Wise Society : Bevi alcol? Occhio che ti aumenta la fame
SPECIALE : Combattere l’obesità
ARTICOLI Vedi tutti >>

Bevi alcol? Occhio che ti aumenta la fame

Un recente studio inglese pubblicato su Nature Communications conferma la teoria secondo la quale meno si beve meglio è

Fabio Di Todaro
29 marzo 2017
alcol, fame, neuroni, vino, alcolici

Bere alcol è una tendenza sempre più diffusa tra i ragazzi, Image by iStock

Attenzione a chi ama pasteggiare accompagnandosi con vino e alcolici o ai fanatici dell’aperitivo: l’effetto potrebbe essere un giro vita più largo. Bere alcol aumenta infatti fame ed appetito. Uno studio del Francis Crick Institute di Oxford, pubblicato sulla rivista «Nature Communications», ha mostrato che le bevande alcoliche attivano i segnali cerebrali che dicono al corpo di mangiare di più. E anche se l’effetto è stato osservato sui topi, secondo i ricercatori è probabile che lo stesso accada anche negli uomini. Altro che bere per dimagrire. Chi ha come obiettivo la perdita di peso o il mantenimento di quello attuale, tutto dovrebbe fare, fuorché alzare il gomito.

UN BICCHIERE DI VINO CI DÀ LA STESSA ENERGIA DI UNA FETTA DI CIAMBELLA – Quanto osservato spiegherebbe perché molte persone mangiano di più quando bevono. Ai topi sono state date abbondanti dosi di alcol per tre giorni, pari a 18 unità o una bottiglia e mezzo di vino a persona. Si è così visto che in questo modo aumentava l’attività di un gruppo di neuroni, chiamati Agrp, che si attivano quando il corpo prova fame, e che i topi mangiavano più del normale. L’esperimento è stato ripetuto bloccando i neuroni con un farmaco: in questo caso i topi non hanno mangiato tanto come nell’altro caso, il che indica che questi neuroni sono responsabili di abbuffate indotte da alcol, che già di per sé contiene molte calorie. Un bicchiere di vino abbondante, per esempio, ha lo stesso numero di calorie di una ciambella. Secondo i ricercatori, capire come l’alcol cambia il corpo e il nostro comportamento potrebbe essere utile nel gestire l’obesità. E chi beve dovrebbe sapere che è a maggior rischio di abbuffarsi quando beve.

LE CONSEGUENZE DELL’APERITIVO – Quanto finora accennato conferma che le molecole di alcol etilico influenzano sostanze come la grelina, un ormone che risulta coinvolto nei meccanismi di controllo del senso di sazietà. Piove dunque sul bagnato per le bevande alcoliche, senza differenza alcuna tra la birra e un rum, perché la letteratura scientifica dice – non servono ulteriori conferme – che dopo aver assunto alcol l’uomo è portato a ingurgitare alimenti ricchi in carboidrati o di scarsa qualità: snack, dolci e salati, panini, pasta e pizza. Né insalate né pesce arrosto. Ciò spiega perché molte persone mangiano di più quando bevono. Attenzione dunque all’«effetto aperitivo»: la conseguenza potrebbe essere un indesiderato aumento del giro vita.

MENO SI BEVE, MEGLIO E’ – Il messaggio riguarda da vicino anche quei i ragazzi avvezzi alla pratica del «binge drinking». Il bere compulsivo, oltre a mettere in immediato pericolo la salute e la sicurezza per gli effetti acuti legati alla perdita di controllo, cui si sommano i rischi a cui si espongono il fegato e il cervello, non è d’aiuto nemmeno per la silhouette. Se poi si aggiungono la comparsa di temibili disturbi alimentari, (anoressia, bulimia e «drunkoressia»), lo scenario assume tinte fosche. Meno si beve, meglio è: questo il messaggio chiave da portare sempre con sé, quando si rischia di alzare troppo il gomito.

Twitter @fabioditodaro

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 12447 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 27379 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2281 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2289 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7465 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 23373 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 320 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 23100 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 175
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY