Wise Society : Più ‘bio’ nelle mense
SPECIALE : Cibo biologico
ARTICOLI Vedi tutti >>

Più ‘bio’ nelle mense

Per tutelare le biodiversità, diversificare i menù, aumentare l'uso di cibo legato alle stagioni e migliorare la sicurezza ci vuole più biologico nelle mense. A dirlo l'AIAB.

Ilaria Lucchetti
20 Febbraio 2012

Foto di Kalamun/flickrConvertire la ristorazione collettiva al biologico. Perchè soltanto in questo modo si potranno tutelare le biodiversità,  diversificare i menù, puntare alla stagionalizzazione dei cibi e migliorare sia la qualità che la sicurezza dell’alimentazione.

E’ l’invito che arriva da AIAB – Associazione Italiana Agricoltura Biologica – che nell’ambito di Biofach, fiera di settore appena conclusa, ha promosso l’incontro “Ristorazione collettiva biologica e Acquisti Verdi Pubblici.”

Secondo uno dei vertici dell’associazione, Andrea Ferrante, la ristorazione collettiva rappresenta un’enorme opportunità per il mondo del bio, un’occasione che va colta <perchè il settore è decollato proprio grazie alla ristorazione collettiva pubblica, quando i Comuni hanno deciso di promuovere e inserire il biologico nelle mense scolastiche e non solo>.

Oltre a questo, aggiungono da AIAB, la Politica Agricola Comune dovrebbe promuovere la valorizzazione dei prodotti locali e sostenibili nei bandi europei sulla spesa pubblica.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 361 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1827 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 358
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY