Wise Society : Naturale e responsabile, i consigli per un beauty case estivo sostenibile
ARTICOLI Vedi tutti >>

Naturale e responsabile, i consigli per un beauty case estivo sostenibile

La cura del corpo e del viso è essenziale anche d'estate, come è essenziale continuare a scegliere prodotti green, atossici e che non fanno male all'ambiente. Ecco qualche suggerimento per creare il proprio cofanetto di bellezza perfetto e green

Rosa Oliveri
16 Luglio 2021

Beauty routine e tutela dell’ambiente possono e devono andare di pari passo. Anche in estate. In vacanza o in città, nella fretta della partenza o nell’impossibilità di trovare i prodotti che usiamo normalmente, una cosa è certa: non bisogna mai rinunciare alle buone pratiche di bellezza quotidiane, né ovviamente, alla salvaguardia dell’ambente.

beauty routine sostenibile

Foto di Noah Buscher / Unsplash

I consigli per creare un beauty case sostenibile

Per creare il proprio beauty case sostenibile, si può prendere spunto, dai consigli lanciati da Abiby, talent scout di prodotti must have nel mondo beauty e nel settore delle beauty box in abbonamento che, pensando alla salvaguardia dell’ambiente, ha creato la “No Plan(et) B”, una box pensata per stimolare il cambiamento partendo dai piccoli gesti quotidiani e per porre l’attenzione su alcune problematiche che colpiscono il Pianeta.
Proposte che parlano di alcuni prodotti specifici ma che danno anche consigli utili e generici per scegliere sempre ingredienti naturali, privi di siliconi e sostanze inquinanti, preferendo prodotti dalla filiera produttiva corta e con packaging riciclabili o riciclati. Ecco quindi, i cinque consigli di Abiby per un beauty case estivo amico dell’ambiente.

Gel idratante naturale: per coccolare la pelle dopo le ore al sole

Step fondamentale in tutte le routine di bellezza, l’idratazione è essenziale per una pelle bella e rimpolpata soprattutto d’estate, quando le molte ore trascorse al sole possono mettere a dura prova il suo equilibrio. In un beauty case estivo, quindi, non possono mancare gel e creme idratanti dalla texture leggera, meglio se naturali, che non ungono e vengono assorbiti in fretta dalla cute.

Scrub: meglio se naturale e senza microplastiche

Con l’arrivo dell’estate è importante detergere ed esfoliare la pelle per eliminare le cellule morte, permettere una migliore idratazione e favorire un’abbronzatura più rapida e duratura. Scrub e gommage, però, possono contenere microplastiche che, una volta sciacquate, si riversano in mare. Per questo motivo è fondamentale fare attenzione all’INCI e optare per scrub realizzati con ingredienti naturali come noccioli di frutti, sali o semi; da evitare, invece, quelli che tra i componenti presentano Polymethyl methacrylate (PMMA), Polyethylene terephthalate (PET), Polyethylene (PE), Nylon o Polypropylene (PP).

ragazza che fa lo scrub al viso

Foto Shutterstock

Crema solare: amica del mare e della pelle

Proteggere la pelle dal sole è importante tutto l’anno, ma lo è soprattutto in estate, quando la cute rimane esposta più a lungo ai raggi UVA e UVB. Oltre a prendersi cura della pelle, però, è fondamentale prendersi cura anche dell’ambiente e prediligere solari naturali e senza componenti chimici che potrebbero inquinare il mare; tra questi l’oxybenzone, il butylparaben, l’octinoxate e il methylbenzylidene camphor che, uccidendo i coralli, causano un grave squilibrio dell’ecosistema. I solari ocean friendly sono perfetti per una stagione estiva amica di mari e oceani.

Prodotti solidi: per viaggiare leggeri e ridurre la plastica

Stop a prodotti travel size usa e getta acquistati solo per le vacanze estive e poi dimenticati in valigia, il beauty case amico dell’ambiente predilige i cosmetici solidi che aiutano non solo a ridurre gli sprechi, ma anche la plastica (proprio in questo mese è che anche il Plastic free July). Via libera quindi a shampoo e balsamo solidi e saponette, meglio se a base di ingredienti naturali, per rispettare pelle e capelli, ma anche l’ambiente riducendo il packaging al minimo indispensabile.

Shampoo solido

Foto di FitNish Media su Unsplash

Spray capelli: per proteggere la chioma dai raggi UV

Non solo la pelle, anche i capelli risentono dell’esposizione al sole e dei raggi UV, che li danneggiano rendendoli secchi, opachi e più fragili. Soprattutto in caso di capelli che hanno subito trattamenti schiarenti o coloranti e che, quindi, sono già privi della loro naturale umidità, è importante prevenire l’effetto crespo e i possibili danni usando spray in grado di nutrirli e proteggerli, meglio se a base di ingredienti naturali.

I consigli per proteggersi dal sole in modo green

Ma non è tutto. Proprio in tema estate, mare e bellezza,  sempre Abiby ha creato la “Seacret Space”, la box del mese di luglio per celebrare l’estate, la spensieratezza e proteggere il corpo dal sole senza dimenticare di rispettare l’ambiente.

La box, che lancia in anteprima il nuovo SUN-TECTION hair & body spray di SIMPLY ORGANIC e regalerà a tutte le abbonate l’Hair&Body Wash di DAVINES, un prodotto che vuole raccontare il brand e il suo impegno per i mari insieme a Sea Shepherd, organizzazione internazionale che si batte per la salvaguardia della biodiversità marina attraverso il contrasto alla pesca illegale. Ecco i 5 consigli per selezionare i prodotti estivi in maniera più consapevole e più green.

Protezioni solari ocean friendly

Foto Shutterstock

Preferire solari con filtri minerali

Soprattutto in estate, quando l’esposizione al sole è maggiore, è fondamentale proteggere la pelle con prodotti in grado di limitare i danni dei raggi UV. Molte creme solari, però, contengono filtri chimici di origine sintetica che, una volta in contatto con l’acqua, si disperdono inquinando i mari e causando gravi danni all’ecosistema. Per questo motivo è importante preferire solari con filtri minerali naturali e biodegradabili che proteggono sia la pelle che l’ambiente.

Utilizzare autoabbronzanti biologici

Dopo anni rimasti nell’ombra e dopo essere stati quasi demonizzati a causa del fastidioso effetto “arancione” ormai superato grazie alle nuove formulazioni, gli autoabbronzanti si stanno facendo nuovamente strada tra i trend estivi del 2021. Attenzione però agli ingredienti, che devono rispettare la pelle e l’ambiente: come per i solari è infatti importante verificare la composizione e preferire prodotti con formulazioni biologiche e naturali così da non causare inutili danni alla cute o all’ecosistema durante i bagni in mare o sotto la doccia.

Evitare prodotti scrub con microplastiche

Per favorire l’abbronzatura e renderla più duratura è importante esfoliare la pelle per eliminare le cellule morte e migliorare così l’idratazione. Scrub e gommage, però, spesso contengono microplastiche (come Polymethyl methacrylate, Polyethylene terephthalate, Polyethylene, Nylon o Polypropylene), che, una volta sciacquate, si riversano in mare danneggiano l’ecosistema. Per questo motivo è fondamentale preferire prodotti realizzati con ingredienti naturali come noccioli di frutta, sali o semi o magari idee  particolari come la crema che viene direttamente dalla barriera corallina.

Fare attenzione all’INCI dei prodotti

Per una scelta sostenibile e consapevole la prima cosa da fare è leggere con attenzione l’etichetta e l’INCI, ossia la composizione di ogni prodotto, dove gli ingredienti sono riportati in ordine di concentrazione dal più al meno presente. In questo modo, anche grazie alla presenza di determinate certificazioni indicate con simboli e bollini, è possibile capire se il prodotto può essere definito naturale, biologico, vegan friendly o cruelty free. Tra gli ingredienti da evitare ci sono in particolare siliconi e parabeni che non solo danneggiano l’ambiente, ma, sul lungo periodo, anche pelle e capelli.

Prendersi cura dei capelli con brand green

In estate, soprattutto dopo i lunghi bagni in mare o in piscina, è importante prendersi cura dei capelli con trattamenti ad hoc idratanti in grado di contrastare i possibili danni causati da salsedine e cloro. Entrambi, infatti, uniti ai raggi UV, possono indebolire il capello, sottraendo idratazione e causando secchezza e nodi in prossimità delle punte. Per prendersi cura dei capelli in modo sostenibile è sempre meglio preferire prodotti senza siliconi e brand che si distinguono dagli altri proponendo iniziative a supporto dell’ambiente.

Tea tree oil

Foto shutterstock

Rosa Oliveri

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 848 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3010 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8877 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2173
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY