Vedi tutti >>
Lexmark International
multinazionale informatica

Il colosso statunitense fondato nel 1991 produce accessori per stampanti, hardware e software, ma anche soluzioni e servizi di business e per l’industria. Ha sedi in tutto il mondo, oltre 13mila dipendenti e ricavi per 3,7 miliardi di dollari nel 2014. I suoi prodotti consentono ai clienti di ridurre il numero di stampa e incrementare il risparmio.

Ha una solida reputazione di multinazionale socialmente responsabile perché si impegna concretamente a mantenere le migliori pratiche per la sostenibilità, cercando di soppesare le necessità economiche, ambientali e sociali. Inoltre s’impegna a essere un’azienda con un forte rispetto per i diritti umani, le condizioni di lavoro sicuro e le pratiche aziendali corrette.

Nel 2016 Lexmark è stata acquisita da un consorzio di investitori cinesi di cui il partner principale e tecnologico è Apex Technology, oltre alla private equity Pag, di Hong Kong, e alla conglomerata Legend Holdings.

Responsabilità sociale d’impresa

Negli uffici Lexmark di tutto il mondo è affisso in bella vista il documento “Vision & Values” per ricordare a dipendenti, clienti e partner la filosofia dell’azienda e il suo impegno nella CSR ispirata a una serie di valori fondamentali che vanno dal rispetto reciproco all’integrità, dal senso civico alla soddisfazione e sicurezza sul lavoro, dalla ricerca dell’eccellenza all’impegno nei confronti del cliente.

Non solo: alla responsabilità sociale di impresa Lexmark international ha dedicato un sito web specifico (http://csr.lexmark.com) in cui dà notizia su quanto svolto.

Risorse umane

Lexmark è convinta che la qualità dei prodotti e dei servizi, la costanza della produzione e lo stato d’animo dei lavoratori siano migliorati da un ambiente di lavoro salubre e sicuro. A questo scopo vengono proposti programmi di salute e sicurezza negli impianti in tutto il mondo. La multinazionale si batte anche per la valorizzazione e il rispetto delle differenze individuali dei propri dipendenti, clienti e partner commerciali convinti che una forza lavoro diversificata crei un ambiente di lavoro migliore e un vantaggio competitivo per l’azienda.

Attenzione all’ambiente

L’azienda è ovunque molto attenta al rispetto dell’ambiente al punto da far ruotare la propria strategia attorno al concetto “print less, save more”. Partendo da questo concetto Lexmark, oltre che come fornitore di hardware, si pone anche in qualità di consulente cercando di trasmettere ai clienti l’importanza di stampare solo i documenti realmente necessari, offrendo soluzioni di gestione che consentano di valutare i file da produrre su carta. L’azienda ha inoltre avviato programmi gratuiti di raccolta cartucce e dispositivi usati.

L’impegno dell’azienda è stato riconosciuto anche attraverso diversi riconoscimenti: per esempio, per il processo di riciclaggio delle cartucce, nel 2012 ha ricevuto il premio Manufacturing Leadership 100 per la sostenibilità del Manufacturing Leadership Council. Lexmark è stata anche nominata High Achiever nella categoria della sostenibilità con il punteggio più alto di tutti i vincitori. Inoltre per il terzo anno consecutivo, la rivista Corporate Responsibility Magazine ha citato Lexmark nell’elenco delle “100 aziende più impegnate per responsabilità sociale” per la sua dedizione ai diritti ambientali e umani.

Nel 2013, per la seconda volta Lexmark ha ottenuto il premio Manufacturing Leadership 100 per la sostenibilità per aver ideato un imballaggio innovativo che utilizza la carta recuperata durante la produzione delle cartucce allo scopo di creare i cuscinetti di imballaggio che proteggono le cartucce di toner durante la spedizione. I prodotti Lexmark hanno anche ottenuto molte certificazioni ecologiche, tra cui Blue Angel in Germania, EPEAT ed Energy Star negli Stati Uniti.

Sede ecosostenibile

Luminosa, spaziosa, eco-sostenibile. È dal 2010 la nuova sede di Lexmark Italia a Milano (in via Spadolini) che ripropone i concetti green più cari all’azienda. Gli spazi, a risparmio energetico, sono stati denominati “terra, acqua, ghiaccio, foresta e oasi” scegliendo materiali al basso impatto ambientale, non nocivi, con utilizzo di vetro riciclato e arredi in legno proveniente da foreste certificate.