Wise Society : Cinque rimedi naturali per gli acciacchi più comuni
ARTICOLI Vedi tutti >>

Cinque rimedi naturali per gli acciacchi più comuni

Febbre, infiammazione, nausea sono meccanismi di difesa del nostro corpo. Segnali che per noi possono essere fastidiosi, ma che hanno una loro funzione. Ecco perché per combatterli è meglio usare i rimedi naturali, che assecondando, attenuandole, tali reazioni

di Rossana Cavaglieri
30 settembre 2013

Man Looking into Empty Bottle for Pills, author Paul Gilligan/corbis“Il corpo umano è la farmacia di Dio, e ha in sé tutti i liquidi, i medicinali, gli oli lubrificanti, i sedativi, gli acidi e gli antiacidi e ogni tipo di farmaco che la saggezza divina ha ritenuto necessario per la salute e la felicità dell’uomo”. (Andrew Taylor Still, medico e fondatore dell’osteopatia)

E’ successo che vi siete stancati di imbottirvi di farmaci e volete provare con i prodotti naturali. Voi non lo sapete ma è una svolta. Il desiderio di non-inquinamento del proprio corpo, di vedere se si può fare a meno dell’antibiotico non stop, di avere reazioni più naturali. Un percorso di consapevolezza che può riservarvi delle sorprese, nel bene e nel male. Per dire che non è un semplice sostituire un -anti con un altro -anti ma un modo di riscoprire il proprio corpo e la sua intelligenza.

Quindi una premessa. Come diceva Still, fondatore dell’osteopatia, il vostro corpo è perfettamente in grado di curarsi da solo, come confermano anche le ricerche più recenti sul sistema immunitario. Forse non lo sapevate ma…

La febbre

Il corpo si trasforma in una caldaia, dove bollono virus e batteri. Sopra i 39 gradi questi smettono di riprodursi.

La tosse

Il catarro è come un fiume che trasporta fuori germi e tossine annidati nell’apparato respiratorio, e lo ripulisce. La tosse accelera l’espulsione

Il raffreddore

Quando il naso si chiude l’aria si riscalda e i virus non sopravvivono.

La nausea

E’ un meccanismo importante che ti impedisce di mangiare se lo stomaco non è nelle condizioni ideali per digerire. Il vomito, poi, ti aiuta a espellere cibi potenzialmente tossici.

La diarrea

Se hai mangiato qualcosa di andato a male l’intestino se ne libera nel modo più efficiente. Diluisce le tossine con tanta acqua e le catapulta fuori con potenti contrazioni

L’infiammazione

Fondamentale per la difesa dagli agenti patogeni, questo meccanismo naturale era già stato descritto da Celso, un medico dell’era precristiana, come un processo in cinque fasi. Celso le aveva identificate con questi termini che valgono ancora oggi: rubor (arrossamento), calor (calore), tumor (rigonfiamento), dolor (dolore), functio lesa (impossibilità di muovere la parte). Ciò vale per tutto, dalla tonsillite alla cistite.

Medicine Cabinet in Forest, Beau Lark/Corbis

LA FARMACIA NATURALE

  • I prodotti naturali si differenziano da quelli “chimici” perché vanno nella direzione della naturale reazione del corpo assecondando le difese. Aiutano ad alleviare i sintomi ma non aspettatevi gli stessi risultati del farmaco: la febbre non verrà “stroncata”, il mal di gola non passerà subito. Ma passerà meglio e vi ammalerete meno.
  • L’uso dei rimedi naturali richiede un po’ di apprendistato. Tenete in casa qualche libro e informatevi. Con il tempo vi sentirete più sicuri e imparerete a gestire bene le piccole emergenze quotidiane. Il consiglio, comunque, è di farvi seguire da un medico omeopata o fitoterapeuta che pratichi la medicina integrata (www.siomi.it)
  • Per non andare nel panico tenete comunque a portata di mano delle aspirine, degli antifebbrili o i prodotti che siete abituati a usare. Saprete che se la situazione peggiora potete sempre utilizzarli.
  • Tenete presente che per qualunque malattia riposo a letto, digiuno o alimentazione leggera, abbondanza di liquidi sono indispensabili fattori di guarigione. Vale a maggior ragione per i bambini.
  • In casa si possono tenere alcuni prodotti base, per le normali emergenze domestiche. Poi altri rimedi specifici in base ai disturbi prevalenti nei singoli membri della famiglia. L’armadietto si può costruire nel tempo, anche in funzione dei nuovi prodotti che scoprite o sperimentate.

L’armadietto basic

  •  Aconitum/Bryonia (Weleda) Influenza a insorgenza improvvisa dopo colpo di freddo, oppure Aconitum 5CH e Bryonia 5CH, 3 granuli anche ogni ora
  • Apis/ Belladonna (Weleda) Tonsilliti, infiamamazioni in genere con febbre. Oppure
  • Argilla bianca (Bolus alba Weleda) Diarrea, disturbi intestinali
  • Argilla verde ventilata Da usare per cataplasmi freddi in contusioni, infezioni della pelle, scottature e tutti i casi di infiammazione
  • Arnica 5CH Traumi e contusioni per bocca, 3 granuli anche ogni 10 minuti a seconda della gravità
© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

2 risposte a Cinque rimedi naturali per gli acciacchi più comuni

  1. Interessante
    Lo vedrò con calma.

    Stefano

  2. Cristina

    Grazie! Sarebbe da continuare la lista….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 556 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 559 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 558 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 555 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 557 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 554
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY