Wise Society : Fondi di caffè: come riutilizzarli in cucina, in casa, nella beauty routine e nel giardinaggio
Consigli

Fondi di caffè: come riutilizzarli in cucina, in casa, nella beauty routine e nel giardinaggio

di Mariella Caruso
2 Giugno 2022

Il caffè per gli italiani è irrinunciabile e non esiste casa in cui al mattino non si spanda il suo aroma inconfondibile. Preparato nella moka, con la macchina a cialde (da preferire sempre le capsule ricaricabili o compostabili) o in quella per espresso, bisogna però ricordarsi che i fondi di caffè non sono scarti da gettare nella pattumiera, anzi. Questo residuo che con grande faciloneria viene solitamente scartato, è invece una risorsa preziosa. Ricchi di antiossidanti, possono essere riutilizzati in molti modi: in cucina come ingrediente e come passepartout, nella pulizia della casa, nella routine beauty e nel giardinaggio. Da scarto, così, diventano alleati dell’ambiente e, cosa che non guasta, anche del nostro portafoglio.

Fondi di caffè vicino a un cactus

Foto Shutterstock

I fondi di caffè in cucina come ingrediente

Un primo utilizzo alternativo per i fondi di caffè è la cucina, dove possono essere utilizzati come ingrediente, in particolare per la realizzazione di torte. Inserirli nell’impasto di torte al cioccolato, ciambelloni al caffè o muffin al cioccolato, per esempio, darà un sapore unico a questi dolci. Anche gli impasti salati, dai grissini al pane fino alla pasta, avranno un quid in più aggiungendo fondo di caffè.


>> LEGGI ANCHE >>> Torta con cioccolato e fondi di caffè: la ricetta dello chef Franco Aliberti <<<


Torta ai fondi di caffè di Franco Aliberti

Foto di Franco Aliberti

Usare i fondi di caffè in casa: pulizie e non solo

Oltre all’utilizzo come ingrediente, i fondi di caffè sono un passpartout in cucina. Possono, infatti, trasformarsi in un deodorante naturale per il frigorifero: per eliminare i cattivi odori basterà riempire una ciotola con i fondi asciutti del caffè e posizionarla in frigo. Sempre in cucina possono essere utilizzati come sgrassatore naturale per le pentole: devono essere strofinati con l’aiuto di una spugna sulle incrostazioni, aggiungendo se occorresse del detersivo per piatti.

Questi “scarti”, poi, possono utilizzati anche per eliminare uno degli odori più temuti e difficili in cucina, quello di aglio e cipolla: massaggiate sulle mani la polvere di caffè e, se volete ottenere anche un piacevole profumo, aggiungete un po’ di sapone di Marsiglia.

Gli scarti del caffè possono essere utilizzati per la realizzazione di sacchetti antiodore: basta un contenitore a maglia stretta come un collant tagliato nella parte inferiore o un velo da confetti dove inserire i fondi insieme a qualche goccia di olio essenziale alla vaniglia come addolcente dell’aroma.

La polvere essiccata dei fondi caffè è poi un ottimo modo per eliminare lo sporco ostinato, le macchie e incrostazioni su molte superfici di casa: basta aggiungere a questa polvere un po’ d’acqua o di sapone liquido naturale. In alternativa sono ottimi per rimuovere la cenere del caminetto, se hai la fortuna di averne uno: buttali sopra ancora umidi per evitare che si alzi la polvere.

Per combattere l’invasione delle formiche in cerca di cibo, invece di veleni chimici potete sistemare negli angoli presi d’assalto un mix di fondi e aceto: provare per credere.

Fondi di caffè per la beauty routine

Con i fondi di caffè si possono creare delle ottime maschere per il viso e degli scrub per il corpo grazie alla loro caratteristica di esfoliante naturale.

  1. Per una maschera detergente per il viso basta mescolare un fondo di moka con olio di mandorle e miele.
  2. Per una maschera ammorbidente per il viso si possono mescolare due cucchiaini di fondo con due di yogurt, due di cacao in polvere e uno di miele.
  3. Per lo scrub corpo è sufficiente mescolare i fondi di caffè con olio d’oliva.
  4. Per levigare le zone più ruvide dei piedi, come i talloni, puoi utilizzarli al naturale.

Questo particolare ingrediente, poi, viene in aiuto anche ai capelli. Per quelli scuri un impacco ricco di fondi di caffè mescolati a qualche cucchiaio di olio di mandorle donerà riflessi invidiabili.

Infine, questo ingrediente di scarto può essere anche utilizzato come anticellulite naturale: mescolati all’olio di mandorle o cocco diventano una crema con cui massaggiarsi. Del resto molte delle creme anticellulite in commercio sono a base di caffeina. che aiuta a drenare i liquidi e stimola il metabolismo.

Scarti di caffè per l’orto e il giardino

I fondi di caffè sono dei fertilizzanti naturali che aiutano le piante a crescere ancora più sane e forti. Aggiunti al compost, oltre a servire come profumazione, migliorano i nutrienti del suolo. Lo stesso avviene mescolandoli alla torba: grazie all’apporto di potassio, fosforo, rame e magnesio sono consigliati soprattutto per i fiori da terreni acidi. Nulla vieta, poi, di farli anche diventare fertilizzanti liquidi: basta lasciare in infusione i fondi di caffè nell’acqua. Nell’orto, invece, i fondi cosparsi ai bordi del terreno aiutano a evitare l’ingresso delle lumache.

Usare i fondi di caffè nel giardinaggio

Foto Shutterstock

Mariella Caruso

© Riproduzione riservata
Altri contenuti su questi temi: ,
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 21997 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 579
Correlati in Wise
 
DALLA COMMUNITY