Wise Society : Adotta un turista, un premio per chi offre esperienze gratuite
ARTICOLI Vedi tutti >>

Adotta un turista, un premio per chi offre esperienze gratuite

Il concorso ideato da Ecobnb e IT.A.CÀ migranti e viaggiatori si ispira al concetto antico di ospitalità e premia con un soggiorno le esperienze eco-friendly più innovative

Maria Enza Giannetto/Nabu
6 aprile 2018
adotta un turista, ecobnb, ecoviaggiatori

Il premio Adotta un Turista invita i partecipanti a proporre esperienze e idee uniche da condividere e offrire gratuitamente agli eco-viaggiatori pronti a farsi adottare, Foto: Ecobnb/Ella ufficio stampa

Riscoprire l’ospitalità autentica e “condividere” esperienze di viaggio gratuito. È nato con questo obiettivo il premio Adotta un turista, ideato da Ecobnb, community del turismo sostenibile, e IT.A.CÀ migranti e viaggiatori – festival del turismo responsabile.
Giunto alla sua VII edizione, il premio (la scadenza è il 25 maggio 2018) mira a stimolare la creatività, l’innovazione e la condivisione nell’esperienza di viaggio nella convinzione che siano soprattutto le persone che abitano un luogo quelle più adatte a farlo conoscere e scoprire ai visitatori.
«Il cuore del concorso – spiegano gli ideatori – è il concetto di ospitalità, che ha caratterizzato da sempre la storia della civiltà. Sentiamo il bisogno di recuperare e riportare ad oggi l’eredità culturale della xenia greca, secondo cui l’ospitante doveva accogliere lo straniero, e l’ospite, dal canto suo, doveva essere gentile e non invadente, pronto a ricambiare l’ospitalità ricevuta accogliendo qualunque straniero si fosse presentato alla sua porta». Partendo proprio dalla cultura antica dell’ospitalità e promuovendo un nuovo modo di viaggiare sostenibile, rispettoso dei luoghi e delle persone, Adotta un Turista invita i partecipanti a proporre esperienze e idee uniche da condividere e offrire gratuitamente ai turisti pronti a farsi adottare, ovvero persone curiose, interessate a scoprire i luoghi in modo autentico, al di là dei classici elenchi di cose da vedere ed esperienze da fare.

adotta un turista, ecobnb, ecoviaggiatori

Al premio Adotta un turista in palio, ci sono due weekend eco-sostenibili a scelta tra diverse ospitalità eco-friendly in Italia, selezionate da Ecobnb per la loro attenzione nei confronti dell’ambiente, Foto: Ecobnb/Ella ufficio stampa

«I turisti da adottare – spiegano i promotori – sono eco-viaggiatori alla ricerca di nuovi punti di vista, di luoghi meno noti, di persone da conoscere e di esperienze autentiche da condividere».
E nell’era della sharing economy, ospitalità va a braccetto con condivisione. “Oggi – – continuano gli ideatori del premio – si condivide tutto e c’è anche chi applica la sharing economy alle proprie vacanze, scambiando casa, condividendo passaggi, oppure offrendo lavoro in cambio di ospitalità. Soprattutto nel viaggio, la condivisione ha un valore aggiunto, non si condividono solo oggetti ma anche spazi e conoscenze dando vita a uno scambio che arricchisce sia chi accoglie sia chi viene ospitato».
Partecipare al concorso è semplice. Basta proporre un’esperienza autentica descrivendola con un breve testo e un’immagine direttamente sul sito, entro venerdì 25 maggio 2018. Può trattarsi di un pic-nic con prodotti locali, un’ora nel tuo orto, un itinerario in bicicletta o a piedi, una visita al tuo laboratorio artistico, una vacanza nella tua casa. Qualsiasi idea purché sia eco-sostenibile e unica.
Tutte le esperienze proposte dovranno, ovviamente, essere offerte gratuitamente ai viaggiatori che si candidano per provarle. Inoltre, le tre proposte più votate tramite “like” vincono tre soggiorni green per due persone in Italia.
In palio, ci sono due weekend eco-sostenibili a scelta tra diverse ospitalità eco-friendly in Italia, selezionate da Ecobnb per la loro attenzione nei confronti dell’ambiente a un soggiorno di due notti per due persone alla scoperta di Napoli e della costiera Sorrentina. La premiazione avverrà all’interno della 10° edizione di IT.A.CÀ Bologna a fine maggio 2018.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 20342 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1633 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26431 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6353 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1252 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 29747 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 891 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 29748 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 29039 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 952 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 9414 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 29749 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7228 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 29745 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 28163 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 29744 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 21877 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 29746
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY