio di voltare le spalle a un paese che non le valorizza e non riconosce loro i giusti diritti in fatto di affermazione sociale. L’ Italia, a sua volta, deve accettare il cambiamento delle sue donne – non più solo angeli del focolare o semplici “oggetti” del desiderio, ma anche cervelli pensanti e gambe e braccia operanti – e mettersi in testa una buona volta che indietro non si può tornare. Si può solo andare avanti.

    170. Pingback: Google Alert – MUSICA NEWS – Easy News Press Agency | Easy News Press Agency

    171. Ludo Magni

      Uno spettacolo di qualita’? Ma per favore… Lo avrebbe messo su anche mio figlio con i suoi amici (8 anni). Un accavallarsi di cianfrusaglie orali video musicali degne di una recita dell’oratorio. E senza un fil rouge vero (a parte quello dichiarato sull’impossibilita di realizzare i propri sogni). Ma dove? Ma cosa? Non c’era niente di tutto cio’!

    172. salve mi chiamo Emilio Padovani appassionato di piante e di storie legate ha loro, faccio pure l’orto con pomodori, patate ecc. Con un buon risultato ma quello che mi riesce meglio sono i dinosauri come puo vedere nel mo sito web dinosauridisasso.altervista.org potrebbe essere un’idea la saluto cordialmente e complimenti ho letto di lei nei giornali

    173. Pingback: Google Alert – ELETTRICITA’ NEWS – Easy News Press Agency | Easy News Press Agency

    174. lidia

      abito a Ge da anni ma nata a Mi cerco persone per progetto cohousing in campagna nei dintorni di Ge

      • giordana casagni

        ciao, con alcuni amici di Genova stiamo cominciando a pensare a un progetto di cohousing in zona Genova. Siamo 5/6 nuclei, ma per ora è solo una pura idea, nulla di concreto: alcuni di noi sono di Ge, e la vedrebbero come prima casa, altri lombardi (seconda casa, speriamo prima casa in futuro, se arriveremo alla pensione ….).
        Qualcuno potrebbe essere interessato a confrontarsi?
        grazie mille

        • marina gandossi

          ciao, con la mia famiglia ci stiamo trasferendo a genova. Cercavo nella rete è ho trovato questa esperienza di cohousing, mi piacerebbe contattare qualcuno telefonicamente per parlare direttamente. Fra qualche giorno verremo tra l’altro a genova.
          come faccio ad avere un vostro recapito telefonico?
          marina

    175. Enrico

      Buon giorno é da diversi mesi che pratico i 5 Tibetani e spesso mi chiedo se li faccio in modo corretto(sono autodidatta),ora ho provato fare ricerche su internet x capire se i movimenti e sopprattuto la respirazione siano giuste ma fin ora nn ho avuto delle risposte concrete,perché c,é chi spiega in diversi modi vi chiedo se x cortesia mi sapete dare delle spiegazioni esatte alle mie domande e capire se esiste anche un sesto Tibetano come lo si pratica?. a presto cordiali saluti Enrico

      • Wise Society

        Ciao Enrico, ti invito a rivolgere queste domande a chi può dare una risposta competente, visto che il commento è sulla pagina del video di Silvia Salvarani, maestra di Yoga, questo è il suo sito: http://www.corsidiyogamilano.it/ dove è presente anche una sezione contatti.
        Peccato solo che tu non abbia potuto partecipare al nostro evento Be Wise a Milano, una giornata dedicata al benessere, dove era presente Silvia Salvarani e dove i cinque tibetani sono stati eseguiti da alcuni nostri lettori che sono potuti essere presenti, compatibilmente alle necessità lavorative dato che si trattava di un Venerdì.
        Spero di essere stato di aiuto, nel caso non dovessi trovare risposta alle tue domande facci sapere sempre su questa pagina.
        Un saluto,
        Maurizio

    176. alberto

      dove potrei trovare indirizzi, n° di telefono . nome di persone a cui rivolgersi per trovare una sistemazione per padri separati in difficoltà

      • Wise Society

        Ciao Alberto, ti posso inviare un link di un portale http://www.papaseparati.it, dove magari iscrivendoti al forum potrai chiedere aiuto a chi è nella stessa situazione o a chi ci è già passato e ha già superato gli iniziali problemi.
        Per sistemazioni temporanee un portale interessante potrebbe essere http://www.airbnb.it, con tariffe spesso inferiori agli hotel, nell’attesa di capire come meglio muoversi per risolvere i problemi che immagino possano essere numerosi.
        Facci sapere se sono link che ti sono stati utili, oppure stavi cercando qualcosa di diverso.
        Un saluto, Maurizio.

    177. Ringrazio di cuore, anche a nome di chi voce non ha, la Redazione di Wisde Society, per la divuklgazione di questa urgente necessità del “Dopodinoi” che costituisce un grosso cruccio per le famiglie dei disabili psico-fisici.
      previtefelice@alice.it
      http://digilander.libero.it/cristianiperservire

      • Wise Society

        Grazie per il tuo commento caro Previte. Come abbiamo detto anche sui canali social, cerchiamo di migliorarci partendo anche dalle vostre segnalazioni. A breve uno strumento per segnalare storie interessanti e argomenti che necessiterebbero un approfondimento.
        Un saluto,
        Maurizio

    178. Caro Enrico se hai visto il mio video, dovrebbe essere sufficente per fugare i tuoi dubbi, sia il video presente sul sito di wise society oppure il mio dvd sicuramente più esaustivo della durata di un oretta, dvd macro edizioni, contengono le risposte alle tue domande.
      In ogni caso per quanto riguarda il sesto tibetano puoi rivolgerti a questo mio allievo che ha creato il sito specifico per il Sesto Tibetano:

      http://www.ilsestotibetano.it/Downloadnow/pagenew.html

      http://www.ilsestotibetano.it

      Inoltre se sei di Milano o nella zona, io faccio anche incontri privati oppure potrai partecipare al prossimo seminario che organizzerò, basta che mi invii la tua mail così sarai avvisato per tempo.

      Un caro Saluto.
      Silvia Salvarani

    179. mariella

      un mio amico soffre di maculopatia, sta tentando la lucentis……vorrebbe tentare la terapia cinese!

    180. Laura

      Buongiorno, stiamo cercando persone o società interessate a realizzare un cohousing in Sardegna, in località Castelsardo.
      La proprietà è di circa 65mila mq , attualmente terreno agricolo in parte boscato a poche centinaia di metri dalla località Lu Bagnu .
      Prego comunicare eventuali persone /società interessate ad acquistarlo, o a costituire una società per realizzarlo e gestirlo.

      Saluti
      Laura

      • chiarabondioli

        Buongiorno,
        le possiamo consigliare di mettersi in contatto con cohousing.it per avere ulteriori informazioni.
        Grazie
        la redazione

    181. domenico

      FINALMENTE UN DIVERSO MODO D’INTENDERE IL “DISSETARSI” D’ARTE

    182. Bellissimo progetto 😉 Noi dell’apebianca abbiamo gli stessi ideali… ed con questo tipo di mentalità e consapevolezza che apre a Forlì L’apebianca, il primo centro in Italia dove consumo consapevole e cultura si incontrano per sostenere un nuovo stile di vita. L’apebianca è uno spazio che propone, in oltre 1.000 metri quadri di esposizione, non solo prodotti biologici e servizi ecosostenibili, ma anche eventi culturali e momenti di scambio e aggregazione dedicati al vivere etico.

    183. ottima iniziativa, con ogni certezza darà una grossa spinta alla ripresa.

    184. raciti vincenzo

      la famiglia dei suicidi e l’impresa soprattutto se famigliare ha bisogno del sostegno sociale e delle associazioni di categoria , e di supporto nel difficile rapporto con i poteri forti come le banche, ad esempio.

    185. Sono pienamente convinto che cio’ che ho letto nella presentazione del libro TECNOSCIAMANI sia tutto vero. Questo e’ il percorso che l’ Umanita’ ha gia’ scelto per la sua completa evoluzione spaziale : da andeoidi a cybernauti.

    186. Susi

      Bellissimo e interessantissimo video.
      Bravissima Sara.
      Viva il crudismo!
      susi

    187. La sensibilità verso la green economy è aumentata in modo considerevole negl’ultimi anni e il tutto è sicuramente dovuto a una consapevolezza: biosgna salvaguardare la terra dove viviamo… x Noi e per i nostri figli! E’ con questa mentalità che è nato il progetto L’apebianca il primo centro in Italia dove consumo consapevole e cultura si incontrano per sostenere un nuovo stile di vita.
      Grazie

    188. LUCE

      L’uomo non è portato a calarsi nella situazione di un suo simile, non riesce a far proprio il dolore di altri.
      Da ciò dipendono i soprusi e la crudeltà.
      L’empatia è la capacità di guardare le cose con gli occhi di un altro e di patire le sue pene.
      Una dote grazie alla quale una persona riesce a immedesimarsi nelle sofferenze altrui.
      Una predisposizione che si accosta alla solidarietà e al rispetto per la vita di qualsiasi creatura.
      Una dote di sensibilità che separa nettamente gli uomini con l’anima da quelli senza.
      Nei giorni scorsi si è svolta la giornata mondiale contro la vivisezione.

    189. Chiara Cammilleri

      Sarebbe bellissimo,

      ho un figlio affetto di Dibete Mellito di tipo 1- E’ possibile anche qui in Italia addestrare un cane – a noi piace moltissimo il Border Collie per aiutarlo in casi di ippoglicemia? Quanto costa l’addestramento? Come si svolge ?

      Grazie per le risposte

      Saluti Chiara

      • chiarabondioli

        Gentile Chiara,
        le possiamo consigliare di rivolgersi direttamente all’Associazione che potrà rispondere a tutte le sue domande:
        Sede legale – operativa: Via Clerici 10, 20121 Milano – Cell. +39 347 5546157 Fax + 39023567416. Sede operativa: c/o Fondazione Montel, via Marconi, 7 38057 Pergine Valsugana – (TN) Cell. + 335 5288009 – Fax +39 0461 532179 Mail: diegopintarellimddionlus@virgilio.it

    190. patrizia segurini

      buon giorno,
      ormai da diversi anni si legge che bisogna contrastare i radicali liberi. In commercio ci sono ormai tantissimi prodotti a questo scopo ed è difficile capire quali siano realmente quelli efficaci. A tale proposito ho letto di un nuovo prodotto americano arrivato da poco sul mercato europeo ed italia , si tratta di ASEA. Vorrei sapere se lo conoscete e se è affidabile.
      Ringrazio e saluto

    191. Paola Pozzi

      Tutto questo è molto bello e sono molto interessata e affascinata dai temi di questo genere: km o, alimentazione bio ecc. Però recentemente ho partecipato a un incontro su questi temi e, dopo che i relatori per un’ora e mezza erano quasi riusciti a farmi sentire in colpa per aver sinora somministrato le zucchine del supermercato e -orribile a dirsi!- le bistecche ai miei 3 bimbi, all’intervallo li ho visti….FUMARE!!! In 2 su 3 si sono accesi una sigaretta! Lecito, beninteso, ma mi son detta: MA COME??! E’stata una delusione, devo ammetterlo…ho pensato che questi temi in realtà siano più una “moda” che un vero stile di vita. Certo questo non vale per il vostro bellissimo sito (che infatti oggi in prima pagina si sofferma anche sul fumo). Grazie
      Ciao
      PP

      • chiarabondioli

        Carissima Paola,
        hai proprio ragione, la coerenza l’abbiamo un po’ persa per strada e quindi, come spesso accade, i predicatori razzolano male. Credo però che l’abitudine a mantenere stili di vita corretti non solo non sia una moda, ma una necessità dei nostri tempi. Perciò custodisci i buoni consigli che hai ricevuto e per il resto “non ti curar di loro, ma guarda e passa”. In fondo sono pur sempre esseri umani, contraddittori e imperfetti….
        Chiara

    192. Marta

      Uno dei pochi e veri artisti che con le sue canzoni è riuscito a toccare il cuore della gente. Un vero poeta , vicino alle persone comuni. Sono contenta che Obama abbia conferito quest’ onorificenza a Bob Dylan. Articolo scritto con cura ed eleganza. Dalle frasi della scrittrice si evince che per lei questo non è stato un semplice lavoro ma una vera e propria missione. Per lei , come per un’intera generazione, Bob Dylan è stato ed è ancora un esempio da seguire e io non posso darle torto.

    193. Laura Vantini

      posso usarlo come un conto corrente cioè, i soldi che deposito li posso riavere a breve ad es una certa cifra al mese?

      • Enrico Longo

        Ciao Laura,

        nel momento in cui saremo una banca, sì, funzionerà come un conto corrente; almeno questo è quanto stiamo prevedendo ad oggi.

        Enrico Longo
        Comitato Promotore Jak Italia

    194. Renzo

      Bene, speriamo che anche i concorrenti e “vicini di casa” della Ferrari raccolgano la sfida! Lamborghini, Maserati… che fate? Non vorrete essere lasciati indietro, vero?

    195. Renzo

      La musica di Bob Dylan è la colonna sonora della protesta di almeno due generazioni. È significativo che negli USA il “sistema” conferisca una onoreficenza di questo livello a chi, da sempre, lo contesta. Sarebbe come se da noi nominassero Cavaliere della Repubblica un Dario Fo, che ha avuto una quantità di riconoscimenti internazionali e locali ma è visto, dal potere politico centrale del Bel Paese, come un emerito rompiscatole…

    196. Davide

      Ciao Eddy
      gran bel libro…sono quasi tuo coetaneo e sono anche io ingegnere…non ho la “febbre” di cui parli tu ma ho sempre voglia di decollare in aereo…se si potesse prendere un biglietto (economico) in aereoporto decidendo all’istante la destinazione lo farei subito…sento sempre il bisogno “inquieto” di scappare a vedere nuovi posto..conoscere nuova gente e nuove culture..certo che per fare ciò che hai fatto tu( non prendendo aerei) ci vuole coraggio…un abbraccio.davide

    197. augusto

      la raccolta ordini è sospesa perchè il caseificio non riesce a preparare una grossa quantità di pezzi (vanno tagliati e messi sottovuoto, il lavoro non è poco)
      l’iniziativa sta riscuotendo un grandissimo successo – siamo subissati dalle richieste. Questo incoraggia molto ed è segno di grande attenzione e senso di solidarietà da parte di molti 🙂
      grazie a tutti!
      cercheremo di organizzare presto un altro carico – siamo certi che ci riusciremo

      • ilaria.lucchetti

        Buon per voi allora! E grazie di averci avvertiti. fateci sapere quando sarà pronto il carico nuovo. buon lavoro!

    198. Sonia

      Abito a L’Aquila ed ho un piccolo pollaio con il tetto in eternit. Ho telefonato alla azienda di smaltimento rifiuti del comune l’ASM chiedendo informazioni sulla procedura di smaltimento e mi hanno riferito che loro non trattano l’amianto.
      Mi chiedo: ma se trovano dell’amianto nei cassonetti cosa fanno? Non lo smaltiscono separatamente?
      Comportandosi in questo modo di certo non aiutano le persone a comportarsi onestamente.
      Mi piacerebbe che lo stato e le istituzioni che lo rappresentano fossero piu’ civili.

      • chiarabondioli

        Certo Sonia, hai ragione. I cittadini devono essere messi nella condizione di comportarsi correttamente. Quando non si hanno risposte, come nel tuo caso, e non c’è collaborazione, ma silenzio da parte delle istituzioni, è molto probabile che nelle persone scatti un meccanismo vizioso (vedi lo smaltimento abusivo) e non virtuoso che invece fa un gran bene alla comunità. Manderemo il tuo commento al Comune che speriamo ci risponda. Per farci sentire che il patto di convivenza civile esiste e non è soltanto una bella parola da ostentare nei discorsi ufficiali.

      • Wise Society

        Grazie Sonia della segnalazione, stiamo cercando di metterci in contatto con il Settore Ambiente, Ecologia, Enti partecipati del comune di L’Aquila per chiedere ulteriori informazioni visto il tuo insuccesso con l’ASM. Cercheremo di avere aggiornamenti prima possibile su metodi e procedure da adottare per te e per altri nella tua stessa situazione.

      • salvatore

        Occorre rivolgersi alla ASL della propria città per avere tutte le delucidazioni in merito

        • Rob

          certo, l’ASL. poi fanno come l’ASL Bergamo che dal caso del mio vicino di casa (scusate il gioco di parole) se n’è lavata le mani, e ora devo andare al TAR (con costi esorbitanti) a denunciare Comune e ASL per l’inadempienza.

    199. Il MUSMA è aperto dal martedì alla domenica, nei seguenti orari:
      – ottobre – marzo : 10.00 – 14.00
      – aprile – settembre : 10.00 – 14.00 / 16.00 – 20.00

      Per maggiori informazioni:
      Tel. +39 3669357768
      Email: info@musma.it
      Sito internet: http://www.musma.it
      Facebook: MUSMA Museo della Scultura Contemporanea Matera

    200. Nicola

      Ti ho visto stamattina su rai 1 , la vostra invenzione è semplicemente fantastica.Ma per chi non se la può permettere,le nostre Istituzioni ; ci aiuteranno ad acquistarla?.
      distinti saluti . Nicola (paraplegico sognatore).

    201. Renzo

      Ormai una parte più o meno consistente della nostra vita si svolge su Internet, c’è poco da fare. Quindi un plauso a chi ci rende più facile, anche durante le vacanze, mantenere il contatto con la nostra parte “social” o virtuale che dir si voglia. Però… magari solo una volta l’anno, magari solo per pochi giorni, staccare la connessione aiuta a ritrovare sé stessi e a ricaricare le batterie. E non sto parlando di quelle del cellulare.

    202. marco

      Fa piacere che si rivolgano agli specialisti di questo calibro come il dottore Mandagaran, molto conosciuto in argentina, per le sue collaborazioni… ho avuto la possibilità di lavorare con lui al ospedale di Sao Paolo in brasile… molto bravo, tanto di capello …. qualcuno mi sa dire se si trova in italia e in che città? vorrei contattarlo così mi faccio trattare…. grazie mille…

      • francesca.tozzi

        Buonasera Marco, posso dirle che Mauro Mandagaran attualmente vive e lavora in Italia, a Milano, dove risiede da anni. Se lo desidera posso mettervi in contatto in privato. Le farò avere il cell del dottore una volta verificata la sua disponibilità. Saluti. Francesca Tozzi

    203. Ciao. Vorremmo rispondere con la nostra testimonianza a questo post attraverso la nostra news: http://www.lapebianca.it/news-biologico-etico-lapebianca/Prodotti-biologici–scelte-consapevoli–prezzi-equi-12.asp
      Grazie

    204. Pingback: I cibi biologici sono più cari | Terra Madre

    205. ida

      non ci sono parole per descrivere una intuizione del genere ma soltanto da chi è costretto a vivere la vita in maniera diversa dall’usuale poteva nascere una soluzione tanto semplice quanto geniale!Grazie

    206. m.daniela lunghi

      ottime idee, ottimo lavoro, bravissima Francesca!

    207. Elena Moraglio

      Ciao Lisa, ho avuto modo di conoscerti quando sei venuta a Torino al Circolo dei lettori qualche sett fa. Cmq ti vedevo sempre nella trasmissione di Tiberio Timperi, sei super!!!!!!!! Volevo salutarti e dirti che sto provando a fare una quiche con gli scarti degli asparagi, ieri sera ho fatto la ricetta che ci hai fatto assaggiare, quella con il cous cous e gli scarti di asparagi e i piselli cotta in lavastoviglie, ho solo aggiunto qualche spezia in più ovvero, erba cipollina timo e menta, le mie piantine che ho in giardino. La prossima sett farò una cena con sole tue ricette, tiaggiornerò, le mie amiche sono curiosissime!!! Ciao un abbraccio e a presto

    208. SIMONE VISCARDI

      ziobilly…

    209. roberto

      io non riesco a ordinarlo perche ne avrei bisogno circa un 3 kg come devo fare ho ci pensate voi avendo la mia email fatemi sapere grazie

      • ilaria.lucchetti

        salve Roberto, il responsabile del gruppo d’acquisto ha fatto sapere che al momento sono strapieni di ordini al punto da non riuscire a evaderli. bene perché significa che l’iniziativa è andata a buon fine..lo stesso responsabile chiedeva di pazientare un po’ e poi di riprovare a contattarli perché organizzeranno altre “partite” prossimametne. per comodità le riscrivo l’indirizzo email (presente nel pezzo originario) a cui rivolgersi direttamente per le sue esigenze: sosparmigianomilano@gmail.com

        saluti cordiali Ilaria lucchetti

    210. Maurizio Buratti

      Com’è stato?

      • ilaria.lucchetti

        purtroppo non ce l’ho fatta ad andare finora, nel caso riesca ti faccio sapere

    211. patrizia

      Vorrei sapere se mio marito affetto da Parkinsonismo ed in terapia con Decaptil 11,25 per un tumore alla prostata può fare il Mineral Test .

    212. patrizia collini

      In effetti i dati che avete presentato sono interessanti,ma vorrei sapere anche l’età delle persone controllate con il relativo sesso; perchè essendo io stessa affetta da sclerosi multipla del tipo SM-RR così come mio padre ho notato un forte peggioramento in Lui nel momento dell’entrata in Andropausa così come una amica affetta anche lei dello stesso Grazie per l’attenzione.
      pat

      • Gerardo Rossi

        Dei 21 casi in questione, 10 riguardano femmine con età dai 27 ai 65 anni; 11 maschi dai 23 ai 55 anni.

    213. Salve, mi collego al post di Veruska Cocco per informare circa i passi in avanti che abbiamo fatto dal mese di febbraio, e che siamo pronti a partire con il cohousing nel momento in cui troveremo le 2 famiglie che vorranno essere i nostri “vicini di vita” e sviluppare insieme il progetto.

      http://www.youtube.com/watch?v=JcmGX89jqoo

    214. gallocchio vanni

      Credo di essere l’eccezione che conferma la regola,

      Inv. Vanni Gallocchio

    215. Verissimo, concordi in pieno 🙂 come ho scritto anche nel mio ultimo articolo, meditare contemplando il silenzio è un fantastico metodo, ricco di benefici collaterali, che ti permette di connetterti con il presente, familiarizzare con i tuoi pensieri e le sensazioni ad essi associate, allontanando cosi ogni sorta di stress.

    216. Oggi al nostro centro abbiamo proprio un incontro:
      La verità sui solari e sui prodotti per l’igene dei bambini
      VEDI LINK APPROFONDIMENTO
      Direi che è un tema “scottante” 😉

    217. Per le scuole che desiderano verificare la bontà della propria copertura Wi-Fi o pianificarne l’ampliamento, abbiamo avviato un’iniziativa a supporto del progetto i cui dettagli sono indicati qui http://www.aero3.it/it/analisi-wifi-gratis

    218. vanda di mario

      Vorrei sapere che cosa è il trattamento ortopedico-osteopatico-fisioterapico
      Grazie per la risposta
      Vanda

      • Gerardo Rossi

        Il GR System (Global Rebalancing System o Sistema di Riequilibrio Globale) prevede il preventivo trattamento con integrazione Mineral Test a cui farà seguito una visita ortopedica per stabilire il programma riabilitativo individuale. Il protocollo riabilitativo può comprendere trattamento ortopedico, osteopatico, fisioterapico con l’utilizzo di varie metodiche come SM System (rieducazione posturale dinamica), Kinesiotaping, utilizzo dell’HBP (Human Body Posturizer), ed altro ancora.

    219. maria gabriella Jalla - La Casa sull'Albero

      sono d’accordo al 50%. il mio disaccordo risiede in quell'”oppure”. nel nostro piccolo dobbiamo fare non “qualcosa”, bensì tutto quello che è nelle nostre capacità e nel nostro potere per cambiare. Però questo non esclude affatto la responsabilità degli altri.ovvero: l’autore di un misfatto deve essere punito con il massimo rigore. però io devo fare tutto quello che so per evitare che questo misfatto venga compiuto o che si ripeta.
      voglio dire: l’impegno degli impegnati non assolve i responsabili, che se non si comportano bene, devono andarsene a casa, o a fare altro, o ….
      altrimenti è come vuotare il mare col colabrodo e l’impegno diventa solo una forma di autogratificazione alla gloria, ma è inefficace, o poco efficace, ai fini del risultato.
      mi spiego: ad un bambino violentato frega poco se io ho messo tutto il mio impegno per un mondo migliore ma non ho eliminato il violentatore prima che il bambino subisse la violenza – il fatto che io possa dire in tutta buona fede “non ho potuto impedirlo” non cambia il fatto che non avrebbe dovuto succedere
      ogni volta che non si riesce ad impedire che il male vada a buon fine c’è da chiedersi quanto male ho dentro di me che per risonanza ha fatto sì che fossi troppo indulgente nei confronti del mondo esterno da consentire che qualcuno finisse vittima innocente di tanto male
      giustizia ….. ius tuto ….se non va a buon fine , tanto vale che me ne vada a casa anch’io, visto che non servo

      • chiarabondioli

        Gentile Mariagabriella,
        è sicuramente vero quello che lei sottolinea, ma credo che Rapaccini volesse evidenziare che se ognuno di noi non passa all’azione anche, e non solo, a partire da se stesso, il lamento, verso le cose che non vanno, rimarrà sempre una litanìa da ripetere per deresponsabilizzarsi. E dare, con molto sollievo, la colpa a qualcun altro.

    220. Anna garrone

      Vaselina???lubrificanti a base acquosa?? Ma che scrive?!??

      • chiarabondioli

        Buongiorno Anna,
        perché si stupisce che Marco Rossi non consigli la vaselina? Se legge bene l’articolo Rossi motiva bene l’asserzione. Se invece ha qualche dubbio sui lubrificanti a base acquosa e vuole esporlo lo inoltreremo allo specialista. Grazie

    221. voglio solo sapere se c’è la partita con gabbiano contro 8 volante il 10 luglio

    222. FRANCA

      Grande! Mio figlio Fabrizio 19 anni è stato colpito da Leber 2 anni fà. Quest’anno parteciperà alle paraolimpiadi di Londra . Nuoto. L’anno scorso è arrivato 3° nei 400 stile agli europei di Berlino. E’ entrato a far parte delle Fiamme Gialle come atleta paralimpico. Il nuoto per lui è tutto. Nuota da sempre nella federazioneFin e, dall’anno scorso anche nella Finp. Ora stà studiando per gli orali che sosterrà domani. IN BOCCA LA LUPO A TUTTI.

    223. Anna garrone

      Grazie ma non avendo problemi con mio marito non ne ho bisogno, ma mai dire mai. Nel caso facciamo riferimento a voi. Invece approfittiamo perche mio cognato soffre di eiaculazione precoce, cosa gli consiglia? Grazie ancora Anna

    224. Faccio i complimenti innanzitutto al Vostro sito wisesociety.it e oltre a ciò, mi comlimento per la SENSIBILITA’ e METICOLOSITA’ di questo articolo. Il mio Studio, con una divisione preposta alla salute ambientale indoor, opera nel settore da oltre 25 anni e devo dare atto che avete affrontato il problema in modo molto semplice, allo stesso tempo tecnico e soprattutto con numeri assai REALI e incontrovertibili!!! complimenti, vi leggo quotidianamente tra le prime rassegne stampa web.

    225. Thao

      ho letto con molta attenzione l articolo e devo dire che mi ha interessata qnto incuriosita. soffro ormai da un anno di tentinite. mi hanno diagnosticato una tendinopatia achillea ceronica,ho lo sperone osseo,lesione legamentosa,beccucci osteofitosi e recentemente mi hanno trovato un lipoma nella pianta del piede e un corpicciolo osseo di 6 mm nel malleolo peronale,infine ho delle alterazioni spondilo artrosiche. ho provato di tutto, ultra suoni,infiltrazioni di cortisone,medicine di ogni genere,olio per i tendini e tutori,ma a distanza di un anno nn ho avuto nessun miglioramento. ora mi chiedevo: delle semplici infiltrazioni di glucosio possono alleviare tutti questi dolori? distinti saluti.

    226. Vi segnalo che domani 5 luglio a partire dalle ore 15.30 ci sarà l’ Europa Barcamp “Da consumatori a cittadini” presso la Link Campus University in via Nomentana 335. Discuteremo di diritto alla salute, pratiche commerciali scorrette, truffe, prezzi e nuove strategie di tutela dei cittadini. Ci saranno, tra gli altri: Teresa Petrangolini – Responsabile internazionale di Cittadinanzattiva,
      Marco Pierani – Responsabile Relazioni Istituzionali di Altroconsumo, Mauro Vergari – Capo Dipartimento TLC e Nuove tecnologie di Adiconsum, Nicola D’Angelo (Agcom), Massimo Fiaschi (Segretario Generale Manager Italia), Mario Finzi (vicepresidente Assoutenti), Giovanni Moro (Presidente Fondazione Fondaca), Massimo Vari (Sottosegretario allo Sviluppo Economico) e il promotore dell’evento Gianni Pittella (vicepresidente vicario del Parlamento Europeo). Se può interessarvi, mandando una mail a europabarcamp@primapersona.eu c’è possibilità di parcheggio gratuito.

    227. Franco Tollardo

      Cervelli in fuga? per forza….
      Mio figlio ha concluso una carriera scolastica eccezionale, sintetizzabile così: laureato alla Bocconi nel 2011 con 110 e lode, Master in Finance & Private Equity nel 2012 alla London School of Economics con massimo dei voti e primo premio Antoine Faure-Grimaud, come miglior studente del corso.
      Compie 21 anni il prossimo settembre 2012.
      In agosto comincia a lavorare a Mosca a Morgan Stanley!

      Fin qui la questione resta comunque privata: dove diventa di interesse pubblico e sociale?

      Si è laureato con lode presso la migliore università italiana (a meno di 20 anni), ha inviato decine di CV, e non ha ricevuto NEANCHE UN SOLO CENNO DI INTERESSE da controparti italiane, mentre sin dall’inizio del 2010 (quando ancora era al secondo anno in Bocconi) ha cominciato ad essere corteggiato da molte organizzazioni straniere quali Goldman Sachs, Morgan Stanley, JP Morgan, Deutsche Bank e altre minori, in totale assenza di quelle italiane (notare che varie grandi aziende italiane sono finanziatrici di Bocconi….quindi pagano per formare cervelli e poi li “regalano” agli stranieri)
      Nell’estate del 2010 Morgan Stanley ha fatto fare a Neri uno stage di 10 settimane a Londra, vero e retribuito (4.000 sterline nette al mese + costo appartamento, altro che stage sfrutta-giovani italiani!!!), lo ha assunto al termine dello stage, gli ha conservato il posto sino ad oggi e gli ha anche dato un premio una tantum di 5.000 sterline per avere frequentato il Master di LSE!

      Allora le domande che sorgono sono:
      Si fa tanto parlare di fuga di cervelli, ma le aziende/istituzioni italiane cosa offrono VERAMENTE per trattenerli?
      Oppure, cosa offrono per indurli a tornare?
      Siamo sicuri di avere strumenti ed aziende in grado di battere la concorrenza estera?
      O siamo ormai in serie B?
      Voi avete certamente argomenti per dissertare in merito: se volete usare questa esperienza come spunto, spero vi possa essere utile.
      Con i migliori saluti,
      Un padre orgoglioso (e arrabbiato)

      • chiarabondioli

        Caro padre arrabbiato,
        siamo perfettamente d’accordo con lei ed è per questo che sottolineiamo quanto disagio crei questa indifferenza sui tanti talenti che ogni anno escono dalle nostre, ottime, università. Purtroppo questo Paese, che potrebbe essere un formidabile laboratorio dove intelligenza e creatività si uniscono per dare vita a progetti innovati, stenta a trovare una strada condivisa e forte per ritrovare un’identità sulla scena internazionale. Nella convinzione che un cambiamento significativo di rotta possa avvenire proprio a partire da ognuno di noi, ci fa molto piacere dare voce a a persone come lei. Che ancora si indignano e combattono perché le prossime generazioni siano orgogliose di appartenere a un Paese di serie A

    228. maria pia carollo

      vorrei cominciare questo percorso ed abitando in sicilia desidero sapere se c’è un dentista che lo pratica da queste parti

      • chiarabondioli

        Gentile Maria Pia, non abbiamo capito: vuole sapere se c’è un dentista in Sicilia che fa il volontario in Africa perché, che immaginiamo sia una dentista, si vuole associare?

    229. Giusy

      Splendida eccezionale……. veramente ti permette di fare cose che non sono possibili con una normale carrozzina. PECCATO che costi solooooo 15 mila euro + iva e non c’è nessun contributo. Quindi solo chi ha le possibilità economiche potrà averla e questo mi fa solo tanta ma tamta rabbia.

    230. Cristiani per servire
      http://digilander.libero.it/cristianiperservire
      e-mail previtefelice@alice.it
      Il Presidente

      Spending Review : sono 18 mila sono i posti letto negli ospedali italiani che il Governo Monti vuole abolire ed i tagli alla sanità si fanno sempre più duri !|

      Ancora una volta di fronte alla crisi economica che sta “distruggendo” il sistema sociale e ad atteggiamenti di appelli pseudo-solidaristici , di cui non entriamo nel merito, ci chiediamo e domandiamo perché deve essere solo il popolo minuto a pagare i sacrifici “imposti “ dal Governo Monti ?

      Sono forse ragioni di altra “natura” ? mentre il Governo Monti sta abolendo 18 mila posti letto negli ospedali “introducendo” costernazione ed indignazione specie nel mondo della sofferenza .

      Per noi non è una novità in quanto il 30 ottobre 2009 la n/s Associazione a mia firma aveva inoltrato al Parlamento Italiano una Petizione ( ancora oggi luglio 2012 senza risposta) per conoscere la verità sulle possibili dimissioni dalle corsie ospedaliere pazienti, soprattutto anziani e disabili.

      Certamente a rischio e maggiormente penalizzate vengono a trovarsi le persone malate croniche, disabili fisici, handicappati mentali, malati terminali, persone anziane in quanto la patologia da essi subita abbisogna di prestazioni sanitarie molto costose ed in nome del superiore “ordine del risparmio”( abolizioni di circa 18 mila posti letto) si pensa per costoro che le speranze di vita siano molto residue.

      In pratica se per un 30/50enne si spende 50, per un 75/85enne si spende 100.

      Quindi un malato giovane, anche grave, deve essere curato di più, che un malato cronico. Ma questa e non ho nessuna remora ad esprimere è eutanasia, una omissione di soccorso penalmente perseguibile, una “azione” fuori dall’Ordinamento Giuridico Italiano.

      Non essere sensibili a certi problemi e nello specifico a quelli sopra accennati , significa deludere sempre più le aspettative della società che alterna a volte insoddisfazione ed a volte indifferenza : sintomo inconfondibile di malessere.

      La nostra società sta perdendo la fiducia nelle Istituzioni, ma soprattutto, come giustamente ha ricordato il Presidente della Repubblica in un Messaggi , anche nella politica, perché forse quest’ultima “dimentica” che le ingiustizie sociali hanno spesso originato, come la storia insegna, eversione da precisi codici etico-sociali.

      Dobbiamo ammettere che attualmente non vediamo alcuna attenzione da nessuna parte politica per conoscere se le “supposizioni e l’ingiunzione” di cui sopra, sono verità ! ( Hanno altro da fare i politici !).

      Ritengo essenziale una risposta a questa terribile situazione, in quanto se tale, le Autorità Pubbliche devono adottare opportuna vigilanza al fine di garantire ad ogni persona, soprattutto debole ed indifesa come i malati terminali, in tarda età, disabili fisici, handicappati psichici il diritto a continue e specifiche cure fino al compimento naturale della vita terrena.

      Continuiamo a sperare che la politica, i mass media, specie la RAI Italiana, girino finalmente l’angolo per accorgersi che lontano dalle luci della ribalta vive una buona parte della società che alla sofferenza fisica aggiunge un altro grave disagio sociale, un mondo sommerso di italiani quasi ignorato.

      E siamo d’accordo con l’opinione pubblica, perché ci sforziamo di credere che con la sola riflessione, senza bisogno di trasmissioni televisive o proteste eclatanti, si possa raggiungere l’auspicata soluzione della conoscenza della verità !

      Senatore Monti ci vuol rispondere ?

      Previte

      http://digilander.libero.it/cristianiperservire

    231. Anna Maria Zullo

      Ciao Elisabetta, sono appena stata promossa come insegnante di Ashtanga yoga di I e II livello. Mi ricordo molto bene all’inizio quando dovevo riempire la domanda d’iscrizione c’è perchè vuoi diventare un insegnante di yoga? Io scrissi che volevo insegnare yoga ai bambini, ragazzi perchè è da qui che si comincia a mettere le buona fondamenta e in questa società i ragazzi sono stressati già all’età di tre anni. Mi sono imbattuta in questo articolo e mi si è illuminata la vera ragione per cui avevo deciso di fare questo percorso. Non me lo sono dimenticata ma non sò se la mia preparazione sia adeguata ai ragazzi, ci sono sicuramente accorgimenti e metodi per rendere tutto semplice e sopratutto non inusuale. Per i ragazzi tra i 14 e 16 anni lo scoglio è difficile. Come mi consigli di affrontare questo percorso?? Tanti complimenti ancora , ciao Anna

    232. Aniello

      Dmanda rivolta al Prof. E. Boncinelli,
      Darwin, e dopo di lui tutti gli scienziati concordano sulla derivzione delle specie tutte, da pochi individui, iniziali partendo da circa 4 miliardi di anni fa, ciò significa che i miei antenati, lo erano anche dei rettili, uccelli, insetti, ed altri mammiferi, allora perchè ora l’orso sa cosa deve mangiare, il gorilla sa cosa deve mangiar, la capra sa cosa deve mangiare, gli insetti sanno cosa devono maniare, e l’uomo non sa esattamente se è erbivoro, frugivoro, onnivoro, o granivoro?
      Grazie se mi convince.

    233. Marco

      Grande personaggio e’un piacere guardarlo e ascoltarlo finalmente un programma di avventura e’ condotto da una persona vera forza vai avanti così vincenzo

    234. Sergio Sasdelli

      Sono appassionato della natura, seguo e registro le puntate di missione natura perchè sono belle ed
      interessanti.
      Mi piace Vincenzo perchè è bravo ed ha un modo diverso da tutti di farti conoscere gli animali e la natura tutta.Complimenti

    235. rosa di pace

      avevamo chiamato x questa iniziativa (siamo nella zona colpita dal sisma) ma a oggi nn abbiamo avuto notizie ,come mai? grazie

      • chiarabondioli

        Gentile Rosa,
        verifichiamo e le facciamo sapere. Grazie della segnalazione

      • francesca.tozzi

        Buongiorno Rosa,
        per quanto riguarda l’ospitalità a Favignana, deve telefonare alla signora Alessandra Bonfanti di Legambiente: è lei che fa da trait d’union fra l’Emilia e le Egadi. Il suo numero è 3494597993. Buona giornata

        Francesca Tozzi

    236. Ciro

      La materia e’ sicuramente affascinante e se si sviluppa può essere una rivoluzione per le tante applicazioni in cui si potrà avere dei benefici per la qualità della vita.Spero solo che non ci voglia molto tempo per lo sviluppo e che personalmente io riesca ad avere la fortuna di poter usare queste tecnologie.

    237. Ciao.
      A leggere queste cose viene tristezza! E pensare che il green sta dando tante opportunità… e se fosse + sostenuto dai governi ci sarebbe molto + lavoro… perché il futuro è GREEN! O no?
      E’ con questa mentalità che L’APEBIANCA (il primo centro interamente dedicato al consumo consapevole) lavora ogni giorno per diventare sempre + grande… e green 😉

    238. Io mi occupo di un blog sull’Energia e proprio oggi ho postato un articolo in merito ai pro e i contro di questa invenzione. Se vi va di leggerlo lo potete trovare qui:

      http://energiaitaliana.info/2012/07/15/auto-ad-aria-compressa-bufala-o-realta/

    239. ho un’azienda agricola biologica che produce anche grano, ed è grandioso poter farsi la farina in casa col proprio frumento.
      complimenti,

    240. Donato

      Ho acquistato un paio di Ray-Ban Polarizzati lo scorso anno e uno adesso; mio malgrado mi sono reso conto che non le posso usare sotto il casco perché la superfice della visiera trasparente vedo come tanti cerchietti colorati… lo stereo, l’orologio e il telefonino li vedo a volte come specchiati… per questo mi chiedo se il polarizzato che costa di più sia così meglio degli occhiali normali o è un difetto solo dei ray-ban… adesso l’ottico mi consiglia un nuovo modello americano mila schon o nome similare perché eliminano, a suo dire, i difetti da me esposti sopra… ma non so se fidarmi o è un’altra trovata commerciale; gli occhiali non costano poco… datemi un consiglio voi sulla scelta.

      • ilaria.lucchetti

        A buon senso, le consiglierei di andare dall’oculista che, essendo un medico e quindi più interessato (sulla carta, almeno) alla salute che all’estetica o alla moda, forse potrà darle un consiglio disinteressato. L’ottico è un commerciante e come tale ha interesse a vendere quanto ha in negozio..

        saluti cordiali

        Ilaria Lucchetti

    241. Sonia

      Che differenza c’è tra l’erba mate e le bacche di goji.
      Mi sembra ci sia un inflazione di erbe e bacche magiche…

      Le proprietà del Goji Secondo le riviste scientifiche (indicate nelle referenze in fondo), le bacche di Goji, insieme ad una corretta alimentazione, uno stile di vita sano ed attività fisica, possono apportare numerosi benefici tra i quali:

      ■avere effetti antiossidanti
      ■aumentare i livelli di energia, ridurre il senso di fatica, migliorare la ripresa dopo uno sforzo, aumentare il benessere psicologico
      ■avere proprietà antinfiammatorie
      ■stimolare il sistema immunitario
      ■migliorare la funzionalità intestinale
      ■migliorare il sonno
      ■migliorare la memoria
      ■agire contro le allergie
      ■regolarizzare i livelli del zucchero nel sangue
      ■stimolare il metabolismo
      ■ridurre i livelli di colesterolo ematico
      ■avere effetti benefici sulla vista
      ■proteggere la pelle dagli effetti dannosi dei raggi UV
      ■avere azione preventiva nella degenerazione cellulare.
      Definizioni per capire meglio e approfondire l’argomento Le bacche di Goji contengono vitamine, sali minerali, antiossidanti, carotenoidi, flavonoidi e polisaccaridi

    242. E’ l’unico che mi commuove!

    243. sergio

      Come posso aiutare queste persone? Esiste una raccolta fondi?
      Condividiamo e divulghiamo.
      Possiamo contribuire alla sensibilizzazione e migliorare tutti..

    244. Gianpaolo

      Gentili Signori,
      faccio subito i complimenti ai coraggiosi educatori, mediatori e collaboratori che svolgono questo compito di alta umanità con dedizione esemplare.
      N.B. Se volete saltare il laborioso preambolo, la mia richiesta è alla fine.
      Sono un pensionato di 77 anni, sposato e con tre figli, anzi quattro da quando nel 2008 è entrato a far parte della famiglia Alem, afghano allora sedicenne, trovato semi-assiderato all’interno di un carro frigo colmo di arance.
      Ora ha lo status di rifugiato, soprattutto per il generoso interessamento dell’On Franco Frattini, toccato dalla sua storia, (uguale a quella di tanti dei vostri ospiti, purtroppo) che ho descritto in un libro edito da Mursia: Fino alla vita, visibile anche in Internet. L’ho scritto con fatica, per i postumi di un’ischemia cerebrale con paralisi, solo perché volevo dire ai nostri giovani, turbati da quotidiane futilità, di godere del loro stato fortunato e a tutti di lottare sempre nella vita e non arrendersi mai, come insegnano tutti questi ragazzi sfortunati con le loro traversie.
      Adesso, Alem è apprezzato dai suoi datori di lavoro ed è d’esempio per i suoi colleghi.
      I genitori sono rifugiati in Pakistan, due fratelli minori lavorano a Teheran, gli altri vivono a Kabul.
      Non essendo riuscito a ottenere i permessi per raggiungere qualcuno di loro, per inattesi problemi con le Ambasciate nonostante il possesso di un passaporto, Alem mi parla spesso degli afghani a Roma (era una sua meta iniziale) e io mi chiedo se esista la possibilità di farlo incontrare, in un ambiente di tutta sicurezza, con alcuni ragazzi del vostro ‘Civico Zero’, magari per la chiacchierata nell’incontro di una giornata (possibilmente dal 4 al 18 agosto, periodo delle sue ferie), senza creare problemi alla vostra routine.
      Un ‘ritorno alle origini’, tra l’altro, penso che possa fargli bene; se lo ritenete negativo per i vostri ragazzi, ditelo senza riguardo.
      Vi ringrazio per la cortese attenzione e mi scuso per il disturbo.
      Un cordiale saluto a tutti, anche da parte di Alem.
      Gianpaolo Gianni

    245. Buratti Paolo

      mi piacerebbe contattare L’agronomo Davide Ciccarese per potere parlare dell’argomento erbe eduli spontanee e magari partecipare ai suoi Workshop, essendo in collaborazione con l’ Università di Pisa settore Agraria prof, Stefano Benvenuti, grazie spero di potere avere un riscontro di ciò che chiedo.

      • chiarabondioli

        Buongiorno Paolo,
        inoltriamo la sua domanda a Davide Ciccarese e le facciamo sapere.
        Grazie

    246. flavi

      mi sembrano considerazioni esilaranti date da un superficiale studio del microcosmo quantistico.
      Se uno dei maggiori esperti di quantistica, Feynman aveva affermato che chi dice di capirci qualcosa di quantistica significa che non c’ha capito nulla!
      Un misto new age e falso scientismo, si leggono solo gli autori che fanno comodo e si interpretano solo le scoperte prossime alla propria visione (esoterica e in questo caso infondata, nonchè folle) e si ignorano, ovviamente, tutte le questioni spigolose e/o non ancora chiare.
      Per esempio se bastasse la mente a cambiare la realtà, perchè la telecinesi non funziona?
      Più che un ricercatore, l’autore mi sembra un visionario da strapazzo!

    247. sono un produttore di vini biologici calabresi vorrei fissare un’incontro per presentarvi i vini del nostro territorio
      ad un buon prezzo/qualità
      senza nessun intermediario.

      • chiarabondioli

        Buongiorno, purtroppo non possimao aiutarla. Dovrebbe rivolgersi direttamente a chi si occupa della selezione dei fornitori per le catene d grande distribuzione.

    248. luciana versolatti

      per cortesia, posso avere info su una donna calabrese che ancora mani+tiene viva la tradizione della bachicoltura e la produzione artigianale della seta lavorata a telaio? Mi hanno detto che vive in Calabria.

      Attendo una vostra graditissima rispsota
      Grazie
      Luciana Versolatti

    249. Salve io sono il dott garavello Osteopata…finalmente se parla a viso aperto grazie

    250. Abbasso gli OGM! E’ una cosa non non concepiamo come l’uomo non capisca che tutto questo ci porterà alla fine! Noi dell’Apebianca infatti nella nostra biottega vendiamo solo prodotti Km0… Bio e NO OGM (http://www.biottega)!!!!!

    251. Valentina

      Sembra così facile…ma proprio non lo è!

    252. federica buldorini

      adoro missione natura lo trovo interessantissimo e completo oltre che avvincente.mi piace molto vincenzo che reputo un grande professionista nel suo campo e riesce al contempo a farti appassionare alla natura.si avverte quanto lui ami il suo mestiere che mi piacerebbe svolgere come lui.complimenti davvero vincenzo!sei una persona di grande capacità e conoscenza!hai realizzato un programma eccellente!

    253. Sara Palumbo

      Ottimo prodotto!! proprio ieri sera un’ amica me l’ ha mostrato e fatto provare… davvero fantastico.
      Se fosse possibile vorrei sapere il prezzo e le condizioni di vendita.
      Grazie.
      Cordiali saluti,

      Sara Palumbo

    254. le ossa di una persona da una vita seduta in una carrozzina sono molto fragili , abbiamo il sole a sostenerci e tanti posti ove queste persone possano entirsi a loro agio e uscire dalle stanze e dai letti tutti troppo bianchi ,purtroppo per far questo abbiamo bisogno di autorizzazioni di persone che sono troppo sorde e cieche . E pensare che il sole è di tutti . lo dico a persone che mi possono comprendere . Mi si apre il cuore e ringrazio Paola Banone x la sua sensibilità intelligente . Spero il più presto di collaborare insieme .Un saluto Lucia Martini

    255. La nostra Orietta … Una persona … Un angel exceptional !
      Grazie di esister
      Continua così questo e il tui don 🙂
      Avec amore virginie

    256. caterina riboni

      Orietta mia cara:) brava brava brava ! Sei davvero una persona rara con capacità rare .
      Grazie
      caterina

    257. Valeria Fusetti

      Apprezzo infinitamente il lavoro che fai. Grazie. Valeria

    258. Luca D. Polisportiva Borgo.

      Buon giorno dottore,

      circa 20 mesi fà ho dovuto fermarmi con gli allenamenti di corsa a causa di una forte tendinite rotulea degenerata in tendinosi focale inserzionale di 2 cm con ispessimento e disomogenità….. dopo un periodo di stop, una infiltrazione di cortisone e 3 sedute di onde d’urto non si sono evidenziati risultati migliorativi così sono stato sottoposto ad un intervento di scarificazione con infiltrazione di fattori di crescita (dicembre 2011)….. la situazione ad oggi è migliorata a livello di dolore ma avverto ancora dei fastidi/fitte che mi impediscono di riprendere a correre con un pò di continuità….l’ecografia fatta 7 mesi dopo l’intervento evidenzia miglioramenti ma è ancora presente a livello profondo del tendine una piccola area tendinosica di 15 mm con lieve tendinite. Sinceramente nonostante lo streching, bici e qualche esercizio che faccio non vedo miglioramento……la proloterapia potrebbe aiutarmi per riprendere la mia attività di corsa ? E’ costosa ? Ringrazio. Luca

    259. isabella

      ci tengo a mandarti i miei complimenti per cio” che fai e credi nel mio piccolo sto” aiutando dei bambini talibe con piccolo sostegno e piu”avanti credo di aver un po” di tempo per ritornare in Senegal ma per aiutare qualche associazione naturalmente per bambini.Buon proseguimento per tutto Ciao Isa

    260. giuliano

      Condivido il pensiero di Gabriele.ESSERE,FARE,AVERE,CONDIVIDERE!
      Penso che un nuovo Rinascimento sia ,non solo necessario ma indispensabile.
      Altrimenti potrebbe non esserci più futuro!!
      E’ l’ultima chiamata ,per tutte le persone perbene far sentire la propria voce, per Noi ,i ns Figli, i ns. Nipoti!!!
      Grazie Gabriele, per la Tua iniziativa comunque coraggiosa.

    261. Eugenio

      Pratico come sport il tennis e circa 4 mesi fa mi sono dovuto fermare per un dolore ai muscoli epitrocleari. Mi hanno diagnosticato una epitrocleite e ho provato a combatterla con fattori di crescita, tecarterapia, ultrasuoni e manipolazioni. Sto mettendo ghiaccio da più di un mese e facendo esercizi per allungare i tendini dell’avambraccio, ma non sono ancora risucito a risolvere il problema. Desideravo sapere se la proloterapia può aiutarmi a risolvere il problema.

    262. Tutto bene, ma credo che usare acqua salata per le piante non sia un’ottima idea.

    263. bartweb

      Wow, ammiro la tua volontà di andare avanti. Sono un runner da circa 4 mesi e posso capire quale trauma psicologico porta il fuori uso di un arto e la sofferenza l’essere costretti a fermarsi(come costringere un gatto di campagna\strada a vivere in una stanza di 30mq)
      La medicina dovrebbe specializzarsi nella creazione di articolazioni artificiali (caviglie, ginocchia ecc..) visto che il nostro corpo non riesce a rigenerarli con il tempo e si è costretti a consumarli con la quotidianità..

    264. Lo studio di cui si parla è stato sbugiardato dalla comunità sicnetifica per tantissimi errori..errori
      statistici, mancanza di adeguato numero di cavie (soprattutto del controllo), ceppo noto per
      essere altamente tumorigenico, oltre a conclusioni affrettate e con poca logica..nonc’è ad
      esempio differenza di effetto triplicando la dose e si punta il dito contro tutti gli OGM, quando
      si sta parlando solo di UN OGM.Tale Seralini non è nuovo ad articoli del genere (di dubbissima
      qualità), è schierato da tempo (i suoi studi spesso commissionati da greenpeace) e per farsi
      maggiormente un nome si è letteralmente COMPRATO nun’onoreficenza di “miglior scienziato
      dell’anno”..Troverei almeno doveroso citare queste informazioni..oltre a citare le risposte di
      tutti i ricercatori che sono insorti a questo “studio choc”. Di studi sugli OGM ce ne sono
      tantissimi (più di DIECIMILA) e anche di lunga durata, riguardano peraltro sia settore sanitario
      che ambientale..mi chiedo invece come mai colture “tradizionakli” (mofdificate però pesantemetne
      con mutageni e radiazioni) non richiedano alcun controllo di nessun tipo, nonostante alcuni di
      essi causino allergie anche gravi, shock ecc (e non è necessario dare per certa la sua assenza
      negli aliemnti)…Questo “due pesi e due misure” è davvero sconcertante.

      • ilaria.lucchetti

        Gentile Federico

        intanto la ringrazio per il commento puntuale e informato in merito allo studio in oggetto. Riguardo invece al pezzo da lei considerato incompleto, vorrei segnalarle che in redazione non abbiamo scienziati da interpellare per avere punti di vista imparziali (sempre che esistano). Ciononostante la segnalazione doverosa del fatto che la ricerca in questione potesse non essere esaustiva, è stata fatta. Riportando diligentemente i dubbi che ha sollevato come anche la reazione della multinazionale Monsanto.

        Continui a seguirci con tanta attenzione, è estremamente stimolante potere contare su lettori preparati e attivi nel commentare i nostri articoli

        Saluti cordiali

        Ilaria lucchetti

    265. Luciano

      Salve pratico sport da parecchi anni vorrei sapere se la proloterapia e applicabile al cosiddetto sperone calcaneare … Io l’ho già utilizzata in passato nelle patologie tendinei e mi ha dato buonissimi ti orrori sapere anche dove posso fare una visita…. Mi trovo a Ferrara Grazie mille

    266. Anna Ferraresi

      Ciao, una domanda: io sto allattando, posso iniziare questi esercizi o è meglio aspettare?

      • Aquini Antonio Pio

        I cinque tibetani,sono indicati in qualsiasi stato dell’essere..l’unica precauzione e’ di arrivare gradualmente alle 21 ripetizioni degli esercizi.!

    267. Vanessa

      Molto interessante, conosco osteopatia e provandola personalmente per i miei problemi ho trovato enorme efficacia e riguardo il sito molto ben strutturato ed interessante

    268. vanessare

      molto interessante e avendo provato personalmente osteopatia per i miei problemi posso confermare la sua grande efficACIA

    269. maria enrica pasini

      vi segnalo l’esperienza di un giovane imprenditore agricolo che a 22 anni ha avviato un birrificio agricolo con agriturismo a Morimondo nella corte cistercense. da vedere e intervistare.

    270. Davide

      Vi consiglio anche http://www.quantomicosta.com é molto completo anche se girando se ne trovano veramente tantissimi.

    271. Roberta Perego

      Conosco il dott. Ferini dal 2005, io sono diventata insonne durante la gravidanza e da allora, sono quasi passati 15 anni, ho continuato a sottopormi a visite e cambiare cure. Avendo vissuto un po’ in giro per il mondo, posso dire che ho conosciuto tanti illustri medici. Ho vissuto anch’io in Texas ora abito a Parigi, ma vi assicuro che una persona seria, in gamba e professionale come il dott. Ferini Strambi, fa parte di quelle “mosche bianche” che una volta che le hai trovate, non le lasci piu’.
      Cordialmente

    272. Monica Nucci

      Mi piace molto quest’idea! Come si diventa cesarine?io sarei disponibile da subito e la mia abitazione è anche molto adatta

      • chiarabondioli

        Cara Monica,
        all’interno dell’articolo puoi trovare il sito delle Cesarine http://www.homefood.it/ e qui avrai tutte le informazioni che ti interessano, compresa l’informazione su come diventare una Cesarina.
        grazie

    273. loretta zagni

      Mi interessa moltissimo , faro’ sicuramente il dado, ma sono pure interessata ad altre ricette, posso trovare il libro in edicola o i libreria ? grazie

    274. Elisa

      osteopatia funziona ed è una tecnica dolce ed efficace nel tempo, ottimo articolo

    275. Federica

      tutta la mia famiglia è stata in trattamento da osteopata, e meno male….. ottimo articolo, descritto alla perfezione

    276. elisabetta

      mia figlia di 10 anni soffriva di frequanti mal di testa e con dei trattamenti di osteopatia ha avuto notevoli miglioramenti.
      la consiglio vivamente.

    277. Franco Berionni

      Complimenti per la sua storia ed i suoi successi.
      Ho avuto modo di sentirla ed apprezzarla per l’intervento accattivante e brillante tenuto questa mattina all’Oratorio della Carità di Fabriano in occasione della sua premazione durante la 16° edizione del Premio Nazionale Gentile da Fabriano.
      Tenere nella giusta considerazione l’uomo ed il suo lavoro rendendolo compatibile ai valori umani non è cosa da poco. Credo che il successo possa essere attribuito anche alla sua filosofia di vita, alla sua educazione e alle origini che non dimentica.
      Ad majora

    278. enrico

      Come questo: foglio in listellare di bambù mm40 da 244×122 da Baldo Legnami (Milano), prezzato qualche mese fa, solo materiale senza trasporto e senza alcuna lavorazione: 565 euro? E’ questa la tua idea di low cost?

      • salve enrico
        no non è questa l’idea di low cost, purtroppo bisagna fare moltra attenzione a chi propone il bamboo a prezzi di solo interesse personale e altamente speculativo, lo stiamo dimostrando noi con l’idea nata più di quattro anni fà, con la creazione di una vera e propria filiera tutta italiana legata alla produzione di bamboo grazie agli innumerevoli aderenti al progetto chishima o mandake. se desideri informazioni scrivici a romodio@gmail.com, con mio disappunto trovo ogni giorno navigando in internet situazioni paradossali e inaccettabili legati alla vendita di sole canne di bamboo, quando poi del bamboo non si butta niente, foglie tronco e germogli sono una ricchezza che oggi stiamo sfruttando al fine di far conoscere i benefici della pianta ricca di silicio organico e anche benefici economici, in quanto bamboo italia network raccoglie e riconosce agli associati di filiera un prezzo di mercato al ritiro del prodotto.
        saluti

    279. Floriana

      Ciao a tutti. Mi chiamo Floriana e vorrei chiedervi se è possibile far espandere questa vostra realtà. Sono una ballerina di danze latino americane, ed il mio sogno è quello di aprire un’associazione interamente dedicata a diversamente abili per poter far vivere loro questo magnifico sogno. Quindi volevo chiedervi se esiste la possibilità di diventare istruttori, trainer o insegnanti.Spero di avere presto una vostra risposta perchè è ciò che voglio con tutta me stessa :)….Vi ringrazio anticipatamente…. Un saluto, Floriana!

    280. annamaria lucato

      Buongiorno,
      da molto tempo seguo il percorso di A.Zavaritt e oltre a farle i complimenti nuovamente, mi piacerebbe “capire” come si può contribuire a far divulgare questi sani principi anche in altre regioni (es. Veneto) e piccoli luoghi in cui le mentalità aziendali, di società multinazionali e non, non sono friendly alla flessibillità e al mondo della donna/mamma. a
      Riusciamo a far qualcosa nel periodo “breve” ? confido di sì. Possiamo tentare di creare una task force TECNICA, visto che è di moda, in cui proporre all’unisono, queste belle soluzioni?
      Magari. Intanto buon lavoro e grazie!!!
      a

    281. Pratico il tai chi da parecchi anni e solo da un anno il tango. All’inizio non avevo collegato le due discipline, ma poi col passare del tempo ho trovato sempre più analogie fino a pensare che siano di fatto convergenti, due modi di esprimere lo stesso concetto. Maschile/femminile, Yin/Yang. Nel tango l’uomo incarna lo Yang e la donna lo Yin, ma solo per formare un’unica entità che si esprime nel ballo inteso come movimento formato da queste due nature, movimento senza discontinuità, senza separazioni nè disequilibri, in una sola parola: Armonia. Armonia che si crea dall’unione di due opposti che si ritrovano e compenetrano nell’abbraccio, così come rappresentato nel simbolo del Tao.
      Nel Tai Chi ci si muove nello stesso modo, o meglio secondo gli stessi princìpi, interpretando nella forma e nel respiro l’alternanza di energia yin e yang e ritrovando, riunendo e riequilibrando il proprio maschile e femminile.
      Nulla accade per caso. Quando mi sono deciso ad avvicinarmi al tango ero disorientato sulla scelta della scuola o meglio degli insegnanti. Ho così scelto più per comodita, ma ben presto il destino mi ha portato a conoscere un insegnante italocoreano, guarda caso praticante tai chi e quest’anno sempre casualmente, Giuseppe e Cristina ;o)

    282. Gabriella

      Ho conosciuto l’osteopatia su consiglio del mio medico di base. Mi sono sottoposta al trattamento, traendo benefici sin dalla prima seduta.. ed in breve tempo ho risolto il mio problema. Consiglio di provarla.. Trovo che l’articolo descriva l’osteopatia nei suoi vari aspetti in maniera molto minuziosa…

    283. franceschin antonio

      scrivete chiaramente COME FARE,DOVE PORTARLE ECC.
      GRAZIE

      • graziellaturiello

        Gentilissimo Antonio, come citato nell’articolo, nel sito di Esosport potrà trovare tutte le indicazioni utili per riciclare le scarpe da running. Ecco il link alla pagina con l’elenco dei punti di raccolta: http://www.esosport.it/negozi-aderenti.asp A presto!

    284. Pingback: Buono come il pane fatto in casa | AutentiCittà@Fiore Da Rold

    285. vorremmo entrare in contatto con Marco Simiani – stiamo facendo partire a Milano i GREEN DRINKS (guarda il post in evidenza alla nostra pagina FB http://www.facebook.com/milano.green) il primo sulla mobilità elettrica il prossimo 20 novembre 2012 – grazie per l’attenzione! MGstaff

    286. massimo

      è veramente una grande la dott.ssa Salvarani, io da tre anni pratico il prana-yoga introdotto dalla dott.ssa Francesca Leone, e vado veramente bene, peccato averlo scoperto tanto tardi avendo io 53 anni. Sono veramente felice di questo e spero ch si sviluppi ancora perchè a brindisi c’è soltanto la mia maestra che pratica questa attività.
      Io i cinque tibetani li pratico ogni giorno dopo aver fatto autotrattamento di reiki, avendo preso il 1° livello. Vorrei maggiori informazioni sul sesto tibetano e come si pratica.
      Saluti

    287. massimo

      vorrei sapere qualcosa di più sul 6° tibetano e come si pratica.

    288. Pingback: Da un posto incantevole, il bio a domicilio | AutentiCittà@Fiore Da Rold

    289. Pingback: Meraviglioso Aikido | AutentiCittà@Fiore Da Rold

    290. alberto

      Egr. architetto, ho letto su “il giornale dell’architettura”la sua intervista;condivido le sue posizioni e la concezione innovativa della costruzione del verde inteso come spazio urbano di riqualificazione di aree degradate o dismesse.Ho deciso di aderire a “green city italia”,sperando di poter contribuire alla diffusione di una cultura paesaggistica,purtroppo carente nel nostro paeseRicordando il nostro incontro a Ravello in occasione del riconoscimento Unesco della costiera amalfitana,con stima la saluto cordialmente. alberto white

    291. bravi e intellligenti, a volte la semplicita´e il cervello dell´uomo batte tutti i primati

    292. fernando

      rispondo a flavi: il suo commento in effetti è un esempio di contraddizione nei termini. lei cita Feynman ma si comporta esattemente come non vorrebbe. lasci che la conoscenza e lo studio abbiano un loro sviluppo individuale e collettivo, ma non chiuda le altrui esperienze con altri dogmi, come lei sta facendo. ovviamente non c’è assolutamente nessuna polemica a riguardo, si legge, si commenta, si legge, si commenta … la mia ignoranza è pari solo alla mia cecità intellettuale.
      saluti

    293. bruno

      informazioni x poter far parte se possibile come volontario

      • ilaria.lucchetti

        Gentile Bruno

        all’interno del pezzo trova l’indirizzo email a cui scrivere per informazioni. E nel sito http://www.veronicasacchi.it/ può reperire altri contatti, come il numero di telefono.

        grazie del suo interessamento e della sua partecipazione attiva

        ilaria lucchetti

    294. Pingback: La spesa bio KilometroZero anche online | AutentiCittà@Fiore Da Rold

    295. ANNALISA FERRARI

      Ho fatto il dado granulare : geniale! D’ora in pooi non lo comprerò mai più

    296. Nel condividere le sue rilevazioni mi permetto aggiungere altre necessarie integrative soluzioni che a mio avviso si rendono indifferibili per tagliare le spese correnti e rendere l’impianto elettoral-istituzionale strutturalmente più efficiente!
      Giacché per rendere in governance servono oltre che le competenze per chi la vuole esercitare anche gli opportuni strumenti aggiornati iniziando dai meccanismi elettorali che dovrebbero risultare minimamente non pre-orientati e/o manipolabili dalle deterrenze a regime. Specialmente quando queste ne frenano ogni aggiornamento per mantenerli funzionali ai propri scopi speculativi anziché renderli più coerenti quanto la nostra realtà accelerato pretende strutturarli a quanto le nuove tecnologie ed internet permetterebbero farlo per così meglio sintonizzarsi ad essa. Invece continuiamo disarmati ad essere prigionieri della solita obsolescenza esercitata dalla nostrana casta che ci propina quel suo solito famigerato gioco dell’oca organizzato secondo quei soliti ciclici speculativi modi – fatti di viziose inopportune soste -“pitstops”: costituite da inutili referendum (es. quello del ’93 che doveva eliminar il finanziamento ai partiti quanto altri..) e da intercalate infruttuose commissioni bicamerali concepite per mantenere sempre gli stessi meccanismi elettorali transitivi: dal proporzionale al maggioritario e/o dal misto Mattarellum all’attuale Porcellum o viceversa se non un prossimo Precellinum! Tutti artifici e monopolizzazioni per continuare a rendere sempre più intransitiva la casta lasciandola comodamente continuare a sguazzare nei soliti suoi privilegi ma per affondare così sempre più il nostro Bel Paese.
      Giacché tutti gli indicatori risultano negativi quando servirebbe invertire l’attuale rotta incentrato su un eccessivo rigore inteso come continua estrema tosatura delle stesse aziende e delle medesime famiglie dove tutto è in regressione: deficit, Pil, occupazione, ecc. così come il debito è arrivato già a 1.995 miliardi aumentandone di ben 88 nei soli 9 ultimi mesi di Monti!
      Pertanto, per risanare urge tagliare la spesa corrente e che il Governo si dimostri più capace di fare la voce grossa in Europa per cambiare una siffatta austerity totalmente autolesionista giacché si sta rilevando d’essere sempre più antieuropea in quanto servono interventi di sviluppo Keynesiani per non soccombere quanto introdurre radicali ristrutturazioni elettoral-istituzionali sia nel micro nel medio che nel macro globale!
      Urge attrezzarci al meglio sotto ogni profilo assorbendo quanto sarebbe di già facile portata per poterci sintonizzare ad una siffatta accelerata realtà che avanza!
      Iniziando dalle “front line”, dagli ingressi dai meccanismi elettorali che come draconiana soluzione si propone adottare il sistema elettorali SEMIALTERNO dispositivo che si basa su mandate al proporzionale (senza soglia) che verrebbero sostituito da una mandata al maggioritario (con premio di maggioranza) in caso di fine anticipata della legislatura, ma in questa evenienza la legislatura entrante non può modificare la Costituzione dopo la quale comunque, si ritornerà a mandate a base proporzionale! Sistema che permetterebbe di meglio fertilizzare il nostro Bel Paese d’una più sinergica e praticabile contendibilità in linea ad un siffatto epocale cambio di paradigma facendo sì che anche la democrazia risulti plasmata nel più avanzato per rendersi possibilmente più pervasiva ed orientata all’inclusività indotto da un più sistema completo quanto il sistema SEMIALTERNO permetterebbe approdare in un autentico contendibile sinergico propulsivo bipolarismo aperto.
      Pertanto per incarreggiare il nostro Bel Paese ed approdare in una democrazia avanzata, partecipativa urgono incisive radicali e più complete ristrutturazioni per riformare profondamente l’impianto elettoral-istituzionale adottando una “open road map” come di seguito:
      • Istituzionalizzare le primarie secondo il criterio aperto della “TOP TWO” (al principio che i primi due vincenti si contendono il collegio) come quanto già fanno in Californiana;
      • Aggiungere l’istituto del “write in” sulla scheda elettorale anche per le primarie per riscattarci da un siffatto pervasivo immanente imperante lobbismo e partitismo;
      • Aggiungere l’istituto del “recall” – ostracismo – quale minimale esigenza d’equilibrio all’art. 67 – quel …senza vincolo di mandato ed ovviare a quei furtivi cambi di casacca. Il recall è un istituto presente già da un secolo in California ma anche in altri 18 Stati dell’Unione e in Canada, Giappone, Svizzera e vari paesi latino-americani;
      • Eliminare il Quorum ai referendum per rafforzarli ed eliminare anche le soglie d’accesso alla rappresentanza politica;
      • Introdurre il referendum propositivo per controbilanciare quello abrogativo! Giacché alcun equilibrio può reggersi soltanto togliendo bensì anche aggiungendovi;
      • Introdurre la sfiducia costruttiva;
      • Rendere più specifiche le funzioni delle Camere rispetto all’attuale ridondate anacronistico doppione legiferante. Quindi, chiudere il bicameralismo “perfetto” per dare consistenza ad un Senato del tipo Federale oppure trasformandolo –es. come propone il Prof. Ainis- in una “Camera dei cittadini” designata per sorteggio, in modo da riflettere il profilo socio-demografico del Paese…;
      • Attingere ad altre alternative opzioni di voto tipo: il voto cumulativo come già accade in Lussemburgo ed in Svizzera che permette di affettare (frazionare) il proprio voto come una torta e poi decidere di darne esempio: mezza torta al Tony, un quarto al Pero ed un altro quarto al Bortol. Modalità questa che permetterebbe di sottrarsi alla totalizzante dittatura dei partiti nel pre-orientare col voto le eventuali alleanze di coalizioni;
      • Raddoppiare la potenzialità del voto a PREFERENZE adottando l’opzione “PRO e CONTRO” ovvero liberamente poter scegliere “pro Pero e contro Tony” o diversamente “pro” o “contro” solo Bortol, ecc.;
      • Ridurre drasticamente il “pletorico” numero dei nostrani Parlamentari che non ha paragoni e sburocratizzare gli apparati informatizzando;
      • Contribuire praticamente ad autenticamente accelerare e rafforzare l’unificazione politica europea ammesso ne sussistano tuttora questi originali propositi europeisti! Procedendo in modo che ad ogni elezione si riduca il numero dei rappresentanti d’ogni Assemblea Parlamentare, in modo “ascalare” (es. nella misura iniziale del 50% alla prima mandata elettorale e del 20% per le successive) in modo tale da arrivare nel medio breve termine ad un massimo di soli 100 (o meno) membri per la Camera ed una sola trentina di Senatori. Ovviamente questo processo di decrescita numerica dei Parlamentari ideale sarebbe applicarlo particolarmente ai Paesi che risultano già commissariati: gli Stati PIIGS; proprio perché a cosa servono così tante rappresentante quando è più che sufficiente recepire dalla UE le direttive (Specialmente quando queste risultano essere già prescrittive dal fiscal compact inserito in Costituzione). Ovviamente lo stesso detto processo auto riduttivo nel numero dei membri dovrebbe investire tutti gli altri Parlamenti degli Stati membri UE per contestualmente agevolare detta unificazione politica diventando anche fiscale.
      • Indipendentemente dalle modalità elettorali siano esse al Proporzionale od al Maggioritario farne coerentemente rispecchiare per proporzionalità il numero dei rappresentanti all’affettivo numero dei votanti che si sono espressi. Quindi se gli elettori attivi sono stati del 60% anche quelli passivi dovrebbero rispecchiarli in un 60% di rappresentanti. Da cui sgorga dover concepire le Pubbliche Assemblee d’ogni ordine, livello e grado in modo elastico – flessibile adattivo – In subordine prospettarle con un minimale numeri di rappresentanze politiche e/o amministrative;
      • Rendere 2 al massimo i mandati elettorali;
      • Rendere attivo l’art. 49 per introdurre una minima modalità democratica nei partiti italiani facendoglieli acquisire nei termini della normalità europea;
      • Eliminare il finanziamento pubblico dei partiti coerentemente all’esito del referendum del ‘93 od in subordine pretendere un inflessibile rendicontamento delle spese e contestualmente obbligare a pubblicarle in rete per qualsivoglia preteso rimborso! Prerogativa minimale per ovviare alla voracità degli insaziabili apparati partitocratici;
      • Introdurre i costi standard per la politica per uniformarla a quella europea;
      • Risolvere la questione del conflitto d’interessi;
      • Altrettanto auspicabile risulta spogliare i nostrani parlamentari d’ogni vitalizio così come improrogabile risulta la necessità di una cospicua riduzione dei lauti appannaggi che permangono in una anacronistica continuativa tendenza al rialzo (in un’irrefrenabile patologico spread) rispetto ai “Parlamentari dell’€urozone. Così come serve ridimensionare ogni stipendio ai boiardi di Stato ed ai CDA statali (boiardi e gran commis) così come ai parastatali ed ad ogni altra figura d’ogni livello burocratico ed amministrativo, municipalizzate. Poiché tutti presentano redditi che sforano qualsiasi globale comparazione, tutti soggetti che impunemente restano inchiodati su più poltrone che non intendono minimamente abbandonare anche dopo sfarzose pensione;
      • Introdurre pertanto dei massimali agli stipendi pubblici;
      • Ristrutturazione dei ricambi dei dirigenti delle burocrazie: ne capi di gabinetto o capi dell’ufficio legislativo a vita. Quindi, equilibrarne il rapporto sia per non esageratamente gratificarli concedendo loro indebito monopolio ne per contro adottare lo spoil system e così renderli succubi dei politici di turno, sarebbe invece opportuno, introdurre una soglia minima ed una massima per la durata di queste carriere Vedi T.Boeri: http://www.dirittiglobali.it/home/categorie/18-lavoro-economia-a-finanza/38333-mettiamo-un-tetto-ai-burocrati-di-stato-.html;
      • eliminare tutte le province (retaggio della discesa di Napoleone) anziché decretarne un loro solo parziale dimezzamento da 86 a supposte 51 che innescherà un prossimo guazzabuglio istituzionale fatto d’infiniti ricorsi, referendum secessionisti ed appelli di città contro campanili in rivolta, ecc.
      • Introdurre ovunque criteri meritocratici per dissipare il clientelismo, la cooptazione, ecc. e non continuare a violentarli;
      • Introdurre gli Eurobond e rendere la BCE banca dell’ultima istanza;
      • Correggere l’influenza delle agenzie di rating;
      Quindi, per evolvere serve rendersi conto che urge una semplice improcrastinabile rivoluzione copernicana quella che infonda accountability -responsabilità – rendendo chiare e trasparenti tutte le prassi ed i processi democratici idealmente integrandosi con l’interattivo, i feed back referendari, volti a rendere virtuosa e propulsiva la ripresa e lo sviluppo! Serve svegliarci e darsi da fare per cambiare spartito per evolvere urge rimuovere l’ipertrofismo burocratico che ci sta strozzando con una siffatta inaudita pressione fiscale che non ha eguali al mondo!

    297. MONICA CARAVELLO

      Ho trovato l’articolo molto interessante, chiaro, esaustivo e soprattutto utile perchè riepiloga le abitudini alimentari da seguire per chi fa attività fisica e che molto spesso ci si dimentica di mettere in atto.
      Lo appenderò sicuramente al frigo!!!

    298. ballerini luciano

      ho un tereno in collina di circa 2 ettari con circa 200 olivi tenuto a prato
      ci sono molti tipi di erbe ma non ne consco nessuna mi piacerebbe
      acquistarne un libro per conoscerle
      grazie

    299. Nadia

      Solo oggi, tramite Radio Capital, ho avuto il piacere di fare la Sua conoscenza.
      Ma allora qualcuno esiste, non è solo utopia!!!!!!!????????…. Grazie, mi ha aiutato a trascorrere più serenamente la mia giornata lavorativa, seppur a contatto con gente che non sa lontanamente quali siano i veri valori che contano nella vita…. Buon lavoro

    300. Adolfo Pavesi

      Ho trovato l’articolo interessante. Mi piacerebbe avere altre informazioni mirate alla dieta dello sportivo un po’ “avanti con l’eta”. Ho 51 anni e faccio attivita’ fisica da sempre e anche a livello agonistico. Ritengo
      che l’alimentazione sia fondamentale per la prestazione sportiva. Ho provato sulla mia pelle esperienze dirette. Complimenti ancora per l’articolo e grazie adolfo

    301. Livio

      i tempi sono oramai maturi per cominciare a ragionarci sopra seriamente. imoegnamoci in prima persona a far conoscere questo nuovo approccio di società futura alla nostra cerchia di conoscenze.

    302. stefano

      Ho trovato molto interessante l’idea di unire un ballo passionale come il tango insieme ad un’arte marziale così leggiadra come il Tai. Il contatto con le persone è fondamentale per sentirsi in simbiosi con “L’Altro”. La ricerca compiuta da Giuseppe Lotito è affascinante e ti fa capire che si può sempre creare qualcosa di nuovo ed emozionante reinventando ciò che esiste da secoli. Complimenti!

    303. Luca

      Buon giorno dottore,

      sono un uomo di 41 anni, ex podista agonista che ora svolge molto poco in quanto da quasi due anni soffre di tendinosi rotulea inserzionale. A gennaio 2012 ho fatto un intervento di scarificazione tendinea + prp in quanto le terapie conservative non hanno rpdotto nessun miglioramento. Ad oggi la situazione è decisamente migliorata, corro ma se forzo un pò, ritorna un pò di dolore nella parte frontale del ginocchio……. Purtroppo solo ora apprendo della proloterapia, le chiedevo se anche dopo essere stato operato potrebbe giovarmi nei rimprendere la mia attività sportiva con maggiore impegno. Ringrazio. Luca.

      • francesca.tozzi

        Buongiorno Luca
        Le consiglio di chiedere informazioni al dottore scrivendo a lui direttamente
        ecco i suoi contatti: Studio Medico Dr.Cavallino Viale Cavour 129 Ferrara 44121- Tel-3311202140
        Info@proloterapia.it

        Saluti e buon 2013

        Francesca Tozzi

    304. Annamaria

      Leggo con interesse questo articolo. Che mi fà conoscere questo. Spero di riuscire a servirmene, di questi tessuti. E che loro facciano anche la vendita on line.

    305. Alcune notizie donano speranza e questa è una di quelle. Credo che in fondo esista un sottile collegamento tra tutti gli esseri umani; quando uno di questi sceglie concretamente di coltivare bellezza non solo in sè e per sè ma anche per altri, crea un ‘onda’ che risuona della medesima qualitá molto lontano.
      Credo che la comprensione reciproca, la ricerca di pace e bellezza contengano la possibilitá di crscita e di reale cambiamento. Grazie.

    306. ADRIANO PATRIGNANI

      a.c.a. sig. matteo ferrario Vorrei gentilmente sapere se con un giardino verticale posso risolvere il mio problema, piu’ esattamente: Abito in una villetta indipendente con un ampio giardino di circa 60 metri di fronte. sia la parte posteriore della mia casa che il giardino confinano con una strada provinciale di intenso traffico, quindi l’inquinamento acustico e’ notevole. Realizzando un giardino verticale potrei ovviare a questo problema? Grazie per una gentile risposta.Per info 3356027727 adriano patrignani

    307. Angela

      Ho sempre consumato prodotti yoga, pensando che fossero ottimii e solo ora facendo delle ricerche sulle etichette dei prodotti alimentari e per rispondere a delle domande poste dagli alunni, mi accorgo che hanno oltre allo zucchero, sciroppo di glucosio che rende tutto molto più dolce e non è proprio indicato sotto l’aspetto metabolico. Dovrò modificare gli acquisti sugli scaffali!!! Non siamo grandi consumatori, ma spesso per praticità e tempo facciamo la scelta di utilizzarli. Insomma su quali prodotti orientarsi tenendo conto anche del prezzo??

      • chiarabondioli

        Cara Angela,
        la scelta è nelle tue mani: devi diventare un consumatore consapevole. Questo vuol dire dedicare tempo a informarsi e a seguire con attenzione i professionisti dell’alimentazione, come il ricercatore Marco Bianchi, il dottor Franco Berrino o il dottor Filippo Ongaro ad esempio, che da tempo stanno approfondendo i temi legati all’influenza del cibo su Dna e salute https://www.wisesociety.it/alimentazione/nutrigenomica-il-cibo-influisce-su-dna-e-salute/. In questo modo sarai sempre più “sapiente” e potrai leggere bene le etuchette e scegliere i prodotti giusti per il tuo benessere

        • Nilsa

          Non dimenticate di nominare il dott. Pietro Mozzi che ci da tanti utili consigli x la ns. Salute.

    308. EMILIO VERDIANI

      Fare i complimenti mi sembra una banalità scontata.
      Purtroppo imprenditori con questa filosofia sono introvabili (o quasi)!!!!!!!!!!!!!
      Speriamo che almeno qualcuno prenda esempio.
      Auguri a Lei e tutti i Suoi Collaboratori.

    309. Giorgio

      Quanto costa una seduta ?

    310. Ho avuto modo di conoscere parte del suo operato attraverso la trasmissione “Uno Mattina” del 29-11-2012 e ho subito avuto l’impulso di conoscerla un po’ di più attraverso le pagine Web. Ho apprezzato il suo concetto di vita e di lavoro perché è comune al mio. Volevo solo dirle grazie per il suo impegno e grazie per la positività che infonde in chi l’ascolta. Buona vita…§*_*§

    311. franco

      Egregio Cavaliere Cucinelli
      la prego non rimanga solo un esempio esemplare circoscritto al suo territorio , scenda in politica , tutta l’Italia ha bisogno di persone come lei specialmente nell’ambito del lavoro .
      Che Dio la benedica
      Franco

    312. stefania

      quando stamattina ho sentito la sua intervista a uno mattina sono rimasta sbalordita, non sapevo se crederci davvero o no. Se è davvero così voglio farle i complimenti ma non per i risultati del suo lavoro che certamente sono eccezionali, ma bensì per la sua persona. Abbiamo veramente necessità di persone come lei alla guida del nostro Paese quindi le faccio un appello: SI CANDIDI! Credo che saremmo veramente in molti a votarla.

    313. Pingback: PROGETTO HORECA: RETE DI IMPRESE PER SMART&GREEN HOTEL - Spazio Progetto

    314. @Giorgio:
      il costo di una seduta di osteopatia può variare da un minimo di 60 a un massimo di 120 euro, dipende da diverse variabili (prima seduta o successive, quantità di sedute etc.)

      tutte le info pratiche sono contenute in questo altro nostro articolo correlato:
      https://wisesociety.it/salute-e-benessere/discipline-olistiche-benefici-e-costi-dellosteopatia/

    315. AnnaMaria Orlando
      sono una pittrice, quando l’ho ascoltata in TV ho pensato : peccato che nel nostro ambiente artistico non ci sia una persona come Lei ! Io la nominerei immediatamente MINISTRO dei BENI CULTURALI .Il nostro ambiente è ricco di curatori. critici, galleristi..quasi tutti presuntuosi, senza una vera sensibilità nè cultura artistica. Lei è giovane, si candidi in politica, abbiamo bisogno di persone oneste !!!

    316. Wimala Kuruneru

      Vorrei gentilmente entrare in contatto con una terapista di tecnica Bowen. Possibilmente con Federica Cerro. Grazie . Wimala.

    317. dante bianchi

      Ho appena finito di leggere “La gabbia d’oro”: un libro di denuncia stupendo che consiglio vivamente. Complimenti signora Ebadi!

    318. Salvatore Fratto

      Due anni orsono sono stato affetto da epicondilite e pur avendo speso 600 € in terapia e quant’altro non avevo risolto il mio probblema. Mi sono rivolto a Milano alla Clinina San pio e dopo aver fatto tre applicazioni di Proloterapia ho risolto il mio dolore, alemeno fino ad oggi.

    319. Pingback: Rassegna stampa 2012 | articolo | Espansione On Line

    320. Pingback: Identikit dell'impresa ideale: dà fiducia alle nuove idee, è attenta all'ambiente e promuove la collaboratività tra i dipendenti - Italia che Raglia

    321. Flavio

      Non si cita la Germania

      • ilaria.lucchetti

        Salve Flavio

        ha ragione, la Germania non è stata citata nel pezzo perché le nazioni della classifica sono 80 e diventava un po’ problematico elencarle tutte. Ma capisco la sua curiosità, dato che questo Paese è spesso portato a esempio economico e modello virtuoso: si posiziona in 16esima posizione, a parimerito con gli Usa (punteggio 7,38).

        Saluti cordiali

        Ilaria Lucchetti

    322. Franco

      Ho 57 anni e da una vita che dico a quattro venti che gli imprenditori dovrebbero comportarsi come Cuccinelli (riversare a dipendenti una parte degli utili aziendali) in tal modo incentivano propri i collaboratori a nuove idee ad una migliore e piu’ efficace produttivita’. E non meno importante, non tradiranno mai la propria Azienda per motivi economici. Visto la mia esperienza personale che dopo anni di richieste di migliorie, all’atto del mio licenziamento, a quel punto erano disposti a farmi avere tre livelli di avanzamento.

    323. orietta massaro

      Non ho capito come si può prenotare una visita

    324. E Brava Chiara. Ti ho trovata e ora ti seguiro m volentieri. Un caro saluto e buon Natale

    325. antonella tronci

      sono una terapista della riabilitazione con esperienza ventennale anche in rieducazione psicomotoria. sto frequentando attualmente il corso di Meziérès e ne sono entusiasta. sono rimasta molto colpita dalla lettura del libro “il tuo corpo ti parla” e vorrei avere informazioni sui corsi. grazie

    326. Immacolata Caro

      Ho avuto l’opportunità di sostenere un colloquio per un negozio con il suo marchio.
      Fino ad allora non sapevo chi fosse.Mi sono documentata e ho scoperto un uomo speciale!!!!
      Incuriosita, sono voluta andare a Solomeo..provare per credere.sembrava di stare in un’altra dimensione…sono veramente felice per le persone che lavorano in questa azienda particolare.
      Se tutti gli imprenditori adottassero questa filosofia, tutti andrebbero al lavoro con il sorriso!!!!
      Grazie di esistere!!!!
      Imma

    327. paola sogos

      buongiorno chi effettua a sassari la proloterapia?

      grazie

      • francesca.tozzi

        Buongiorno Paola
        chi può darle l’informazione è la Società Italiana di Proloterapia che fa capo al dottor Cavallino
        Anche a Lei consiglio di contattarlo (ecco i suoi numeri: Studio Medico Dr.Cavallino Viale Cavour 129 Ferrara 44121- Tel-3311202140 Info@proloterapia.it)
        Sono certa che saprà esserle d’aiuto

        Buona serata

        Francesca Tozzi

    328. Deborah

      Vorrei un bravo osteopatia nella zona di montopoli Val d’arno Pisa e nella zona di Altopascio Lucca o anche Montecatini grazieu

      • Claudia

        Ciao Deborah. Io sono stata da Valerio Zucconi che visita a Chiesina Uzzanese. Mi sono trovata benissimo. E’ iscritto al R.O.I. in piu’ ha molti anni di esperienza. So che ci vanno persone da tutta Italia, non solo toscani. Il numero di telefono è il seguente 0572/419014. Spero di esserti stata utile

    329. Luisa Pirolo

      Sospettavo la presenza di una dieta alimentare anche per questa patologia tanto comune al giorno d’oggi. La immaginavo proprio così, sarà perchè ho già conosciuto indirettamente Attilio Speciani, che ha liberato una mia cara amica da una pluri allergia. Condivido appieno quanto ha scritto la dottssa Macorsini

    330. Cate

      Anch’ io spero che dal talento di Iginio Straffi si sviluppi la terza serie di huntik… un cartone animato nato per i ragazzi ma che fin dalla prima puntata è piaciuto tantissimo anche a me e a un sacco di altre ragazze, soprattutto grazie alla sua capacità di coinvolgere e affascinare tutti …Ma dopotutto,come possono non piacere le bellissime e magiche avventure di Dante,Zhalia,Lock e Sophie?
      Grazie per aver creato Huntik. Grazie perchè nelle lunghe ore di scuola non vedevo l’ora di arrivare a casa per vedere il nuovo episodio…
      Con la speranza di aspettare con la stessa impazienza gli episodi della terza serie… Cate

    331. dajana

      salve sta sera ho giusto avuto un altro attacco di panico,devo ancora fissare il mio primo appuntamento con la psicologa su prescrizione del psichiatra,ma continuo sempre a rimandare a domani,pur avendo spesso attacchi e pur sapendo che devo andare dalla psicologa,non mi spiego perche nn riesco a fare solo una stupida telefonata e fissare i primo colloquio,e come se volessi affrontare tutto questo da sola pe guarire “fai da me” pursapendo che e una cosa stupida comportarmi cosi e assolutamente non logica…in piu anche nelle attivita quotidiane la maggiorparte della giornata mi sento bloccata come se nn avessi la forza neanche per alzare un cucchiaio,e resto a fissare un punto vuoto e riflettere per ore intere ma nn passo mai alla pratica,poi si fa ora di andare a lavoro e allora faccio tt di corsa,e poi tornata dal lavoro mi sento incapace e sensi di clpa perche la mia vita mi sta sfuggendo dalle mani…secondo lei quale sarebbe il tipo di terpia tra quelle elencate piu adatta al mio caso…la ringrazio

      • Cara Dajana, la sua condizione è di quelle che dall’ansia scivolano verso una depressione strisciante e una rinuncia a vivere. Le consiglio alcune cose. La prima è, visto che non riesce a farlo lei, di chiedere a un amico o un familiare di prendere l’iniziativa di un contatto con uno psicologo. la terapia più indicata in questo caso è la psicoterapia dialettica, la psicodinamica, la gestaltica, qualunque terapia le chieda di scavare nelle situazioni profonde, attuali e passate, della sua vita. Il secondo consiglio è di non trascurare la possibilità di fare contemporaneamente una terapia farmacologica, dal momento che il blocco ansioso-depressivo potrebbe risultare arduo da rimuovere con la sola psicoterapia. Non trascuri di seguire questi consigli. In bocca al lupo! Nicola Ghezzani

    332. Paola

      Da me in azienda nel 2006 è venuta Office Massage (www.officemassage.it). Prima ci hanno fatto una giornata di massaggi e poi proprio il corso di automassaggio e massaggio da ufficio che è stato fantastico, altro che i soliti corsi di vendita Vi consiglio di contattarli ciao Paola

    333. Le teorie sono molto affascinanti, il punto stà sempre nel riuscire ad applicarle per vivere la propria vita nel migliore dei modi! Ho provato applicare le varie tecniche di meditazione, rilassamento.. per anni con scarsi risultati e sono arrivato alla conclusione che probabilmente non sono efficaci per chiunque e probabilmente serve essere portati!

      La mia ricerca si è conclusa quando ho scoperto un modo più efficace per cambiare le abitudini e raggiungere più facilmente i miei obiettivi andando ad agire direttamente sulla mente subconscia.. vi consiglio consultare http://www.mykonsulting.it e provare su voi stessi!

    334. E’ stato dimostrato grazie anche alle ultime scoperte della Fisica Quantistica che il pensiero positivo, è importante per raggiungere ciò che vogliamo nella vita!
      Ci sono però sempre da considerare i fattori bloccanti dove non è sufficiente agire consciamente, in quanto anche le potenzialità sono molto limitate rispetto al nostro sistema inconscio che registra in ogni momento tutte le informazioni (emozioni, pensieri, esperienze di vita ecc..) e li è molto difficile agire efficacemente e non sempre sono sufficienti delle tecniche di meditazione, rilassamento..

      Vi consiglio consultare questo sito http://www.mykonsulting.it che ho trovato molto avanzato nella ricerca nell’ambito della neuro-scienza, oltre al più efficace fino ad ora che ho provato!

    335. Ciao!!

      Un buon proposito green per il 2013 che consiglio è quello di utilizzare i vasi 100% bio di Vipot!
      Sono vasi eticosostenibili per far crescere le vostre piantine felice e rispettare l’ambiente!!
      https://www.facebook.com/Vipot.vasibio.lolladiriso

    336. Tutta la cultura è da sostenere in Italia in quanto fonte di lavoro, identità, ricerca: è una azienda con la quale potremmo andare fuori da questa crisi. Turismo, cultura, mezzi riccettivi di cui siamo ricchi: io darò il mio voto a chi metterà in agenda queste priorità (Come gli scavi di POMPEI, UNA PRIORITA’ ASSOLUTA DA SALVAGUARDARE PERCHE’ SONO IN SFACELO). GRAZIE A VOI E ALLA VOSTRA INIZIATIVA

    337. anch’io vorrei conoscere un bravo osteopata nella zona di lucca .potete aiutarmi?

    338. gabriella

      carissimo Mario Cucinella la tua idea e’ straordinaria e ci chiediamo se potresti sbizzarirti con le tue innovazioni anche nelle case del comune di milano e precisamente di Via Nikolayeskva1-3-5-si trova a milano baggio e’ un bel quartiere popolare vicino al parco delle cave.Visto che si parla di riqualificazione energedica queste case ne avrebbero veramente bisogno.Ringraziantoti percio’ che potrai fare.distinti saluti.

    339. la pianta per favore di strizzare i cervelli grazie

    340. mario

      senta vorrei sapere i prezzi di questi prodotti ,poi se si assumono tutti in breve tempo tra essi

      se si possono toccare con le mani . poi se tovo interessante la cosa avre un punto di riferimento nel bisogno grazie

      • chiarabondioli

        Per i prezzi e ulteriori informazioni le consigliamo di rivolgersi in qualsiasi farmacia che tratti anche rimedi omeopatici. Così potrà avere altri autorevoli consigli

    341. Vanda

      Ma è sicuro che davvero esiste una persona di tal guisa? Sono senza parole, io ho avuto esperienze terribili….in campo lavorativo, proprio per la mancanza di rispetto minimo e considerazione dell’essere umano, pur amando tantissimo il mio lavoro sono stata sempre bistrattata, perché non avevo “raccomandazioni” di sorta. Per cui Le dico solo Grazie di Esistere Signor Brunello Cucinelli.
      Vanda
      .

