Caratteristiche e utilizzo delle piante medicinali come terapia complementare

Per rimanere in salute e tenere sotto controllo i problemi fisici che possono insorgere con il tempo, prevenire eventuali problematiche e ridurre lo stress, sempre più persone scelgono la fitoterapia.

Si tratta di una branca della farmacoterapia che si avvale di piante medicinali al fine di trattare diverse condizioni e disturbi. Storicamente le piante sono state utilizzate da millenni per prevenire e curare numerose problematiche: molte sostanze naturali hanno note proprietà farmaceutiche che garantiscono l’efficacia della fitoterapia.

Tra esse troviamo, ad esempio, l’aloe vera, le radici dello zenzero, ma anche la calendula, la lavanda e molte altre piante.

I rimedi vengono utilizzati con scopi terapeutici perché le piante hanno importanti effetti positivi sul nostro organismo: infatti, tra i loro numerosi benefici possono agire da antinfiammatorio, influiscono sulle attività del sistema nervoso, sono in grado di stabilizzare gli ormoni e favoriscono il sistema immunitario.

Spesso, la fitoterapia viene impiegata per prevenire e trattare problemi digestivi, disturbi del sonno e molte altre condizioni che ci causano malessere. Le preparazioni naturali sono disponibili sotto forma di erbe, oppure trasformate in oli essenziali, compresse o gomme.

Nel caso dei farmaci fitoterapici, essi devono essere prescritti dal medico. In questa sezione potrai trovare molti approfondimenti e utili articoli su questo argomento.

?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?>