Wise Society : yogaXrunners: dedicato a chi vuol correre. Non solo con le gambe
ARTICOLI Vedi tutti >>

yogaXrunners: dedicato a chi vuol correre. Non solo con le gambe

Un innovativo programma che permette di applicare la pratica indiana alla corsa. Con molti benefici

Fiorenza Da Rold
25 novembre 2011

Foto di titeyogarunner/flickr«Io corro grazie allo yoga e sperimento lo yoga nel correre. Condivido così i benefici di entrambe le discipline». Parola di Tite Togni, insegnante certificata di Iyengar Yoga, ma anche maratoneta e ideatrice di una nuova pratica che si chiama proprio yogaXrunners. «È un programma che consente, attraverso la pratica yogica, di trasformare la corsa in una disciplina totale: ottimizzata nel gesto e preventiva per gli infortuni, permette di raggiungere attraverso l’allineamento e l’equilibrio quello stato di grazia che il mio maestro definisce “meditazione in azione”, una condizione che si addice perfettamente alla corsa» aggiunge.

Mente calma e corpo attivo

 

Sembrano mondi lontani, ma il meccanismo è comune: sia nello yoga che nella corsa, la disciplina fisica è il terreno dove si esplora e si rafforza la mente. «Non tutti sanno che lo yoga è una disciplina millenaria inizialmente riservata al gruppo più ardito della società indiana: un’élite di guerrieri pronti alla difesa dei territori che furono la culla anche della nostra civiltà occidentale», racconta Tite Togni, «e che oggi si rivela molto adatta al popolo sempre più numeroso dei runner, uomini e donne». Mente limpida quindi, respirazione controllata e corpo efficiente. Condizioni ideali per imparare a sviluppare concentrazione, equilibrio, resistenza.

Migliorare la qualità della prestazione sportiva

 

Foto di titeyogarunner/flickrCorridori, principianti, maratoneti, scalatori o semplici camminatori possono migliorare le prestazioni utilizzando lo yoga delle posizioni (Asanas) più adatte per la corsa, gli esercizi respiratori (Pranayama) per migliorare l’aspetto aerobico, e le precauzioni da seguire per non rischiare movimenti sbagliati. Il programma yogaXrunners è una selezione di esercizi base da praticare prima e dopo la corsa. Per il pre-corsa le posizioni sono finalizzate a riscaldare e attivare tutto il corpo, in modo da affrontare il gesto della falcata con attenzione e fluidità: sono posizioni come il Saluto al Sole, Trikonasana, il Triangolo, che aprono, ossigenandole, le articolazioni; allungando e potenziando al tempo stesso i muscoli con grande attenzione all’allineamento delle ossa. Nel post-corsa invece viene data priorità al riallungamento passivo di muscoli e spazi interni come il torace e le spalle, nonché al riequilibrio dell’energia, riportando mente e corpo al relax: sono posizioni sedute con gambe piegate (Virasana) e posizioni sdraiate oppure invertite, come Candela o Mezzo Ponte.

L’effetto terapeutico post gara

 

Foto di titeyogarunner/flickrMaratoneta e ultra trailer, grazie allo Yoga Tite Togni riesce a correre ininterrottamente anche 100 chilometri: l’ha fatto intorno al Monte Bianco e sulle Dolomiti (all’Ultra Trail di Lavaredo è arrivata al decimo posto femminile); ha corso la Maratona di New York nel 2006. Ne parla e si entusiasma. «La mia vera passione è il Trail Running, anzi l’Ultra Trail Running: la corsa in natura con un dislivello minimo di 1000 metri, su distanze superiori a quella classica della maratona. Ore e ore su e giù per i monti, dentro e fuori da sentieri fangosi, rocciosi, innevati: lo yoga mi prepara corpo e mente prima della corsa, mi assiste mantenendo spalle e respiro sciolti durante il percorso, e riporta ossigeno ai miei tessuti riparandoli e riallungandoli alla fine, con un vero e proprio effetto terapeutico», racconta Togni. «Questa pratica è come una cassetta degli attrezzi, che io utilizzo e metto alla prova continuamente per correre bene», continua Tite Togni che, tra una gara e un allenamento, si dedica regolarmente all’insegnamento: a Milano, Brescia, Vicenza. La sua missione è trasmettere a un numero sempre più grande di runner i segreti dell’equilibrio psico-fisico che lei stessa sperimenta ogni giorno e che sono alla base dei suoi successi. Tutte le informazioni sul sito www.yogaxrunners.com

 

 

Detect language » Italian
© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8197 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7136 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1489 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 277 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7332 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 231 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 445 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1490 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8206 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 485 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8165 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8042 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 484 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8207
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY