Wise Society : Non solo sci: cosa fare in montagna in inverno

Non solo sci: cosa fare in montagna in inverno

di Laura Campo
25 Gennaio 2011

Ciaspole, slittino, sleddog, fondo e trekking sulle tracce degli animali selvatici. La vacanza sulla neve, alternativa e sostenibile, è sempre più diffusa. E offre, a chi si allontana dalla folla di skilift e funivie, la bellezza e il silenzio della natura vera. Ma anche l'occasione di provare nuove esperienze. Sportive

Fino a un po’ di anni fa la montagna d’inverno era soprattutto a misura di sciatori e alpinisti. Tutti gli altri, in alta quota, potevano solo abbronzarsi. Oggi invece le cose sono molto cambiate e c’è davvero solo l’imbarazzo della scelta per chi non è interessato alle piste, ma sulla neve vuol fare altri sport e altre attività. Associazioni turistiche, albergatori e comprensori danno sempre più spazio al turismo esperienziale, ovvero alla vacanza esperienza alternativa e sostenibile, che punta sul contatto forte con la natura e sulla formula, ormai collaudatissima neve-wellness-relax.

Ragazza in montagna sulla neve

Foto di Wojciech Celiński / Unsplash

Non solo neve: idee per una vacanza in montagna in inverno

Per chi non è un fruitore della montagna, però, non è così facile capire quali sono le esperienze che si possono effettuare in quota se non si scia. Ecco, allora, qualche idea perfetta per partire e godersi al meglio il periodo invernale, anche in montagna!

Ciaspole e snow-tracking per tutti

Si comincia dal Trentino dove i tour con racchette da neve (o ciaspole) sono ormai alla portata di tutti e danno la possibilità di immergersi completamente nelle atmosfere dei boschi innevati, osservando la fauna selvatica e dedicandosi allo snow-tracking. In tutta la regione esistono una trentina di itinerari (anche all’interno dei parchi naturali) per gli appassionati e in varie località vengono organizzate molte manifestazioni sportive non competitive, tra cui i trekking snow shoes organizzati dalle Guide Alpine.

A Madonna di Campiglio, in val Rendena (TN) le settimane della luna piena invitano a passeggiate con le racchette da neve alla luce soffusa della regina della notte, oppure durante il giorno a seguire nel bosco le tracce di cervi e camosci. Il soggiorno è in due ecohotel che rispettano in pieno i criteri della bioarchitettura, costruiti con materiali naturali e accorgimenti per il risparmio energetico, ovvero il Garni Del Sogno e il Bio Hotel Hermitage.  

Ciaspole al chiaro di luna tra boschi di conifere, laghi ghiacciati e villaggi d’alta quota anche in Val di Non, con la possibilità di concludere l’escursione con una cena a base di piatti della cucina tradizionale in rifugi e malghe del territorio.

Ciaspolata

Foto di Stéphane Fellay / Unsplash

Dal nordic walking ai trattamenti wellness

Il Trentino è anche la meta ideale per conciliare neve e wellness con le proposte dell’offerta Starbene nella Natura: sci alpinismo e sci di fondo, nordic walking, escursioni a piedi e con le ciaspole abbinati a trattamenti beauty e wellness negli hotel con con i migliori centri benessere. Neve “alternativa” anche in Valle d’Aosta, dove il Consorzio Gran Paradiso Natura propone le speciali “Passeggiate in Paradiso”, settimane attive con trekking a cavallo, escursioni con racchette e degustazioni di prodotti tipici.

Corse in slittino

La Val Isarco(Alto Adige) è invece la patria dello slittino, (quello vero in legno, sono banditi in tutta la regione i modelli in plastica) con piste da record come quelle tra i boschi di Monte Cavallo (Vipiteno) da quest’anno anche illuminata per discese notturne e quella di Plose a Bressanone di ben 10 chilometri.

Settimane bianche “consapevoli” anche in Val Pusteria, a Plan de Corones (BZ), regina degli sport invernali high-tech ma anche della salvaguardia ambientale che propone un pacchetto “Racchette da neve” (con escursioni in compagnie delle guide della Scuola Alpina) a Monguelfo-Tedisio, paese del comprensorio che figura tra i primi 15 comuni nella classifica di Legambiente per essersi distinti nel settore delle energie rinnovabili.

Bambine sulla neve con lo slittino

Foto di Lan Gao / Unsplash

Il biathlon

Sul versante altoatesino del Parco nazionale dello Stelvio, nella bellissima e selvaggia Val Martello, circondata dai grandi ghiacciai del Cevedale una settimana a tutto sport tra sci di fondo, biathlon (fondo più tiro con la carabina a bersagli fissi, adatto anche ai ragazzi) e racchette da neve sulle tracce di cervi e caprioli. Soggiorno in hotel a 1500 metri tra le montagne.

Anche sul versante lombardo (Santa Caterina di Valfurva) dello Stelvio la neve si può vivere in molti modi tra ciaspole, sci-alpinismo e freeride (sci da discesa fuoripista) da praticare solo con guide esperte. In questo caso l’esperto è Jacopo Compagnoni, maestro di sci e guida alpina, fratello di Deborah, ex campionessa mondiale e olimpica di sci e proprietaria, con la famiglia, del Romantic Hotel Baita Fiorita, accogliente  e raffinata ‘casa’ di montagna con eccellente cucina tipica

Sleddog

Per chi invece vuole provare qualcosa di speciale e un po’ avventuroso, ci sono le escursioni invernali e i corsi di sleddog (slitta trainata da una muta di cani) del Centro Italiano Husky Village in Valtellina, vero e proprio mezzo di trasporto ecologico per Paesi come l’Alaska e il Canada e da noi uno sport emozionante che conta sempre più appassionati.

© Riproduzione riservata
Altri contenuti su questi temi: , , ,
Continua a leggere questo articolo: