Vedi tutti >>
Intesa Sanpaolo
Gruppo bancario

Gruppo bancario nato dalla fusione di Banca Intesa e Sanpaolo IMI, Intesa Sanpaolo si colloca tra i primissimi gruppi bancari dell’eurozona con una capitalizzazione di mercato di 40,5 miliardi di euro.

È protagonista in Italia in tutti i settori di attività (retail, corporate e wealth management), offrendo i propri servizi a 11,1 milioni di clienti mediante una rete di oltre 4.500 sportelli presenti su tutto il territorio nazionale.

Intesa Sanpaolo conferma l’importanza della responsabilità sociale di impresa come parte integrante della sua strategia e considera l’ambiente – e il tema più specifico del cambiamento climatico – come parte fondamentale di una strategia sociale e ambientale più ampia che prevede l’integrazione della Csr in tutte le strutture e le banche del Gruppo.

Sostenibilità

Intesa Sanpaolo vuole essere un intermediario finanziario responsabile che genera valore collettivo, consapevole che l’innovazione, lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi e la responsabilità delle imprese possono contribuire alla riduzione degli impatti sulla società di fenomeni quali il cambiamento climatico e la drammatica crescita delle disuguaglianze sociali.

Da questa consapevolezza deriva l’adesione a importanti iniziative internazionali, quali il Global Compact delle Nazioni Unite e gli Equator Principles, volte a promuovere il dialogo fra imprese, organismi sovranazionali e società civile e a perseguire il rispetto dell’ambiente e dei diritti umani.

Questo è il concetto di sostenibilità nel quale Intesa Sanpaolo si riconosce e il Piano industriale 2014-2017 dimostra la sempre maggiore integrazione delle tematiche di responsabilità sociale e ambientale con la sua strategia di business e declina il ruolo che il Gruppo deve avere nei territori in cui opera.

Attenzione all’ambiente

Per quanto riguarda l’attenzione e la tutela dell’ambiente, Intesa Sanpaolo è consapevole dell’importanza di perseguire una strategia chiara ed efficace per contrastare il cambiamento climatico e di fissare precisi obiettivi qualitativi e quantitativi.

Per quanto riguarda gli impegni concreti si segnalano: l’acquisto di energia elettrica da fonti rinnovabili; la realizzazione di azioni di ottimizzazione ed efficienza energetica; una gestione responsabile degli impatti ambientali ed energetici attraverso il Sistema di gestione ambiente (di cui si è dotata ai sensi della norma Uni En Iso 14001:2004) e dal giugno 2010, prima banca italiana, lo ha integrato con un Sistema di gestione dell’energia (dal 2012 certificato Uni Cei En Iso 50001:2011).

Inoltre fin dal 2007 risponde in maniera puntuale alle richieste del Carbon disclosure project. Grazie all’efficace approccio strategico al tema della riduzione delle emissioni, Intesa Sanpaolo è stata inclusa nell’indice globale The A list: The CDP Climate Logo CDP Climate Performance Leadership 2015 Performance Leadership Index 2014 e nell’Italian Climate Change Disclosure Leadership Index 2015.