Notizie e approfondimenti su cause, conseguenze e soluzioni

Quello dell’inquinamento indoor è un argomento che sta acquisendo sempre maggiore considerazione e la ragione è molto semplice. Lo stile di vita moderno, nonché alcune specifiche circostanze che si sono verificate nel corso degli ultimi anni, hanno aumentato in modo significativo, rispetto alle generazioni scorse, il tempo medio che trascorriamo in luoghi chiusi. Basta pensarci superficialmente, per rendersi conto che il tempo che passiamo chiusi tra le mura di casa, quelle dell’ufficio, le corsie di un supermercato o nell’abitacolo dell’automobile, occupa una buona fetta della nostra giornata. Precisamente, si stima che si tratti del 90% del tempo.

Tuttavia, spesso non ci rendiamo conto di quanto ciò potrebbe essere dannoso per la nostra salute: anzi, tendiamo a sottovalutare quanto sia importante disporre di aria di buona qualità da respirare, anche al chiuso. Di fatto, secondo quanto riportato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’inquinamento atmosferico (che si tratti di ambienti aperto o chiusi) rappresenta il fattore di rischio ambientale di maggiore rilevanza per la salute a livello globale, e in media possiamo affermare che l’aria all’interno di un edificio sia maggiormente inquinata rispetto a quella che respiriamo fuori, al contrario di quanto si potrebbe pensare.

Si tratta di un problema che riguarda tutti, specialmente chi vive nei Paesi sviluppati, nei quali il benessere, da questo punto di vista, è messo più a rischio. Per questo motivo, di seguito ti proponiamo un compendio di articoli di approfondimento che tratteranno il tema e ti aiuteranno a comprendere come difendersi dall’inquinamento indoor.

?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?>