Wise Society : 10 mete di alto livello
ARTICOLI Vedi tutti >>

10 mete di alto livello

Dalla Val d'Aosta al Tirolo, passando per l'Alto Adige. Ecco le strutture progettate nel totale rispetto dell'ambiente. Mete da sogno ecologico per un trekking amico della Terra

di Fiammetta Bonazzi
15 luglio 2010

Ecco dieci ecorifugi di montagna da non perdere

 

RIFUGIO DANIELE ARLAUD RIFUGIO DANIELE ARLAUD

Nel parco naturale del Gran Bosco di Salbertrand (TO), nelle Alpi Cozie settentrionali, il rifugio “Daniele Arlaud” è una delle poche strutture italiane certificate con marchio europeo Ecolabel: il 100% dell’energia utilizzata per i servizi offerti agli escursionisti deriva da fonti autoctone, il riscaldamento è al 100% a legna, si effettua la raccolta differenziata dei rifiuti, si consumano alimenti biologici certificati e si promuove un’attività formativa degli ospiti in chiave ecologica. Per informazioni e prenotazioni: cell. 335-401624, www.rifugioarlaud.it e www. parcogranboscosalbertrand.it.

 

ALBERGO-RIFUGIO PIROVANOALBERGO-RIFUGIO PIROVANO

L’albergo-rifugio Pirovano a Cervinia – località sciistica che tra gli anni Quaranta e Cinquanta fu fertile culla di sperimentazione progettuale – è uno dei capolavori dell’architettura montana del Novecento; firmato da Franco Albini, è stato disegnato nel 1946 pensando a un’abitazione con annessa scuola di sci per la guida alpina Giuseppe Pirovano, ed è un’elegante rielaborazione in legno e pietra dei canoni costruttivi della tradizione rurale valdostana. Per informazioni: www.cervinia.it e www.pirovano.it

ALBERGO STAZIONE SAUZE D'OULXSTAZIONE-ALBERGO DI SAUZE D’OULX

Il progetto della stazione-albergo di Sauze d’Oulx, nell’Alta Val di Susa, viene abbozzato da Carlo Mollino nel 1944 su richiesta dell’imprenditore automobilistico Piero Dusio, che in zona aveva avviato una fiorente attività di costruzioni; l’edificio, inaugurato nel 1947, comprende gli impianti per la slittovia, un grande bar-ristorante e la terrazza solarium. È raggiungibile a piedi (e, d’inverno, sugli sci) dalla vicina seggiovia di Sportinia. Per visite e informazioni: Ufficio turistico di Sauze d’Oulx, tel. 0122- 858009, www.comunesauzedoulx.to.it

CASA CAPRIATACASA CAPRIATA Prima “casa passiva” d’alta montagna in Italia, il rifugio Carlo Mollino-Casa Capriata di Weissmatten, nel comprensorio di Gressoney, è strutturato su tre piani: ingresso soggiorno, cucina, servizio e disimpegno al primo piano, due camere e un bagno al secondo livello, altre due camere e un guardaroba all’ultimo piano. È stato arredato (grazie a Zanotta) solo con mobili originali firmati Mollino: è certificato da Casa Clima (obiettivo Classe A Gold plus) ed è inserito nel progetto europeo Multi-Comfort house di Saint Gobain Isover Italia, che censisce gli edifici energeticamente efficienti. Per informazioni: www.casacapriata.polito.it e www.gressoneymonterosa.it

BIVACCO DI PIAN VADA'BIVACCO DI PIAN VADA’

In Val Grande, a 1711 m di altezza sopra il lago Maggiore, il nuovo bivacco di Pian Vadà si trova nel comune di Aurano (VB) ed è l’esempio di un recupero non invasivo sotto il profilo della struttura e dell’impatto ambientale: come zoccolatura sono state riutilizzate le macerie del rifugio distrutto durante l’ ultima guerra, su cui poggia una struttura in legno prefabbricata su due livelli (spazio comunitario al pianterreno e camerata al primo piano). L’ esposizione al sole favorisce l’irradiamento naturale, potenziato da un sistema di isolamento e dalla presenza dei serramenti in legno con vetrocamere che riscaldano gli ambienti interni. Informazioni: il bivacco è a disposizione degli escursionisti per brevi soggiorni previa prenotazione e ritiro chiavi presso l’Ente Parco della Val Grande: tel. 0324-87540, www.parcovalgrande.it

RIFUGIO CITTA’ DI MANTOVA

RIFUGIO CITTA’ DI MANTOVA

Il legno è il protagonista assoluto del rifugio “Città di Mantova”, quartier generale delle Guide Alpine di Gressoney sul Monte Rosa: è una struttura creata negli anni Ottanta a 3500 di altitudine che oggi, dopo un incisivo intervento di adeguamento in chiave ecologica, offre un’ottantina di posti letto e 40 coperti, cucina da alta tecnologia, e stanze private per le guide alpine. Per informazioni: tel. 0163-78150 e www.rifugiomantova.it

MONTE ROSA HUETTEMONTE ROSA HUETTE

La “cabane” del Monte Rosa domina il ghicciaio del Gorner tra il Breithorn e il Cervino: può ospitare fino a 120 persone e, con la sua mole sfaccettata ricoperta da lastre di alluminio, assomiglia a un enorme cristallo di rocca planato sui ghiacciai. Dispone di sistemi per il filtraggio e la riutilizzazione delle acque, pannelli fotovoltaici, collegamenti wi-fi, ripetitori per telefonia mobile, depuratori. Per informazioni: www.neuemonterosahuette.ch e www.section-monte-rosa.ch. La “cabane” è aperta dal 20 giugno al 20 settembre.

CAPSULA ALPINA ROSS LOVEGROVECAPSULA ALPINA

Ideata da Ross Lovegrove in collaborazione con Moritz Craffonara, gestore di uno dei rifugi più noti dell’Alto Adige, il “Moritzino” di La Villa, la Capsula alpina si trova al culmine della pista Gran Risa, con vista mozzafiato sul ghiacciaio della Marmolada e il massiccio di Fanes. Nella capsula, che si mimetizza con paesaggio circostante grazie al rivestimento a specchio che scherma i raggi infrarossi, sono stati creati un micro living con zona letto e un piccolo servizio. L’energia che alimenta il rifugio è fornita da una serie di unità remote a forma di “fiore” dotate di miniturbine eoliche e pannelli fotovoltaici retrattili in grado di produrre fino a 500 watt.? Per informazioni e prenotazioni: www.moritzino.it e www.rosslovegrove.com

HOTEL ROSA ALPINA HOTEL ROSA ALPINA

Disegnata dai milanesi Vudafieri Saverino Partners, la centralina elettrica del Relais & Chateaux Hotel Rosa Alpina di San Cassiano, in Alta Badia, rende l’albergo del tutto autonomo sotto il profilo dell’approvvigionamento energetico; l’hotel segue inoltre un rigido programma di riciclaggio e di smaltimento dei rifiuti e sfrutta le acque di una sorgente privata che sgorga ai piedi del massiccio del La Varella, che viene impiegata in tutta la struttura ricettiva e nella spa interna “Daniela Steiner”. Per informazioni e prenotazioni: tel. 0471-849500 e www.rosalpina.it

HOTEL CRYSTALHOTEL CRYSTAL

A Obergurgl in Ötztal, a pochi passi dal confine tra Tirolo e Italia, The Crystal è il primo hotel d’Europa a 2000 m di quota alimentato totalmente con energia alternativa: non più petrolio o fonti inquinanti, ma energia geotermica ricavata da 8.000 m di perforazioni e da 76 sonde poste singolarmente a 120 m di profondità oltre che da 300 m² di collettori per l’ energia solare che riscaldano anche una Wellness spa di oltre 2.000 m². Per informazioni e prenotazioni: Tel. 0043-5256 6454 e www.thecrystal.at

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Una risposta a 10 mete di alto livello

  1. Grazie per le informazioni. Tommaso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 824 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 823 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 822 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 826 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 821 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 825
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY