Wise Society : I buoni propositi di settembre per un anno sostenibile e senza stress

I buoni propositi di settembre per un anno sostenibile e senza stress

di Maria Enza Giannetto
1 Settembre 2022

Al rientro dalle vacanze, prima di riprendere con la routine quotidiana, facciamo l'esercizio di stilare una lista di buoni propositi per condurre una vita più sana, sostenibile e stress-free. Ecco qualche consiglio

Ammettiamolo pure, per molte persone, la fine della vacanze estive coincide con la voglia di stilare una lista di buoni propositi di settembre. Come un vero e proprio inizio di un nuovo anno, non come il canonico Capodanno che segna lo scoccare dell’anno solare, ma come l’avvio di 12 mesi carichi di energia e voglia di fare cose nuove. Uscire di più, fare più sport, mangiare più sano, intraprendere un nuovo hobby o mettere più impegno e disciplina nel perseguire le proprie passioni.

Be Happy - Buoni propositi di settembre

Photo di Alex Block / Unsplash

Buoni propositi di settembre: 12 mesi di vita no-stress e sostenibile

Insomma, settembre – sarà anche per via dell’inizio della scuola – sembra il momento migliore per mettere nero su bianco i nuovi obiettivi e i desideri da trasformare in realtà nei mesi successivi.  Ognuno di noi può stilare la sua lista di buoni propositi, ma vi segnaliamo anche i suggerimenti condivisi dal portale per campeggi e villaggi vacanze, Campeggi.com, orientati a una vita più sana, sostenibile e stress-free non solo durante le vacanze, ma per tutto l’anno.

Settembre: imparare qualcosa di nuovo ogni mese

Spesso la routine quotidiana limita l’apprendimento e la curiosità. E’ quindi importante dedicarsi alcuni momenti, nel corso della settimana o del mese, per imparare sempre qualcosa di nuovo. Per farlo si può partecipare a un corso online o in presenza (molti iniziano proprio a settembre), ci si può dedicare ai fornelli mettendosi alla prova con una ricetta mai provata prima o si può iniziare a studiare una nuova lingua.

Ottobre: ridurre il tempo trascorso di fronte agli schermi

Viviamo una vita sempre connessa e sempre di fronte a uno schermo. Che sia per svago o per lavoro, spesso si trascorre davanti allo schermo più tempo di quanto si dovrebbe o, spesso, vorrebbe. Con l’arrivo dell’autunno, il suggerimento è quello di inserire la riduzione del tempo – di fare un digital detox magari seguendo le indicazione del digital detox day – che si trascorre in compagnia della tecnologia: meglio dedicarsi ad altre attività come la lettura, lo sport, la cucina o i giochi da tavolo, ideali per i pomeriggi autunnali.

Novembre: leggere almeno un libro al mese

Non solo passatempo e fonte di conoscenza, leggere è un meraviglioso antistress, perché allontana la mente dalle preoccupazioni quotidiane. Inoltre, trascorrere qualche ora leggendo stimola la creatività, migliora le proprietà di linguaggio, l’empatia e la memoria. Il consiglio del mese di novembre, quindi, è di leggere almeno un libro al mese. E novembre è un ottimo momento per iniziare a metterlo in pratica: bastano 10 -15 pagine al giorno per un libro in 30 giorni.

Dicembre: regalare esperienze

Tra i buoni propositi di settembre, anche se sembra ancora presto, si può già  pensare a un regalo di Natale per le persone alle quali si vuole bene che possa essere in linea con una visone sostenibile ed emozionale della vita. Per andare sul sicuro e per evitare sprechi, i regali migliori sono le esperienze, magari da vivere insieme. E allora: concerti, attività adrenaliniche, un weekend in un glamping, un fine settimana alla spa. Un’occasione per creare insieme nuovi ricordi, divertirsi, rilassarsi e non comprare l’ennesimo oggetto.

Gennaio: fare acquisti più consapevoli

Il proprio impatto sull’ambiente può essere ridotto anche quando si fanno acquisti: dagli alimentari, prediligendo prodotti a chilometro zero, di stagione, prevalentemente vegetali e che non prevedono imballaggi di plastica o non riciclabili, fino all’abbigliamento, optando per capi di qualità ed evitando il fast fashion. Allora, anche se gennaio è il mese dei saldi, cominciare a cambiare abitudini e fare scelte e acquisti più consapevoli, è sicuramente un’ottima idea.

Febbraio: visitare almeno un posto nuovo al mese

Nella routine quotidiana, e soprattutto dopo mesi di lavoro, è facile lasciarsi travolgere dalle similitudine tra le giornate. Per non smettere di stupirsi e per arricchire le proprie settimane, uno dei buoni propositi da scrivere nero su bianco è quello di provare o visitare almeno un nuovo posto ogni mese: una città mai vista prima, un museo non lontano da casa, un nuovo locale o una nuova mostra.

Museo

Foto di Liza Rusalskaya / Unsplash

Marzo: spostarsi in modo più sostenibile

L’arrivo di marzo e della primavera può essere un buon momento per cambiare le proprie abitudini e per iniziare a spostarsi in modo più sostenibile, preferendo la due ruote o i propri piedi. Spesso capita di utilizzare l’automobile per percorrere distanze che si potrebbero coprire anche a piedi o in bicicletta. Con la mobilità sostenibile, non solo si ridurrà il proprio impatto sull’ambiente, ma si farà del bene anche al proprio organismo.

Aprile: dormire almeno 7 ore ogni notte

Si dice sempre: aprile dolce dormire. Riposare aiuta il corpo e la mente a ricaricare le batterie ed è quindi importante dedicargli il giusto tempo. Anche se le ore di sonno consigliate variano a seconda dell’età e dello stile di vita, la regola generale è quella di dormire almeno 7 ore ogni notte. È importante, inoltre, che il riposo non subisca interruzioni, quindi l’ideale sarebbe riuscire a eliminare interferenze sonore e luminose, se non necessarie.

Maggio: creare un angolo green in casa

Che sia in terrazzo, in giardino o vicino a una finestra, creare un proprio angolino green in casa può non solo rivelarsi un ottimo passatempo, ma anche regalare luminosità e vivacità agli ambienti. Maggio è il mese perfetto per fare il pieno di piante al vivaio, per piantare i nuovi semi (via libera a cetrioli, pomodori e peperoncini, per esempio) o cambiare i vasi alle piantine che già colorano di verde le stanze della propria abitazione.

Piantina per l'orto sul balcone

Foto di amy lynn grover / Unsplash

Giugno: fare almeno 10.000 passi al giorno

Per mantenere uno stile di vita sano è importante mantenere il corpo in movimento. L’ideale, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, sarebbe fare almeno tra gli 8.000 e i 10.000 passi al giorno, ossia camminare per almeno due ore (anche in maniera discontinua) nell’arco della giornata, meglio se in mezzo alla natura. In questo modo non solo si migliora la circolazione sanguigna e la mobilità, ma anche l’umore. Giugno, con le sue lunghe giornate, è il momento perfetto per iniziare questa sfida personale.

Luglio: trascorrere più tempo in mezzo alla natura

Secondo numerosi studi, trascorrere del tempo in mezzo alla natura – con vere e propri bagni di foresta – non solo riempie gli occhi di bellezza, ma aiuta anche a rilassarsi, a ridurre lo stress e l’ansia, ad aumentare la concentrazione e a migliorare l’umore. Per chi vive in città, la soluzione possono essere i parchi, che per quanto piccoli permettono comunque di allontanarsi dal cemento e dalle mura delle proprie abitazioni e che nelle calde giornate di luglio regalano un po’ di ombra e temperature leggermente più basse.

Agosto: prediligere vacanze con un basso impatto ambientale

Prima di arrivare ai buoni propositi di settembre 2023, agosto è il mese delle ferie e di meritato riposo, ma senza dimenticare la sostenibilità. Anche una vacanza, infatti, può essere green: dal mezzo di trasporto utilizzato alla scelta di strutture eco-sostenibili ed eco-camping, passando per la riduzione del peso dei bagagli, che influiscono su consumi ed emissioni, e la scelta della crema solare, che potrebbe influire negativamente sull’ecosistema.

Maria Enza Giannetto

© Riproduzione riservata
Altri contenuti su questi temi: ,
Continua a leggere questo articolo: