Wise Society : Herpes labiale: le sette regole per combatterlo
CONSIGLI Vedi tutti >>

Herpes labiale: le sette regole per combatterlo

Francesca Tozzi / Serena Fogli
18 Agosto 2020

Bisogna dirlo: l’herpes labiale (chiamato anche infezione erpetica) è un fastidioso compagno di vita. E’ infatti causato dal virus Herpes Simplex che, una volta “preso” rimane latente nell’organismo per riattivarsi e ricomparire nei periodi di maggiore stress, di forte stanchezza di un calo delle difese immunitarie o quando ci siamo esposti al sole in maniera decisamente prolungata.

La buona notizia è che la cosiddetta “febbre sul labbro” si risolve spontaneamente nel giro di una decina di giorni.

Buccocacao sulle labbra

Foto di silviarita da Pixabay

Le regole per combattere (e prevenire) l’herpes labiale

Esistono, inoltre, numerosi modi per prevenire l’herpes, nonché rimedi (sia naturali che farmacologici) che consentono di controllare l’infezione in modo che si risolva più velocemente e con meno fastidi per chi si ritrova a doverci convivere. Scopriamoli tutti.

1. Evitare di stressare la pelle con troppo sole o lampade

Come detto poco sopra, il virus Herpes Simplex rimane latente nell’organismo. Per evitare la manifestazione della malattia è bene evitare (o limitare) le cosiddette situazioni innesco. Una di queste è il sole: una prolungata esposizione al sole o un uso continuo di lampade abbronzanti possono far uscire il virus dalla fase di quiescenza, con la conseguenza della febbre sul labbro (ma anche su naso o mento).


2. Aciclovir o Tea Tree Oil per fermare la sintomatologia dell’herpes labiale

Alcuni prodotti farmacologici e alcuni rimedi naturali, hanno il pregio di bloccare la manifestazione del virus ai primi sentori del suo arrivo (sensazione di prurito, bollicine). Chi avverte la sintomatologia, quindi, può applicare sulla parte interessata una pomata a base di Aciclovir o qualche goccia di Tea Tree Oil.

Fiori di tea tree oil, un rimedio naturale contro l'herpes

Foto di John Tann from Sydney, Australia – Common Tea-tree flower, CC BY 2.0

3. Alzare le difese immunitarie

Come scritto qualche riga fa, l’herpes simplex può manifestarsi in periodi in cui il nostro sistema immunitario è stressato: le difese si abbassano e il virus ha la strada spianata per fare capolino sulle nostre labbra. Ecco perché è importante garantire all’organismo le giuste dosi di vitamine, tra le quali nominiamo la vitamina C, la vitamina A e quelle del gruppo B.


4. Curare la salute intestinale

Il sistema immunitario ha sede nell’intestino e per questo motivo è fondamentale salvaguardarne la salute. Mantenere in equilibrio la flora batterica e il microbiota è fondamentale per mantenere alte le nostre difese immunitarie. In questo caso i fermenti lattici vengono in nostro soccorso.


5. Evitare l’arginina quando l’herpes è presente

Durante le crisi erpetiche evitare i cibi ricchi di arginina, amminoacido che favorisce la replicazione del virus e che si trova soprattutto in cacao, frutta in guscio, piselli, lenticchie, mais, grano saraceno e orzo.


6. Privilegiare i cibi ricchi di lisina

Quando il virus dell’herpes è attivo e si è già manifestato con la classica febbre sul labbro, è bene privilegiare i cibi ricchi di un altro amminoacido che ha una funzione opposta a quella dell’arginina, la lisina; tale amminoacido è presente in pesci, pollame, latte, yogurt.


7. Evitare i rimedi casalinghi

La tradizione popolare afferma che bicarbonato o dentifricio siano efficaci per combattere l’herpes. In realtà sarebbe bene evitare qualsivoglia rimedio casalingo, limone compreso. Tali sostanze/prodotti, infatti, danno un sollievo apparente al fastidio, senza però essere realmente efficaci nella cura dell’infezione.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

2 risposte a Herpes labiale: le sette regole per combatterlo

  1. Maurizio D'Amico

    Concordo con Plabitos , sono più di 30 anni che ho quasi eliminato del tutto l’herpes, scoperto che compariva ogni qual volta si abbassavano le difese immunitarie ho concentrato le mie ricerche su come aumentare le mie difese immunitarie. Questo obbiettivo è facile, uso di multivitaminici (allora usavo il protovit compresse ora non più in commercio, lo preferivo perché conteneva solo vitamine) oggi ci sono molte altre marche anche se associati a salí ed altro. Altra strategia è quella di potenziare le difese immunitarie intestinali ed anche qui nessun problema integratori di fermenti ne troviamo quanto ne vogliamo. Altro attacco contro l’erpes è quello di introdurre appunto come detto sopra nell’articolo l’aminoacido lisina quindi trovare degli integratori vitaminici con questo aminoacido. L’uso di queste strategie (escluso la lisina) mi ha permesso di combattere stati febbrili anche molto importanti o bloccarli sul nascere.

  2. Monica

    Non mettete Mai il sale. Io l’ho messo e ho un labbro gonfio che mi fa male. Peccato non poter mettere la foto. Nemmeno quando ho partorito ero conciata cosi. Ne ho ben 4 sul labbro superiore e fa malissimo. Ho messo adesso gel aloe e crema acquistata in farmacia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10670 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 9931 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 423 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10672 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10669 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 44771 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10674 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10671 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10175
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY