Wise Society : Nasce la comunità dei velisti green
ARTICOLI Vedi tutti >>

Nasce la comunità dei velisti green

Vivere il mare in modo naturale e sostenibile contribuendo alla diffusione di comportamenti virtuosi, dall'alimentazione no Ogm alla raccolta differenziata alla pulizia delle spiagge. Questo è l'obiettivo del progetto Ecovela Play indirizzato al mondo della vela di piccolo cabotaggio

Francesca Tozzi
30 aprile 2013

Ecovela playScegliere un’alimentazione sana e senza Ogm, fare sport all’aria aperta rifiutando l’assunzione di qualsiasi sostanza dopante, contribuire alla sostenibilità ambientale con la raccolta differenziata e la pulizia delle spiagge: quale veicolo migliore della vela per diffondere e praticare questi comportamenti virtuosi?

È uno sport per tutti e la vocazione green ce l’ha nel dna. Per questo da un progetto dell’Aics, Associazione italiana cultura e sport, nasce Ecovela Play, la rete che in un manifesto (www.ecovelaplay.com) sancisce alcuni principi che vanno dalla raccolta differenziata alla diffusione della cultura del rispetto dell’ambiente e della legalità, dai principi della dieta mediterranea all’organizzazione di raccolte di rifiuti documentate.

Il comportamento di chi vive il mare non è sempre dei più eccepibili, basti pensare a quanti buttano fuori bordo plastiche e rifiuti, a quanti inquinano con i carburanti e a chi è solito lasciare in spiaggia qualche ricordino. Ma c’è anche chi il mare lo vive con passione vera. E con rispetto. Ecovela Play è un progetto di sensibilizzazione ai temi ambientali attraverso lo sport indirizzato al mondo della vela di piccolo cabotaggio: dall’optimist all’hobiecat, dal laser al windsurf. Tutti sono chiamati a partecipare a raccolte rifiuti sulle spiagge, spesso utilizzando i mezzi a vela per raggiungere i luoghi prescelti per l’attività di pulizia e per caricare quanto raccolto prima del rientro alla base di partenza.

Al momento sono già 27 le iniziative in programma per il 2013. Il progetto coinvolge il mondo Aics con i suoi 800.000 soci, ma “per il futuro prevediamo un allargamento a un’altra disciplina sportiva e la possibilità di associare strutture ricettive” spiega Andrea Nesi, presidente di Ecovela Play. L’obiettivo di questa iniziativa è fare della passione velica un’occasione per creare una comunità che condivide valori di ecologia e sostenibilità ambientale, e che si impegna per difenderli e trasmetterli. Per aderire ad Ecovela Play è sufficiente registrarsi sul sito www.ecovelaplay.com. L’adesione, gratuita, sottintende la completa condivisione dei principi del manifesto. Ai circoli è quindi richiesto l’impegno a effettuare la raccolta differenziata, non erogare cibi contenenti Ogm nelle proprie strutture, sostenere e promuove i valori della dieta mediterranea, aderire alla comunity wi-fi di Retegratuita.it.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 20631 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14655 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6546 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1523 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3527 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8729 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1143
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY