Andrea Branzi: vi spiego perché l’oggetto inutile è indispensabile

12 Settembre 2013

Come diceva Oscar Wilde «toglietemi tutto, ma non il superfluo», un’affermazione condivisa dall’architetto toscano che pensa alla necessità di fare oggetti che magari al momento possono sembrare privi di alcuna utilità, ma nel tempo emergono con la loro, indispensabile, forza e presenza

CONOSCI IL PERSONAGGIO
Andrea Branzi
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 519 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 21997 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 373 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3090 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 32853 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57013 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 33086 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 748 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 15263 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57014
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY