SPECIALE
Le insidie della Celiachia
Fino a poco tempo fa materia per addetti ai lavori, oggi la celiachia è sulla bocca di tutti. I suoi numeri, d’altronde, sono in crescita: in Europa, negli Stati Uniti e in Australia, ma anche in Asia e in Africa. In Italia, stando all’ultima relazione diffusa dal Ministero della Salute, sono più di 148mila le persone che ne soffrono. Tante? Nient’affatto. Secondo i dati epidemiologici mondiali, infatti, la malattia colpisce una persona su 100: motivo per cui lungo la Penisola questo numero è destinato a salire. Ma cos’è la celiachia? Si tratta di una malattia cronica intestinale, di natura autoimmune, che si scatena in persone portatrici di alcune mutazioni genetiche. Un’intolleranza piuttosto diffusa che richiede a chi ne soffre di seguire una stretta dieta priva di glutine per tutta la vita. Seguire il suddetto regime alimentare, però, non è sempre facile. A oggi l’adesione risulta variabile e legata a molteplici fattori: tra cui l’età della diagnosi, la scarsa appetibilità dei prodotti senza glutine e l’alto costo della dieta. Se l’industria alimentare dimostra di adeguarsi costantemente alle esigenze, immettendo sovente sul mercato nuovi prodotti gluten-free, nessuna svolta epocale è giunta finora dai laboratori, dove si cercano rimedi in grado di evitare qualsiasi restrizione a tavola. Nulla, però, di clinicamente efficace: almeno finora. Per queste ragioni, nel tempo, Wisesociety.it è tornato a più riprese sul tema della celiachia. Adesso, per facilitare il percorso informativo, abbiamo deciso di raccogliere tutte le pubblicazioni in uno speciale.  Ma il dibattito non finisce qui. Quando sarà necessario, parleremo ancora di celiachia, andando ad arricchire questo dossier.