Wise Society : Sul divano del filosofo
ARTICOLI Vedi tutti >>

Sul divano del filosofo

Un tempo c'era l'analista. Oggi paure e dilemmi vengono affrontati con un consulente molto speciale. Che, attraverso il dialogo filosofico, aiuta a riflettere. Ecco come

di Enrica Belloni
7 aprile 2010

Divano, di dierk schaefer/flickr

Dimenticatevi la chaise longue, i racconti a occhi chiusi, i sogni. Per risolvere un problema, o per lavorare meglio in gruppo, si può chiedere aiuto anche al consulente filosofico. Ma come avviene la seduta? Durante il primo colloquio, che come gli altri dura un’ora, la persona espone la questione che le sta a cuore. Non ci sono limiti, i temi possono essere i più svariati, dai problemi di lavoro a un dilemma etico-morale. Il dialogo filosofico comincia negli incontri successivi: lo scopo è ragionare sui temi servendosi anche delle riflessioni dei filosofi che hanno affrontato argomenti simili. Il confronto dovrebbe essere distaccato e sereno in modo da porter giudicare i fatti e le situazioni e assumere l’atteggiamento più corretto.

Le sedute vanno avanti finché la persona – e non il consulente – ritiene di aver trovato la risposta ai propri dubbi. L’obiettivo del confronto, in effetti, è permettere di raggiungere la maggiore autonomia possibile di giudizio e la massima capacità di utilizzare il proprio talento e le proprie facoltà.

 

 

 

 

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 974 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 973 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 975 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 976
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY