Enel
In uno scenario complesso e mutevole, Enel si apre sempre più a un nuovo modo di pensare all’energia, più accessibile, più innovativo e basato sulla creazione di valore con le comunità in cui opera. Attraverso l’ascolto di nuove idee e stimoli dalle persone che lavorano o collaborano con Enel si valorizzano talenti e diversità.
Abbiamo una grande responsabilità, ma anche una grande opportunità per migliorare la vita delle persone e pensiamo che il nostro ruolo ci consenta di farlo.
Da vecchie centrali elettriche nascono nuove idee

Il modo di produrre elettricità sta cambiando. L’evoluzione del mercato, lo sviluppo delle fonti rinnovabili e il progresso tecnologico della rete di distribuzione stanno portando a una trasformazione complessiva dell’intero settore elettrico a partire dalle centrali di generazione tradizionali. La loro funzione viene ripensata per tener conto delle crescenti esigenze di sostenibilità ambientale, efficienza energetica e competitività che interessano sia il singolo cittadino sia le aziende elettriche.

Si è ribaltato il paradigma tradizionale che vedeva l’elettricità generata nelle grandi centrali, trasmessa sulle reti di altissima e alta tensione e, infine, distribuita ai clienti in media e bassa tensione.

Futur-E è il progetto di Enel per la riconversione e valorizzazione di 23 impianti in Italia (di cui 2 già riconvertiti) con una potenza complessiva di circa 13 GW (giga watt), non più competitivi sul mercato energetico nazionale. Nasce con l’obiettivo di ripensare l’utilizzo di questi impianti industriali non più produttivi e trasformarli in nuove forme di vita nel cuore delle loro comunità, convertendoli in attività più innovative e sostenibili. Un approccio in linea con la nuova filosofia Open Power di Enel che porta l’azienda a collaborare con le comunità locali e assicurare che queste nuove forme soddisfino le reali esigenze delle persone. Il dialogo con comunità e istituzioni locali, intrapreso da Futur-E per dare nuova vita agli impianti coinvolti dal programma, sta prendendo molte forme: concorsi, laboratori di idee, tavoli di lavoro.

Attraverso la piattaforma di Futur-E (www.futur-e.it) tutti gli stakeholder hanno accesso in maniera chiara e trasparente alle informazioni sul progetto, facilitando la partecipazione di tutti gli attori potenzialmente interessati alle iniziative di riqualificazione dei siti. Un modalità per guidare in maniera responsabile la transizione in atto nel settore energetico, creando le basi per favorire nuove opportunità di business e di sviluppo per il territorio promuovendo le eccellenze e il patrimonio naturalistico, culturale e artistico.