Wise Society : Luca Molinari: l’architettura tra forma e società civile

Luca Molinari: l’architettura tra forma e società civile

di Paolo Robaudi
9 Ottobre 2014

Il professionista milanese spiega la sua idea di progettazione partendo dalla forma, spazio di accoglienza della vita di tutti i giorni

«La complessità e l’importanza del tema della forma: un lungo dialogo tra progettisti, committenti, costruttori, abitanti» racconta a wisesociety.it l’architetto milanese secondo cui la forma è lo spazio di accoglienza della vita di tutti i giorni del fluire del tempo e delle generazioni che l’attraversano.

Una conversazione in cui non mancano riferimenti alle figure di archistar. «Prima a parte Le Corbusier non c’erano ma io credo di più all’architetto come figura civile dentro la realtà».

© Riproduzione riservata
Altri contenuti su questi temi: ,
Continua a leggere questo articolo:
CONOSCI IL PERSONAGGIO
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 33 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1513
Correlati in Wise
 
DALLA COMMUNITY