Tutto ciò che devi sapere sulle costruzioni ecologiche

Con il termine “bioedilizia” (bioarchitettura o architettura sostenibile) s’intende una tipologia di edilizia che include sia l’ecologia che lo sviluppo sostenibile.

La bioedilizia comprende inoltre, anche progetti di ristrutturazione e non solo di costruzione di edifici ex novo. Non viene quindi considerata soltanto la fase costruttiva, ma anche quella di vita dell’edificio e ovviamente quella di demolizione.

Un edificio costruito secondo le regole e i principi della bioedilizia deve necessariamente possedere alcune caratteristiche. L’abitazione deve innanzitutto sfruttare sistemi di produzione energetica sostenibili (che escludano quindi i combustibili fossili) che producano energie rinnovabili, deve essere minimalista per ridurre i consumi di suolo e usare materiali bioecologici, ad esempio il bambù.

La bioedilizia comprende anche la fase di arredamento oltre che quella di costruzione che studia e progetta l’intera abitazione per ridurre al minimo gli sprechi. Questo tipo di edilizia ha moltissimi benefici tra cui la riduzione delle emissioni di anidride carbonica, la protezione della biodiversità, riduzione degli sprechi e miglioramento delle condizioni di vita.

L’unico svantaggio è sicuramente il costo iniziale che però può essere recuperato grazie ai risparmi energetici e all’autosufficienza dell’abitazione.

Si tratta di una soluzione incredibile per migliorare le nostre abitudini ma anche la condizione dell’ambiente in cui viviamo. La bioedilizia rappresenta un’alternativa pronta a rivoluzionare il mondo delle costruzioni che deve essere valorizzata e sfruttata. Se sei interessato al tema e vuoi conoscere ulteriori dettagli che riguardano l’architettura sostenibile, scopri la nostra raccolta di articoli di approfondimento.

?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?>