EVENTO Vedi tutti gli eventi >>

Festival dello Sviluppo Sostenibile 2018

iCal Import
Inizio:
22 Maggio 2018
Fine:
7 Giugno 2018
Sito:
festivalsvilupposostenibile.it/2018
Festival dello Sviluppo Sostenibile 2018 ASVIS

Festival dello Sviluppo Sostenibile 2018 ASVIS

Dal 22 maggio al 7 giugno torna la seconda edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2018, l’iniziativa lanciata e organizzata dall’ASviS, l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile.

Un Festival lungo 17 giorni, tanti quanti sono gli Obiettivi di sviluppo sostenibile previsti dall’Agenda 2030 dell’Onu, con oltre 600 eventi su tutto il territorio nazionale tra convegni, dibattiti, presentazioni di libri, mostre, proiezioni di film, visite guidate, flashmob e molti altri appuntamenti che coinvolgeranno il mondo dell’economia, dell’impegno sociale, della cultura, dell’arte, dello spettacolo e dello sport. Da domani fino al 7 giugno è in programma la seconda edizione del Festival italiano dello Sviluppo Sostenibile, un’.
Quest’anno il Festival darà spazio ancora più ampio alle scuole e alle università grazie all’impegno del MIUR e della Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile (RUS), al fine di elaborare idee e proposte, valorizzare le buone pratiche e discutere di come l’Italia possa, in tempi rapidi, cambiare marcia verso uno sviluppo sostenibile da tutti i punti di vista e contribuire a far sì che l’Europa e il mondo facciano altrettanto.

La Conferenza di apertura del secondo Festival dello Sviluppo Sostenibile, in programma il 22 maggio presso l’Auditorium del MAXXI a Roma, darà il via a più di 600 eventi che fanno ufficialmente parte del calendario del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2018, oltre ai tre eventi organizzati dal Segretariato dell’ASviS e gli eventi nazionali dedicati a una o più tematiche dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile.

L’evento di apertura intende sottolineare come per portare il nostro Paese su un sentiero di sviluppo sostenibile, e cercare di centrare gli SDGs entro il 2030, sarà necessario un decennio di profonda e persistente innovazione economica, istituzionale e sociale, una vasta riqualificazione delle infrastrutture materiali e immateriali, un ciclo pluriennale di investimenti, anche pubblici, una vera a propria trasformazione dell’attuale modello di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *