Wise Society : Attacchi d’ansia? Prova un rimedio omeopatico
SPECIALE : Stress e Lavoro
ARTICOLI Vedi tutti >>

Attacchi d’ansia? Prova un rimedio omeopatico

L'omeopatia può essere un valido aiuto anche contro tutte le manifestazioni dello stress. L'importante è scegliere il rimedio giusto, assumerlo correttamente e, se il disturbo persiste, consultare uno specialista per un trattamento personalizzato

Nicoletta Ripani
10 maggio 2011
http://wisesociety.it/wp-content/uploads/2011/05/4479047672_deb37b977a_b1.jpg

Pills, album di Jacqui Brown/flickrRespiro in affanno. Nodo allo stomaco. Senso di “vuoto” alla testa. Insonnia. Capita sotto stress. E la tentazione di ricorrere ai farmaci è forte. Tanto che in Italia, secondo le ultime statistiche, sono circa dodici milioni le persone che consumano abitualmente ansiolitici. Dati allarmanti, specie se si pensa che molti di questi farmaci alla lunga causano assuefazione ed effetti collaterali dannosi. Eppure un’alternativa c’è. «Per tenere sotto controllo queste manifestazioni ansiose provocate dallo stress, l’omeopatia può rappresentare una soluzione dolce, valida ed efficace» spiega Paola Maggioni, medico e omeopata che  crede nella giusta integrazione fra medicina convenzionale e le pratiche di cura della medicina naturale. «I rimedi omeopatici, se assunti correttamente e con regolarità, funzionano. Soprattutto non hanno conseguenze negative sul fisico e sulla psiche. Occorre precisare però che l’omeopatia, per definizione, è un approccio terapeutico individuale che cerca di curare non soltanto i sintomi del disturbo ma l’individuo nel suo essere globale», aggiunge Maggioni. Per un trattamento personalizzato, quindi, è sempre meglio rivolgersi a un medico omeopata. «Raccomandazione che diventa obbligo nei casi più seri, quando i disagi sono intensi, ripetuti e prolungati nel tempo. Per affrontare i disturbi più lievi, invece, sono molti i rimedi da utilizzare», conclude l’esperta. Ecco quali scegliere, le dosi consigliate, come e quando assumerli.

Ignatia amara è utile per controllare l’eccesso di emotività, per le persone che cambiano improvvisamente umore e per chi si irrita facilmente, anche senza motivo. E’ indicata anche quando ansia e stress sono  provocati da un forte dispiacere o da un lutto.

Irritarsi facilmente, album di maria_lc/flickr

Argentum Nitricum è indicato per lo stress “da fretta”, tipico di persone che vorrebbero concludere velocemente tutto quello che stanno facendo. È consigliato anche a chi non riesce a fermare i pensieri, chi si sente sempre inadeguato, e ai pessimisti. Oppure per chi vive con forte apprensione l’attesa di eventi che devono ancora avvenire, tipo esami, prove, un incontro importante.

Arsenicum album è efficace per gli attacchi d’ansia accompagnati da sensi di colpa o da comportamenti troppo scrupolosi e “rigidi”, per chi è ordinato in modo maniacale, per chi ha la tendenza ad avere idee ossessive. È indicato anche in caso di stress accompagnato da stanchezza fisica e astenia.

Dread, album di xJasonRogersx/flickrAconitum napellus è consigliato quando lo stress provoca ansia improvvisa, agitazione, irrequietezza e paura. Queste forme, spesso, sono caratterizzate anche da tachicardia, palpitazioni, brividi.

Lycopodium clavatum è per quelle forme di stress mascherate dietro atteggiamenti autoritari e collerici, accompagnati da pessimo umore ed eccessiva suscettibilità. Comportamenti che, in genere, esprimono la mancanza di fiducia in se stessi e nelle proprie capacità.

Nux vomica è un rimedio utile contro lo stress dovuto a ritmi frenetici, per chi si sente incapace di conciliare gli impegni lavorativi con quelli personali e quindi vive in uno stato di preoccupazione e di agitazione continua. È ideale anche per chi abusa di caffè, tè, tabacco e soffre di gastrite.

Somministrazione e dosi consigliate

Come indicazione di base, i rimedi vanno assunti in particolari diluizioni. In queste forme di natura psicologica, generalmente si utilizzano alla 30 CH.

Le dosi: 3 granuli per 3 volte al giorno, da assumere mezzora prima o due ore dopo i pasti.

I rimedi omeopatici non vanno deglutiti, ma si lasciano sciogliere lentamente sotto la lingua, una zona molto vascolarizzata che permette un loro assorbimento rapido ed efficace.


© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

4 risposte a Attacchi d’ansia? Prova un rimedio omeopatico

  1. mario

    senta vorrei sapere i prezzi di questi prodotti ,poi se si assumono tutti in breve tempo tra essi

    se si possono toccare con le mani . poi se tovo interessante la cosa avre un punto di riferimento nel bisogno grazie

    • chiarabondioli

      Per i prezzi e ulteriori informazioni le consigliamo di rivolgersi in qualsiasi farmacia che tratti anche rimedi omeopatici. Così potrà avere altri autorevoli consigli

  2. alessandro

    Io soffro di attachi di panico prendo deniban mi sento la testa pesante perche lo sapete

  3. natalia

    Io uso sempre rimedi omeopatici e fitoterapici..sono ottimi..avevo problemi di adp e ora sto bn grazie anche alla psicoterapia

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>