    342. Pingback: Pesca sostenibile e altre strategie salva Oceani | Il blog di Acquaria

    343. rossella messina

      oggi 26 gennaio ho visto su rai 1 parte dell’intervista, purtroppo sono arrivata alla fine, e mi sono chiesta chi potesse essere quell’uomo che sembrava d’altri tempi per i valori che esprimeva, ma con aspetto giovanile ed ho voluto documentarmi. Farle i complimenti mi sembrerebbe scontato, certo è che riscontro nelle sue parole e nel suo modo di vedere la vita e i rapporti con gli altri molte similitudini con il mio modo di essere. Stò per rimettermi in gioco, nonostante il periodo non sia dei migliori, intraprendendo un’attività nel campo della ristorazione, e nel mio piccolo spero di potere emulare la sua bella persona che solo a guardarla riesce a trasmettere serenità, fiducia, lealtà, ottimismo e tante altre sensazioni che danno positività . Complimenti.

    344. Angelo

      Ciao Brunello ,perche non ti candidi per le politiche ? Uomini come te non ne ho visto mai tranne quelli come S. Francesco .
      Tutto quello che hai detto in tV questa mattina deve essere da esempio per tutti quelli che schiavizzano i dipendenti e li offendono con 400 euro al mese o con la frase “o questo o già c’è un altro ” Io Voglio per me e per i miei figli e per quelli degli altri un Italia e gli Italiano come li hai raccontato tu .
      Che Dio benedica te e la tua famiglia

    345. Valeria sacchini

      Sono come Lei una amante delle solitarie tra i boschi e come lei torno sempre a sedere sotto la stessa quercia. Il valore della famiglia e gli affetti, il pensiero positivo costruttivo creativo sono la mia forza e cosi penso per tanti italiani che sono stati colpiti dalle sue parole. E solo che la nostra italianità e stata per lunghi anni mal diretta, violentata, annientata. questo rende la presa di coscenza della ricchezza di cui siamo portatori nei territori,coltura, tradizioni più lenta e sofferente. Desidero promuovere anche io il nuovo umanesimo delle tradizioni, delle arti del nostro popolo così perso e avvilito e quindi cieco e diffidente . Bene, finalmente di nuovo l’uomo al centro di una riscossa fatta di una vita semplice ricca di solide emozioni. Catalizzi sig. Cucinelli le energie, estenda le sue competenze umane per dare una mano a far emergere le nostre.

    346. Leonardo Guarnieri

      Anche io l’ho ascoltato stamattina. Per caso. Ho preso appunti dalle sue parole, mi si è aperto un mondo!

    347. piera

      Ieri l’ho sentita parlare per caso intervistato su RAI 1 non sapevo nulla di lei e sono rimasta affascinata dalle cose profonde che ha detto se pur “ovvie” per molti di noi…Grazie di esistere gente come lei dovrebbe moltiplicarsi ed essere di esempio per gliuomini che giudano il Paese!!!
      i suoi prodotti costano troppo per le mie tasche di impiegata statale ma ammiro molto il suo stile elegante e di classe.
      Auguri di cuore per la sua vita e per quella di suoi dipendenti

    348. Settimio

      Ho seguito parte dell’intervista a uno mattina Rai è stato qualcosa di incredibilmente rilassante nella quale mi sento rappresentato avendo un carattere simile con gli stessi ideali e principi del lavoro, dell’uomo e della società. Sarebbe molto utile all’umanità una sua pubblicazione di un libro con i suoi calzanti e piacevoli riferimenti a detti di poeti e santi, cosa ne pensi ing. Brunello?

    349. Anna Maria

      Complimenti ,
      ho seguito l’intervista a mattina in famiglia, fà piacere sentire che al mondo esistono persone come lei,
      le auguro un mondo di bene a lei a alla sua famiglia ,un esempio che dovrebbero seguire tutti.
      Auguri

    350. ROSARIO

      unicamente : BARILLA!

    351. Fabrizio

      Non è la stessa cosa, però, possibile che dobbiamo comprare roba cinese invece di ingrandire le nostre realtà?
      http://greenmind.comunicablog.it/2012/12/vienna-rivoluzione-nei-trasporti-con-bus-elettrico-made-in-italy/

    352. gianni

      Consiglio veramente a tutti di vincere la pigrizia iniziale e cominciare a praticare regolarmente i cinque tibetani. Io li faccio tutte le mattine da oltre due anni e vi confesso che mi hanno cambiato la vita. La vitalità, la tonicità muscolare, l’agilità che uno si sente sono impagabili. Io ho superato la settantina e ho l’ernia del disco. Non ho più dolori alla schiena. Mi sento meglio di quando avevo vent’anni di meno. Capisco che qualcuno pensi che siano illusioni. Dico a tutti solo una cosa : provateli!

    353. alessandra n.

      Gentile dottssa,
      la informo che ho finalmente rimosso con successo le amalgame seguendo scrupolosamente il protocollo di rimozione protetta : il dentista mi ha detto che non lo chiede quasi mai nessuno, ma che sono anni, in realtà, che è disponibile…! e il costo non varia da una rimozione non protetta.
      Grazie del suo consiglio.
      alessandra n.

    354. raffaele biccari

      mi occupo di tutt’altro ma la creatività e la spinta innovativa sostenute da valori e materiali sani e vivi come il legno credo siano da stimolo a chiunque per sperimentare partendo dalla consapevolezza dei propri mezzi. il nostro corpo ci insegna quanto sia complicato per tutti noi capirne la semplicità, poichè semplicità e perfezione sono due facce della stessa medaglia

    355. alessandra

      Gentile dottssa
      volevo informarla che ho finalmente rimosso le amalgame incriminate seguendo credo scrupolosamente il protocollo di rimozione protetta (applicazione della diga).
      Il dentista è rimasto sorpreso dalla mia richiesta, in quanto mi ha detto che nonostante questa sia una pratica disponibile da molti anni, e il costo non cambi, quasi nessun paziente la richiede …!
      Direi che è sicuramente l’ora di iniziare ad informarci un po’ di più, e di tutelare con piccoli passi la nostra salute 🙂
      Grazie ancora per il suo consiglio,
      alessandra n.

    356. alessandra n.

      Gentile dott.ssa
      volevo informarla che ho finalmente rimosso le amalgame incriminate seguendo credo scrupolosamente il protocollo di rimozione protetta (applicazione della diga).
      Il dentista è rimasto sorpreso dalla mia richiesta, in quanto mi ha detto che nonostante questa sia una pratica disponibile da molti anni, e il costo non cambi, quasi nessun paziente la richiede …!
      Direi che è sicuramente l’ora di iniziare ad informarci un po’ di più, e di tutelare con piccoli passi la nostra salute 🙂

      Grazie ancora per il suo consiglio,
      alessandra n.

    357. Alessandra n.

      Gentile dottssa
      volevo informarla che ho finalmente rimosso le amalgame incriminate seguendo credo scrupolosamente il protocollo di rimozione protetta (applicazione della diga).
      Il dentista è rimasto sorpreso dalla mia richiesta, in quanto mi ha detto che nonostante questa sia una pratica disponibile da molti anni, e il costo non cambi, quasi nessun paziente la richiede …!
      Direi che è sicuramente l’ora di iniziare ad informarci un po’ di più, e di tutelare con piccoli passi la nostra salute 🙂
      Grazie ancora per il suo consiglio,

      alessandra n.

       

    358. alessandra n.

      Gentile dottssa

      volevo informarla che ho finalmente rimosso le amalgame incriminate seguendo credo scrupolosamente il protocollo di rimozione protetta (applicazione della diga).
      Il dentista è rimasto sorpreso dalla mia richiesta, in quanto mi ha detto che nonostante questa sia una pratica disponibile da molti anni, e il costo non cambi, quasi nessun paziente la richiede …!
      Direi che è sicuramente l’ora di iniziare ad informarci un po’ di più, e di tutelare con piccoli passi la nostra salute 🙂
      Grazie ancora per il suo consiglio,

      alessandra n.

    359. Anna Rita

      Come leggere quel che ho sempre pensato e in cui credo. Grazie!!
      Buon proseguimento

      Anna Rita

    360. Marco

      Questi sono manifestazioni , che stiamo riscontrando in molte abitazioni, ma la cosa più sconcertante e che le troviamo in abitazioni nuove, dove ll’innapropriato uso di materiale resinosi e non traspiranti stanno facendo da sovrani.
      Se posso dare un nostro piccolo consiglio, una sola pittura in grassello di calce,basta e avanza ad eliminare il propagarsi della muffa. Noi da oltre 20 anni sanifichiamo gli ambienti senza ricorre a onerosi rimedi,che fanno solo gonfiare le tasche alle multinazionali.
      La domanda da farsi oggi e, quanto vale le salute di una persona? È quanto costa alla società il ricovero o il ricorso al medico?
      C

      • Cinzia

        Grazie Dove si trova la pittura di grassello di calce ovunque.La trovo molto utile questo commento visto i tempi che corrono

      • felicetto

        avrei bisognoi di consigli e un preventivo per elimineare la muffa, ho dei bimbi in casa, grazie

    361. wsadmin

      Tutti devono svegliarsi davanti questo argomento! …ma di dove parte il cambiamento? Dagli organi pubblici amministrativi, o dagli organizzazioni non profit? (dal citadino)

    362. Ale

      Tutti devono svegliarsi davanti questo argomento! …ma di dove parte il cambiamento? Dagli organi pubblici amministrativi, o dagli organizzazioni non profit? Anche se il cambiamento passa dal’individuo, questo è una azione che deve partire dalla sensibilizzazione dei nostri governanti, no?

    363. alessandra n.

      Gentile dottssa Corsini

      volevo informarla che ho finalmente rimosso le amalgame incriminate seguendo credo scrupolosamente il protocollo di rimozione protetta (applicazione della diga).
      Il dentista è rimasto sorpreso dalla mia richiesta, in quanto mi ha detto che nonostante questa sia una pratica disponibile da molti anni, e il costo non cambi, quasi nessun paziente la richiede …!

      Direi che è sicuramente l’ora di iniziare ad informarci un po’ di più, e di tutelare con piccoli passi la nostra salute 🙂
      Grazie ancora per il suo consiglio,

      alessandra n.

    364. salvatore

      Buongiorno, Signora Silvia sono Salvatore.

      Ho sentito parlare di questi esercizi, voglio iniziare a farli. Mi chiedo se quesi esercizi posso influire anche sulla circolazione corporea e specificatamente se sono adatti a chi soffre di formicolii alle mani???

      La ringrazio anticipatamente.

    365. Fabrizio

      Preferisco fumare 1 sola sostanza cancerogena, che 400. Fa male? può anche darsi, ma credo che ne faccia meno, e di molto, a parte guadagnarci in fiato, e in soldi.

      Preoccupatevi più per i telefonini, che se usati 5 ore al giorno, provocano il cancro solo dopo 15 anni….

    366. maria grazia pollino

      avevo trovato in biblioteca il suo libro IL LINGUAGGIO EMOZIONALE DEL CORPO che avevo trovato molto interessante; asseime a questi libri ho poi letto anche QUANDO IL CORPO TI DICI DI AMARTI di Lise Bourbeau e DIMMI DOVE TI FA MALE E TI DIRO’ PERCHE’ di Michel Odoul…..gli ultimi 2 li ho poi comprati e avrei voluto comprare anche il suo ma non era più in ristampa… peccato

    367. Pingback: Modena, piazza Roma senza auto: sì della Soprintendenza | Tutto su Facebook

    368. Sforza Elvio

      Buono il mulino per farina
      Chiedo : dove vederne uno?
      Saluti
      Abito vicino Jesi(Ancona)

      • chiarabondioli

        Il modo più efficiente è quello controllare sui siti dei diversi produttori che citiamo nel pezzo e fare la richiesta direttamente a loro

    369. GIADA

      Grande Iginio per avere creato un cartone animato così appassionante e avvicente come Huntik!! 🙂 Ti stimo e aspettando con gioia e impazienza la terza serie di Huntik spero di andare a Raimbow Magicland!!! 🙂 Giada
      P.S. Ma quanto lo hai fatto bello Lok!! 🙂

    370. andrea bosco

      Sappiamo già che dai rifiuti organici si ricava bio gas, e quindi questa è una variante di utilizzo del rifiuto organico.
      Quello che non sono riuscito a capire se nello stesso processo si può utilizzare la plastica.

    371. Andra

      Ciao io faccio i 5 tibetani da quasi 2 anni, con rare dimenticanze di max 1 gg. e vorrei sapere cosa succede in questi casi? so che la costanza è fondamentale ma dovrei iniziare da capo, cioè da 3v x 5tibetani, ecc, oppure se salto, raramente ovvio, di 1 gg posso tranquillamente continuare??? grazie per la vs. risposta e tanta energia positiva a tutti !!! 🙂

    372. alessandro

      Io soffro di attachi di panico prendo deniban mi sento la testa pesante perche lo sapete

    373. Io pratico i 5t già da 1anno e mezzo.la mia energia e’migliorata l’umore e stabile.’l’attenzione e la concentrazione sono ottime..lo sport praticato Produce e benefici veloce
      Mente…, ed inoltre la postura e’ ottima…niente dolori ed anti infiammatori.ho 50 anni…ma non ci crede nessuno. Cosa chiedere di più’? …inoltre questa estate ho avuto un intervento per un calcolo renale, nel post operatorio ho continuato gli esercizied il recupero e’stato veloce ed ottimo. Si sono stupiti anche i medici. … non ho dovuto assumere antibiotici… Anche di questo si sono stupiti.ciao a tutti.auguro tanta energia.tiziana.

    374. Maria Fioravanti

      Sarebbe un sogno..

    375. simone

      Caro padre arrabbiato.
      Per fortuna suo figlio è riuscito a riscattarsi.
      A me è capitata una cosa simile.
      Nel 2002 mi sono laureato in lettere (laurea vecchio ordinamento), a 22 anni. Sono stato, allora, il più giovane laureato dell’anno. E la laurea l’ho presa lavorando tutti i giorni come insegnante elementare. Il giorno della tesi, i professori, invece che complimentarsi, hanno manifestato evidente disapprovazione rispetto al fatto che mi fossi laureato in anticipo, seppur a pieni voti. Anch’io ho mandato migliaia di c.v e nessuno mi ha mai risposto. Poi per fortuna le cose si sono sbloccate, mi sono inventato una serie di lavori ed ora sono abbastanza soddisfatto. Ma in giro per il mondo queste cose non succedono.

    376. Pingback: On ou Off recebe versão em italiano | Deivison Pedroza

    377. Agradeço a todos a divulgação do texto ON ou OFF. O mundo esta precisando ouvir isso. Ou corremos agora ou vamos correr atrás. Abraços de Deivison Pedroza

    378. Lucio

      A chi rivolgersi a Roma?

      • ANNA

        Ho iniziato da poco terapia,ci credo molto perchè ho avuto modo di vedere
        alcuni casi risolti, inoltre ricerco sempre le i sistemi più naturali.
        A Roma ti posso consigliare Dott. Fontana.L’indirizzo lo puoi trovare sul web.
        Persona stimatissima.

    379. carlo pignati

      bollani produce genialità e la genialità e genialità e basta!

    380. è importantissimo informare
      ma anche consigliare 🙂
      noi da anni facciamo moda ecofriendly
      grazie

    381. Carmine MAZZEO

      Buonasera, sono Carmine Mazzeo e sono un maturo 61 enne da Salerno.
      Volevo comunicale che poco fa le ho inviato una mia lunga email sul l’indirizzo diretta a lei personalmente. Spero tanto che le verrà recapitata è di estrema importanza per me che le arrivi era l’unico indirizzo che avevo In attesa di un suo riscontro le invio un cordiale saluto. Carmine Mazzeo

    382. Thanks for featuring my street and urban photography on Wise Society. This work has been ongoing since the early 1990s to the present day although one here was taken by my father and features my brother cleaning the family Ford in the early 60s. Nowadays, I exhibit my street work within a London urban context.

      There is much more to be seen here: http://bit.ly/WIK8AB and I welcome comments.

      Richard Baker.

    383. This is a topic which is close to my heart…

      Cheers! Exactly where are your contact details though?

    384. Renata Facca

      grazie Irene per questa tua scelta coraggiosa , le cose possono cambiare mi piacerebbe saperne di più per gestire il mio orto che vorrei più biologico possibile . cosa posso studiare?

    385. Angela

      Gentile Dott. Rossi, sono medico e credo molto nel test e nella cura, infatti sono alcuni anni che eseguo il test, e anche in qs periodo sto predendo 2 cpr al giorno, in più soffrendo di reflusso da circa 1 anno assumo esomeprazolo, le volevo chiedere se il contenuto di vitamina c nelle cpr, può aggravare l’acidità grastrica (come mi è stato fatto notare da altri colleghi), io credo nella cura e continuo a seguire la terapia,in più le volevo chiedere se possibile avere altre indicazioni terapeutiche e alimentari,per la cura di qs fastidioso disturbo.In attesa di una cortese risposta le invio cordiali saluti.

    386. Pingback: Spazzini di se stessi | ACLI Ascoli Satriano "Don Tonino Bello"

    387. giuliano

      Vorrei che faceste sapere al Sig. Chen di commercializzarle anche in Italia
      Anche da noi c’è il bisogno di respirare aria pulita
      Grazie

    388. Luigina Mastrogregori

      Conosco personalmente il problema da circa due anni.
      La vita diventa difficile e si tende a isolarsi per incomprensione.
      Molti negozi, supermercati e ambienti vari, sono diventati “camere a gas”.
      Cure omeopatiche, solitudine e pazienza, anche di familiari e veri amici, è per adesso la mia “soluzione”!!!

    389. Md. Arifur Rahman

      Thanks a lot. you can contact with me in drarifur_rahman@yahoo.com / 01714000783

    390. Sergio Gusmeroli

      Sto leggendo in questi giorni il libro Farla Franca, e lo trovo eccezionale per la chiarezza la semplicità di come sono esposti i fatti.
      Un grande saggio per etica e trasparenza i libri di Gherardo Colombo li trovo di una grande saggezza di un grande rispetto di una grande dignità umana.
      Etica etica che purtroppo non si insegna nelle scuole

      Complimenti

    391. Antonietta

      Mi è capitato di conoscere il signor Cucinelli attraverso la TV …..sentendolo parlare mi ha incuriosito ed ho consultato internet per conoscere la sua storia….. Emerge dalla sua persona una sensibilità che lo distingue come imprenditore e come uomo… Visto che molte persone come lui vivrebbero solo di cose materiali .COMPLIMENTI!!!!

    392. Alesandro

      Ricercando in Internet la storia del Ponte di Messina inizia nel 1866,quindi sei anni dopol’Unità d’Italia, la prma proposta e studi di fattibilità del Ponte sentito come neesario. Ora che finalmente stavamo partendo con un opera che avrebbe dato lavoro e portato benessere e futuro benessere ( anche l’Europa ci bacchetta perchè non facciamo partir i grandi progetti bloccati)tutto viene bloccato per le proteste degli ambientaliti , dal dire che l’opera è difficle ,antche sarebbe un record mondiale …… Certo che nel nord Europa abitato da person che culturalmente sono più ambientliste di noi, basti vedere la pulizia delle strade , nei boschi, nella natura in genere, impossiile in Danimarca e in Svezia vedere un sacchetto d’immondizia gettato hanno costruito un mega ponte che ha cambiato il paesaggio ma ha ridotto l’inquinamento delle acque del mare dovuto ai tanti traghetti. Da noi dove l’inciviltà di gettare i rifuti nelle campagne o lasciarli nei boschi o sugli argini dei fiumi dopo una scampagnata regna sovrana ci si professa ambientalisti solo per
      dvergenze politiche. Rammento anche ditte italiane hanno costruito il ponte che unsce la Danimarca alla Svezia!!

    393. Benedetto Pignatelli

      Grazie per le parole che ho ascoltato da lei. Abito nel Maruggio , tra Taranto e Lecce,Salento e ho desiderio di incontrarlo o ascoltarle in un pubblico incontro . Se viene giù la prego di informarmi. Auguri a lei e tutte le persone che le sono vicine. Benedetto Pignatelli 347595418. Mi auguro di avere questo regalo..

    394. Il titolo “Decrescita infelice” l’ho utilizzato in un mio breve instant book del luglio 2012 (ora quasi pronto in traduzione inglese), peraltro disponibile gratuitamente da

      http://www.lulu.com/spotlight/francops

      (anche se la procedura per scaricarlo gratis è un po’ fastidiosa)

      penso vi possa interessare.

      Cordialmente
      Franco Pavese

    395. Con molto piacere ho visto il video sull’aikido. Pur essendo un praticante di bassissimo livello, ho un grande debito di gratitudine nei confronti dell’aikido.

      La “pratica quotidiana” del mio pensare in aikido è stata estremamente utile anche sul piano professionale. Faccio lo psicoterapeuta e curo persone con problemi di violenza e alcuni semplici esercizi si sono rivelati magici nell’aprire loro nuove dimensioni.

      Personalmente mi è stato utile per uscire da alcune situazioni pericolose “senza colpo ferire”. Una volta, minacciato da una banda di ragazzi, ne sono uscito illeso perché ho evitato il panico e la consapevolezza nella gestione della mia energia mi ha permesso di mantenere la calma. Una reazione che ha sorpreso i malintenzionati e, devo dire, anche me.

      Un’altra situazione memorabile riguarda una caduta che ho fatto dalle scale con un volo di ben 12 gradini che mi ha visto atterrare al suolo con grande rilassatezza come se fossi planato sul materassino del dojo. L’aikido è un pensiero in movimento. Direi che è psicoanalisi che si muove nel mondo.

      Giovanni Cravero

    396. gaetano

      mentre leggevo l’articolo mi fumavo un po’ di glicole propileico

    397. Stella

      When come huntik season 3?

    398. Maria

      Non servono statistiche o misuratori parametri per valutare le condizioni di vita delle società degli stili e abitudini delle popolazioni sul nostro Pianeta ma una visione più ampia a livello energetico spirituale sarebbe auspicabile come Evoluzione Positiva. Negli ultimi secoli ( Periodo di vita calcolato relativamente a quello che è il tempo terrestre) si è tenuto conto solo dell’aspetto materiale e della produzione materialistica che questo comporta, in base a calcoli, statistiche e quanto altro. Noi Esseri Energetici in quanto tali, viviamo in realtà multidimensionali e questo concetto Reale va tenuto conto ai fini di quelle che possono essere le realizzazioni degli stili di vita futura terrestre. Dovremmo insegnare questo alle nuove generazioni più semplicemente di quello che sono calcoli matematici statistiche e grafici vari.

    399. angela

      io non sono a favore dell’inquinamento e voi?

    400. E i nonni? Nonni che ascoltano, che raccontano fiabe, che sono curiosi di come vedono il mondo i bambini e gli adolescenti di oggi… che abbracciano, che accompagnano, che insegnano le regole e che ogni tanto le trasgrediscono con i nipoti… ecco, forse non salvano il mondo neanche loro. Ma non aiutano un po’?

    401. bianca rodriguez

      MI PIACE IL CONTENUTO ,VORREBBE FISSARE APPUNTAMENTO,CON LA GINECOLOGA STEFANIA PILONI ,SONO IN MENOPAUSA,CHE DEVO FARE? PER PIACERE CHIEDO APPUNTAMENTO PER IL GIORNO ,25 DI MARZO ” URGENTE”
      CELL. 327- 824 98 69
      327- 013 54 06

      • chiarabondioli

        Gentile signora deve contattare direttamente la dottoressa Piloni allo studio di via Solferino, 35, 20121 Milano
        Telefono:02 6269 4750

    402. What’s up mates, nice post and fastidious arguments commented at this place, I am really enjoying by these.

    403. Definitely, what a splendid website and enlightening
      posts, I will bookmark your website.Best Regards!

    404. LUANA

      MA PIANTATELA LI ‘CON IL DEFICIT DI FERRO E VITAMINA B12!TUTTE SCUSE!ALLORA COME MAI LA GENTE CHE NON MANGIA CARNE DA ANNI INVECE DI DIMINUIRE IL FERRO GLI E’ AUMENTATO?ME LO DITE?TUTTE PALLE CHE DITE SUL FERRO!IO DA QUANDO HO SMESSO DEL TUTTO CON IL TACCHINO TANTO DECANTATO DAL MEDICO PER IL FERRO E HO AUMENTATO I LEGUMI CHE SO CHE NE CONTENGONO SOPRATUTTO FAGIOLI E SOIA ,NON HO PIU’ UN MINIMO DI ANEMIA E STO ANCORA MEGLIO!LA VITAMINA B12 ORAMAI E’ ADDIZOIONATA IN TUTTI I LATTI VEGETALI E C’ E’ IN ALCUNI VEGETALI ,GLI OMEGA3 NEL LINO SEMI E OLIO ,ALGHE ,SOIA ,RISO ECC.MA PIANTATELA CON QUESTE FANDOMIE DEL FERRO !TUTTE PALLE PER FUORIVARE LA GENTE E BASTA, INTANTO CHI MANGIA LA CARNE HO VISTO CREPA PRESTO DI CANCRO E INFARTI NE HO VISTI TROPPI! PIENI DI COLESTEROLO DIABETE OSTEOPOROSI ,FRATTURE DELL’ ANCA ECC .IO NON HO MAI VOLUTO MANGIARLA TANTO E SONO SANISSIMA MAI VISTO OSPEDALI NE MEDICI PER MALATTIE COME INVECE FANNO CHI LA MANGIA ,PERCHE ‘VEDEVO CHE I VEGETARIANI SONO PIU MAGRI BELLI E SANI VISPI E PIENI DI ENERGIA ANCHE A 90 ANNI !LI AMMIRAVO

      • chiarabondioli

        Gentile Luana,
        il Professor Caletti nell’intervista dice testualmente : Le proteine vegetali non sono di serie B: scomposte in aminoacidi nell’organismo, sono chimicamente uguali a quelle animali con il vantaggio che non apportano colesterolo e acidi grassi saturi, sono più digeribili, forniscono fibra solubile e insolubile. Non solo poi sovraccaricano di meno il fegato e i reni, ma sono fondamentali per il benessere e l’equilibrio della flora intestinale.
        Quindi, visto che Caletti è decisamente a favore di un regime vegetariano, a chi dobbiamo indirizzare la sua accesa invettiva?
        Cordiali saluti
        la redazione

    405. Pina

      Organizzo convegni per sensibilizzare le persone ad un corretto stile di vita,mi piacerebbe averti come ospite!!! Grazie

    406. Pingback: .: INSIEME PER UN MONDO MIGLIORE :. | Occhi di terra e di cielo

    407. anna adam

      ciao ;li faccio da un ano non mi trovo molto bene praticandoli pero adesso ho scoperto che ho 3 ernie discali e non lo so se faccio bene di farli ancora o devo smetere ……..

    408. VITTORIO ANSELMO

      NOTIZIE INTERESSANTI MA MOLTO SCARSE SEMBRA UNA PUBBLICITA

    409. Lisa

      Soffro molto dei cambi di stagione e ogni volta è una dura lotta. Sono sempre stanca e affaticata, perdo l’appetito e non ho mai voglia di fare niente. Mi hanno consigliato di prendere un integratore naturale che si chiama Ristabil, ho provato e devo dire che mi ha aiutata molto! mi ha dato subito tono ed energia e ha migliorato le mie facoltà cognitive, non pensavo! Questo grazie alle particolari proprietà dei suoi costituenti come per esempio la pappa reale e l’eleuterococco.

    410. maria mambelli

      trovo l’articolo molto interessante ed esaustivo, però non mi è chiaro se è possibile associare all’assunzione dei fitoestrogeni, nel mio caso particolare,promensil menopausa 40, quella dell’iperico.ringrazio anticipatamente per l’eventuale cortese risposta. maria

    411. claudio

      Glicole dietilenico (DEG) è stato individuato circa 0,1 % in 1 di 18 cartucce esaminate. (studio FDA 2009 ) è tossico in grandi quantità.
      E’ approvato per l’uso nelle industrie alimentari, di tabacchi e farmaceutiche, come parte del processo di fabbricazione. Ciò significa che sue tracce si possono trovare in molti oggetti di uso quotidiano come dentifrici ed aspirina. “Tracce” di Glicole dietilenico non sono tossiche e sono rimosse dall’organismo.
      Dal 2009, nessun’altra sigaretta elettronica analizzata ha mostrato in sè tracce di Glicole dietilenico e la maggior parte degli esperti concordano sul fatto che quella analizzata dall’FDA nel 2009 fosse stata l’unica cosa a cui aggrapparsi per produrre quel tipo di risultato dei test.
      Anche se ognuna delle 18 cartuccia analizzata avesse contenuto quella quantità di DEG, sarebbe stata 40 volte più sicura rispetto ad una sigaretta tradizionale.

    412. è un progetto davvero bello e interessante speriamo che tutto vada per il meglio

    413. Anna De Togni

      Ecco un modo di affrontare i problemi in modo consapevole e razionale. Il problema del bilancio delle emissioni di CO2 permane, si potrebbe compensare aumentando in parallelo la superficie boschiva.

    414. Ci saranno anche i vasi naturali in Lolla di riso e 100% bio di Vipot!

    415. Pingback: CAMPIONI GRATUITI.eu » Scarica gratuitamente tre ebook offerti da Wise Society “Città in Verde” “Moda Sostenibile” e “Città Virtuose”

    416. Paolo Orsatti

      bellissima iniziativa, mi risulta che la manifestazione abbia un ricco carnet di eventi collaterali molto interessanti, di cui però non vedo la segnalazione.

    417. azer shima

      Spero che si arrivi presto a tutto questo, i celiaci sono costretti a mangiare una serie di alimenti schifosi e ricchi di zuccheri. Personalmente ho assaggiato qualche alimento (mia moglie è celiaca), sono prodotti nauseabondi, infatti si rischia di perdere anche la percezione del gusto, meno male che ogni tanto qualche strappo alimentare si può fare…altrimenti sarebbe dura.

      • claudia

        Gentile Azer,
        i celiaci non sono “costretti” ma “indotti” a mangiare una serie di alimenti schifosi, pieni di zuccheri e grassi saturi.
        Più precisamente, indotti da un sistema di sovvenzioni PESSIMO che favorisce alimenti industriali, indubbiamente senza glutine ma con qualità organolettiche pessime e una lista degli ingredienti che fa paura.
        E’ una questione di lobby – i grandi produttori, quasi tutti più o meno collegati a case farmaceutiche – producono i prodotti che si possono acquistare con l’assegno ASL.
        Personalmente, sono celiaca ed ho rinunciato all’assegno per protesta. Sia perché il nostro SSN non se lo può più permettere, sia perché favorisce un’educazione alimentare sbagliata.
        Se si è celiaci non ha senso mangiare surrogati. Meglio optare per riso o polenta e torte o biscotti di grano saraceno. Inoltre, dovrebbe essere vietato aggiungere additivi con glutine in cibi dove in principio non dovrebbe essercene (salumi, latticini, etc.). Tanto basterebbe.
        Tanti auguri a lei e a sua moglie.

    418. Fabrizio

      si può fare anche dalla plastica, ho visto un servizio in Tv, il problema è che come i rifiuti, finché c’è il petrolio non ti fanno fare niente…

    419. Buon giorno,
      sono Franco Celli e sono titolare di un brevetto d’invenzione industriale “TORRE DEPURATRICE”detto brevetto è approvato dal Ministero allo Sviluppo economico e dall’ufficio brevetti della comunità europea che risponde al N. 0001397031. Come sempre succede in Italia per le cose serie non c’è speranza ho proposto più volte il progetto ma la risposta più comune è “ho gia inventato tutto io”. Al comune di Milano hio inviato tre volte la documentazione tre volte al 4° piani dell n°21 di piazza duomo. Dott.ssa Gussoni e altri, alla fine si presenta un imbecille che quando ho chiesto il biglietto da visita si è messo a ridere dicendo che il comune di Milano non gli da i biglietti. A Roma ho trovato delle persone competenti in particolare il dott. “Mazzaniga”. L’invenzione in oggetto si propone di pulire (dall’inquinamento) una città conme Roma senza bisogno d’energia (sfruttando la forza della pressione delle carrozze nei metrò), nel mio sito tutti i particolari e sul Web è più volte considerata l’invenzione dell’anno. Saluti F. Celli

    420. It is actually a nice and useful piece of info. I’m happy that you just shared this useful info with us. Please stay us informed like this. Thank you for sharing.

    421. Ferdinando Brancaccio

      Ho in giardino 4 lamiere di eternit circa 7 mtq e già tempo fa un preventivo era sui 1500€ io sono disoccupao e non posso neanche fare a rate anche volendo allora come faccio a smaltirlo dato che dalle nostre parti i comuni non si interessano. Prov. di Napoli

    422. Maria

      Mi hai emozionata nel sentirti parlare con tanto coraggio e felicità della tua meravigliosa vita piena di doni come tu stesso dici. Grazie della tua testimonianza data il giorno 3 maggio ad Altamura ! Maria

    423. Aspettative (purtroppo) confermate, per i privati sportello chiuso dopo poche ore già il 14 marzo (giorno di apertura). Tutte le case automobilistiche inoltre hanno ovviamente impostato campagne pubblicitarie importanti basandosi su questi ecoincentivi e navigando su internet si possono vedere ancora oggi spot con il richiamo alla possibilità di accedere a “incentivi” di fatto già vaporizzati.

    424. PIERANGELA

      ciao orietta che bello vederti anche se solo in foto come stai? proprio oggi ho sentito virginie mentre la silvia era a casa mia e mi ha fatto vedere questo sito… tanti baci e chissà ci vedremo magari..bacissimi pierangela

    425. lisa

      Mi piacerebbe partecipare!!sembra un bellissimo progetto!

    426. Sono stata colpita dall’herpes Zoster dolorosissimo e ho 74 anni dice il medico di famiglia che avviene da stress, o per scarsità di difese immunitarie, e in più prendo l’Coumadin per un embolo sulla arteria femorale, perciò non posso mangiare verdura a foglia larga e verde, perciò come posso aiutarmi,per aumentare le mie difese???

      Se possibile, mi potete aiutare? grazie UGHETTA.

    427. Siamo diventati lavoratori da capitolato, matricole aziendali utilizzate per riempire un turno nella settimana, cambiato e stracambiato (in una flessibilità divenuta oraria) arrivando anche a smontare alle 06 di mattina e a riprendere servizio alle 18 dello stesso giorno e alle volte anche senza rispettare le 11 ore tra uno smonto e l’altro. Tutto questo perché “avere una testa in più” nei locali è da considerarsi un grave atto di sabotaggio nei confronti di un conto economico di un azienda che un tempo era una grande azienda (nomi importanti che hanno fatto storia come Motta, Pavesi, Alemagna) adesso è un azienda grande.
      Saluti Pierpaolo Portacci
      Presidente Nazionale Associazine Dipendenti Autogrill

    428. Continuate così

    429. avrei bisogno di sapere se articolo pubblicato questa mattina 23/05/13 su televidio di padova si tratta
      di qualcosa di buono? se potessi sperare sarebbe bello grazie a presto .

    430. Ieri ho chiamato il numero verde dell’ASM, società municipale del Comune dell’Aquila che si occupa dei rifiuti, per chiedere le modalità per ritirare presso il mio domicilio un vecchio serbatoio di eternit; al numero verde m’han detto che non se ne occupano e di rivolgermi a società private specializzate. Eppure l’ASM la gara per lo smaltimento d’amianto la fa (http://www.asmaq.it/wp-content/uploads/gara%20AMIANTO.pdf). Mha…. (maggio 2013)

    431. rosaria

      ad Ostiglia c’ero è stato il tutto molto interessante e nuovo per me….Complimenti

    432. giusy

      Bravi i ragazzi, finalmente qualcuno che agisce , invece di parlare a vuoto! perchè hanno capito che si tratto del loro paese e sono stuffi della sporcizia, se voglio elevare il paese bisogna cominciare da queste cose ! l’immondizia da pertutto ! che belle foto per i turisti!

    433. Attilio Nuccio

      Salve dottor Rossi , la seguo da circa 6 mesi cioè da quando mi è stato diagnosticato un inizio di morbo di crohn . Sono felice di aver trovato lei e la mineral test subito dopo la diagnosi . Purtroppo devo attendere che allunghino i capelli per poter fare il test .
      La mia domanda è : sul crohn avete avuto solo miglioramenti o anche guarigioni totali ?
      Per l’alimentazione devo parlare con voi o devo cercare un naturopata /nutrizionista ?
      Grazie e continui così , lei si che é un medico !
      Cordiali saluti .

    434. stefania

      Ci sono e stanno emergendo anche da noi energie rinnovabili tipo geotermia a bassa entalpia.

    435. Maria Grazia Pirocchi

      Ho comprato una delle vostre meravigliose borse a Milano alla fiera “Fa la cosa giusta!”.Tante persone ne hanno apprezzato la bellezza e sarebbero contente di aiutare e appoggiare il vostro coraggioso e sicuramente vincente progetto. Come possiamo acquistare i vostri prodotti?Pensate di avere in futuro un sito per gli acquisti?Avete delle associazioni o dei negozi in zona pavia o milano a cui potremmo rivolgerci?Fateci sapere qualcosa e… siete state grandi!

    436. gio

      io penso che deve essere associato uno stile di vita più sereno perché un sangue avvelenato non fa bene a nessuno

    437. massimo valentini

      a parte di un mio antico amore per la sardegna vorrei per il momento avere qualche informazione in piu’ su come utilizzare la lana delle pecore appena tosata per non buttarla . grazie

    438. sjlvia

      COHOUSING RURALE
      Ciao, sto cercando persone o società interessate a realizzare un COHOUSING RURALE nel milanese, in particolare nella zona del Parco Agricolo Sud Milano. Gli elementi distintivi del progetto nelle mie intenzioni sono: utilizzo di una cascina già esistente da recuperare e passione per la coltivazione della terra. Grazie

      • ludovica

        Ciao, x caso ho letto il tuo annuncio e anch io sono interessata a questo progetto, specialmente l idea di realizzarlo in una cascina da ristrutturare, abito a Segrate se non hai ancora realizzato il tuo progetto e sei ancora interessata, sarei felice di saperne di più. Grazie

    439. giuseppe

      Io faccio il muratore (quando c’e’ lavoro), e queste situazioni le vivo .Gente che ha necessita di sistemarsi il tetto, perche’gli piove dentro,e nella situazione, non e’ aiutato dagli organi competenti all’iter di uno smatimento gratuito perche’dobbiamo essere sempre fuorilegge

    440. maria eugenia manrique gomez

      Salve!!!! Ho 60 anni soffro di Lupus (LES) ho fatto una RM nella dice che ho cisti di Baker in ambi due ginocchia.La proloterapia va bene per me??? E si va bene per favore a Genova chi?.

    441. Pingback: Vi presento MILANO GREEN POINT! – Paesaggi - Blog - L’Espresso

    442. luisella

      Daniela Ducato, ci regala una lezione di vita, e ci fa capire quanto sia importante lavorare in squadra.

    443. giulio marc

      DOPO AVER LETTO IL LIBRO “SALUTE E GUARIGIONE NELLA MEDICINA TIBETANA” DEL DOTT. ZAMBOTTI, MI PIACEREBBE VENIR A CONOSCENZA DEL SUO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA PER UN CONSIGLIO.

    444. un articolo che da speranza a tutti coloro che hanno sempre creduto nell’altruismo e nella condivisine di un patrimonio assoluto la creatività e i tanti talenti che ne fanno parte, oltre al nostro enorme patrimonio trascurato da coloro che dovrebbero salvagurdarlo. meno male che ci sono donne che sanno dare e fare per il bene e la bellezza della nostra umanità troppo distratta e confusa . Complimenti per l’intervista e per la Signora Fendi.

    445. maria pia

      salve, anche io pratico questi esercizi da qualche mese e sono molto contenta, l’unica cosa che ho notato e che non mi piace e che ultimamente dopo le ripetizioni mi compaiono spesso dolori alla nuca che poi si estendono alla testa….è possibile che siano gli esercizi o forse sbaglio io qualcosa nella loro esecuzione? ringrazio anticipatamente qualvuno se sa darmi una risposta o consiglio…

    446. Pingback: Blogtaormina » Dermatiti e allergie: i rischi in agguato della moda tossica

    447. maria chiara

      io vado sempre a fare i controlli dal dott. luini e sono certa di essere in buone mani e che i test e i controlli sono essenziali!!

    448. Maura

      Vorrei sapere se dobbiamo diventare tutti vegetariani! A me piacciono molto pane pasta grissini focacce pizze ecc…, poi salumi di qualsiasi genere. Possibile che facciano tutti male? I miei genitori sono vissuti a pane, pasta, grassi (burro, lardo, olio in abbondanza) e sono arrivati (ci sono ancora) a 92 anni lei e 93 lui.
      La mamma ha sempre fatto poco movimento eppure…

    449. rita alfiri

      gli intellettuali devono vivere quel che propongono agli altri come soluzione.

      basta dire quel che si deve fare e non farlo. basta è insultante.

    450. Nicoletta

      Non metto in dubbio la veridicità dell’affermazione: si sa, la frutta fa bene.
      Ma la foto a supporto è un banale quanto evidente fotoritocco. Redazione, ditemi che senso ha?!

    451. Federico

      L’omeopatia è una TRUFFA: sapete bene che uno studio inglese di alcuni anni fa ha dimostrato che l’effetto di un preparato omeopatico non supera nemmeno l’effetto di un placebo, cioè l’effetto della SUGGESTIONE.

    452. Pingback: Blogtaormina Cosmetici naturali, le ricette di una volta » Blogtaormina

    453. nik

      e per questo che dopo soli 7 mesi la coop C.L.O ha dato disdetta dalla piattaforma autogrill di pieve emanuele dicendo che non ci stanno con i costi del personale(falso) sotto a chi tocca, sono già passate più di 2 settimane ma del nuovo provider autogrill non ha menzionato ancora nessuno mi chiedo fino a quando possiamo portare avanti questa situazione insostenibile!

    454. paola

      un grande!!!Una precisione Pieve di Cadore si trova nel Veneto non in Trentino!!!!!!!!!!!!

    455. Paolo Muran

      Grazie per il bel articolo, appassionato e ben redatto.
      Unica correzione: le chiuse fatte sono state oltre 320 e non 46 come è stato riportato
      Penso sia importante correggere
      se volete posso interpellare Giacomo e farmi dire il numero estatto delle chiuse incontrate nel viaggio da Londra a Istanbul
      ancora grazie per il vostro lavoro
      paolo Muran

    456. Per progettare il futuro attraverso dell’arte y/o pensiero artistico, nasce d’una conoscenza profonda della nostra società….! strada facendo …..nascono le intuizione del futuro…!

    457. lucrezia campagna

      noi coltiviamo il grano biologico e vorrei tanto che consumassimo il nostro grano per fare la farina per poi fare la pasta.vi chiedo gentilmente se era possibile vedere un video del funzionamento del mulino,così mi posso rendere conto di come funziona.la saluto e grazie……

    458. Salve ho scoperto questo tuo blog navigando un po’ in rete, Ciao.

    459. enrico

      Buongiorno. Potrebbe riportare la fonte dei dati riportati nella prima sezione del sito? O sono derivanti dall’intervista all’esperto?

      Grazie per la collaborazione

    460. Lucianaghedina

      I figli e tutti i bambini in generale sono e devono essere la nostra vita il nostro futuro, se posso rendermi utile dimmi come e lo farò’ ho anche io una figlia, ormai grande ma è comunque la mia bambina!

    461. Marco Segato

      fatemi capire meglio

    462. Sandro Franzo

      Definire retorica le considerazioni di Bauman è per definizione “retorica” tuttavia non va scordato che per affrontare un’analisi completa di una situazione complessa è necessario ricorrere al pragmatismo della retorica!

    463. Pingback: Quartiere Ponticelli a Napoli, persone che vivono come topi in una discarica abusiva di rifiuti | Informare per Resistere

    464. antonio di febo

      bravi , suggerimenti utili

    465. Lodovico Benso

      Nel secolo scorso utili punti di vista biologici (p.es.evoluzionismo) diventarono ‘Leggi’ Erano solo ipotesi probabilisticamente giustificabili.E l’economia iniziò-comprensibilmente- a dominare.Questa linea ‘logica’ non è sinonimo di ‘vita’, ma in pratica aiuta molto.La questione non è di abolirla, ma di puntare sulla qualità della vita, che non è ,entro certi limiti, totalmente dipendente dal censo. Grazie L.B. Int. Soc. for Hum . Biol. G.B.

    466. renata aghemio

      apprezzo molto questo lavoro di comunicazione, che vorrei più diffuso: l’ho scoperto, casualmente, solo ieri 11 luglio 2013, in ogni caso meglio tardi che mai

    467. Alexander

      ma com’è possibile che “geni” di questo calibro che con tanta dedizione e studio cercano di fare Informazione su questioni così vitali come l’acqua, vengano “relegate” in trasmissioni di varietà (con tutto il rispetto per teresa Mannino… anzi grazie!) e non venga dato loro uno spazio esclusivo in prima serata? grazie Angela
      “bombarderò” tutti coloro che conosco con il tuo preziosissimo contributo
      grazie ancora !

    468. rosi mazzanti

      cucinelli è una persona stradordinaria…..se l’Italia avesse degli ambasciatori di questo peso oggi non ci troveremmo così.

    469. anna rotundo

      vorrei far fare il test a mio marito che è affetto da sclerosi multipla. Vorrei informazioni su dove e come effettuare il test, preciso che noi siamo di catanzaro. Aspetto cortesemente una vostra mail con le indicazioni richieste. Ringrazio anticipatamente per l’attenzione che vorrete avere nei miei riguardi

    470. ernesto maritati

      perche non dite qualcosa sull’importanza dei sogni nella qualità del sonno?

    471. Its like you read my mind! You appear to know a lot about this, like you wrote
      the book in it or something. I think that you can do with a few pics to drive the message home a little bit, but instead
      of that, this is magnificent blog. A great read.
      I will definitely be back.

    472. I needed to thank anyone for this wonderful read!! My spouse and i definitely taking pleasure in every little it I have you bookmarked to see new stuff anyone post

    473. Pingback: In spiaggia con il cane: le regole da seguire · maruggioLIFE.com | Urban Blog Indipendente

    474. My brother recommended I might like this blog. He was totally right.
      This post truly made my day. You can not imagine simply how much time I had spent for this information!
      Thanks!

    475. LAURA ORLANDINI

      sono Laura ho vissuto nel 2012 /2013 alcuni mesi in brasile a Sao Paulo x il mio lavoro d’Artista, mi piacerebbe poter passare dei mesi di volontariato…ed occuparmi dei bambini magari a scuola con le mie mansioni artistiche, grazie.

