Alessandro Mendini: il futuro

Chiara Bondioli, Gisella Bianchi
27 luglio 2010

Il futuro è nell’umanesimo. Bisogna tornare a progettare come facevano gli artisti nel Cinquecento: in collaborazione con altri professionsti e creativi. Perché il mondo si può trasformare solo attraverso utopie parallele. E la scuola che ruolo ha nel disegno di scenari futuri? Secondo l’architetto dovrebbe essere un luogo speculativo, dedicato al pensiero e alla ricerca. Infatti, il problema della formazione, sta proprio nell’insegnare alle persone a ragionare con la propria testa, altrimenti si generano solo sudditi

CONOSCI IL PERSONAGGIO
Alessandro Mendini
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 118 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1292 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 33 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 120 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 34 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1891 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2368 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3078
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY