Wise Society : Fondazione Umberto Veronesi: il 25 marzo la cerimonia per l’assegnazione delle borse di ricerca 2021
ARTICOLI Vedi tutti >>

Fondazione Umberto Veronesi: il 25 marzo la cerimonia per l’assegnazione delle borse di ricerca 2021

Redazione
19 Marzo 2021

Un award che sostiene attivamente ricerca scientifica e i progetti più innovativi. La vocazione della Fondazione Umberto Veronesi brilla attraverso i suoi grant che, quest’anno, sono stati accordati a 133 ricercatori italiani e stranieri. Le borse di ricerca della Fondazione contribuiscono a bilanciare la cosiddetta “fuga dei cervelli”: sono tanti, infatti, i talenti che dopo essersi formati in Italia, si spostano in un altro paese. E se da un lato i grant offrono le risorse per permettere di restare a lavorare in centri di eccellenza italiani, dall’altro si offrono opportunità in grado di attrarre anche ricercatori stranieri nel nostro paese.

Le Borse di ricerca 2021 della Fondazione Umberto Veronesi: la cerimonia del 25 marzo

Fondazione Veronesi, ritratto

Il volto di Umberto Veronesi creato con i ricercatori che sono stati finanziati negli anni

La cerimonia di premiazione si terrà il 25 marzo alle 18.30, rigorosamente in streaming, sui canali della Fondazione. Oncologia, malattie cardiovascolari, neuroscienze e nutrigenomica: questi gli ambiti in cui si sono distinti i ricercatori che verranno premiati.

In particolare la Fondazione Veronesi ha assegnato 110 borse di ricerca per ricercatori post-dottorato e 21 borse di formazione e specializzazione. Ma non finisce qui, perché alle suddette borse, si aggiunge il sostegno alla SEMM, la Scuola Europea di Medicina Molecolare, che accoglie 115 dottorandi. In questo caso ad essere finanziati saranno in totale 15 progetti di ricerca italiani e internazionali, a cui si aggiungono 4 protocolli di cura in oncologia pediatrica.

Un premio all’eccellenza e al talento scientifico

La Fondazione Umberto Veronesi premia la scienza in una celebrazione che diventa anche un’occasione per ribadire l’importanza del sostegno alla ricerca, nonché un modo per celebrare il lavoro di ricercatori e ricercatrici e l’impegno civile di tutti gli illuminati sostenitori che hanno a cuore il benessere e la salute dell’umanità.

L’evento, la premiazione e i protagonisti

“L’emergenza sanitaria da Covid-19 che stiamo vivendo ci ricorda l’importanza e il ruolo fondamentale della ricerca scientifica indipendente, un settore troppo spesso dimenticato ma che ci fa capire quanto il progresso della scienza sia strategico anche per lo sviluppo del nostro Paese. Proprio per questo, Fondazione continua a mantenere il suo impegno finanziando i migliori ricercatori e progetti di altissimo profilo scientifico che mirano altresì a identificare misure efficaci per proteggere gli individui più fragili, come i pazienti oncologici o gli individui affetti da patologie croniche con un sistema immunitario indebolito e quindi esposti a diversi fattori di rischio. Il progresso scientifico è un’impresa collettiva e la ricerca scientifica rappresenta un investimento per il futuro di tutti noi”.

Un’affermazione che diventa una dichiarazione d’intenti, quella di Paolo Veronesi, presidente della Fondazione, che presiederà alla premiazione moderata dal giornalista Fulvio Giuliani.

Paolo Veronesi, presidente di Fondazione Umberto Veronesi

Paolo Veronesi

Interverranno anche Carlo Alberto Redi, Presidente del Comitato Etico di Fondazione Umberto Veronesi, e Chiara Tonelli, presidente del Comitato Scientifico della Fondazione, che afferma:

“Il mondo della ricerca scientifica e della medicina sta attraversando un periodo di vera e propria rivoluzione. La Fondazione sostiene una nuova mentalità che vede la ricerca di laboratorio affiancata e proiettata alla prevenzione e alla cura delle malattie e, proprio per questo, anche quest’anno crediamo e sosteniamo la crescita e la formazione di una nuova generazione di scienziati capaci di pensare e agire contemporaneamente da ricercatori e da clinici, impegnati a trovare soluzioni di cura immediate”

Grant fondazione umberto veronesi

Foto di repertorio dai Grant del 2015 della Fondazione Umberto Veronesi

Importante, inoltre, sarà l’intervento della Senatrice Emma Bonino e di Elisabetta Dejana, Responsabile del Programma di Ricerca IFOM “Il sistema vascolare del cancro” e Professore Ordinario presso il dipartimento di Immunologia Genetica e Patologia all’Università di Uppsala (Svezia): il focus verterà sull’importanza della ricerca scientifica.

La premiazione darà anche spazio alle testimonianze. Seguiremo, ad esempio, l’intervento di Marta Casiraghi che, grazie alla ricerca scientifica ha sconfitto un tumore all’ovaio e oggi è Pink Ambassaror di Fondazione Umberto Veronesi. Interverranno anche i genitori e gli amici di Pietro Martini, ragazzo scomparso nel 2012 a causa di un tumore, che testimonieranno la grande necessità di continuare a sostenere la ricerca scientifica d’eccellenza con forza e unione delle parti.

Fondazione Umberto Veronesi Award

La premiazione di 133 tra ricercatori e ricercatrici sarà anche l’occasione per consegnare il quarto award della Fondazione, dedicato alle migliori pubblicazioni scientifiche a firma di ricercatori sostenuti da Fondazione e pubblicate nel 2021. Quest’anno ad aggiudicarsi l’award sono Anna Julie Peired, Marta Anna Kowalik e Ombretta Melaiu.

Dal 2003, anno della sua nascita, Fondazione Umberto Veronesi ha sostenuto 1.895 ricercatori e 135 progetti di ricerca. Anche noi, nel nostro piccolo, possiamo fare molto e supportare le attività della Fondazione. Destinare il 5×1000 alla ricerca scientifica e fare acquisti solidali sono solo alcuni dei molti modi con i quali anche i singoli cittadini possono contribuire. L’unione fa la forza e insieme si può arrivare molto lontano.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14794 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1503
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY