Wise Society : Bob Dylan: la biografia
Biografie

Bob Dylan: la biografia

di Francesca Tozzi
30 Maggio 2012

Icona popolare e menestrello del rock, Bob Dylan è riuscito, partendo da zero e attraverso un percorso non facile, a interpretare lo spirito della beat generation grazie a brani raffinati dai testi profondi, attenti al sociale ma capaci anche di scavare nell'anima dell'uomo. Considerato l'inventore di un nuovo genere, il folk-rock, ha vissuto diverse fasi personali e artistiche. La sua canzone più celebre, forse, è Blowin' in the wind

Robert Zimmermann, nome d’arte di Bob Dylan, che secondo la vulgata comune sarebbe un omaggio al poeta gallese Dylan Thomas, nasce il 24 maggio del 1941 a Duluth, Minnesota (USA). A sei anni si trasferisce a Hibbing, al confine con il Canada, dove inizia a studiare pianoforte e a fare pratica su una chitarraacquistata per corrispondenza. Indipendente e anticonformista, già a dieci anni scappa di casa per andare a Chicago. Gli inizi della sua carriera non solo facili: dopo aver suonato a Minneapolis, nei locali frequentati da studenti, beat, militanti della New Left e appassionati di folk, comincia a girare l’America senza meta e senza soldi, da cui il soprannome di menestrello del rock. I suoi testi, profondi e spesso raffinati, faticano a farsi notare nel contesto musicale dell’epoca.

Grazie all’amicizia con Woody Guthrie, nel 1960 comincia a girare i locali del Greenwich Village, suscitando avversione e amore, rispettivamente da parte di chi lo accusa di contaminare il folk con il ritmo del rock’n’roll e da parte di chi invece saluta la nascita di un nuovo genere e si sente toccato dalle sue parole, così capaci di interpretare lo spirito dell’imminente ’68.

Nel 1962 l’album d’esordio, una raccolta di brani tradizionali che contiene solo due canzoni scritte da lui: Talkin’ New York e l’omaggio al maestro Guthrie Song To Woody. Dal 1962 si dedica a canzoni di protesta, destinate a diventare dei veri e propri inni dei militanti per i diritti civili: la più celebre, forse, Blowin’ In The Wind. Diventa nel tempo una vera e propria icona popolare grazie a brani come Ballad of a thin man, Forever young, Like a Rolling Stone. Nell’aprile del 2008 riceve i prestigiosi premi Pulitzer per il giornalismo e le arti come riconoscimento per la sua carriera e la sua innegabile influenza sulla cultura e la società.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
CONOSCI IL PERSONAGGIO
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 42 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 519 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1543 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3090 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 373 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57013 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57014 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 748 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 71949 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10240
Correlati in Wise