Wise Society : Giornata della Terra: l’Earth Day e la call per salvare il pianeta
ARTICOLI Vedi tutti >>

Giornata della Terra: l’Earth Day e la call per salvare il pianeta

Serena Fogli
21 Aprile 2020

Si chiama Giornata della Terra o, per dirla all’inglese, Earth Day: si celebra ogni anno il 22 aprile col fine di sensibilizzare l’opinione pubblica alla salvaguardia del nostro pianeta, facendo riflettere singoli e istituzioni sull’impatto che le azioni umane hanno sull’ambiente.

Benché l’attenzione alle tematiche ambientali sia cresciuta esponenzialmente negli ultimi anni, la storia della Giornata della Terra, in realtà, non è recente. E allora andiamo subito a scoprire le sue origini, i suoi lodevoli obiettivi e le iniziative con le quali ognuno di noi può far sentire la sua voce.

tutela ambientale salvaguarda dellambiente Giornata della Terra ecologia Earth Day Italia earth day

Photo by Ben White on Unsplash

Cos’è la Giornata della Terra: la storia dell’Earth Day

Greta Thunberg e gli scioperi sul clima, Fridays for Future e il costante impegno di Greenpeace: in questi ultimi anni il movimento ambientalista si sta facendo sentire a gran voce e, sempre più spesso, è in grado di raggiungere i canali istituzionli dell’informazione e i piani alti del potere decisionale. Eppure ecologia e salvaguardia dell’ambiente non sono tematiche nuove e la Giornata della Terra ne è la prova.

Per scoprire le origini dell’Earth Day, infatti, bisogna tornare indietro di parecchi anni e fermarsi nel 1969: fu a una conferenza dell’Unesco a San Francisco che l’attivista per la pace John McConnel proposte una giornata dedicata alla Terra e ai movimenti pacifisti, volta a proteggere l’ambiente e le risorse naturali. L’idea fu ripresa l’anno seguente e, fortemente voluta dal senatore Gaylord Nelson, fu ratificata dalle Nazioni Unite per poi essere celebrata per la prima volta il 22 aprile 1970: a scendere in piazza furono oltre 20mila cittadini americani, una partecipazione straordinaria per l’epoca, quando la protezione ambientale non era assolutamente una priorità nell’agenda politca governativa.

Dal quel 22 aprile 1970 la Giornata della Terra ha fatto molta strada: oggi sono ben 193 i paesi che prendono parte alle celebrazioni annuali.

tutela ambientale salvaguarda dellambiente Giornata della Terra ecologia Earth Day Italia earth day

Photo by Photo Boards on Unsplash

Gli obiettivi della Giornata Della Terra

L’obiettivo principale dell’Earth Day è quello di sensibilizzare cittadini, istituzioni e governi alla tutela dell’ambiente: il pianeta che abbiamo a disposizione è uno ed è compito di tutti tutelarlo e rispettarlo.

Il 22 aprile di ogni anno la Giornata della Terra pone la sua attezione su un focus diverso col fine di dar vita al più grande movimento di salvaguardia ambientale del pianeta. L’obiettivo, in fondo, è solo uno: generare il cambiamento che la Terra necessita per sopravvivere.

Scopo dell’Earth Day è coinvolgere tutti, anche i singoli cittadini che – insieme – devono prendere coscienza del proprio potere in quanto consumatori, persone votanti e membri di una comunità che chiede a gran voce un’inversione di rotta. Tutti siamo importanti: la lotta per la tutela dell’ambiente e la Giornata della Terra ci insegnano che ognuno di noi ha potere e voce in capitolo. Quando più voci si uniscono diventano un eco che si congiunge a milioni di altre voci e azioni che, insieme, possono creare il cambiamento di cui noi tutti abbiamo bisogno.

2020: la Giornata della Terra compie 50 anni

Il 22 aprile 2020 l’Earth Day compie 50 anni: un traguardo importante, nonché un anniversario particolare, durante il quale la natura chiede a gran voce il nostro aiuto. Dagli incendi in Amazzonia a quelli in Austrialia, dall’invasione delle locuste in Africa all’emergenza sanitaria causata alla pandemia del Coronavirus, tutti gli ecosistemi soffrono e la tregua delle emissioni inquinanti causata dallo stop produttivo mondiale è solo temporanea.

Giornata della Terra 2020: le iniziative

Le iniziative legate alla Giornata della Terra 2020 saranno online: la opzioni a disposizione sono davvero molte e ognuno di noi potrà trovare il modo perfetto per informarsi e accumulare sensibilità ambientale.

L’iniziativa più importante è sicuramente #OnePeoleOnePlanet, la maratona multimediale che, per 12 ore (dalle 8 del mattino alle 20 di sera), darà vita a un ricchissimo palinsesto in diretta straming su RaiPlay con interviste, incontri con esperti e approfondimenti. L’apertura delle celebrazioni mondiali, nel 2020, è affidata proprio all’Italia con la dedica a Papa Francesco nel quinto anniversario dell’Enciclica ambientale “Laudato si’ “.

Gli hashtag ufficiali dell’iniziativa, per partecipare attivamente sulle proprie pagine social, sono: #OnePeopleOnePlanet, #CosaHoImparato, #EarthDay2020, #iocitengo, #VillaggioperlaTerra, #focolaremedia.

E per chi vuole fare qualcosa di concreto, consigliamo di dare un’occhiata all‘iniziativa di Treedom: basterà guardare un video, che trovate qui sotto.

Ogni 1000 visualizzazioni, infatti, Treedom pianterà un albero. Facile no?

Serena Fogli

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3121 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 20556 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 822 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 24092 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 29984 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 21420
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY