Wise Society : Le scarpe realizzate con i rifiuti plastici vanno a ruba
ARTICOLI Vedi tutti >>

Le scarpe realizzate con i rifiuti plastici vanno a ruba

Il colosso dell'abbigliamento sportivo Adidas ha concepito una scarpa realizzata con la plastica sottratta agli Oceani

Tommaso Tautonico
9 aprile 2018
adidas, scarpe, rifiuti plastici

Nei prossimi anni Adidas si pone l’obiettivo di creare nuovi prodotti solo on rifiuti plastici sottratti agli oceani, Foto: Design Milk/Flickr

Che i nostri mari siano pieni di plastica e microplastica è un dato di fatto e occorre trovare al più presto soluzioni concrete, che non trascinino a lungo questa drammatica situazione. Per contribuire attivamente alla lotta contro l’inquinamento degli oceani, Adidas, ha annunciato due anni fa che avrebbe presto messo in commercio una linea di scarpe sostenibili, completamente realizzate con i rifiuti plastici oceanici riciclati. Grazie alla collaborazione con “Parley for the Oceans”, un movimento globale nato per proteggere gli oceani, le nuove calzature contengono plastica e fibre che altrimenti sarebbero finite negli oceani di tutto il mondo.

Un processo di rinnovamento dunque che coinvolge tutto il processo produttivo, fino al confezionamento. Stop ai sacchetti di plastica per conservare le scarpe e all’utilizzo delle microsfere durante la produzione. Con 11 bottiglie di plastica si possono realizzare i lacci, i rivestimenti per il tallone e le copertine di un paio di scarpe. «Entro quest’anno abbiamo in programma di passare al 100% di utilizzo di cotone sostenibile nei nostri prodotti – dichiara Kasper Rorsted, amministratore delegato del marchio -. Grazie alla nuova linea di scarpe riciclate, siamo stati in grado di eliminare più di 70 milioni di buste in plastica».

Adidas per quest’anno prevede di vendere cinque milioni di paia di scarpe riciclate, a fronte dei 450 milioni vendute annualmente. È solo l’inizio, la nuova scarpa riciclabile rappresenta poco più dell’1% delle vendite totali. Nei prossimi sei anni il colosso sportivo si pone l’obiettivo di creare solo prodotti in plastica sottratta agli oceani.

Ma nonostante gli sforzi di Adidas, il suo impegno equivale solo a “una goccia nell’oceano”, così come dichiara Eric Liedtke, responsabile dei marchi globali di Adidas. «Certo – afferma Liedtke – la soluzione ideale sarebbe eliminare completamente la plastica e impegnarsi a non produrla affatto». Questa si che sarebbe una vera rivoluzione!

Fortunatamente Adidas non è il solo marchio ad esplorare opzioni sostenibili da introdurre nel ciclo produttivo; il colosso Nike ad esempio sta testando con successo l’utilizzo di un nuovo materiale derivante da pelle bovina e fibre sintetiche, una modifica che riduce la quantità di cuoio utilizzata. La speranza è che, se colossi come Adidas e Nike puntano alla sostenibilità, anche altre aziende possano trarre ispirazione e pensare a soluzioni sostenibili per i loro prodotti.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10699 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1795 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11509 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 29759 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 29756 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 29757 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26358 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 29760 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3954 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2391 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10170 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14000 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 29758
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY