Wise Society : Rooibos: i benefici del the rosso africano

Rooibos: i benefici del the rosso africano

di Lucia Fino
15 Giugno 2022

Una tisana delicata, dal sapore di frutta da gustare in qualsiasi momento della giornata perché, anche se gratifica e dà tono, non disturba il sonno. È quella di rooibos: l’infuso, conosciuto anche come the rosso o rooibos tea, che si ricava da questa pianta sudafricana è l’ideale per un me-time distensivo. Ed è anche un alleato di benessere. Il rooibos tea (che non è davvero un the ma qualcosa di più e di diverso) si presta anche ai giorni più caldi perché si può gustare anche freddo. Si prepara in pochi minuti e ci può accompagnare ovunque, in ufficio o sulla spiaggia!

Tazza di rooibos

Foto Shutterstock

Cos’è il Rooibos?

L’avrete forse già vista o assaggiata: il rooibos tea è quella bevanda dalle sfumature intense che comunemente viene chiamata anche the rosso africano. Proprio dal Sudafrica arrivano infatti le foglioline essiccate dell’Aspalathus linearis, un arbusto della famiglia delle Fabaceae che cresce nella regione del Cederberg: in Afrikaans Rooibos si pronuncia roy buhs.

In queste zone l’uso delle foglie della pianta Aspalathus linearis fa parte della cucina e della tradizione medica locale: il rooibos viene consumato come infuso, al naturale, zuccherato o anche con un po’ di latte. Non solo è una bevanda dissetante ma ha anche molte proprietà salutari. Il rooibos, però, ha da tempo varcato i confini africani diventando popolare anche in Europa e in Italia: la varietà più diffusa è la Red Bush.

Non è un the

L’infuso di rooibos non è un vero e proprio the. Non bisogna quindi lasciarsi confondere dalla denominazione rooibos tea o the rosso con cui a volte viene proposto. Come per il the si utilizzano le foglie essicate e fermentate (la colorazione rossa si accentua proprio durante la fermentazione) che vengono messe in infusione per qualche minuto in acqua calda in modo da preparare una bevanda.

Le differenze cominciano però già dal sapore del rooibos. La tisana di rooibos ha un sapore naturalmente, dolce, fruttato e molto più “morbido” di quello dei comuni infusi di the verde e nero. Si sposa per questo benissimo, a merenda o a colazione con un centrifugato di frutta e verdura e con una fettina di crostata di frutta fresca.

Il rooibos è senza teina

Ma la caratteristica più importante della tisana di rooibos è l’assenza di teina, ovvero delle sostanze eccitanti contenute nel the. Per questo il rooibos tea può essere assunto senza problemi anche alla sera: non disturba il sonno. Concesso per questa sua particolarità anche alle donne in gravidanza e alle persone anziane. Ottimo per i bimbi perché li aiuta a riposare meglio e contrasta i piccoli problemi di digestione.

Rooibos secco

Foto Shutterstock

Le proprietà e i benefici del Rooibos

La tisana di rooibos è una bevanda di longevità. Nelle foglie del rooibos infatti si trova il prezioso antiossidante quercetina, un anti-age naturale utile per conservare la bellezza della pelle e un cervello attivo.

In più il rooibos tea fa bene al cuore perché contribuisce a regolare il colesterolo e può avere funzione protettiva nei confronti delle malattie metaboliche perché interviene nel controllo dei picchi glicemici nel sangue.

Il the rosso africano, secondo alcuni studi, è benefico anche per la salute di denti e ossa e, applicato localmente, per rendere forti i capelli. Le proprietà terapeutiche del rooibos però non si fermano qui: è un buon antinfiammatorio e antivirale e aiuta a respirare meglio, utile per trovare sollievo quando si è raffreddati. Negli sportivi è un buon idratante dopo l’esercizio che aiuta anche a recuperare sali minerali.
Il rooibos non interferisce con i meccanismi della tiroide ed è una bevanda gratificante a zero calorie (basta non aggiungere zucchero) consigliata nelle diete.

Controindicazioni

La tisana di rooibos non ha controindicazioni (sempre senza esagerare nelle quantità: max 3 o 4 tazze al giorno). Attenzione solo se si assumono farmaci particolari come gli anticoagulanti, perché il rooibos può influenzare il valore di alcuni enzimi.

Dove si compra il rooibos

Il the rosso rooibos sotto forma di foglioline secche o già in filtri si può acquistare nei negozi di alimentazione naturale, in erboristeria, in alcuni supermercati e negli store online. Meglio sempre preferire quello biologico al 100%.

Come preparare il rooibos

La tisana di rooibos si prepara semplicemente, come un normale the mettendo in infusione le foglie in acqua bollente per qualche minuto e poi filtrando. D’estate il rooibos tea si può provare freddo con pesca, lime, o lamponi. Basta versare l’infuso di rooibos dolcificato con succo di agave o miele sulla frutta a pezzetti, far raffreddare in frigo per 2 ore e poi servire con ghiaccio e foglioline di menta. Delizioso!

Lucia Fino

© Riproduzione riservata
Altri contenuti su questi temi: , , , ,
Vedi di più su be healthy
Vedi di più su longevity
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3090 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57014 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 519 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57013 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 373
Correlati in Wise
 
DALLA COMMUNITY