Wise Society : Ashwagandha, l’anti-stress naturale che regala serenità e bellezza

Ashwagandha, l’anti-stress naturale che regala serenità e bellezza

di Lucia Fino
3 Dicembre 2021

È usata da millenni nella medicina ayurvedica ma solo negli ultimi anni è diventata popolare anche da noi. L’Ashwagandha è davvero una pianta da scoprire per le sue moltissime proprietà. Fra l’altro è un formidabile anti-stress che allo stesso tempo rilassa e tonifica, è detox, aiuta a sentirsi meglio e… a essere più belli!

Ashwagandha

Foto Shutterstock

Cos’è Ashwagandha, il ginseng indiano

L’Ashwagandha è conosciuta anche come ginseng indiano o ciliegia d’inverno. Nomi diversi per una sola pianta, la Withania somnifera, “parente” di melanzane e patate (è come loro una solanacea), già citata in antichi testi della medicina indiana e cinese. In fitoterapia vengono utilizzate soprattutto le radici, sotto forma di polvere, perché proprio in questa parte si concentrano le sostanze attive, i witalonidi.

Come agisce

L’ashawagandha, proprio come il più conosciuto ginseng, è un adattogeno naturale, una pianta “resiliente” che nasce e cresce in condizioni difficili e che trasmette all’organismo umano proprio la capacità di resistere alle condizioni sfavorevoli, migliorando e poteziando difese e risorse del corpo stesso. Per questo è anti-stress, anti-age ed energizzante. Gli adattogeni regalano forza e vitalità: l’Ashwagandha aggiunge anche un’altra proprietà benefica, quando occorre è anche rilassante e favorisce il riposo. Al mattino quindi si può assumere per aver un po’ di carica in più, alla sera per dormire meglio e in modo più regolare e tranquillo. Niente di meglio in periodi impegnativi!

La pianta dell'Ashwagandha

Foto di Bankim Desai / Unsplash

I benefici dell’Ashwagandha

L’Ashwagandha è un ingrediente della medicina tradizionale orientale, in particolare ayurvedica: anche gli studi di medicina occidentale convenzionale più recenti ne hanno però confermato le qualità salutistiche. Eccone alcune che ne fanno un rimedio da provare.

Anti-stress

Lo stress quando si mantiene sotto certi livelli è benefico, quando però le tensioni diventano croniche possono danneggiare su più fronti l’organismo. Fra gli effetti dello stress anche il crescere del livello di cortisolo e di molte sostanze infiammatorie che favoriscono malattie cardiovascolari, diabete, ipertensione. L’Ashwagandha agisce proprio regolarizzando il livello di cortisolo e più in generale come antinfiammatorio.

Per rinforzare le difese

Mai come in questo periodo ne abbiamo avvertito la necessità, ma avere difese immunitarie forti in grado di contrastare l’attacco di virus e batteri è sempre importante. L’Ashwagandha è un ottimo immunostimolante da usare anche per tutta la stagione autunnale.

Per una memoria più forte

L’Ashwagandha è un efficace antiossidante: protegge cioè le cellule del corpo dall’azione aggressiva dei radicali liberi. Il suo effetto benefico è particolarmente evidente per quanto riguarda il cervello. Si può considerare un aiuto per un healthy ageing e sempre, a qualsiasi età, per avere una memoria più pronta e maggiore capacità di concentrazione.

Per dormire meglio

Preso alla sera aiuta a dormire meglio, in modo più regolare, evitando anche i fastidiosi risvegli notturni. La polvere di Ashwagandha si può anche sciogliere in un bicchiere di latte che, grazie al triptofano, ne aumenta il potere rilassante.

Controlla il colesterolo

Detox e “amica del cuore” (e della circolazione sanguigna) l’Ashwagandha aiuta a ridurre e a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue.

Per pelle e capelli più belli

Proprio perché è un potente antiossidante l’Ashwagandha è sempre più usata anche per la cura di pelle e capelli, come integratore ma anche come ingrediente di lozioni, sieri, creme, oli. Anti-age naturale, contiene tirosina, un aminoacido che contribuisce a rallentare l’apparire dei capelli bianchi, stimola il microcircolo del cuoio capelluto e quindi una migliore crescita e salute dei capelli.

Ashwagandha in polvere e compresse

Foto Shutterstock

Controindicazioni dell’Ashwagandha

L’Ashwagandha è un rimedio sicuro, va però evitata in gravidanza e durante l’allattamento e se si soffre di ipertiroidismo perché aumenta l’attività della tiroide. Proprio per le sue forti capacità immunostimolanti può essere controindicata se si soffre di malattie autoimmuni.

Ashwagandha: le dosi consigliate

La dose consigliata di Ashwagandha è di 600 mg, due volte al giorno. In commercio è possibile trovarla sia sotto forma di polvere che in comode compresse. Per utilizzare prodotti sicuri si consiglia sempre di acquistarla in erboristeria o in farmacia.

Lucia Fino

© Riproduzione riservata
Altri contenuti su questi temi: , , , ,
Vedi di più su be healthy
Vedi di più su longevity
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6624 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57014 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 519 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 61229 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57013
Correlati in Wise
 
DALLA COMMUNITY