Wise Society : Marketing sociale in crescita, +16.4 nel 2011
SPECIALE : Economia del benessere
ARTICOLI Vedi tutti >>

Marketing sociale in crescita, +16.4 nel 2011

I dati dell'Osservatorio sul Cause related marketing promosso in collaborazione con Nielsen Media Research

Ilaria Lucchetti
28 Giugno 2012

foto di Espacio CAMON/flickrInvestimenti  lordi in Crm (Cause related marketing) pari a 239 milioni di euro, con un aumento percentuale del 16,4%.

Sono i dati pubblicati da Fondazione Sodalitas sul Marketing sociale, partnership tra imprese e organizzazioni non-profit creata per promuovere un’immagine, un prodotto o un servizio traendone un beneficio reciproco. Infatti la donazione da parte dell’azienda al progetto di solidarietà è subordinata all’acquisto di un prodotto o di un servizio da parte del consumatore.

Ad aggiudicarsi il titolo relativo all’anno scorso di aziende big spender sono state: Che Banca, Oviesse, Banca Mediolanum, Alessanderx, Procter & Gamble, Kuvera (Carpisa), Micys Company (Pupa), Coswell (L’Angelica), Louis Vuitton, Vhernier.

Queste realtà, se messe insieme, costituiscono il 52% del totale investito nel 2011.

Per quanto riguarda i media, la quota di investimenti maggiore è stata attratta dalla carta stampata (82,2%), seguita da radio (43,1%) e televisione (20,6%). Queste ultime due, però, hanno fatto registrare il numero più alto di annunci pubblicati.

Tra i settori, invece, la “torta” è stata spartita in questo modo: l’abbigliamento mantiene il primato in termini di investimenti (18,5%) ma si è ridimensionato (24,1% nel 2010); gli oggetti personali sono scesi al 10,4% dal 13.4% e la cura della persona ha fatto registrare un calo al 9,4% dall’11.8%).

In crescita invece la finanza e le assicurazioni con un 18,1%, contro il 14,7% dell’anno precedente.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6653 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1543
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY