Wise Society : Binario 21, il memoriale della Shoah che tutti dovrebbero visitare. Per non dimenticare
Video

Binario 21, il memoriale della Shoah che tutti dovrebbero visitare. Per non dimenticare

di Vincenzo Petraglia, Elisabetta Pina, Fabio Restelli
26 Gennaio 2024

Si trova a Milano, "nascosto" sotto la Stazione Centrale, e durante il Fascismo fu un importante ingranaggio della macchina della morte nazista. Oggi un luogo che racconta un pezzo importante dell'immane tragedia dell'Olocausto

Ci sono luoghi che andrebbero visitati almeno una volta nella vita. Uno di questi è Binario 21, un binario sotterraneo che si trova a Milano, esattamente sotto la Stazione Centrale del capoluogo meneghino. Un luogo dove viene sbattuto in faccia in tutta la sua assurda ferocia ciò che durante il periodo nazifascista si è rivelata essere una spietata ed oleata macchina della morte, che ha potuto nutrirsi dell’indifferenza di chi, pur sapendo (probabilmente non pochi), ha preferito far finta di nulla e girare la testa dall’altra parte.

Binario 21, usato tra il 1943 e i primi del 1945 per le deportazioni, è tra tutti i luoghi utilizzati in Europa per deportare l’unico a essere rimasto intatto e oggi non è un mero museo, ma un memoriale della Shoah, di quell’Olocausto che ha portato alla morte nei campi di sterminio sei milioni di ebrei, oltre ad omosessuali, oppositori politici, Sinti e Rom (zingari), Testimoni di Geova, persone con disabilità.

Un luogo oggi “vivo”, che ospita anche mostre, eventi culturali, momenti di riflessione e appunto di memoria, per capire meglio anche il ruolo – molto più attivo di quanto forse si possa immaginare! – che l’Italia ebbe nel perverso meccanismo di deportazione verso i campi di concentramento. 

L’indifferenza, cibo dei genocidi del passato e di quelli attuali

Al netto di quanto sta accadendo oggi in Medio Oriente, e senza voler politicizzare in alcun modo il conflitto in atto, ma stando invece semplicemente, sempre e comunque, dalla parte della pace e della condanna più assoluta della violenza, qualsiasi essa sia e da qualunque parte essa arrivi, Binario 21 è un posto poco conosciuto (persino dai milanesi) che tutti gli italiani dovrebbero vedere, perché quanto avvenuto durante il periodo nazifascita non cada nell’oblio e non si ripeta più, come la stessa Liliana Segre ha più volte sottolineato.

Binario 21

Binario 21 (foto: Vincenzo Petraglia)

La senatrice a vita Liliana Segre e Binario 21

Sopravvissuta alla deportazione, la senatrice a vita Segre partì proprio da qui il 30 gennaio 1944 per essere condotta ad Auschwitz e instancabilmente da sempre lancia l’allarme nei confronti del rischio che ciò che è stato possa cadere un giorno nel dimenticatoio, una volta che anche gli ultimi pochissimi sopravvissuti, ormai tutti novantenni, non ci saranno più e non potranno più portare la loro testimonianza soprattutto ai giovani, cittadini del domani.

Una responsabilità che ognuno di noi ha, perché tutto ciò non avvenga di nuovo, di mantenere vivo il ricordo, di non abbassare mai la guardia e di non essere indifferenti verso quelle situazioni simili all’Olocausto che anche oggi sono tuttora presenti nel mondo, con genocidi dimenticati o che nessuno vuole vedere.

Non è un caso che una delle parole chiave di Binario 21, che accoglie il visitatore all’ingresso del memoriale, sia proprio Indifferenza. L’indifferenza di chi sapeva o soltanto immaginava o sospettava, ma non ha fatto o detto nulla per ostacolare quanto avveniva sotto la città, sotto la normalità della frenetica vita quotidiana della Stazione centrale di Milano, mentre i convogli della morte (vagoni normalmente destinati al trasporto della posta), partivano stracolmi di persone stipate come bestie destinate al loro ultimo, sofferto, viaggio. 

Servizio: Vincenzo Petraglia, Elisabetta Pina
Riprese: Fabio Restelli

>>  TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Maestri di resilienza: Edith Bruck e quella promessa fatta nel campo di sterminio nazista

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 42 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 519 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1543 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 373 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3090 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57013 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6385 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 872 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 748 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 71949
Correlati in Wise