Wise Society : Camminare 10.000 passi al giorno: benefici ed effetti collaterali

Camminare 10.000 passi al giorno: benefici ed effetti collaterali

di Fabio Di Todaro
2 Dicembre 2021

Secondo uno studio inglese camminare fa bene solo se ad esso si accompagna una alimentazione adeguata. E per alcuni potrebbe essere controproducente

A quante persone è capito di sentirsi dire: «Per stare in forma devi percorrere almeno 10000 passi al giorno»? A molti tra coloro che leggono, se non a tutti. D’altra parte, negli ultimi anni, a tutte le latitudini si è diffusa la convinzione che, per restare in forma, sia necessario compiere quanto meno questo «sforzo». Dove sta la verità? Quali sono benefici di camminare 10000 passi al giorno e a quanti km corrispondono? Facciamo chiarezza.

camminare 10000 passi

Foto 123rf

Benefici di camminare 10000 passi al giorno

Camminare fa bene e, anzi, spostarci a piedi è uno dei modi che abbiamo a disposizione per rimanere attivi, per favorire la circolazione sanguigna, per allenare i muscoli e per mettere alla prova la nostra resistenza polmonare e fisica. Ma è abbastanza?  Quanta scienza c’è alla base dei famosi 10000 passi? Può davvero essere sufficiente rispettare questa indicazione per dimagrire o, quanto meno, per rimanere in forma? Fitwalking e camminata sportiva possono fare la differenza?

Lo studio

Nonostante l’Organizzazione Mondiale della Sanità, oltre a una serie di diverse società scientifiche di tutto il mondo, abbiano gradualmente iniziato a promuovere uno stile di vita volto a fare diecimila passi al giorno, l’affidabilità di questa indicazione viene ora posta in discussione (rispetto alla possibilità di perdere peso) da uno studio condotto dai ricercatori del dipartimento di dietetica, nutrizione e scienze alimentari della Brigham Young University di Provo (nella Salt Lake Valley) e pubblicato sul «Journal of Obesity».

Gli autori hanno osservato per sei mesi tre gruppi di matricole, abituate a percorrere quotidianamente 10.000, 12.500 e 15.000 passi al giorno (in tutti i casi registrati con un contapassi). Come ulteriori informazioni, hanno registrato gli apporti energetici giornalieri e l’andamento del peso corporeo. Alla fine del semestre, tutte le ragazze avevano acquisito, mediamente, tra uno e due chili. Un dato che ha portato i ricercatori a formulare un’osservazione piuttosto scontata: non basta esercizio fisico e semplice walking per essere certi di dimagrire.

Camminare 10000 passi

Foto iStock

10.000 passi al giorno fanno dimagrire?

Se è sicuramente consigliabile muoversi a piedi e raggiungere questa soglia camminando con un passo svelto anche per soli 45’-50’ al giorno, non è affatto detto che bastino questi passi giornalieri per dimagrire e/o garantirsi una vita in salute o, obiettivo ancora più ambizioso, un girovita nei limiti. Insomma, si può dimagrire camminando? Ebbene 10000 passi al giorno non bastano. O almeno, oltre a camminare serve anche una dieta equilibrata.

Questo non vuol dire, naturalmente, che sia inutile assumere la buona abitudine di muoversi a piedi. Piuttosto, le conclusioni dello studio confermano come, per avere un risultato soddisfacente e duraturo, sia necessario un intervento integrato che affianchi all’attività fisica una correzione delle abitudini alimentari. Un aspetto, quest’ultimo, che potrebbe aver avuto un peso tutt’altro che irrilevante nel gruppo di studentesse statunitensi citate poco più sopra

Di sicuro, a ogni modo, «abituarsi a fare lunghe camminate ogni giorno può aiutare ad assumere uno stile di vita meno sedentario», per dirla con Bruce Bailey, docente di scienze motorie alla Brigham Young University e prima firma della pubblicazione. Per ridurre il giro vita, servirà compiere qualche altro sacrificio. Ma venire fuori dalla pigrizia, muoversi a piedi e fare i famosi 10000 passi è il primo passo per rimettersi in forma.

Quanti km sono 10000 passi?

Abituati come siamo a misurare le distanze percorse in metri e km, per capire quanto bisogna camminare per raggiungere l’obiettivo giornaliero sarebbe bene fare una piccolo calcolo. Solitamente, infatti, 10000 passi corrispondono a un piccolo sacrificio quotidiano di circa 8 km. E quanto si consuma camminando? Il famoso obiettivo giornaliero, a seconda delle circostanze, può farci bruciare fino a 400/500 calorie. 

stile di vita longevity camminare be active

Foto: ©123RF.com

La salute prima di tutto

In effetti, molti degli studi scientifici che sono stati condotti su questo stile di vita si sono rivelati piuttosto arbitrari. In questi lavori ci si è limitati a fare un paragone tra persone che percorrono 10.000 passi ogni giorno e altre che ne fanno molti meno. Il confronto si è basato sulla misurazione delle calorie bruciate, della pressione sanguigna e dei livelli di glucosio nel sangue. Ma, al di là dei divari riscontrati, non si è quasi mai tenuto conto di altri comportamenti in grado di influenzare gli stessi parametri. E, di conseguenza, lo stato di salute complessivo.

A ciò occorre aggiungere che, oltre a rischiare di essere controproducente sul piano psicologico, richiamare una persona sedentaria a compiere almeno 10.000 passi al giorno potrebbe essere anche dannoso. Nel caso specifico, il pensiero è rivolto a chi per esempio soffre di una malattia cronica, che potrebbe avvertire come eccessivo un simile sotto sforzo, soprattutto se effettuato senza un controllo.

Twitter @fabioditodaro

© Riproduzione riservata
Altri contenuti su questi temi: , , ,
Vedi di più su be active
Vedi di più su longevity
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57029 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 542 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57013 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 573
Correlati in Wise
 
DALLA COMMUNITY