Wise Society : Reggio Emilia sempre più green investe sulla mobilità elettrica
SPECIALE : Mobilità sostenibile
ARTICOLI Vedi tutti >>

Reggio Emilia sempre più green investe sulla mobilità elettrica

Con l'installazione di 252 nuove colonnine di ricarica per auto elettriche sul suo territorio, il capoluogo emiliano diventerà ancora più green e smart. Vediamo perchè

Redazione
10 giugno 2020

Da sempre all’avanguardia nell’ambito delle politiche educative (basti pensare agli asili), come città verde e come smart city, Reggio Emilia si consolida come città sostenibile e che guarda al futuro. Il capoluogo emiliano ha appena elaborato un pacchetto ripartenza della fase 2 Coronavirus che include anche l’installazione di 252 colonnine di ricarica per le auto elettriche. Un ulteriore passo verso una mobilità sempre più sostenibile di una città che da sempre punta su un modello di mobilità rispettoso dell’ambiente e delle persone.

Una pista ciclabile di Reggio Emilia

Foto: Luca Lorenzelli ©123RF.com

Reggio Emilia una città che pedala

Con i suoi circa 200 km di percorsi ciclabili (43 metri equivalenti ogni 100 abitanti, fonte Legambiente), Reggio Emilia è la seconda città d’Italia dopo Ferrara, per numero di ciclovie riservate alle due ruote in rapporto al numero di abitanti. Ogni cittadino reggiano ha a disposizione 1,13 metri di queste strade sicure dove potersi muovere in sicurezza. Lo scorso anno il comune aveva approvato la costruzione di ulteriori 17,5 chilometri di tracciati per migliorare i collegamenti tra i diversi quartieri e le diverse aree della città per un investimento totale di 2 milioni di euro.

Grazie anche a iniziative per lo sviluppo di una mobilità sostenibile come il progetto “Move on green”, attraverso il quale il Comune si confronta e ascolta i cittadini per discutere  e condividere le scelte sulla mobilità per diminuire la congestione del traffico e aumentare la sicurezza e la qualità urbana delle strade, Reggio Emilia negli ultimi 10 anni hanno fatto registrare una significativa riduzione dell’utilizzo dell’auto (-10,4%) in favore prevalentemente dell’uso della bicicletta (+8,9%) e, in misura minore del trasporto pubblico (+1,4%).

Reggio Emilia all’avanguardia anche nella raccolta differenziata

In base ai dati del 2018, a Reggio Emilia la raccolta differenziata si attesta al 77% ed è in costante crescita: negli ultimi due anni è cresciuta del 13%, 5,7% solo nell’ultimo anno. E lo scorso anno è entrata in vigore la “tariffazione puntuale” che offre vantaggi per i cittadini virtuosi.

Una città disseminata di colonnine di ricarica elettrica

Dei 252 punti di ricarica, 236 saranno le cosiddette quick charging per la ricarica di tipo accelerato (di potenza pari a 22 kW) e 16 postazioni fast charging per la ricarica veloce (di potenza pari ad almeno 50 kW). “Abbiamo previsto un progressivo aumento dei livelli di qualità e sostenibilità ambientale che si traduce in un ripensamento della viabilità e dei servizi di trasporto privati e collettivi con investimenti su una mobilità nuova, che renda possibile spostarsi meglio, inquinare meno e dare maggiore sicurezza ai cittadini”, ha dichiarato l’assessora del comune di Reggio Emilia Carlotta Bonvicini – In particolare in centro storico è prevista l’istituzione di una Low Emission Zone che consentirà l’accesso ai soli veicoli Lev-Zev (a zero o bassissime emissioni), oltre a quelli dei residenti. In questo senso, dunque, l’uso dell’auto elettrica da parte dei cittadini diventa sempre più auspicabile, ma lo si può incentivare solo con un adeguato sistema di infrastrutture per la ricarica”.

Colonnine di ricarica per auto elettriche

Foto: 123RF.com

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

2 risposte a Reggio Emilia sempre più green investe sulla mobilità elettrica

  1. Marcello Nizzoli

    grazie per l’attenzione alla mia Città. Purtroppo nell’articolo e nel titolo sono scritte una serie di inesattezze: sono un entusiasta sostenitore della mobilità elettrica: oggi Reggio Emilia è decisamente scarsamente dotata di infrastrutture di ricarica per i veicoli elettrici, quindi scrivere “in città sono state installate ben 252 colonnine di ricarica per le auto elettriche” è SBAGLIATO. Saranno forse installate se qualche privato vorrà investire propri soldi in queste utili infrastrutture. Il Comune purtroppo in recenti riqualificazioni finanziate dalla Regione, HA TOLTO 2 COLONNINE DI RICARICA IN PIAZZA GIOBERTI. UN’ALTRA INESATTEZZA: Reggio Emilia una città che pedala (sempre meno, da recenti studi di Tuttinbici – Associazione FIAB di Reggio Emilia, sembra che chi usa la bici a Reggio sia in calo). Con i suoi circa 200 km di piste CICLOPEDONALI, marciapiedi ad uso promiscuo (da non confondere con le vere ciclabili). Inoltre Reggio Emilia non ha “ciclovie” vere, riservate alle due ruote”, mentre ha qualche km di ciclabili e molte ciclopedonali, poco adatte alla vera mobilità ciclabile, ma purtroppo, molto “ludiche”. Purtroppo è oggettivo che le tante ciclopedonali costruite a Reggio Emilia, manchino di manutenzione adeguata, non sono strade molto sicure per potersi muovere in sicurezza in bicicletta, ma neppure a piedi, il fondo stradale spesso è sconnesso e l’illuminazione pubblica è spesso spenta. Vi prego di voler controllare bene le fonti e distinguere dei meri comunicati propagandistici con la Realtà dei fatti. TRA IL DIRE ED IL FARE C’È DI MEZZO IL MARE … #GreenWashing

  2. Alice

    strade sicure dove potersi muovere in sicurezza ?
    Ma chi ha scritto questo articolo è mai venuto a Reggio Emilia ?
    In centro storico ci sono ancora tante piccole strade mal asfaltate senza neanche marciapiedi per i pedoni !
    Buona parte dei km di piste ciclabili consistono in una riga gialla dipinta sull’asfalto dove girano le macchine.
    Reggio Emilia non è un esempio di mobilità sostenibile , è un incubo , soprattutto quando aprono le scuole e tutti i genitori portano i loro figli in auto fin davanti l’ingresso.
    Costa molto meno fare propaganda green che ridisegnare veramente le strade della città a favore dei pedoni e delle biciclette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8308 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 30146 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 643 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 642 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11380
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY