WISE PEOPLE Vedi tutti >>
Virgilio Sieni

Virgilio Sieni

coreografo
Nessuno meglio di lui, eclettico danzatore, può dire che il corpo sia movimento, incotro, vita. E che usare il corpo come forma di ascolto sia fondamentale non solo per chi fa il suo mestiere, ma per tutti noi. Scuotere le nostre posture rigide e prefissate è come imparare di nuovo a camminare per la prima volta e aprirsi, nel nostro viaggio umano, alla novità, alla curiosità e a una nuova conoscenza
Nessuno meglio di lui, eclettico danzatore, può dire che il corpo sia movimento, incotro, vita. E che usare il corpo come forma di ascolto sia fondamentale non solo per chi fa il suo mestiere, ma per tutti noi. Scuotere le nostre posture rigide e prefissate è come imparare di nuovo a camminare per la prima volta e aprirsi, nel nostro viaggio umano, alla novità, alla curiosità e a una nuova conoscenza
Biografia
3 febbraio 2016
Virgilio Sieni, coreografo e danzatore fiorentino, si è formato nella danza classica e contemporanea ad Amsterdam, New York e Tokyo. Nel 1983 ha fondato la compagnia Parco Butterfly, trasformata nel 1992 in Compagnia Virgilio Sieni, riconosciuta oggi a livello internazionale come una delle maggiori realtà europee nel campo, legata ai più importanti teatri e festival europei, che affianca alla creazione di spettacoli un programma di ricerca, studio, diffusione del linguaggio coreografico contemporaneo. Ha creato coreografie per le  principali istituzioni teatrali italiane; tra queste ultime ricordiamo: La natura delle cose (2008), e Tristi Tropici, ispirato ai testi di Claude Lévi-Strauss (2010). Dal 2003 dirige a Firenze CANGO Cantieri Goldonetta: uno spazio per le pratiche del corpo e la ricerca sui linguaggi contemporanei dell’arte. Nel 2007 ha fondato l’Accademia sull’arte del gesto; il suo progetto Diario fisico di un viaggio è stato rappresentato a Santiago del Cile nel 2011.