Wise Society : Ambiente, il vecchio notebook riduce le emissioni di CO2 del 70%
ARTICOLI Vedi tutti >>

Ambiente, il vecchio notebook riduce le emissioni di CO2 del 70%

Invece i consumatori sono indotti a comprare prodotti che durano sempre meno

Ilaria Lucchetti
2 ottobre 2012

foto di doyoukekko/flickrProbabilmente lascerà indifferenti i cultori del genere che sono stati in coda ore, giorno e notte, per accaparrarsi l’Iphone 5 appena uscito, ma quella che arriva dall’OKO Institut di Friburgo è di sicuro una bella notizia sul fronte della sostenibilità ambientale.

In sostanza lo studio avrebbe dimostrato che aggiornare con i software necessari il vecchio notebook invece di smaniare dietro all’ultimo modello, è una pratica molto “earth-friendly“. Infatti il 56% delle emissioni di gas serra sarebbero rilasciate in fase di produzione dei computer portatili, con un impatto molto superiore a quello rilevato durante l’utilizzo.

Facendo l’esempio di un modello dal ciclo vitale di circa cinque anni, i chilogrammi di anidride carbonica che derivano dalla sua produzione sono 214 contro i 138 emessi nella fase di utilizzo. Secondo questa ricerca, quindi, se un notebook nuovo è mediamente più efficiente di uno vecchio del 10%, gli inquinanti dovuti alla produzione, alla distribuzione e allo smaltimento verrebbero ammortizzati soltanto dopo 41 anni. Mentre se ci si accontentasse di soluzioni meno glamour e si procedesse più modestamente ad aggiornare il vecchio portatile con i software, si abbatterebbero le emissioni del 70%, l’ammortamento scenderebbe a circa 13 anni e le performance sarebbero comunque ottime.

Inoltre, in questo modo, si potrebbe contribuire a rallentare la corsa dell’inquinamento di CO2 imputabile agli apparecchi elettronici. Che sta diventando un’emergenza. Basti dire che se nel 2001 queste emissioni erano pari a 530 milioni di tonnellate, le previsioni al 2020 ne prefigurano più di 1 miliardo e 400 mila. Numeri che si avvicinano a quelli derivanti dal traffico aereo. Non per niente l’Unione Europea, dopo avere dato indicazioni precise a vettori e compagnie affinchè abbattano il potere inquinante, si sta preparando a fare altrettanto con i prodotti TLC.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1846 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 658 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2778 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6589 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14931 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14932 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11059
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY