Vedi tutti >>
OSRAM
multinazionale prodotti per l'illuminazione

Società controllata da Siemens, è uno dei due principali produttori mondiali di illuminazione. Una multinazionale hi-tech con un fatturato di 5,3 miliardi di euro nel 2013 e che conta più di 35mila dipendenti. In Italia l’azienda ha sede a Milano e due siti produttivi a Treviso e a Bari: le più importanti fabbriche italiane di alimentatori elettronici, moduli LED e lampade fluorescenti.

L’attenzione all’ambiente di OSRAM non si concretizza solo in prodotti e processi ecocompatibili. La responsabilità sociale del gruppo ha trovato sbocco anche in progetti culturali quali l’illuminazione di molti monumenti e piazze italiane, dalla Cappella degli Scrovegni di Giotto a Padova e la Cappella Teodolinda del Duomo di Monza, ai teleri del Tintoretto (nella Sala Terrena della Scuola Grande di San Rocco a Venezia) e oltre a 14 chiese milanesi.

OSRAM è entrata nel 2014, a circa un anno dalla quotazione in borsa, a far parte del prestigioso Dow Jones Sustainability Index World, che comprende le aziende che soddisfano criteri sostanziali di sostenibilità nei settori economico, ecologico e sociale: la decisione è il risultato dell’analisi dettagliata di diversi criteri di sostenibilità, per i quali OSRAM rientra nel 10% delle aziende più virtuose nel settore “Electrical Components & Equipment”.

Efficienza e risparmio energetico

Oltre il 70% del volume delle vendite di OSRAM proviene da prodotti efficienti. Le lampade, di elevata qualità e grazie alla lunga durata, permettono di risparmiare denaro, perché si sostituiscono meno spesso; inoltre consumano poca energia e minimizzano i costi di esercizio. Un semplice programma permette di calcolare quanto si può risparmiare, cambiando il proprio sistema di illuminazione domestica, in termini di consumi, costi ed emissioni di CO2.

La società investe sulla ricerca: frutto di questo impegno è, ad esempio, il lavoro dei suoi ricercatori che nel 2014 sono riusciti a realizzare per la prima volta un “nano LED 3D” a luce bianca. Stando alle previsioni, tra alcuni anni la nuova tecnologia dovrebbe essere pronta per la produzione in serie che promette migliori performance e rispamio: a parità di substrato, il prototipo ha una superficie da cinque a dieci volte più ampia dei chip LED attuali ed è quindi in grado di generare molta più luce in rapporto all’area della base. Inoltre, in futuro l’efficienza luminosa sarà aumentata del 10% circa.

Sostenibilità

Dal 2008 l’azienda gestisce un progetto unico a livello mondiale “Off-Grid Lighting”, il cui obiettivo è fornire illuminazione off grid (senza collegamento alla rete elettrica) alle popolazioni del lago Vittoria, in Kenya. Gli abitanti risparmiano denaro e proteggono l’ambiente, ricaricando le batterie delle lampade a risparmio di energia e altri dispositivi elettrici presso apposite stazioni energetiche. Con l’abolizione delle vecchie lampade a cherosene, i pescatori della zona evitano di produrre tonnellate di CO2.

Il progetto Global LEAP

L’azienda è una delle prime al mondo a partecipare all’iniziativa Global LEAP (Global Lighting and Energy Access Partnership) promossa dall’ONU, dalla Banca Mondiale e lanciata ufficialmente a Londra il 26 aprile 2012. Uno degli obiettivi principali è rendere accessibile l’illuminazione sostenibile ed efficiente a tutta la popolazione mondiale (attualmente solo un quarto degli abitanti del Pianeta ne può usufruire) attraverso il trasferimento di conoscenze e la condivisione delle soluzioni. Per ottenere questo risultato OSRAM collabora con governi e aziende, consolidando il proprio impegno a favore della sostenibilità.

OSRAM su WiseSociety