Wise Society : Chi è veramente la svedese simbolo della lotta ai cambiamenti climatici?
ARTICOLI Vedi tutti >>

Chi è veramente la svedese simbolo della lotta ai cambiamenti climatici?

Motore del movimento Fridays for Future, Greta Thunberg è diventata, nonostante la giovane età, un'icona ambientalista globale che non ha paura di sfidare i grandi della Terra. Un documentario di Nathan Grossman dal titolo "I am Greta" ne racconta la personalità unica, le battaglie e gli aspetti più inediti

Rosa Oliveri
14 Novembre 2020

Le lacrime di rabbia che hanno solcato il viso di Greta Thunberg mentre pronunciava il suo discorso, ripreso da tutti i media internazionali, al Climate Action Summit 2019 organizzato dalle Nazioni Unite, davanti capi di Stato e di Governo, accademici e scienziati è rimasto nel cuore di molti. Vedere una ragazzina parlare con tanta veemenza in difesa del clima, senza risparmiare parole dure contro i governanti, ha fatto conoscere l’attivista anche a chi fino a quel momento non sapeva chi fosse.

Chi è Greta Thunberg

Nata il 3 gennaio 2003 a Stoccolma, Greta Thunberg è un’attivista per il clima.

locandina documentario greta thumberg

Il poster del documentario I am Greta, dedicato all’attivista svedese (foto: B-Reel Films).

Del suo impegno per la sostenibilità ambientale e contro il cambiamento climatico si comincia a parlare nell’estate 2018 quando s’impegna in uno sciopero scolastico solitario per chiedere al suo Paese il rispetto degli accordi di Parigi contro il cambiamento climatico. A motivare Greta, allora 15enne, fu l’estate particolarmente calda. Così durante l’orario scolastico, invece di andare a scuola, Greta decise di fermarsi davanti il Parlamento svedese esponendo il cartello «Skolstrejk för klimatet» (Sciopero scolastico per il clima) e ci restò fino alle elezioni svedesi di settembre. Concluso lo sciopero giornaliero, Greta continuò a protestare ogni venerdì con lo slogan Fridays for future. Ma, settimana dopo settimana, alla sua protesta si sono uniti via via moltissimi ragazzi in ogni parte del pianeta.

Fridays for future, il movimento globale per la lotta ai cambiamenti climatici

Ad unirsi alla protesta di Greta Thunberg sono stati, inizialmente, i suoi coetanei australiani. Gli scioperi per il clima del venerdì hanno coinvolto, negli anni, i giovanissimi studenti di 270 paesi. La protesta è culminata nel 2019 quando il 15 marzo c’erano in piazza milioni di studenti, tra questi 100 mila hanno sfilato a Milano. Il movimento, dopo le altre manifestazioni globali del 24 maggio, del settembre 2019 in concomitanza con il Climate Action Summer e del 29 novembre, ha proseguito la sua corsa digitalmente a causa dell’emergenza Coronavirus.

movimento greta thumberg

Foto: Markus Spiske / Unsplash

Dal global warming allo sfruttamento delle risorse: tutte le battaglie di Greta

L’agenda sul clima, le problematiche del global warming, lo sfruttamento delle risorse del pianeta sono le battaglie in cui è impegnata Greta Thunberg. Il primo impegno di Greta, figlia di una cantante lirica e di un attore, però, è stato in famiglia: è stata lei a convincere i suoi genitori a diventare vegani come lei per non impattare sul clima e a scegliere un’auto elettrica. Dei problemi climatici, Greta aveva appreso a scuola. Ma al contrario di tanti altri suoi coetanei lei ha approfondito l’argomento impegnandosi in prima persona. Affetta dalla sindrome di Asperger, della quale non fa mistero, Greta diventa una testimonial concreta tanto da spostarsi da un continente all’altro con mezzi alternativi all’aereo. Invitata ai forum internazionali, non ha paura di scagliarsi contro i potenti: parla a Katowice, a Davos, a Bruxelles, al Congresso Usa e a New York. Il Time la mette in copertina come persona dell’anno 2019 e viene candidata al Nobel per la Pace.

“I am Greta”: film documentario di un’attivista planetaria

S’intitola I am Greta il film documentario che Nathan Grossman ha dedicato all’attivista. Presentato alla Mostra Internazionale del cinema di Venezia, era destinato alle sale, ma in seguito alla pandemia la sua distribuzione è stata trasferita on line dove è disponibile dal 14 novembre su tante piattaforme, in Italia, tra le altre, Sky Primafila, Google Play, Infinity, Timvision, Chili. Quello di Grossman è un ritratto a tutto tondo delle Thunberg, del suo impegno, del suo essere diventata un’icona, delle sue sfide ai grandi del mondo come Trump: la storia di una ragazzina che per il clima ha fatto più di tantissimi adulti e che sta trascinando le giovani generazioni.

>>> LEGGI ANCHE >>>Felix Finkbeiner: “Voglio piantare mille miliardi di alberi per salvare il Pianeta”<<<

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 32270 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 31414
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY