Wise Society : Mettiamo l’orto al centro (di Milano)
SPECIALE : Città in verde
ARTICOLI Vedi tutti >>

Mettiamo l’orto al centro (di Milano)

Graziella Turiello
1 luglio 2011

L’Orto iOn, il primo “orto in città”, progetto di Silvio De Ponte/DPSA+D

Oggi, in pieno centro a Milano proprio ai piedi della Madonnina,  si può veder crescere un piccolo orto. Si trova in Largo Bersaglieri, l’Orto iOn, è uno speciale habitat da osservare certo, ma soprattutto da vivere. Un punto d’incontro ideato dallo Studio De Ponti in collaborazione con Fondazione AEM, Gruppo A2A e Peugeot, una fonte di conoscenza per promuovere una maggiore sensibilità ecologica. I milanesi, e non solo, hanno così l’opportunità, in pieno ambiente urbano,  di sostare e riposarsi all’ombra di alberi da frutto e strutture verticali verdi con il conforto di ortaggi seminati con criteri ornamentali.

Una specifica struttura in legno ospita in un ambiente raccolto un delizioso angolo verde dove si vedranno crescere, in tempo reale, le cultivar seminate e, allo stesso tempo, offrirà la vista all’esterno di uno spazio espositivo con verde orizzontale e un riposante frutteto. Da uno speciale info point saranno poi forniti agli utenti consigli e modi d’uso per uno stile di vita sano, ecologico e sostenibile: dal risparmio energetico all’energia verde, dal teleriscaldamento all’e-moving. E proprio per aumentare la consapevolezza di quella che potrebbe essere una vera mobilità sostenibile, sarà possibile osservare e conoscere da vicino la nuova city car di casa Peugeot la iOn, completamente innovativa con un motore elettrico al cento per cento e a emissioni zero. Ma soprattutto dalla semplicità di ricarica che sarà possibile effettuare da una normale presa di uso domestico da 220v.

Ma la strategia comunicativa green della iOn non finisce qui. Da luglio i lati di due palazzi di Milano saranno ricoperti da giardini verticali di oltre 250 metri quadrati ciascuno.

Le opere saranno realizzate con due diversi tipi di piante così da rendere la sagoma dell’auto in rilievo e saranno arricchiti da piante di gelsomino per conferire  un caratteristico profumo intenso. I giardini verticali, resi celebri dall’eclettico botanico francese Patrick Blanc, oltre alla loro funzione estetica favoriscono il bilanciamento termico degli edifici, aiutano a diminuire il consumo energetico, aiutano a trattenere le polveri sottili e contribuiscono all’isolamento acustico.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 390 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 170 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 736 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2118 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 879 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 385 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 23 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 42 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1266
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY