Wise Society : La legge pensata (e proposta) dai cittadini
ARTICOLI Vedi tutti >>

La legge pensata (e proposta) dai cittadini

Accessibile online la prima legge wiki della storia lanciata da CampagnaZeroZeroCinque per l'approvazione di una tassa sulle transazioni finanziarie. Un'iniziativa volta a frenare eccessi speculativi e finanziare politiche sociali, ambientali e di cooperazione allo sviluppo

da La Repubblica del 21 giugno 2011
1 luglio 2011

Campagna ZeroZeroCinqueIn occasione della Giornata Mondiale di Mobilitazione sulla tassa sulle transazioni finanziare (TTF) che si è tenuta il 21 giugno scorso, è stata lanciata la Campagna ZeroZeroCinque: la definizione di un testo di legge da sottoporre alla consultazione pubblica di esperti cittadini che vogliano dare il proprio contributo. È la prima wiki-legge della storia. L’obiettivo è quello di mostrare al mondo politico e all’insieme dei cittadini come potrebbe essere strutturata una proposta di legge e dare un punto di riferimento per avviare un dibattito approfondito nel nostro Paese.

Una redazione partecipata per sostenere l’approvazione di una tassa che non danneggerebbe la parte sana dei mercati finanziari, ma avrebbe la capacità di arginare gli eccessi speculativi e di reperire risorse per finanziare politiche sociali, ambientali e di cooperazione allo sviluppo. Uno strumento tanto più importante nel momento in cui il governo, senza aumentare la pressione fiscale su lavoratori e imprese, deve varare una nuova manovra imposta dall’Europa per sistemare i conti pubblici. L’iniziativa è sostenuta da 56 organizzazioni, tra Ong, Associazioni, sindacati e Banca Etica.

Oggi la possibilità di tassare le speculazioni è una proposta concreta e indifferibile, presa seriamente in considerazione dal Fondo Monetario Internazionale, dalla Commissione Europea, dal G20 e da un significativo numero di governi nazionali. Parlamentari di tutto il mondo stanno sottoscrivendo, un appello a favore della TTF, ad oggi hanno aderito 21 parlamentari italiani.

Una tassa europea con un prelievo di 0,05% su ogni transazione finanziaria genererebbe un gettito fino a 210 miliardi di euro l’anno per combattere la povertà e i cambiamenti climatici. I governi di alcuni importanti Paesi europei, Francia e Germania in testa, sono schierati a favore, e stanno già studiando le diverse possibilità di implementazione (a livello di Unione Europea, della sola zona euro, partendo con un gruppo limitato di Paesi o addirittura a livello unilaterale). Tra le voci autorevoli che si sono espressi a favore di questa mobilitazione ci sono molti economisti, inclusi i premi Nobel Paul Krugman e Joseph Stiglitz. Josef Ackerman, Direttore della Deutsche Bank, ha riconosciuto la fattibilità di applicazione della tassa anche solo a livello regionale. In occasione del Consiglio europeo che si è riunito il 23 e il 24 giugno scorsi a Bruxelles, anche il segretario del PD, Pier Luigi Bersani, ha lanciato un appello per l’introduzione di una tassa sulle transazioni finanziarie. Mentre il presidente della Commissione europea Jose’ Manuel Barroso ha annunciato che l’Esecutivo Ue sta lavorando su una proposta legislativa da presentare dopo l’estate su una tassa europea sul settore finanziario.

Dal 22 giugno è possibile la consultazione on-line del testo di legge sul sito www. zerozerocinque. it. Per tre mesi tutti i cittadini potranno partecipare presentando modifiche e proposte. Si tratta del primo progetto di legge partecipato mai presentato in Italia.

Salva

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1030 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7082 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7080 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7079 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7081
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY