Edizione 2022
Dati sull’obesità in Italia: come contrastarla | Longevity Forum
In Italia l’incidenza dei bambini obesi è fra le più alte in Europa e un bambino obeso oggi sarà quasi sicuramente un adulto malato domani. Capiamo come possiamo aiutare i nostri figli ad alimentarsi meglio.

BE WISE TALK
(BE HEALTHY!)

 

In Italia negli ultimi trent’anni l’obesità è aumentata del 60% e oggi sono 18 milioni gli adulti in sovrappeso e 5 milioni quelli obesi, ovvero una persona su dieci, mentre tre bambini su dieci sono in sovrappeso e fra questi uno è obeso. Una situazione che pone i bambini italiani tra i più grassi d’Europa, secondi solamente a Cipro e con un’incidenza simile a quella degli Stati Uniti. Una situazione molto preoccupante se si considera che un bambino obeso oggi sarà quasi sicuramente un adulto malato domani.
Il problema è che viviamo in una società per molti versi assuefatta allo zucchero, che si trova, al di là di dolci, merendine industriali, bevande gassate, anche in molti altri cibi insospettabili: dai minestroni e dal pesce congelati fino alle farine raffinate, passando per i prodotti cosiddetti “light” e molti altri. Eppure è dimostrato che un consumo eccessivo di zuccheri concorre in modo determinante a causare sovrappeso e obesità, principali fattori di rischio di malattie croniche quali il diabete di tipo 2, le patologie cardiovascolari e diversi tipi di tumori.
È necessario, dunque, fare corretta informazione e rendere più consapevoli le persone, a partire da genitori e istituzioni scolastiche, su questo tipo di problematica, perché da essa può dipendere il benessere psicofisico dei nostri figli e un futuro più in salute dell’intera società.

Avv. Antonluca Matarazzo, Amministratore delegato Fondazione Valter Longo

Dott.ssa Romina Inés Cervigni, Biologa Nutrizionista, Responsabile scientifico Fondazione Valter Longo

Dott.ssa Lara Bellardita, Psicologa Clinica, psicoterapeuta, PhD Centri Psicologia Clinica, Milano
Talk condotto da:

Serena Fogli, Giornalista Wise Society