Wise Society : In arrivo a Milano 20.000 nuovi alberi: obiettivo 3 milioni entro il 2030
ARTICOLI Vedi tutti >>

In arrivo a Milano 20.000 nuovi alberi: obiettivo 3 milioni entro il 2030

Gli alberi sono sottrattori naturali di anidride carbonica e gli scienziati di tutto il mondo concordano sull'importanza della riforestazione urbana

Fabio Di Todaro
21 novembre 2019

Da novembre a marzo, Milano si appresta a migliorare il suo «verde». Entro la prossima primavera, infatti, nel capoluogo meneghino saranno piantati oltre ventimila nuovi alberi. Il piano piantumazioni, che ha l’obiettivo di piantare nel capoluogo e nell’intera città metropolitana tre milioni di nuovi tronchi entro il 2030, è stato annunciato in occasione della giornata nazionale degli alberi, in programma per il 21 novembre. Iniziative analoghe sono state annunciate anche in altri Comuni: da Livorno a Modena, da Venezia a Barletta. L’iniziativa dà seguito all’appello lanciato un paio di mesi fa dallo scienziato Stefano Mancuso, dal presidente di Slow Food Carlo Petrini e dal Vescovo di Rieti Domenico Pompili, che avevano chiesto di piantare nel più breve tempo possibile 60 milioni di alberi lungo l’intera Penisola. Ovvero: uno per ogni italiano.

milano, alberi, riforestazione, anidride carbonica

Il sindaco di Milano Beppe Sala mentre pianta uno dei 2000 nuovi alberi del parco Nord del capoluogo lombardo, Foto: @beppesalasindaco/facebook

A MILANO 20.000 NUOVI ALBERI ENTRO LA PRIMAVERA 2020 – A Milano gli oltre ventimila alberi arriveranno su strade, filari, parchi, piazze e, per la prima volta, anche nei cortili delle case popolari. Un netto cambio di passo rispetto agli anni scorsi, dal momento che el 2018 sono stati piantati 6.062 alberi, nel 2017 14.891 alberi e nel 2016 9.200. «Gli alberi più significativi sono quelli di piazza Sant’Agostino, che era un piazzale asfaltato e invece diventerà una grande piazza alberata della città, che vedremo poi definitivamente conclusa la prossima estate», ha osservato l’assessore all’urbanistica Pierfrancesco Maran. Il tema della forestazione urbana sarà portato avanti anche alla Triennale di Milano, con il «World Forum on Urban Forests – Milano Calling 2019» in programma la prossima settimana. Durante l’appuntamento, saranno affrontate questioni altrettanto cruciali per l’ambiente. Tra queste anche lo sviluppo della silvicoltura urbana, per stimolare lo scambio e la condivisione di conoscenza tra le città, le istituzioni accademiche, le organizzazioni internazionali e i professionisti del settore. «La forestazione urbana è oggi in cima alle agende delle grandi metropoli del Pianeta – dichiara l’architetto Stefano Boeri -. Uno degli obiettivi principali del Forum è quello di proporre possibili modelli di sviluppo di un nuovo concetto di città, in cui la presenza delle foreste, sia urbane sia periurbane, è fondamentale per garantire un futuro sostenibile. Le foreste non sono il passato o l’altro della città, ma il loro futuro».

IL RUOLO DEGLI ALBERI A DIFESA DELL’AMBIENTE – Gli alberi, insegna la scienza, sono sottrattori naturali di anidride carbonica. Aumentarne il numero equivale dunque a moltiplicare gli strumenti di cattura dell’anidride carbonica presente nell’atmosfera. Da qui l’appello «Un albero in più» lanciato a settembre. La proposta di Mancuso, Petrini e Pompili è rivolta «a ogni cittadino di buona volontà, a ogni organizzazione di qualunque natura e orientamento, a ogni azienda pubblica o privata, alla straordinaria rete di comuni e regioni d’Italia, al governo nazionale». Gli scienziati di tutto il mondo concordano sull’importanza della riforestazione, strumento naturale per ridurre l’anidride carbonica, principale causa dell’aumento dei gas serra nell’atmosfera terrestre e quindi dell’innalzamento delle temperature. «La riduzione delle attuali emissioni e la transizione verso le energie pulite, pur urgenti e indispensabili, da sole non bastano per raggiungere gli obiettivi fissati dalla Conferenza mondiale sul clima dell’Onu del 2015, che punta a limitare la crescita della temperatura media globale di non oltre 2 gradi centigradi entro la fine del secolo».

milano, alberi, riforestazione, anidride carbonica

Milano promnette di piantare entro il 2030 tre milioni di nuovi alberi, Foto: iStock

Twitter @fabioditodaro

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 959 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10213 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 15033 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 28220 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1018 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 32576 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14451 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 32577
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY