Wise Society : Coronavirus e quarantena: cosa fare a casa con i bambini
SPECIALE : Tutte le news sul Coronavirus
ARTICOLI Vedi tutti >>

Coronavirus e quarantena: cosa fare a casa con i bambini

Con scuole, palestre e piscine chiuse in tutta Italia per il contenimento dell'emergenza Covid 19, i bambini sono costretti a stare in casa per settimane. Ecco qualche idea per trascorrere il tempo senza troppa noia

Maria Enza Giannetto
10 marzo 2020

Bambini e ragazzi di tutta Italia a casa forzatamente a seguito del Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri per il contenimento dell’emergenza Covid 19. Se in molte scuole ci si è già organizzati per e-learning e insegnamento a distanza, con la chiusura anche di cinema, teatri, ludoteche, nonché di palestre e piscine, non resta che organizzarsi per non farli annoiare troppo in casa.

E se chi ha la possibilità di utilizzare un giardino e di stare all’aria aperta – ma sempre in solitaria – ha di certo la vita più facile, chi è costretto a stare in casa deve davvero dar fondo a tutta la propria creatività.

libri letture giochi educativi giochi di una volta giardinaggio fiabe emergenza Covid e learning Decreto Presidenza Consiglio dei Ministri CoVid 19 coronavirus blog bambini audio attività per bambini app

Foto: iStock

Cosa fare con i bambini durante la quarantena in casa? Ecco come sconfiggere la noia

«… Ci pensiamo noi scrittrici e scrittori italiani: facciamo noi lezione! Sulle cose più diverse, su quelle che ci piacciono, su quelle che vi piacciono, su quelle che non conoscevate, e su quelle che amate. Sono lezioni a casa, sono lezioni sul sofà…». Si legge così sul sito lezionisulsofà.it ideato in piena emergenza Coronavirus dai due scrittori Matteo Corradini e Andrea Valente per ospitare letture, laboratori, video-lezioni a beneficio di bambini (dai 3 anni) e ragazzi (fino ai 14 e oltre). Il sito, in poco più di 10 giorni, è cresciuto in modo esponenziale e offre in maniera gratuita audio, letture, lezioni di scienze e laboratori.

La tecnologia in aiuto durante l’emergenza per il Coronavirus

Come sempre, la Rete è uno scrigno prezioso di materiali, piattaforme e suggerimenti che permettono di divertirsi e imparare anche da casa. Bookabook, ad esempio, è una casa editrice italiana che pubblica libri attraverso il crowdfunding, mette a disposizione un vasto catalogo di libri di ogni genere e adatti a tutte le età che possono essere acquistati e scaricati direttamente online nel formato digitale degli ebook. Per i più piccoli, da non perdere tra i libri pubblicati “Il ladro di sogni e altre storie” di Fabio Cruccu o “La principessa antipatica e altre storie” di Miriam Liuni. Nella sezione “Young Adult” spicca invece “Viola di Notte” di Ilaria Bianchi, con protagonisti i giovani Viola e Mattia.

Per non mettere da parte lo studio dell’inglese e divertirsi allo stesso tempo, Cambridge English suggerisce per i più piccoli l’app Monkey Puzzles, gratuita e disponibile per tutti i dispositivi, che  aiuta a praticare sia la lettura sia l’ascolto. I bambini possono seguire i viaggi di una simpatica scimmietta e aiutarla a superare le sfide linguistiche che incontra lungo il percorso, ottenendo man mano dei piccoli riconoscimenti.

I programmi per bambini da guarda in tv

La buona vecchia tv, negli ultimi anni, propone sempre più spesso programmi educativi anche in chiaro. Dagli episodi di Curioso come George, in cui i bambini al di sotto dei 6 anni possono immedesimarsi nella scimmietta che impara a capire il mondo, a Poco Yo, il cartone che insegna l’inglese ai piccolissimi, con il suo piccolo protagonista alle prese con storie di amicizia e stupore. Fino a Fumbleland, un programma che ha come obiettivo quello di insegnare ai bambini elementi della lingua inglese in modo divertente e vivace, con l’uso di animazioni create in realtà virtuale. Mrs. Spelling, infatti, è una maestra un po’ sbadata che in ogni puntata rincorre i Fumble, buffi personaggini che appaiono ogni volta che uno dei bambini della sua stramba classe fa un errore di ortografia.

DVD e film: ripeschiamo i vecchi classici 

Una fiaba, una storia lunga, da scegliere in base all’età del bambino e guardare insieme per chiacchierare, imparare le canzoni e discuterne anche dopo. In questi giorni di fermo coatto, si può anche istituire l’ora del dvd, come appuntamento fisso, della giornata per rivedere i vecchi classici come Gli Aristogatti, La sirenetta, Biancaneve fino ai più recenti Frozen, Hotel Transilvania, Toy Story e Dumbo.

libri letture giochi educativi giochi di una volta giardinaggio fiabe emergenza Covid e learning Decreto Presidenza Consiglio dei Ministri CoVid 19 coronavirus blog bambini audio attività per bambini app

Foto: iStock

I libri restano sempre i migliori amici

Da leggere insieme o in autonomia, un libro è sempre la risposta migliore alla noia. Per imparare e vagare con la fantasia, questi giorni possono essere un ottimo momento per far vedere ai bambini il bello di starsene sdraiati a leggere qualche storia. Si può sempre pescare e ripescare nella propria libreria, oppure concedersi qualche nuovo acquisto magari tra quelli proposti sul sito di Feltrinelli dove si possono trovare tante idee “anti-noia” per trascorrere il tempo a casa in allegria: letture e libri da colorare, film divertenti, giocattoli per stimolare la creatività, musica per tutti i gusti e libri per cucinare insieme. Cosa c’è di meglio di accoccolarsi insieme con un bel libro illustrato da leggere e rileggere? C’è il sempreverde Leo Lionni con Pezzettino o Piccolo blu e piccolo giallo di Leo Lionni e c’è il buco di  Anna Llenas e poi, ancora Il riccio nella nebbia di Yuri Norstein, Il venditore di felicità di  Davide Calì….
Se la lettura non bastasse, ci sono gli Activity books che stimolano a colorare, ritagliare, piegare, pasticciare, dipingere e che giocare con la propria fantasia.

I giochi di una volta

Cucina, giardinaggio, origami, colori, disegni, pongo, costruzioni e lego. Non bisogna lasciarsi prendere dall’ansia di proporre in continuazione attività nuove e alternative. Quello che serve ai bambini è anche che ci si dedichi a loro e lo si può fare anche cucinando insieme. E non solo torte e biscotti, ma anche minestroni, insalate, zuppe e macedonie. Esistono in rete vari blog come Piccolo cuoco  e Piccole Buone forchette per farsi venire in mente qualche idea, magari da seguire, giorno per giorno.

Stare in casa può anche essere un modo per riscoprire vecchi giochi e riutilizzare giochi che non si usano da un po’. Potete approfittarne per insegnare ai bambini i vecchi cari Tris, Battaglia navale, Nome Città Cose,  passando per i semplici giochi da tavolo come le carte da gioco, Forza 4, Shangay.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 15154 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 33172 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 31295 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 183 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7773 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 32853 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 33086 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 33170 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 33177 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 33171 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 33178 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 266 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 33174 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 28579 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 33173 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8203
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY