Wise Society : Un viaggio in bici alla ricerca dell’Italia sostenibile
SPECIALE : Mobilità sostenibile
ARTICOLI Vedi tutti >>

Un viaggio in bici alla ricerca dell’Italia sostenibile

Da Milano alla Puglia in un mese: la sfida della blogger Cristina Favento alla scoperta di un'Italia diversa

25 luglio 2014

Movimentolento mobilità sostenibile mobilità dolce Cristina Favento biker biciclettaUn viaggio da Milano al Tacco d’Italia in bicicletta. Obiettivo: scoprire un’Italia diversa.

È questa la sfida con la quale si misurerà Cristina Favento nel progetto Movimentolento. La partenza è fissata per il 27 luglio dal capoluogo meneghino per arrivare, entro fine agosto pedalando tutti i giorni, in Puglia. Un percorso che la giornalista e blogger triestina non affronterà da sola ma insieme ad altri ciclo-viaggiatori nell’ambito di un progetto che coinvolge anche due associazioni Movimento Lento e L’Italia che cambia. Da anni impegnata a promuovere un turismo più responsabile e sostenibile, Cristina  inforcando una bici de LaCiclistica di Milano, cercherà di far emergere nelle sue tappe quel lato dell’Italia che troppo spesso resta nascosto dietro l’immagine costante di un paese in crisi. Un viaggio volto a svelare una realtà dinamica, fatta di persone che sanno guardare al futuro con ottimismo e si impegnano per migliorare il luogo in cui abitano.

«Tutte le realtà sostenibili che incontreremo sul territorio verranno messe in rete, in modo da costruire una storia di persone comuni, associazioni e imprenditori che, nonostante la crisi, guardano al futuro con approccio consapevole e positivo – spiega Cristina – Il progetto L’Italia in Movimento Lento mi ha entusiasmata da subito perché, nonostante io viaggi continuamente, paradossalmente, conosco troppo poco l’Italia! Quest’avventura mi offre la possibilità di dedicarmi finalmente a una scoperta del mio Paese, attraverso una modalità di spostamento lento e rispettosa dell’ambiente che ci circonda».

Un viaggio che è anche in tempo reale: sul blog LaGirandola sarà possibile seguire le tappe e le realtà che Cristina documenterà quotidianamente.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *