Notizie e approfondimenti sui progetti e i benefici

Il social housing è un progetto nato con lo scopo di fornire alloggi con canoni calmierati. È un’iniziativa di edilizia sociale che si pone in una posizione intermedia tra l’edilizia popolare e le normali proprietà private vendute al prezzo di mercato.

L’idea alla base dell’edilizia sociale è che:

  • è più conveniente dell’affitto privato
  • di solito fornisce una locazione più sicura e a lungo termine.

Il social housing è rivolto principalmente a famiglie o a coppie che appartengono al ceto medio e non possono acquistare o affittare una casa al prezzo di mercato. Tuttavia, il loro reddito non gli permette di accedere neanche all’edilizia popolare.

Dunque, ecco le principali categorie:

  • famiglie con basso o medio reddito
  • giovani coppie
  • anziani che vivono in condizioni economiche di svantaggio
  • studenti fuori sede
  • lavoratori precari.

La crisi economica che stiamo vivendo ha portato a una serie di cambiamenti di reddito e di possibilità economiche per la maggior parte delle famiglie. Il social housing ha degli impatti positivi sulla comunità in quanto oltre a fornire alloggi a un prezzo più accessibile, diventa un rimedio per le disuguaglianze, serve a contrastare il fenomeno della scomparsa del ceto medio dalle città, contribuisce al risparmio energetico ed è una opportunità per il mercato immobiliare e anche per i singoli affittuari, nonché un atto di solidarietà.

I processi di Social Housing hanno portato alla riqualifica di diversi quartieri nelle città che hanno deciso di introddure questo progetto. Inoltre, tra gli obiettivi di questa tipologia di edilizia c’è anche il rispetto per l’ambiente e la tutela del paesaggio urbano.

Scopri tutti i nostri articoli di approfondimento legati al Social Housing!

?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?> ?>
biografia Mario Cucinella
Mario Cucinella
architetto
?> ?>