    476. Galimberti dispensa ad usum allocconi la solita aria fritta imbevuta di cose orecchiate e luoghi comuni. Non ha alcun pensiero originale, per il semplice motivo che è uno che i pensieri e le idee le plagia agli altri. Qui allego solo un esempio, molte altre imposture di Galimberti, documentate da oltre 1300 pp., si possono leggere già di pubblica lettura. Ed è di prossima pubblicazione uno studio sulla psicopatia di Galimberti.
      relativismo di Umberto Galimberti
      da “Cristianesimo”, p. 142:
      “[…] per la stessa ragione Endos interroga Davide con queste parole: Perché vuoi mettere un cappio intorno alla mia nefeš così da farmi morire? (1 Samuele, 28, 9).
      Il filosofo di nome Galimberti “si impanca con arroganza” e predica che per affrontare “disagi”, “problemi” ecc., che vive il nostro tempo, “la cultura è la chiave di svolta”.
      Ora, scrivendo “Endos interroga Davide”, il Galimberti non solo dà segno d’incultura, perché è un’asineria, ma è chiaro altresì che lui non ha mai letto il cap. 28 di 1 Samuele, altrimenti si sarebbe forse accorto che la negromante di Endor, nome di luogo geografico, e non “Endos” nome proprio, non ha mai detto queste parole a Davide, bensì a Saul, che in quel frangente era pure travestito e perciò irriconoscibile.
      La stessa asineria è già presente in Psichiatria e fenomenologia, uscito nel 1979, alla p. 87, e tutto il cap. 2. La religione biblica e la maledizione della carne, della Parte prima, è fabbricato con plagi a H. W. Wolff, G. Barbaglio, A. Marranzini, O. Cullmann, ecc., documentato con il saggio Ezio Mauro e l’asinus in cathedra nel sito del sottoscritto http://www.altierivincincenzo.it, alla sezione “il paese dei ciarlosofi”.
      La stessa asineria è pure presente in Orme del sacro, alle pp. 97-98, ecc.
      Solo a fronte di questi piccoli esempi, il “relativismo culturale” di Galimberti non è l’“anticamera del nichilismo”, bensì un tragicomico nonché pernicioso nichilismo …

    477. Ce stanno le spiagge organizzate x chi ha i cani, e allora sfruttatele ! Ve l’hanno mai spiegato che le feci di cane e gatto sono iperparassitarie ? E sulla spiaggia anche se usi il sacchettino, tutti i bambini che giocano sono costretti a sottostare a sta sozzeria ? Fatela finita con questa moda del cane in 60 mq !!vi definite animalisti !

    478. natalia

      Io uso sempre rimedi omeopatici e fitoterapici..sono ottimi..avevo problemi di adp e ora sto bn grazie anche alla psicoterapia

    479. Sabrina

      Il mio cane sono io anche in spiaggia!!!!! Nn esiste che io sono in spiaggia e lui a casa! Invertiamo i ruoli?eppure ci sono ancora tanti tabù e ci ritroviamo sempre a dover combattere!

    480. ColtivaMi è stata pensata bene?
      Io penso proprio di no. Almeno per alcune evidenti ragioni. 1 Le aree selezionate sono di superficie troppo ridotta e sommate tutte quante raggiungono appena l’estensione degli orti esistenti in via Chiodi in un unico insediamento. 2 La partecipazione ai bandi pone in contrapposizione i gruppi di cittadini interessati, come in una vera e propria gara tra imprese ed il risultato è che ci saranno degli esclusi che avranno dedicato inutilmente impegno, tempo e denaro per restare a mani vuote. 3 Il testo deliberato dalla Giunta prevede che la coltivazione si possa fare o in terra riportata al di sopra del suolo consegnato dal Comune oppure in cassoni contenenti la terra di coltivo, lasciando per il transito il suolo originario. Quindi se si pensa che occorrono circa 50 cm (che dopo l’assestamento diventano circa 30) per coltivare, essendo 25.000 mq la superficie complessiva dei 9 siti, si tratterà di portare 12.500 mc di terra di coltivo. E poiché un piccolo autocarro adatto a fare questo lavoro ne trasporta 2 in un viaggio, ci vorranno 6.250 viaggi di autocarro. E chi li paga? e dove la prendiamo la terra di coltivo? Nei cantieri della BreBeMi? 3 I cittadini che hanno letto la notizia di questa iniziativa vorrebbero mettersi in lista per avere un orto, per partecipare alle associazioni ammesse, magari ad una di quelle che sarà assegnataria dell’area più vicina a casa per evitare di andare in macchina all’orto.E come fa? A chi si rivolge? Dove trova questa associazione? La deve fondare per caso lui con i suoi amici? E quindi quante associazioni concorreranno per un unico lotto? E se non è in grado di predisporre il progetto che viene richiesto? E se nessuno si fida a dargli i soldi per cominciare? E come restituirà i soldi spesi se non avrà la concessione perchè battuto da un altro gruppo concorrente?
      Devo continuare o basta così? Perchè poi si parla di pozzi di prima falda, ma sanno quanto costa realizzare un pozzo di prima falda e quanti documenti si devono produrre agli uffici della Provincia di Milano? E quanto tempo ci vuole? E chi fornirà la corrente per le pompe se il terreno non è vicino ad una linea elettrica? E come si può avere la corrente se la legge 47/85 e seguenti obbliga ad avere preventivamente una concessione edilizia?

    481. brusegan adelio

      carissimo dottore in questi giorni mi trovo a comano terme ridente paese nelle giudicarie esteriori…come da anni per la cura (bagni) per la psoriasi e scambiando qualche chiacchiera su ..facebook con amici con lo stesso problema mi indirizzavano a farle visita nel suo studio a cavarzere . come da copione mi sono fatto dare il numero telefonico e sara’ mio dovere a fine mese contatarla.la ringrazio anticipatamente . brusegan adelio via ghebba 66 oriago di mira (ve)

    482. Raffaele Gaddi

      Ho avuto la possibilità, diversi anni fà, di conoscere ed apprezzare il dr. Maurizio Corradin ed ho sperimentato, con risultati oltremodo positivi, le sue elevate doti di medico, di psicologo, di esperto in medicina orientale, di uomo. L’articolo da Lui scritto lo condivido pienamente perchè sono stato vittima di patologie causate dallo stress e le tecniche ed i consigli che il dr. Corradin mi dava hanno fatto in modo di rimettermi perfettamente in sesto.

    483. Pingback: Blogtaormina Succhi di frutta e centrifugati, alleati della salute » Blogtaormina

    484. Giovanna

      Io sono Vegan…ma sta qua vuole rovinare chi la seguirà….
      Forse avrà studiato veterinaria….ma non ne capisce nulla come molti vet…
      Ogni cane é diverso… Non puoi dare il seitan pieno di glutine… Il suo cane sarà anche guarito da malattia… Ma in accumulo ne svilupperà altre se non muore prima!

    485. Ci sono dei punti che l’architetto Boeri dovrebbe chiarire. Pur sostenendo il suo approccio , dovrebbe chiarire: 1- tipologie di polveri che riesce ad intrappolare, cioè range di dimensioni e sopratutto composizione. Le foglie non intrappolano tutto ciò che è nei paraggi. 2- rate di intrappolamento,quindi efficienza del filtraggio, 3- quando le foglie saranno cariche di polveri e l’efficienza dimnuirà e dovrà cambiare pianta, dove la metterà. Consiglio fortemente di non incenerire gli alberi per non ritrovarsi le polveri filtrate di nuovo nell’aria e nell’acqua e nel suolo. Antonietta Gatti

    486. Giorgio Sanzone

      Buongiorno, vorrei sapere se ci sono medici che applicano tale terapia nella provincia di Pistoia o Lucca .
      Attendo vs risposta .
      Cordiali saluti .
      Giorgio Sanzone

    487. Roberta

      Per mia esperienza la Tisanoreica è una valida soluzione a chi non vuole spendere centinaia di € a consulenze dal dietologo o fare diete snervanti.
      Me l’ha consigliata la mia collega che ne è rimasta entusiasta, dopodichè l’ho provata io e ne sono rimasta entusiasta perchè mi fatto realmente perdere.

    488. I blog frequently and I seriously thank you for your information.
      This article has truly peaked my interest.

      I’m going to take a note of your blog and keep checking for new information about once per week. I subscribed to your RSS feed as well.

    489. frankye

      Piccola GRANDE Donna un esempio non solo per i giovani, ma per L’UMANITA’, TUTTA

    490. Monica Liliana Vázquez

      Buon giorno, ho guardato l articolo mi sembra interessante le vostre proposte. lavoro nel campo della medicina aborigene , vorrei avere un listato dei vostri prodotti .
      Saluti cordiali
      Mónica

    491. Denis Brajnik

      Buon giorno,
      vorrei sapere se la conferenza mondiale The Future of Science è aperta al pubblico esterno. In Friuli Venezia – Giulia lavoro come Fitness Personal Trainer e il tema della conferenza mi interessa moltissimo. Se non mi sbaglio si parlerà anche dell’attività fisica.

      Porgo i miei distinti saluti, Denis Brajnik

    492. Rachel puig

      STATE SALVANDO IL MONDO!!!SONO FELICE PERCHE O TROVATO UN UNIVERSO POSITIVO E PIENO DI GRANDI SPERANZE
      Grazie di esistere!!!!!!

    493. Maurizio Giordano

      Se possibile voRrrei avere una quantificazione dei costi energetici di gestione, volevo installare una parete verde ma, sinceramente, mi spaventano i costi di gestione, se Enel ha installato pannelli fotovoltaici dedicati… Saluti

    494. Brunella Camellini

      Cercavo una ricetta fatta con le ostriche di Kilifi, e sei uscita tu, ti conoscevo poco e solo come “Paola”, una bella signora di grande fascino e buon gusto, seguendo la scia dei tuoi dipinti sono arrivata al tuo libro e alle tue sofferenze, ho visto una donna speciale, ancora più bella.
      Con stima un abbraccio
      Roberto e Brunella

    495. filippo

      bene continuiamo cosi largo ai cani e via gli umani.Ma se ci sono piu cani che uomini… se tutti li portassero a fare il bagno. a me personalmente fa schifo tuffarmi in mare dove si bagnano dei cani e sdraiarmi sulla sabbia dove prima a defecato un cane , anche se poi diligentemente il padrone la porta via. Signori ormai abbiamo perso la bussola…

    496. Pingback: Fattorie biologiche sociali – lavoro per fasce deboli e agri-vacanze | Creative Management Network

    497. giuseppe

      salve vorrei sapere se questa metodica è utile nei casi di lieve autismo e di iperattività nei bambini.

    498. danilo venturi

      Buongiorno, soffro dolore trigeminale atipico su tutte e 3 le brarnche, potrei eventualmente curarmi con la proloterapia? grazie.

      • info-wise

        Ciao Danilo, penso che il Dottor Cavallino in persona sia il più indicato per discutere con lei di questo problema: può scrivere direttamente a lui all’indirizzo Info@proloterapia.it oppure contattarlo telefonicamente al numero 3311202140.
        Tanti saluti!

    499. Marika

      Buongiorno,
      ho letto con molta attenzione l’articolo apparso in questi giorni sul messaggero Veneto riguardate l’attività del Dott. Cavallino.
      Sono friulana, ho 30 anni e l’anno scorso mi è stata diagnosticata la sindorome fibromialgica che mi causa molti dolori e disturbi e mi ha cambiato radicalmente la vita.
      Volevo sapere se la proloterapia è stata utilizzata anche per curare questo tipo di problema e con che risultati.
      Cordiali saluti,
      Marika

      • info-wise

        Buongiorno Marika,
        per un consulto più dettagliato e specifico può contattare direttamente il dottore. Di seguito i suoi recapiti: Studio Medico Dr.Cavallino Viale Cavour 129 Ferrara 44121- Tel-3311202140
        Info@proloterapia.it

        Saluti!

    500. Cosa abbiamo noi di meno degli austriaci? Invece che lamentarvi pensate a chi avete votato alle ultime elezioni…sempre a lamentarvi..compatrioti..sarebbe meglio che usassimo di meno la lingua e più le braccia ed il cervello noi italiani..che non siamo secondi a nessuno

    501. Bruno Tronconi

      Per i primi mesi molti pediatri consigliano gli omogeneizzati per il rischio estrogeni della carne e conosco un macellaio che con la certificazione delle sue carni ha avuto problemi con la sua prima figlia per questo. Alle altre tre sue figlie ha dato omogeneizzati e fatto causa ai fornitori . Cosa fare ?

    502. Pingback: Le setter regole dell’econnivoro | eco onnivoro

    503. A tal proposito segnalo il convegno del 24 settembre 2013 “Movimento e Cervello. L’azione come potenziamento delle capacità d’apprendere: l’apporto delle neuroscienze” promosso da SIOT, la Società Italiana Outdoor Training con il patrocinio dell’Università e della Camera di commercio di Padova.

      Per info: siot@formazioneoutdoor.it
      Tel: 018541558

    504. Pingback: Gioia Del Benessere | Camminare fa bene al fisico e alla mente

    505. manu

      Sono rimasta colpita dal linguaggio scurrile e dai contenuti superficiali e stereotipati nonché dal tono aggressivo e difensivo con piglio da maestrina di questo commento, insegnano a comunicare così alla sua Accademia di Comunicazione?
      Si vada a studiare un poco di pedagogia e terapia famigliare più ‘recente’ (diciamo gli ultimi 30 anni?) prima di definire ‘animale’ e ‘libertino’ il modo di educare che fu già della Montessori (mai sentita nominare?), sì quella delle regole ma sempre nel RISPETTO del bambino che è una persona che deve crescere in autonomia, non deve essere ammaestratro (Lei usa la parola ‘educato’) bensì ascoltato con empatia ed ‘aiutato’ a crescere (non è una pianta, semmai un animale, la disgusta tanto che siamo parte del mondo animale?). E’ inoltre evidente dal suo commento su gorgonzola e salame che non ha la ben minima educazione alimentare quella sì segnerà per sempre la sua vita, in questo camp l’ignoranza uccide, letteralmente.
      Mio figlio gira nudo in giardino e imbratta le sue tele, adora frutta e verdura e se non ha fame c’è sempre un motivo. Tutta questa saccenza nasconde la paura di non riusicre acrecsre un figlio in libertà.

    506. Marcello Stampacchia

      Grazie Stefano per aver scritto il libro che è fonte di notevoli informazioni ai più sconosciute e un vera e propria guida all’uso dell’ascorbato.

      Molto interessante tutta la cronistoria della scoperta dei benefici e dell’impiego della VC che oltre a avere valenza storica documentaristica contiene informazioni che completano il quadro dell’utilizzo della vitamina. Anche per noi che assumiano Vitamina C da molti anni questo “Manualetto” ci serve per ottimizzarne l’uso sia per noi che per le nostre figlie.

      Marcello Stampacchia

    507. Pingback: Al Parco Nord di Milano al via il settimo Festival delle Biodiversità | OlisticPost

    508. Pingback: Problemi alla tiroide? il rimedio viene dal mare | OlisticPost

    509. Pingback: La radio della BBC va in onda a emissioni zero | OlisticPost

    510. Pingback: La rivoluzione cubana delle rinnovabili | OlisticPost

    511. ivana viazzi

      Comune di Pietra Ligure con gli scuolabus altamente inquinanti e scarico fumi ad altezza bambini..come posso fare per presentare un progetto al comune con gli Hybus?

    512. MATTEO PROCACCI

      Sono un partecipante al progetto Cosmos da circa 7 anni . Mi è stato fissato il prossimo appuntamento per il 29 ottobre . Ho cercato di contattare la segreteria telefonicamente ripetutamente , ma non ci sono riuscito. Vorrei chiedere di anticipare al 11 ottobre il controllo ,in quanto sarò a Milano per altri motivi. Vi chiedo come fare per contattare la segreteria del progetto Cosmos. Grazie infinite .
      Matteo Procacci
      tel. 3495249007
      0803612936
      matteoprocacci@libero.it

      • info-wise

        Ciao Matteo, sul sito ufficiale del progetto ci sono alcuni recapiti telefonici: http://www.10secondi.it/. Ti consigliamo di riprovare; magari durante la settimana riesci a contattare qualcuno più semplicemente.

        Saluti

    513. Pingback: Le due ruote fanno boom: in Italia nel 2012 vendute più bici che auto | OlisticPost

    514. Pingback: Al Parco Nord di Milano al via il settimo Festival delle Biodiversità | OlisticPost

    515. Pingback: Dagli USA le batterie a idrogeno per alimentare i camion frigoriferi | OlisticPost

    516. Pingback: Problemi alla tiroide? il rimedio viene dal mare | OlisticPost

    517. Pingback: La multiutility Hera e la app che non si…rifiuta | OlisticPost

    518. Pingback: Ecco Mosaic, il crowdfunding che finanzia l’energia pulita | OlisticPost

    519. Pingback: Cagliari si converte alla mobilità green | OlisticPost

    520. Pingback: Lo zuccherificio che si trasforma in centrale a biomasse | OlisticPost

    521. Pingback: Fotovoltaico e solare, installare un impianto casalingo conviene | OlisticPost

    522. Enzo manicone

      Bell’articolo, l’ho stampato anche per i miei colleghi!

      Se può interessarvi io mi sto trovando bene anche con questa app per l’iphone Ginnastica da ufficio , mi aiuta a ricordarmi di fare gli esercizi e a variarli.

    523. Antonio

      Vorrei saperne di piu. Sono di Napoli, vorrei sapere quanto costa il trattamento. Il problema x me è alla spalla tendine sovraspinato. Grz mille

    524. Giuseppe

      Complimenti lo yoga è eccezionale.

    525. Pingback: CSR e innovazione sociale, se ne parla alla Bocconi di Milano il 1° e il 2 ottobre - OlisticPost | OlisticPost

    526. La novità di quest’anno è Casayoga, una casa visitabile con tutti gli elementi per essere l’ideale di un praticante yoga: naturale, ecocompatibile, a zero emissioni né onde elettromagnetiche e salutare (vedi la vasca in legno di ginepro terapeutico o la lampada diffusore di oli essenziali naturali)!

    527. Silvia

      Son riuscita solo a vedere un piccolo filmato che non mi ha chiarito molto le idee…Mi gira tanto la testa con mancanza di equilibr ,puo’ servire in questo caso ? Grazie

    528. Pingback: Welcome to Greyjing! | Dreaming Beijing

    529. gaetano

      Come posso consultare le relazioni presentate al convegno? Grazie

    530. complimenti a Farinetti per la partecipazione da Fazio. Purtroppo anche “sinistri” come Fazio quando si propone una pensione max di 3500 (giustissimo) si irrigidiscono al pensiero di quanto versato. dimentica, Fazio, che le tasse ed i contributi versati sono in rapporto a quanto guadagnato ma non presuppongono un ritorno. e’ come se chi paga molte tasse volesse che un giorno gli venissero rese.
      A Farinetti, se trovasse mai il tempo, chiedo una rapida lettura. Tutti mi dicono che non funzionerebbe, senza però spiegare il perché.
      RIASSUNTO di un UMILE PENSIERO.
      RIVOLUZIONE FISCALE – dicembre 2009
      Far pagare le tasse calcolandole sui redditi è profondamente scomodo e ingiusto in quanto le scappatoie per occultare i guadagni sono infinite mentre colpendo la spesa, il prelievo sarebbe molto più equo. Non dimentichiamo che con l’attuale sistema, quando cadono dei sospetti su un grande evasore, questi devono essere provati e la cosa si trascina spesso per anni durante i quali il sospettato ha tutto il tempo per prendere le opportune difese e diventare di fatto inattaccabile al momento del giudizio definitivo. Per lo stesso motivo se i sospetti e le accuse sono ingiusti, il malcapitato dovrà vivere anni d’inferno spendendo fortune per provare la propria innocenza. E’ pertanto necessario un sistema automatico per controllare la spesa di ognuno che possa garantire sia allo Stato sia al Cittadino una totale certezza di diritto evitando così qualsiasi controversia.
      La soluzione secondo me:
      a)togliere dalla circolazione il denaro contante
      b)tassare solo ciò che il contribuente spende senza preoccuparsi di quanto guadagna.
      Che cosa fare per ristabilire gli equilibri? Penso a un fisco che se ne freghi di ciò che guadagna il cittadino, ma si preoccupi solamente di prelevare in modo automatico e infallibile una giusta percentuale da quanto spende. Io parto da una considerazione lineare: spendi? Allora puoi! Allora paga anche le tasse.
      Che un ricco spenda poco è credibile, ma che un povero spenda molto è quantomeno poco probabile, direi impossibile. Fatta questa premessa, si evince che se tassiamo ogni individuo secondo quanto spende, potrà capitarci di far un favore al ricco ma difficilmente faremo un torto al povero. (anche perché, pensandoci, se un ricco paga poche tasse perché spende poco, è, di fatto, un povero quindi il conto torna)
      Ma visto dal lato pratico come fare?
      UNO: Eliminare materialmente e con effetto immediato l’uso del denaro contante quale mezzo di transazione mantenendo l’euro come unità di calcolo. Quando parlo di denaro, intendo la carta moneta giacché sarei propenso a lasciare la moneta in metallo sia per un fatto pratico sia per evitare accuse d’incostituzionalità.
      DUE: Convertire il denaro contante in mano ad ogni individuo e qualsiasi forma d’investimento (titoli, depositi ecc ecc) in una tessera elettronica individuale che assolva anche le funzioni di telefono, carta di credito, documento d’identità, patente ecc. Ecc. Su tale tessera dovranno confluire i dati di tutte le forme di capitale economico che un individuo potrà vantare, ovviamente coperte dalla più totale privacy. Ai dipendenti, lo stipendio sarà erogato al lordo delle imposte e le aziende saranno totalmente esonerate da tasse statali (fatte salve le imposte comunali) che saranno assolte da coloro che si spartiranno gli utili, al momento del consumo personale. Ritengo molto più equo pagare sui consumi piuttosto che sugli utili. Chi compra casa con un mutuo, per esempio, pagherà le relative imposte gradualmente con le rate; non come ora che si pagano tutte tramite il notaio; e se poi mi sequestrano la casa perché non sono in grado di pagare, chi me le rende?
      TRE: Affidare alla Banca d’Italia un ruolo che le renda la ragione d’esistere; centrale informatica di tutti i movimenti economici. Al momento della transazione in uscita, per l’acquisto di beni o il pagamento di servizi, la Banca d’Italia registra il movimento e contestualmente preleva dalla carta dell’acquirente l’imposta corrispondente. Saranno previste eccezioni (passaggi tra parenti stretti, pagamento di servizi sanitari, e comunque sino al raggiungimento annuale di una quota minima esente pro/tessera); in questo caso e solo in questo sarà registrata anche la transazione in entrata, mentre per gli importi tassati, al fine di garantire la privacy, il sistema registrerà solo l’uscita. Per le Aziende il discorso è diverso poiché il pagamento di merci destinate alla rivendita sarà non imponibile, pertanto dovranno usare un conto corrente monitorato e consultabile in qualsiasi momento dalla GdF. L’acquisto di beni non destinati alla rivendita sarà tassato e ogni abuso, facilmente individuabile sarà sanzionato con sequestro dei beni sino al recupero delle imposte evase.
      QUATTRO: Per gli stranieri, tutto molto semplice in quanto, alla frontiera, basterà fornir loro una tessera elettronica a tempo che renderà possibile la spesa e magari si potrà studiare qualche incentivo fiscale per rendere più appetibile il loro ingresso e la loro permanenza nel nostro Paese.
      Principali fonti di risparmio da parte della collettività:
      • Mancando il denaro spariranno i falsari
      • Per la stessa ragione spariranno i furti di denaro.
      • nessun costo di gestione della carta moneta e di conseguenza nessun pericolo di furto da parte di dipendenti disonesti
      • Risparmio sui costi d’investigazione da parte delle Agenzie delle Entrate e della GdF. Le poche diatribe saranno risolte in tempo brevissimo.
      • Risparmio per le Aziende, sui costi riguardanti l’amministrazione fiscale e il giro economico dell’IVA
      • Evasione fiscale in sostanza impossibile, e conseguente diminuzione delle aliquote
      • Totale scomparsa del lavoro pagato “a nero” con conseguente alleggerimento dei contributi
      • Stato che incassa giornalmente le imposte pertanto è in grado di fare programmi e stabilire nuove
      linee di governo basandosi su dati certi.
      • Gli stranieri non in regola, senza denaro e senza tessera elettronica avranno vita dura
      Tramite questo sistema si potrebbe anche istituire un coefficiente personale calcolato sulla spesa media di ognuno di noi nell’ultimo trimestre; Le contravvenzioni stradali e non, potrebbero colpire con uguale potere dissuasivo. Stabilito, per esempio, che il normale divieto di sosta preveda un’ammenda base di euro 20,00, tramite l’applicazione del coefficiente in questione chi ha un tenore di vita molto alto dovrà sopportare una congrua sovrattassa che lo farà smadonnare in misura pari al povero cristo che deve tirare a campare.
      Avremo contro l’Europa che vieterà la manovra ed i soloni dell’economia che annunceranno il crollo dei consumi: per l’Europa non vedo problemi; basterà finalmente mostrare i denti ed uscire sbattendo la porta mentre quando il cittadino vedrà un’imposta democratica con un’aliquota umana, probabilmente consumerà di più.
      p.s.
      Le attività illegali ed i relativi profitti illeciti sono come le malattie: ogni tanto esce un nuovo farmaco ma subito dopo spunta una nuova malattia. Ne consegue che con i profitti illeciti dovremo rassegnarci a convivere, pertanto, se è vero che non è morale tassarli (sempre che si riesca a farli emergere) è altrettanto vero che con il mio sistema che tassa la spesa, automaticamente è tassato anche ciò che proviene da ricavi illeciti. E questo non è immorale poiché tra un politico che incassa le bustarelle o un ladro che mi deruba che entrambi oggi non pagano le tasse, preferisco sopportare il politico che incassa le bustarelle e il ladro che mi deruba ma che almeno mi aiutano a sostenere la spesa sociale.
      MERCATO del LAVORO. – aprile 2011
      La destra appoggia il grande capitale, la sinistra aiuta i fancazzisti, ma noi che lavoriamo come bestie chi ci aiuta??? Fatta questa premessa, personalmente ritengo sia arrivato il momento di dividere le situazioni mantenendo socialmente chi non vuole lavorare e premiando chi lavora sodo. Non è più accettabile che chi ha un lavoro definito fisso abbia tutti i privilegi, mentre tutti gli altri, gli esclusi, siano lasciati al loro destino. Sarà il caso che sia lo Stato a mantenere i più deboli (disoccupati, disadattati o chiunque non sia in grado di mantenersi) tramite un’assegnazione mensile minima. Ovviamente la cifra corrisposta renderà inutili tutti i privilegi attuali troppo spesso elargiti anche a chi non ne avrebbe il diritto. Per fare questo si dovrà assegnare un compito nuovo ai sindacati oppure, in caso di rifiuto, eliminarli in quanto come sono strutturati ora, sono una vergogna per l’umanità. Basti citare l’esempio dei dirigenti di alto livello, difesi anch’essi da associazioni, (poverini) che pur ricevendo compensi immorali, nel caso lì si voglia allontanare per manifesta incapacità, riescono a farsi riconoscere buonuscite da infarto; e, roba da matti, riescono sempre a ricondizionarsi andando a rovinare qualche altra azienda con compensi ovviamente sempre crescenti. Loro sono la vera casta da eliminare. Io propongo inoltre che a qualsiasi lavoratore sia riconosciuta la possibilità di lavorare per più aziende con la condizione di dover pagare i contributi per sette ore al giorno (ore ordinarie). Le ore straordinarie dovranno essergli riconosciute per intero senza alcuna trattenuta. In pratica, il sindacato dovrà vigilare che al lavoratore sia riconosciuta una paga lorda oraria minima (cosa che oggi non fa). Poi per sette ore gli saranno trattenuti i contributi, mentre per le ore straordinarie, il lavoratore intascherà l’intera paga lorda. In questo modo daremmo ai lavoratori seri la possibilità di avvicinarsi ai compensi europei senza danni per lo Stato. Ricordiamo che oggi chi vuole fare un secondo lavoro lo deve fare in nero. E non per sua decisione ma per l’ottusità dei sindacati, difensori dei fancazzisti e nemici dei lavoratori. Altro piccolo dettaglio che farà sobbalzare i più che io però invito a riflettere: è giusto che un dipendente che per tutta la vita lavorativa sia stato in sostanza sempre presente al lavoro debba, alla fine, avere stessi benefici di un collega il quale magari, ogni mese, si assentava una settimana? Io non parlo delle grandi malattie, degli infortuni ecc. ecc. ma delle brevi assenze troppo spesso giustificate da medici frettolosi e compiacenti. Vedreste così male una norma che obbligasse a recuperarle alla fine del periodo, prima della pensione? Pensateci. In ultimo il primo problema: voglio poter licenziare. Voglio poter licenziare liberamente per fare in modo che chi ho allontanato non abbia problemi a trovare un’altra occupazione poiché colui che lo dovrà assumere non avrà il terrore di non poterlo mai più licenziare. Ma come?! Mi dicono che sono in democrazia, che sono libero di gestire la mia piccola azienda nel modo che ritengo più opportuno, che posso affittare, stringere accordi, prendere varie iniziative in quanto poi potrò decidere di interrompere rispettando i patti firmati, ma con un’eccezione: se assumo non potrò mai più licenziare. MA SIAMO MATTI???? MA SIETE TUTTI MATTI???. E poi vi chiedete come mai si bloccano le assunzioni!
      MERCATO del PICCOLO COMMERCIO. (negozi di vicinato) – gennaio 2012
      Ogni giorno chiudono centinaia di attività; e tutti a gridare allo scandalo. Poi di far qualcosa, soprattutto da parte dei politici, non se ne parla nemmeno. Personalmente ritengo che per analizzare le cause di tale disastro basti chiedere a qualsiasi piccolo commerciante; vi risponderà: siamo strangolati dai costi del LAVORO, dal costo degli AFFITTI, e dalla concorrenza della GDO. Per il LAVORO, confermo la colpa ai sindacati, mentre per gli AFFITTI torna alla ribalta l’incapacità totale dello Stato di riordinare i diritti dei proprietari immobiliari che oggi riescono a condizionare fortemente il mercato. Basterebbe riconoscere loro l’assoluto diritto alla proprietà dividendo però la gestione della stessa. E’ vero che un proprietario di un palazzo in centro città ha il diritto di chiedere l’affitto che vuole, ma ricordiamo che così facendo condiziona tutta la zona creando degrado. E questo comportamento antisociale andrebbe contrastato con tasse adeguate. Mettiamo un poco d’ordine: Come si fa a tassare in maniera diversa chi pretende affitti da usura e chi vorrebbe affittare a canone equo, ma non trova? Semplice: ogni Comune dovrebbe istituire un registro apposito dove ogni proprietario possa iscrivere i propri immobili accettando così di affittarli o venderli a prezzo di “equo canone” (per questo ogni comune per ogni zona dovrebbe stabilire delle tabelle). Una volta iscritto, l’immobile sarebbe esentato da qualsiasi imposta sull’affitto in virtù della loro funzione sociale (i vecchi immobili popolari); la gestione degli affitti sarebbe gestita dal Comune che si dovrebbe preoccupare di garantire il pagamento della pigione e l’allontanamento dell’inquilino nel caso d’insolvenza. Chi invece volesse il lusso di gestire in proprio l’immobile, chiedendo quotazioni libere sia per affitto sia per vendita dovrà riconoscere tutte le imposte al valore massimo. La GDO invece è un concorrente sleale non tanto per i prezzi applicati, in quanto è normale che un negozio di vicinato abbia prezzi più alti, ma soprattutto per gli orari di apertura indiscriminati. Come potrebbe un negozio a gestione familiare combattere con un concorrente che apre anche di notte? Basterebbe il ritorno ai cari vecchi orari con tanto di giorno di chiusura. Obbligatorio per tutti GDO compresa.
      LIBERALIZZAZIONE delle ATTIVITA’ – maggio 2012
      Non era più possibile sopportare che dei privati cittadini chiedessero “il pizzo” per cedere delle attività; giusto pertanto liberalizzare, ma ovviamente così facendo si sono calpestati gli interessi di coloro i quali nel frattempo avevano appena acquistato avviamenti commerciali e si è procurata molta confusione lasciando che chiunque potesse avviare un’attività senza capitali e senza esperienza. Credo sarebbe meglio tornare al vecchio caro affitto delle licenze da parte del comune con richiesta di cauzione pari ad almeno sei mesi contribuendo così alle entrate comunali e alla selezione del mercato. Per le attività esistenti basterebbe esentarle dal pagamento dell’affitto per un certo numero di anni. Così potremmo sistemare anche i tassisti.
      Per controbattere
      SILVIO BISAGNI
      BSGSLV51R22F205Y
      02 57 51 28 51 tel
      02 57 51 27 07 fax
      33 55 79 39 49 car
      silvio@biancoerosso.it

      Il buon padre di famiglia, (umile cittadino)
      spende in rapporto alle sue entrate
      Il politico (grande figura istituzionale)
      spende e spande come un matto per se e per altri
      e poi, non quadrando il bilancio, (e come potrebbe)
      accusa il popolo di non pagare le tasse
      VERGOGNA di ESISTERE

    531. felicetto

      tel 347 2252115

    532. Ti ringrazio per questo post, molto carino, thanks

    533. antonio

      di fronte a questi progetti realizzati si apre la speranza ad un futuro ma vedendo la triste realtà che ti circonda ti senti figlio di un Dio minore.Io abito in un territorio a vocazione rurale(Battipaglia-piana del sele) dove un impianto del genere troverebbe la sua naturale collocazione vista la quantità enorme di materia prima disponibile per il suo funzionamento ma chiedo quali sono le condizioni che si devono creare perchè si facciano questi tipi d’investimento anche quaggiù? vogliamo aprire un dialogo dott. Guido Ghisolfi? per il momento questo è l’unico coraggio che manifestiamo importunandola ma io e i miei concittadini siamo pronti a tutto per il futuro dei nostri figli ringrazio anticipatamente per l’attenzione dedicatami

    534. Vorrei farvi conoscere il sito web http://www.deternit.it tramite il quale chiunque può segnalare la presenza, in un qualsiasi luogo dell’Italia, di eternit o di materiali contenenti amianto in generale.

    535. Stefania

      soffro da anni di ansia ed attacchi di panico, vorrei sapere se nella zone di Prato Pistoia o Firenze vi sono dei centri dove si imparano queste tecniche
      Grazie

    536. francesco

      Sig Brunello sono rimasto esterefatto della sua eleganza auguri siete il numero 1 saluti

    537. Pingback: Grani naturalmente modificati… | il Blog di Daniele Barbieri & altr*

    538. tommasina

      vorrei sapere se ci sono dei corsi per massaggio antistress avanzati vorrei farlo a novembre o dicembre se potrei avere delle informazioni più dettagliate……………… ASPETTO VOSTRE NOTIZIE GRAZIE TOMMASINA

    539. complimenti vivissimi per la sua apertura mentale verso l’arte – teatro. Il nostro teatro di marionette a filo e’ attivo a Roma dal 1945 , ora la nostra sede teatrale e’ il Teatro Mongiovino situato a Via G.Genocchi, 15 – Roma . Perche’ non ci viene a trovare? Potrebbe essere una occasione per entrambi.
      Cordiali saluti – Icaro Accettella.

    540. Ginevra

      I cinesi da sempre bevono acqua calda,…..e infatti sono tutti magri

    541. luigi

      Ringrazio il Dott Strinati per avermi aiutato ad apprezzare l’arte figurativa sino ad ora per me un mondo silenzioso e monotono,con la sua narrazione riesce a catturare i meno interessatti ai grandi personaggi della pittura.
      Sentitamente
      luigi

    542. elisa

      orribile. fa male… fa male vedere come l uomo stia distruggendo tutto ciò’ che c e di meraviglioso in questo modo… gli animali… i paesaggi. e’ terrificante sapere che ci sono persona in grado di essere tanto crudeli con essere viventi che hanno sentimenti proprio come noi.. e che sono anche migliori di noi. è facile prendersela con chi non ha armi per difendersi, ma vorrei vedere un uomo da solo a mani nude, se è più potente di qualsiasi altro essere vivente, se avrebbe il coraggio di affrontarlo. se c e modo per aiutare queste persone… volontariato… o altro sarò bel felice di dare il mio aiuto e come me altre persone.
      grazie a non so chi, al mondo qualcuno ancora tiene a tutto questo!

    543. Sam

      Egr. Dott. Strinati
      Sono affascinato delle sue presentazioni storiche in video.
      Sono stupito come un personaggio dalla sua cultura, conoscanza cosi alta e del suo calibro non conosca il mistero della vita.
      Conoscendo Lei quello, darebbe piu’ senso a tutte le sue spiegazioni/racconti/interpretazioni. Ma soprottutto darebbe un completamento alla sua conoscenza.
      Quello che mi chiedo come mai lei non si sia mai chiesto di come approfondire questo campo, cosi’ intricante ed intaressante.
      Chiedo scusa del mio rozzo Italiano, non essendo cresciuto in questo paese, anche se sono Italiano.

    544. Cecilia

      Salve. vorrei chiedere un consiglio perché sento un forte odore di muffa in camera ma non la trovo. Ho paura che si trovi nel muro che divide due stanze. Su questo muro non batte più il sole perché c’è un armadione da una parte e uno dall’altra. Se la muffa fosse dentro per sanare devo abbattere il muro?
      Gradirei molto una risposta visto che nella stanza vicina dormono i miei bimbi. Grazie ancora

      • info-wise

        Buongiorno Cecilia,
        tanto per cominciare potresti cercare di spostare leggermente i due armadi per far respirare la parete. Per quanto riguarda la questione dell’abbattimento del muro dovresti davvero chiedere a un professionista anche se penso che questa decisione dipenda dal grado di corruzione della parete.
        Tanti saluti
        Elena

      • info-wise

        Carissima Cecilia, se hai la possibilità di venire a Milano il weekend del 22-24 novembre ci sarà un evento alla Cascina Cuccagna dove alcuni esperti parleranno della gestione e della manutenzione della casa; di seguito il link https://wisesociety.it/eventi/giacimenti-urbani-trasformare-i-rifiuti-in-risorsa/

    545. Daniele Malavolta

      Un viaggio, semplice, affascinante, pulito e talmente prezioso della storia che il Prof. Claudio Strinati ha saputo creare intorno al 500. Grazie e spero di poter organizzare con Lei un bel pomeriggio di storia qui a Fermo. Daniele Malavolta

    546. Michela

      ma la muffa può dare anche febbre e spossatezza per periodi prolungati ?

    547. I Riti Tibetani sono quanto di più efficacie si possa fare per ridare energia a corpo e mente (e richiede così poco tempo che è praticabile da chiunque). 🙂

      Sebastian

    548. rosa

      vi seguo tutti i giorni su cuore e denari braveeeeee

    549. giuseppe gieri

      mi piacerebbe sapere perchè nel secondo e quinto rito la respirazione presentata è contraria a quella descritta nel libro di Kelder. Restando in attesa di una risposta porgo cordiali saluti

    550. Se sei un Operatore olistico maestro Yoga (o aspirante tale) ti invito personalmente a leggere questa mail in cui ti offrirò un diverso punto di vista sulla pratica dei riti tibetani.

      Sai, i Riti Tibetani sono molto conosciuti ma non molti sanno che ci sono diverse metodi per la pratica, di questa splendida disciplina.
      , oggi – dopo 35 anni di studio, insegnamento e pratica – scopro i motivi per cui può essere importante affiancare ai 5 Riti Tibetani, anche il Sesto ed il Settimo.
      Grazie a questo lavoro ti aiuterò a capire finalmente il nesso profondo tra i Riti Tibetani e lo Yoga.

      Sei pronto a scoprire informazioni inedite? Allora clicca sul link qui sotto per vedere il Video Seminario gratuito.
      http://settetibetani.it/

    551. giulia

      buonasera…tre anni fa ho falto dei lavori alle arcate dentarie e io credo che sia proprio da allora che nn sto piu bene. Ho 44 anni e spesso me ne sento settanta e messi male . stanchezza , insonnia , gran dolore al cuoio capelluto e grossa perdita di capelli sono i sintomi che piu mi assillano. Per i capelli ho girato nn so nemmeno dire quanti dermatologi tricolgi e specialisti . Ma apparentemente nn cè una causa . E’ diverso tempo che ho letto questo argomento e l’importanza del mineral test…ma a parere del mio dottore nn serve a nulla. Secondo il su cervello meglio imbottirsi di medicine e integratori inutili per esperienza… come devo comportarti. Io dentro di me sento che la causa di tutto è legata ai denti. Spero in una risposta…Grazie

      • info-wise

        Cara Giulia contatta direttamente il centro medico. Se credi fermamente che il test possa aiutare la tua condizione ti consiglio di provare: chiedi un consulto al dottor Rossi e sicuramente ti saprà consigliare per il meglio.
        Tanti saluti

    552. loredana

      Buongiorno,
      sono soggetta a dolori forti al ginocchio destro che tengo a bada con antinfiammatori, ma senza risolvere il problema:
      Ho fatto un intevento al menisco in artroscopia 8 anni fa, ora i dolori si ripresentano spesso dopo attività fisica (non agonistica) e ho fatto una radiografia dalla quale é risultato quanto segie:
      “non segni di lesioni ossee morfo-strutturali. Regolari i rapporti articolari femoro-tibiali e femoro-patellari con rime articolari conaservate. Calcificazioni meniscali”
      La mia domanda é la seguente: le calcificazioni possono essere eleiminate con la proloterapia?
      Dimenticavo, ho 63 anni e vivo in Friuli
      grazie
      Loredana

      • info-wise

        Ciao Loredana, contatta direttamente il Dott. Cavallino. Nei commenti che leggi sopra puoi trovare tutti i suoi riferimenti! Così potrai chiedere un consulto direttamente a lui

    553. Margherita

      interessante il rapporto completo dei comuni rinnovabili, è bello sapere che c’è impegno da parte di molte città. Ho trovato online il documento: http://www.slideshare.net/Sorgenia/sorgenia-a-comuni-rinnovabili-2013-il-rapporto

    554. fabrizio

      Dite a Filippa di andare a lavorare invece di fare la ragazza immagine a spese nostre.

    555. Marco Parisi

      Il video di Chiara Tonelli e’ semplicemente….semplice, scarnò, chiaro e bello!

    556. Augusto

      Bravissima Lisa, ottimi spunti gastronomici anche per un uomo che cucina, vuol risparmiare e far star bene i suoi famigliari

    557. Davide B

      Ho avuto l’onore di conoscere personalmente il Sig. Paolo Boggi quando vivevo a New York negli anni 90. Una persona speciale che ha sempre avuto la sensibilità per il valore giusto delle cose. Mi ricordo che andava a cercare le scarpe in negozietti che avevano degli ottimi prodotti a prezzi competitivi; rimasi colpito dalla sua attenzione a queste cose pur essendo già una persona di gran successo con i sui negozi.
      Il suo concetto Boggi, comperando e vendendo direttamente i prodotti era avanti anni luce; vendeva prodotti veri, di gran qualità a prezzi molto competitivi.
      Oggi a 83 anni dimostra una lucidità e una mentalità così attuale che rappresenta un modello e un esempio da seguire per come spendere la nostra vita.

    558. Pier Luigi Caffese

      Superando il 30% nel mix con le rinnovabili,il Governo deve andare sul modello decentrato di energia altrimenti aumenta i costi.Re Rebaudengo dell’Assorinnovabili ha ragione che bisogna andare sulla generazione distribuita.Ora Eni ed Enel sono contro il modello decentrato che implica la generazione distribuita che, fatta bene, fa diminuire il costo al MWh.I miei dubbi derivano dal fatto che pochi ci capiscono e da quello che leggo persino dei Sootsegretari come De vincenti e Vicari dicono cose errate.
      Ad es le smart grid si devono calare su un modello decentrato,altrimenti i costi aumentano.Poi chi afferma come De vincenti e senni che c’è bisogno del gas per bilanciare le rinnovabili dice cose errate,dettate da ignoranza energetica perchè gli stoccaggi acqua levano qualsiasi variabilità alle rinnovabili e chi non lo capisce deve dimettersi come i 13 presidenti che chiedono la moratoria contro il vento.Tutto il mondo corre a mettere turbine flottanti vento in mare e 13 ignorantelli pieni di boria e tracotanza dicono niet.

    559. Pingback: Basta con gli sprechi di cibo! | vivere no logo

    560. L’ho scoperta per caso oggi pomeriggio,di solito non guardo la tv al pomeriggio,ma benvenga perche’ nio amo tutto quello che e’ naturale, pero’ questa crema alla lavanda e mirra non c’e scritto a cosa serve ,dove lo posso trovare ,ciao grazie ho messo il tuo sito nei preferiti,tu vai a vedere il mio? grazie ciao paola

    561. In questo articolo l’argomento trattato è ben spiegato. Il sistema fotovoltaico è molto vantaggioso sia in termini economici che ambientali.

    562. Pingback: Living Art: a Mosca l’opera d’arte abitabile più grande del mondo - OlisticPost | OlisticPost

    563. Anna Maria Valentino

      Cari, avrei urgenza di contattare chi a Napoli vuole fare un’esperienza di Cohousing. Potremmo partire subito a cercare un edificio da ristrutturare che abbia spazi comuni e magari guardi il mare e/o qualche scorcio affascinante del centro storico. Aspetto con fiducia Anna Maria

      • Stefano Melaragno

        Ciao, volevo sapere se era ancora interessata al progetto co-housing. Sono uno studente di Ingegneria Edile, Federico II di Napoli e la mia tesi finale riguarda proprio un progetto del genere. Avevo diversi siti in mente. Può contattarmi per e-mail. Aspetto una sua risposta.

    564. Rosa

      Salve sono Rosa, vorrei sapere se il (test raiscan per intolleranze) può sostituire il ( mineral test )soffro di forti mal di testa da quando ho fatto digli impianti dentali. vorrei sapere anche dove e come fare il mineral test se questo dovesse essere necessario
      grazie

    565. Ciao anche io mi diletto con l’orto, se volete conoscere i consigli tramandati dal mio nonno leggeteli qui

    566. Sono davvero affascinato dal modo così semplice e chiaro col quale ci fa viaggiare attraverso l ‘arte di secoli centrali anche per la nostra vita di oggi. Mi riprometto di approfondire anche grazie ad alcune sue pubblicazioni.
      Grazie Dottor Strinati e complimenti vivissimi.

    567. antonio patriarca

      è sbagliato chiedere a UOMINI cosi di scendere in politica,almeno fino a quando la politica non torni a governare lealmente la società.Persone cosi sono un vanto per la nostra nazione ed un esempio per i nostri figli.Personalmente non conosco politici che meritino tanto apprezzamento, le parole del sig.Cucinelli mi hanno preso interiormente,per me è SEMPLICEMENTE un UOMO vero

    568. Pingback: SFOGLIANDO – [nr. 3 - 03 dicembre 2013] ← Trentino Wine Blog

    569. lino caruso

      Vorrei per cortesia sapere se la ditta Cucinelli produce oggetto in cashmere chiamato copricollo o scaldacollo ( snowd mi pare in lingua inglese ). Ringrazio ed auguro buone feste

    570. ACHILLE CORRIERI

      Non mi intendo di arte, ma dopo averla ascoltata casualmente in televisione alcuni mesi fa, mi ha folgorato il suo modo di esporre, così semplice, chiaro e accattivante che proprio questa mattina sono rimasto incollato su Rai5 ad ascoltare la sua esposizione sul Rinascimento. Quel suo intercalare battute molto spiritose, a volte quasi comiche, spesso con riferimenti a fatti e personaggi attuali, sempre narrati con estrema semplicità e quindi estremamente comprensibili, ha svegliato in me un forte interesse per un argomento al quale mai avrei pensato di avvicinarmi. Grazie dott. Strinati per questo suo grande merito. Sono un suo grande fan!