Wise Society : Festival dell’architettura: tante città in una
ARTICOLI Vedi tutti >>

Festival dell’architettura: tante città in una

Dal 7 al 10 giugno Perugia ospita il Festival dell’architettura della rivista Abitare. Architetti, designer, artisti, fotografi si confronteranno sulla città che si trasforma tra metropoli e nuove realtà, esclusione e condivisione

Francesca Tozzi
6 giugno 2012

Viaggio alla scoperta della città che si trasforma tra metropoli e nuove realtà, esclusione e condivisione: è quello che propone la rivista Abitare con Festarch, il Festival Internazionale di Architettura, che si terrà a Perugia dal 7 al 10 giugno 2012, con la direzione scientifica dell’architetto Stefano Boeri.

Il progetto Art Container a Festarch«Le Città nella città», il tema al centro della IV edizione, verrà “raccontato” da una giovane generazione di architetti, affiancata da alcune tra le più grandi firme del panorama urbanistico e architettonico contemporaneo e da un selezionato gruppo di sociologi, studiosi, scrittori, amministratori, fotografi e giornalisti, che condivideranno le loro esperienze e conoscenze in un approccio multidisciplinare teso ad avvicinare i cittadini all’attuale tematica, per comprendere la natura delle metropoli contemporanee in tutte le sue sfaccettature: dall’opportunità alla conflittualità. Il titolo scelto richiama infatti il moltiplicarsi – all’interno delle metropoli – di luoghi urbani che nascono come sistemi sociali ed economici chiusi, sospesi tra una condizione di autosufficienza e una di esclusione sociale e spaziale.

Ogni anno, ogni mese, tante piccole «città» nascono nel corpo della conurbazione consolidata: favelas, townships, insediamenti informali, ma anche distretti sanitari, tecnologici o culturali, interi quartieri che si depositano dopo i grandi eventi, new town, gated community. E ancora: architetture introverse e autosufficienti, infrastrutture perimetrate come stazioni, aeroporti e parcheggi, recinti commerciali e aree militari.

 Il Festival dell’Architettura di Perugia condurrà il pubblico in un vero e proprio viaggio attraverso le maggiori realtà mondiali: San Paolo, Roma, Mumbai, Medellín, Nairobi, Mosca, Pechino, Baghdad, Santiago, Tijuana, Seul e molte altre città. La passata edizione ha visto oltre 60.000 presenze tra Assisi e Perugia, 165 incontri, 6 workshop e circa 250 ospiti. Tra gli ospiti attesi quest’anno: Minsuk Cho, Li Hu, Boris Bernaskoni, Giancarlo Mazzanti, Work AC, Pippo Ciorra, Alejandro Aravena, Cino Zucchi, Leopoldo Freyrie, Iwan Baan, Michele De Lucchi, 2A+P/A, Enrico Arosio, Mirko Zardini, Franco La Cecla, Pier Vittorio Aureli, Patricia Urquiola, Luca Zevi, Michael Maltzan, Andreas Kipar, Mohsen Mostafavi, Sara Marini, Yung Ho Chang, Julien De Smedt, Tyin Tegnestue Architects e molti altri ancora. Durante i quattro giorni di Festarch, Perugia ospiterà anche un ricco programma di workshop, laboratori e allestimenti: per informazioni. Sul sito dell’iniziativa tutti i dettagli e gli aggiornamenti.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
CONOSCI IL PERSONAGGIO
Stefano Boeri
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8244 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 33 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2399 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 13417 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 13418 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 13419 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 12389 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1905
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY