Wise Society : Le pause non rinfrenscano il cervello
ARTICOLI Vedi tutti >>

Le pause non rinfrenscano il cervello

A sfatare il mito che il cervello abbia bisogno di break dal lavoro e dallo studio è una ricerca degli studiosi della Stanford University

da Il Sole 24 ore
19 Aprile 2013

Brain, di Dierk Schaefer/Flickr

Che il cervello abbia bisogno di pause per rinfrescarsi durante lunghe sessioni di studio o di lavoro è un mito: a sfatarlo, gli studiosi della Stanford University (Usa) in uno studio pubblicato su Psychological Science che spiegano che, in realtà, è tutta questione di “testa”: «Se si pensa alla forza di volontà come a qualcosa di biologicamente limitato è molto più facile sentirsi stanchi quando si esegue un compito difficile» spiega Veronika Job, prima autrice dello studio. «Se, invece, si pensa che la forza di volontà sia illimitata, si può andare avanti a oltranza senza bisogno di pause». Guardare un po’ di tv, mangiare una barretta di cioccolato, fumare una sigaretta: nessuno di questi espedienti serve davvero per far riprendere fiato alle cellule cerebrali. I ricercatori hanno effettuato sugli studenti dell’ università quattro esperimenti sulla forza di volontà: dopo un compito faticoso, i ragazzi che erano stati indotti a credere che la volontà fosse una risorsa limitata hanno fatto registrare risultati peggiori nei test di concentrazione rispetto agli studenti a cui era stato spiegato che la volontà potesse essere controllata. I ragazzi del primo gruppo, inoltre, hanno consumato il 24% in più di cibo spazzatura durante i “break” che si concedevano per far riposarsi. «La forza di volontà non è guidata da un processo biologico, nonostante quello che eravamo abituati a pensare» spiega Greg Walton, che ha partecipato allo studio. «È il crederci o no a influenzare il comportamento». «La teoria che la forza di volontà sia una risorsa limitata è interessante, ma ha avuto conseguenze non volute» spiega Carol Dweck, altra firma dello studio. «Agli studenti che hanno già difficoltà nello studio viene detto che la loro capacità di concentrazione è limitata e hanno bisogno di fare pause frequenti. Credere invece che la propria forza di volontà sia una risorsa non limitata rende le persone più forti nella loro capacità di portare a termine le sfide“.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 643 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2173 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 21997 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3090 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 32853 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57013 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 33086 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 748 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57014 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 33658
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY