Wise Society : Bob Dylan: la biografia
BIOGRAFIE Vedi tutti >>

Bob Dylan: la biografia

Icona popolare e menestrello del rock, Bob Dylan è riuscito, partendo da zero e attraverso un percorso non facile, a interpretare lo spirito della beat generation grazie a brani raffinati dai testi profondi, attenti al sociale ma capaci anche di scavare nell'anima dell'uomo. Considerato l'inventore di un nuovo genere, il folk-rock, ha vissuto diverse fasi personali e artistiche. La sua canzone più celebre, forse, è Blowin' in the wind

Francesca Tozzi
30 maggio 2012

Robert Zimmermann, nome d’arte di Bob Dylan, che secondo la vulgata comune sarebbe un omaggio al poeta gallese Dylan Thomas, nasce il 24 maggio del 1941 a Duluth, Minnesota (USA). A sei anni si trasferisce a Hibbing, al confine con il Canada, dove inizia a studiare pianoforte e a fare pratica su una chitarraacquistata per corrispondenza. Indipendente e anticonformista, già a dieci anni scappa di casa per andare a Chicago. Gli inizi della sua carriera non solo facili: dopo aver suonato a Minneapolis, nei locali frequentati da studenti, beat, militanti della New Left e appassionati di folk, comincia a girare l’America senza meta e senza soldi, da cui il soprannome di menestrello del rock. I suoi testi, profondi e spesso raffinati, faticano a farsi notare nel contesto musicale dell’epoca.

Grazie all’amicizia con Woody Guthrie, nel 1960 comincia a girare i locali del Greenwich Village, suscitando avversione e amore, rispettivamente da parte di chi lo accusa di contaminare il folk con il ritmo del rock’n’roll e da parte di chi invece saluta la nascita di un nuovo genere e si sente toccato dalle sue parole, così capaci di interpretare lo spirito dell’imminente ’68.

Nel 1962 l’album d’esordio, una raccolta di brani tradizionali che contiene solo due canzoni scritte da lui: Talkin’ New York e l’omaggio al maestro Guthrie Song To Woody. Dal 1962 si dedica a canzoni di protesta, destinate a diventare dei veri e propri inni dei militanti per i diritti civili: la più celebre, forse, Blowin’ In The Wind. Diventa nel tempo una vera e propria icona popolare grazie a brani come Ballad of a thin man, Forever young, Like a Rolling Stone. Nell’aprile del 2008 riceve i prestigiosi premi Pulitzer per il giornalismo e le arti come riconoscimento per la sua carriera e la sua innegabile influenza sulla cultura e la società.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
CONOSCI IL PERSONAGGIO
Bob Dylan
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Una risposta a Bob Dylan: la biografia

  1. Renzo

    La musica di Bob Dylan è la colonna sonora della protesta di almeno due generazioni. È significativo che negli USA il “sistema” conferisca una onoreficenza di questo livello a chi, da sempre, lo contesta. Sarebbe come se da noi nominassero Cavaliere della Repubblica un Dario Fo, che ha avuto una quantità di riconoscimenti internazionali e locali ma è visto, dal potere politico centrale del Bel Paese, come un emerito rompiscatole…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 13249 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 13243 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10745 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 13252 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 13248 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 13253
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY