Wise Society : A Bolzano l’asfalto è modificato con gomma ricavata dal riciclo dei pneumatici
SPECIALE : Mobilità sostenibile
ARTICOLI Vedi tutti >>

A Bolzano l’asfalto è modificato con gomma ricavata dal riciclo dei pneumatici

Una guida silenziosa su manti stradali meno usurati? A Bolzano è possibile grazie a una soluzione sperimentale che unisce riciclo e alte prestazioni: l'asfalto è modificato con gomma ricavata dal riciclo dei pneumatici

Francesca Tozzi
21 febbraio 2013

strade con gomme riciclateUna ragione in più per andare a sciare a Dobbiaco e San Candido? Eccola: le strade della Provincia di Bolzano sono più resistenti e regalano una guida più silenziosa a chi le percorre.

Merito dell’aggiunta di gomma ricavata dal riciclo dei pneumatici al tradizionale bitume, una soluzione innovativa e amica dell’ambiente che non solo permette di recuperare dei materiali che altrimenti andrebbero in discarica ma che soprattutto consente di ottenere una pavimentazione dalle prestazioni superiori agli asfalti tradizionali sotto diversi punti di vista come, per esempio, la durata, la resistenza agli agenti atmosferici e la rumorosità dei veicoli in transito.

La Provincia autonoma di Bolzano ha cominciato nel 2011 una sperimentazione basata appunto sull’uso di questo particolare tipo di asfalto modificato con gomma da Pneumatici fuori uso, detti anche Pfu. Ecopneus, società senza scopo di lucro principale responsabile della gestione dei Pfu in Italia, ha partecipato ad alcune delle fasi di monitoraggio e rilevamento acustico svolte dalla Provincia nel tratto oggetto dell’intervento perché vuole diffondere i vantaggi di questa applicazione e valorizzarne le potenzialità di sviluppo. Li illustrerà alla Fiera Viatec, biennale dedicata alla costruzione e alla manutenzione delle infrastutture viarie che è partita proprio oggi a Bolzano.

L’abbassamento del rumore provocato dal passaggio dei veicoli è stato uno degli aspetti principali che ha spinto l’amministrazione della Provincia Autonoma di Bolzano ad adottare, in occasione di un intervento manutentivo di un tratto stradale in Val Venosta, pavimentazioni in asphalt rubber, ossia pavimentazioni contenenti gomma ricavata dai Pfu. Tutte le fasi del test di sperimentazione hanno dimostrato una riduzione del rumore causato dai veicoli in transito fino a 5 decibel: per avere la giusta percezione di tale dato basti pensare che una riduzione di 3 db corrisponde al dimezzamento della pressione acustica.

La riduzione del rumore rende inoltre questi asfalti una valida alternativa all’utilizzo delle barriere acustiche su strade ad alta percorrenza non solo per via dei costi inferiori di posa dei primi rispetto ai costi di realizzazione e manutenzione delle seconde ma anche perché gli asfalti modificati non ostacolano l’attraversamento della carreggiata e non riducono la luce delle abitazioni limitrofe. Inoltre, l’uso di gomma da Pfu aumenta la resistenza sia agli agenti atmosferici sia al deterioramento da usura, rendendo gli interventi manutentivi necessari meno frequenti e, di conseguenza, incidendo positivamente nel lungo periodo sui costi dell’intero ciclo di vita del manto stradale.

Che non si dica che non cerchiamo strade alternative…

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 20091 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 606 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 20092 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 20093 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 643 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1925 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 126 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 579 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 634 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14814
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY